Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 66 del 21/06/2019
Scarica la versione firmata del BUR n. 66 del 21/06/2019
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 66 del 21 giugno 2019


Materia: Energia e industria

Deliberazione della Giunta Regionale n. 840 del 19 giugno 2019

Approvazione del bando di incentivazione dei sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici - anno 2019. L.R. 43/2018 art. 5. Deliberazione/CR n. 57 del 28 maggio 2019.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si approva il bando di incentivazione dei sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici. L’iniziativa è realizzata nell’ambito delle azioni previste nel Piano Energetico Regionale sulle Fonti Rinnovabili, Risparmio ed Efficienza Energetici (PERFER), adottato con Deliberazione del Consiglio Regionale n. 6 del 9 febbraio 2017.

L'Assessore Roberto Marcato riferisce quanto segue.

Conformemente agli indirizzi comunitari in tema di fonti rinnovabili, risparmio ed efficienza energetica ed in particolare a quanto previsto dalla direttiva 2009/28/CE del 23 aprile 2009 sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili e dalla direttiva 2012/27/UE del 25 ottobre 2012 sull'efficienza energetica, la Regione del Veneto con il Piano Energetico Regionale sulle Fonti Rinnovabili, Risparmio ed Efficienza Energetici (PERFER), adottato con Deliberazione del Consiglio Regionale n. 6 del 9 febbraio 2017, favorisce la realizzazione di iniziative a favore dell’uso razionale dell’energia, della riduzione dei consumi energetici e dello sviluppo sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili.

Nell’ambito delle azioni previste dal PERFER e volte ad efficientare il patrimonio edilizio esistente e la diffusione sostenibile delle fonti rinnovabili, la Giunta regionale intende fornire supporto all’utilizzo di sistemi di accumulo dell’energia prodotta da fonti rinnovabili.

L’art. 5 del Collegato alla Legge di Stabilità Regionale 2019 approvata con Legge regionale 14 dicembre 2018, n. 43 autorizza la Giunta regionale a concedere contributi a fondo perduto, a favore di soggetti privati residenti in Veneto, per l’acquisto e l’installazione di sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici al fine del contenimento del consumo energetico.

Tale intervento consente tra l’altro di:

- aumentare l’autoconsumo di energia

- favorire la stabilità della rete

nell’ottica di un complessivo aumento della generazione distribuita.

Favorisce inoltre un effetto volano sul tessuto produttivo sia della Regione del Veneto che extraregionale.

Per tale motivo la Giunta Regionale ritiene di promuovere un "Bando di incentivazione dei sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici", secondo le modalità ed i criteri indicati dal  bando di cui all' Allegato A al presente provvedimento e la modulistica (Allegato A1 “Schema di domanda di contributo”, Allegato A2 “Dichiarazione dell’installatore del sistema di accumulo” e l’ Allegato A3 “Domanda di erogazione contributo”) che costituiscono parte integrante dello stesso.

Nel dettaglio si prevede l’assegnazione di un contributo a fondo perduto, con un importo massimo concedibile pari a euro 3.000,00 (tremilaeuro/00) e variabile fino al 50% delle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di un sistema di accumulo a servizio di un impianto fotovoltaico di utenza domestica.

L’intervento dovrà essere realizzato nel 2019 e le spese dovranno essere sostenute a decorrere dal 1 gennaio 2019; gli interventi dovranno inoltre essere realizzati e rendicontati entro il 13 dicembre 2019.

Il contributo è concesso mediante una procedura a sportello per via telematica.

La domanda di partecipazione potrà essere presentata solo ed esclusivamente da privati cittadini che sono titolari, ovvero che saranno titolari nei limiti temporali di cui all’ Allegato A “Bando”, di un impianto fotovoltaico installato su edifici o a terra nel territorio della Regione del Veneto per l’acquisto e installazione di un sistema di accumulo, così come definito nel Bando, di energia elettrica prodotta dal medesimo impianto fotovoltaico.

La domanda di partecipazione potrà essere presentata esclusivamente dal soggetto titolare dell’impianto fotovoltaico che ha sostenuto o sosterrà la spesa per l’acquisto e installazione del sistema di accumulo di cui sopra e sia quindi intestatario delle relative fatture e bonifici di pagamento.

Si determina in euro 2.000.000,00 (duemilioni/00 euro) l'importo massimo delle obbligazioni di spesa alla cui assunzione provvederà con propri atti il Direttore della Direzione Ricerca Innovazione ed Energia, disponendo la copertura finanziaria come segue:

• per euro 1.000.000,00 (unmilione/00 euro) a carico dei fondi stanziati sul capitolo di spesa n. 103770 denominato "Interventi per la promozione dell'utilizzo dei sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici - risorse libere - contributi agli investimenti (art. 5, L.R. 14/12/2018, n.43)" del bilancio regionale per la corrente annualità, che presenta sufficiente disponibilità

• per euro 1.000.000,00 (unmilione/00 euro) a carico dei fondi stanziati sul capitolo di spesa n. 103920 denominato “Interventi per la promozione dell'utilizzo dei sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici - risorse vincolate - contributi agli investimenti (art. 5, L.R. 14/12/2018, n.43)” del bilancio regionale per la corrente annualità, che presenta sufficiente disponibilità

e a favore dei soggetti privati residenti in Veneto che presenteranno istanza, per la partecipazione al “Bando di per la concessione di contributi finalizzati all’acquisto di sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici" di cui all' Allegato A “Bando”, secondo la modulistica di cui all' Allegato A1 “Schema di domanda di contributo”, all' Allegato A2 “Dichiarazione dell’installatore del sistema di accumulo” e all' Allegato A3 “Domanda di erogazione contributo”.

