Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 130 del 24/12/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 130 del 24/12/2018
Scarica versione stampabile Deliberazione Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale

Bur n. 130 del 24 dicembre 2018


Materia: Consiglio regionale

Deliberazione dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale n. 87 del 28 novembre 2018

Nuova denominazione e graduazione della struttura dirigenziale di secondo livello (ufficio) del Servizio per la comunicazione.

A. L’attuazione delle cosiddette Seconde deleghe di Agcom

Con la propria deliberazione n. 6 del 18 gennaio 2017 l’Ufficio di presidenza ha aderito al processo di conferimento di funzioni delegate – deleghe c.d. di seconda fase – da parte dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) e il Comitato regionale per le comunicazioni Veneto (Corecom).

Con la propria deliberazione n. 8 del 6 febbraio 2018 l’Ufficio di presidenza ha approvato la Convenzione per il conferimento e l’esercizio della delega di funzioni ai comitati regionali per le comunicazioni.

In data 26 marzo 2018 il Presidente dell’Agcom e il Presidente del Corecom hanno siglato la Convenzione per il conferimento e l’esercizio della delega di funzioni.

Per l’attuazione di tale conferimento ed in particolare per l’attivazione delle funzioni delegate – deleghe c.d. di seconda fase, che non erano incluse nella previgente convenzione, sono in corso di assegnazione all’ufficio che garantisce il supporto del Corecom le necessarie risorse, in particolare di personale.

B. Le strutture organizzative a supporto del Corecom

Con la deliberazione n. 46 del 19 luglio 2016 l’Ufficio di presidenza ha ridefinito le attribuzioni dei servizi consiliari costituiti dall’Ufficio di presidenza con la deliberazione n. 60 del 18 luglio 2013, rinviando a successivo provvedimento le modifiche delle strutture dirigenziali uffici e posizioni dirigenziali individuali sulla base delle eventuali proposte presentate dai dirigenti dei servizi consiliari ai sensi dell’articolo 19, comma 2, lettera b) della lr 53/2012. Con tale provvedimento sono state assegnate al Servizio per la comunicazione le funzioni di supporto al Corecom e la struttura dirigenziale già esistente Ufficio Diritti della persona ridefinendone le attribuzioni e competenze da “Supporti tecnico-amministrativi alle attività del Corecom e del Difensore civico regionale” a “Supporti tecnico-amministrativi alle attività del Corecom”.

Con la deliberazione n. 65 del 12 ottobre 2016 l’Ufficio di presidenza ha approvato la nuova graduazione della suddetta struttura, in ragione delle suddette modifiche di attribuzioni e competenze, come segue:

parametri di riferimento

complessità organizzativa e gestionale della struttura

dimensione risorse finanziarie, strumentali ed umane a disposizione

dimensione e rilevanza istituzionale referenti e destinatari interni ed esterni dell'attività della struttura

totale punteggio

graduazione

Ufficio

 

 

 

 

 

Ufficio Diritti della persona (in sigla UPERS)

1

1

1

3

U3

 

C. La disciplina delle posizioni dirigenziali individuali e degli uffici

Le strutture dirigenziali di secondo livello sono così disciplinate dalla legge regionale 31 dicembre 2012, n. 53:

Art. 23 - Uffici.

1. Allo scopo di garantire efficacia ed economicità nello svolgimento di funzioni omogenee di particolare rilievo, l’Ufficio di presidenza può costituire nell’ambito dei servizi consiliari e della Segreteria generale, unità organizzative denominate uffici alle quali è preposto, salvo quanto disposto dall’articolo 31, un dirigente del Consiglio nominato dall’Ufficio di presidenza.

2. Competono ai dirigenti degli uffici le funzioni definite dal regolamento interno di amministrazione ed organizzazione e dagli atti di organizzazione.

Art. 24 - Posizioni dirigenziali individuali.

1. Per lo svolgimento di attività a contenuto specialistico, l’Ufficio di presidenza può costituire posizioni dirigenziali individuali nell’ambito dei servizi consiliari e della Segreteria generale.