L’attività in argomento rientra peraltro nelle attività previste nel DEFR 2019-2021 alla Missione 17 "Energia e diversificazione delle fonti energetiche", Programma 01 "Fonti energetiche" obiettivo 17.01.01 intitolato “Valorizzare il coordinamento e lo sviluppo partenariale di iniziative nel settore dell’energia nel territorio”. Si propone infine di incaricare la Direzione Ricerca Innovazione ed Energia per l'esecuzione del presente atto e di demandare alla medesima la gestione di tutti gli adempimenti necessari e conseguenti per l’attuazione del Bando di cui all’ Allegato A, che attesta anche che le spese derivanti dal Bando in argomento non sono assoggettabili ai vincoli posti dalla L.R. 1/2011.

Si propone quindi, di approvare detto Bando che riporta le modalità per la presentazione della domanda, i criteri per la predisposizione della graduatoria e l'assegnazione dei contributi ai soggetti che presenteranno istanza di partecipazione, come indicato nell' Allegato A al presente provvedimento, e la relativa modulistica (Allegato A1 “Schema di domanda di contributo”, Allegato A2 “Dichiarazione dell’installatore del sistema di accumulo” e l’ Allegato A3 “Domanda di erogazione contributo”) che costituiscono parte integrante dello stesso.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTE la direttiva 2009/28/CE del 23 aprile 2009 sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili e la direttiva 2012/27/UE del 25 ottobre 2012 sull'efficienza energetica;

VISTA la Legge regionale 7 gennaio 2011, n. 1;

VISTO il Decreto Legislativo 28/2011 che attua la direttiva 2009/28/CE e definisce gli obblighi minimi di copertura dei fabbisogni energetici degli edifici con fonti rinnovabili;

VISTA la Legge 90/2013 che modifica il Decreto Legislativo 192/2005 fornendo nuove indicazioni per l’efficienza energetica degli edifici, in attuazione della direttiva 2010/31/UE;

VISTA la Legge n. 145 del 30 dicembre 2018 (legge di Bilancio 2019) che ha confermato la proroga delle detrazioni fiscali del 50% per le ristrutturazioni edilizie, tra le quali sono compresi anche gli interventi effettuati per il conseguimento di risparmi energetici;

VISTA la Deliberazione del Consiglio Regionale n. 6 del 9 febbraio 2017 di approvazione del “Piano energetico regionale - Fonti rinnovabili, risparmio energetico ed efficienza energetica (PERFER)”;

VISTA la Legge regionale n. 16 del 2018;

VISTO l’articolo 5 della Legge Regionale n. 43 del 2018;

Vista la propria deliberazione/CR n. 57 del 28 maggio 2019;

Visto il parere della Terza Commissione consiliare rilasciato in data 5/6/2019 (Parere n. 423 - prot. n. 8247 del 6/6/2019);

VISTO l'articolo 2 comma 2 della Legge Regionale n. 54 del 31 dicembre 2012.

delibera

  1. di dare atto che le premesse costituiscono parte integrante del presente atto;
  2. di approvare l’ Allegato A “Bando”, l’ Allegato A1 “Schema di domanda di contributo”, l’ Allegato A2 “Dichiarazione dell’installatore del sistema di accumulo” e l’ Allegato A3 “Domanda di erogazione contributo” che costituiscono parte integrante del presente provvedimento;
  3. di determinare in euro 2.000.000,00 (duemilioni/00 euro) l’importo massimo delle obbligazioni di spesa alla cui assunzione provvederà con propri atti il Direttore della Direzione Ricerca Innovazione ed Energia, entro il corrente esercizio, disponendo la copertura finanziaria per euro 1.000.000,00 (unmilione/00 euro) a carico dei fondi stanziati sul capitolo di spesa n. 103770 denominato "Interventi per la promozione dell'utilizzo dei sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici - risorse libere - contributi agli investimenti (art. 5, L.R. 14/12/2018, n.43)" e per euro 1.000.000,00 (unmilione/00 euro) a carico dei fondi stanziati sul capitolo di spesa n. 103920 denominato “Interventi per la promozione dell'utilizzo dei sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici - risorse vincolate - contributi agli investimenti (art. 5, L.R. 14/12/2018, n.43)”
  4. di dare atto che la Direzione Ricerca Innovazione ed Energia, a cui sono stati assegnati i capitoli di cui al precedente punto, ha attestato che i medesimi presentano sufficiente capienza;
  5. di dare atto che la spesa di cui si prevede l’impegno con il presente atto non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della LR 1/2011;
  6. di incaricare il Direttore della Direzione Ricerca Innovazione ed Energia dell’esecuzione del presente atto e di demandare al medesimo la gestione di tutti gli adempimenti necessari e conseguenti per l'attuazione del presente provvedimento, secondo quanto descritto in premessa e gli allegati;
  7. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’articolo 26 c. 1 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33;
  8. di pubblicare il presente atto nel Bollettino ufficiale della Regione.

(seguono allegati)

Dgr_840_19_AllegatoA0_397160.pdf
Dgr_840_19_AllegatoA1_397160.pdf
Dgr_840_19_AllegatoA2_397160.pdf
Dgr_840_19_AllegatoA3_397160.pdf

Torna indietro