2. Le posizioni dirigenziali individuali sono attribuite dall’Ufficio di presidenza, salvo quanto disposto dall’articolo 31, ad un dirigente del Consiglio.

La costituzione di tali strutture spetta all’Ufficio di presidenza su proposta del Segretario generale e dei dirigenti dei servizi consiliari, per quanto di rispettiva competenza:

Art. 10 - Competenze dell’Ufficio di presidenza.

[…]

5. All’Ufficio di presidenza spettano:

[…]

e)   la nomina dei dirigenti del Consiglio regionale e, su proposta del Segretario generale, la loro valutazione;

f)    la costituzione di uffici e posizioni dirigenziali individuali e la determinazione delle rispettive competenze, su proposta del dirigente capo servizio interessato o del Segretario generale per le strutture a lui direttamente afferenti;

Art. 19 - Attribuzioni dei dirigenti capi dei servizi.

[…]

2.   In particolare, i dirigenti capi dei servizi, oltre ad assumere gli atti di gestione del personale assegnato al servizio e su proposta del dirigente interessato per il personale assegnato all’ufficio, esercitano le seguenti funzioni:

[…]

b)   propongono all’Ufficio di presidenza la costituzione di uffici e posizioni dirigenziali individuali e le loro rispettive competenze […]

D.  La ridenominazione e la rigraduazione della struttura dirigenziale di secondo livello (ufficio) a supporto del Corecom

Con il presente provvedimento, si accoglie l’allegata proposta formulata dal dirigente del Servizio per la comunicazione ai sensi dell’articolo 19, comma 2, lettera c), di ridenominare e rigraduare la posizione dirigenziale in oggetto in considerazione della maggiore complessità della struttura e della maggiore dimensione delle risorse a disposizione conseguenti all’attivazione delle deleghe c.d. di seconda fase descritta al punto A), ferme restando le attribuzioni e competenze assegnate con la deliberazione n. 46 del 19 luglio 2016, come segue:

Denominazione Ufficio

complessità organizzativa e gestionale della struttura

dimensione risorse finanziarie, strumentali ed umane a disposizione

dimensione e rilevanza istituzionale referenti e destinatari interni ed esterni dell'attività della struttura

totale punteggio

graduazione

Ufficio Supporto Corecom (in sigla UCORECOM)

4

2

1

7

U1

 

La presente graduazione è determinata secondo i criteri approvati con la deliberazione n. 79 del 22 agosto 2013.

Tutto ciò premesso, il Relatore propone di sottoporre all’approvazione dell’Ufficio di presidenza il seguente provvedimento.

 

L'UFFICIO DI PRESIDENZA

-  vista la lr 53/2012;

-  a voti unanimi e palesi;

delibera

1)    di approvare quale parte integrante e sostanziale del presente atto quanto riportato in premessa;

2)    di ridefinire, con decorrenza dal 1 dicembre 2018, la denominazione e la graduazione dell’Ufficio Diritti della persona, secondo i criteri approvati con la deliberazione n. 79 del 22 agosto 2013, ), ferme restando le attribuzioni e competenze assegnate con la deliberazione n. 46 del 19 luglio 2016, come segue:

Denominazione

Ufficio

complessità organizzativa e gestionale della struttura

dimensione risorse finanziarie, strumentali ed umane a disposizione

dimensione e rilevanza istituzionale referenti e destinatari interni ed esterni dell'attività della struttura

totale punteggio

graduazione

Ufficio Supporto Corecom (in sigla UCORECOM)

4

2

1

7

U1

 

3)    di trasmettere la presente deliberazione alla Direzione organizzazione e personale per gli adempimenti di competenza;

4)    di pubblicare nel BURVET la presente deliberazione in forma integrale, a cura della Segreteria generale.

(seguono allegati)

087_SG_ORGANIZZAZIONE_AMMINISTRATIVA_-_ALLEGATO_384548.pdf

Torna indietro