Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 65 del 18 giugno 2019


Materia: Sanità e igiene pubblica

Deliberazione della Giunta Regionale n. 759 del 04 giugno 2019

Assegnazione alle aziende ULSS delle risorse finanziarie della Regione per attività e servizi socio-sanitari - anno 2019. Legge regionale 13 aprile 2001 n. 11, art. 133 e Legge regionale n. 30 del 18 dicembre 2009.

Note per la trasparenza

Il provvedimento attua il riparto alle aziende ULSS per la gestione dei servizi sociosanitari dell'anno 2019.

L'Assessore Manuela Lanzarin riferisce quanto segue.

Al fine di sostenere le aziende ULSS nella realizzazione degli interventi in ambito territoriale a valenza socio-sanitaria, conformi alla programmazione regionale e a quella attuativa locale specificata nei Piani di Zona, la Giunta regionale ha negli anni provveduto ad erogare alle medesime aziende appositi finanziamenti reperiti nel quadro delle disponibilità del bilancio regionale.

I criteri considerati nella ripartizione delle predette disponibilità finanziarie tra le aziende ULSS si sono consolidati attorno alle seguenti tre variabili:

-  valore medio delle assegnazioni storicamente riconosciute;

-  popolazione residente;

-  correttivo per i maggiori costi nell'erogazione dei servizi in determinate aree disagiate (montagna, laguna e isole).

La composizione dei predetti criteri seguita nel tempo ha di fatto determinato una formula di riparto in cui ha prevalso il criterio storico, generando sperequazioni tra i vari ambiti territoriali.

Con DGR n. 1997 del 6/12/2017 di riparto del finanziamento destinato alle Aziende ULSS per la gestione dei servizi socio-sanitari dell'anno 2017, la Giunta regionale ha convenuto sulla necessità di prevedere un intervento di riequilibrio e armonizzazione territoriale, aggiornando la formula di riparto richiamata attraverso una quota finanziaria incrementale di 3 milioni di euro, ripartita secondo un criterio di riequilibrio territoriale, integrativa delle risorse storicamente consolidate pari a 18 milioni di euro.

Per l'esercizio 2018, con la D.G.R. n. 1736 del 19/11/2018, lo stanziamento destinato al concorso finanziario regionale alle attività socio-sanitarie gestite dalle Aziende ULSS ammontava a complessivi € 21.000.000,00, ripartito tra le Aziende ULSS confermando le quote di riparto di cui alla DGR n. 1997 del 6/12/2017.

Anche per il corrente esercizio 2019 il concorso finanziario regionale alle attività socio-sanitarie gestite dalla Aziende ULSS, nell’ambito dei finanziamenti di spesa corrente per il finanziamento dei LEA, ammonta a complessivi € 21.000.000,00, ripartito come da Allegato A, parte integrante del presente provvedimento.

Nel suddetto riparto si è tenuto conto del passaggio dell'assistenza sanitaria dei residenti del Comune di  Cavallino Treporti (Ve) dall'Azienda Ulss 3 Serenissima a quella dell'Azienda Ulss 4 Veneto Orientale, nonchè dell'aggregazione del Comune di Sappada, ex Azienda Ulss 1 Dolomiti, alla Regione Friuli Venezia Giulia.

Le suddette risorse costituiscono il finanziamento massimo di € 21.000.000,00, linea di spesa 0118 “Interventi in ambito territoriale”, per il corrente esercizio e la sua copertura è assicurata dalle risorse per i finanziamenti della GSA stanziate sul capitolo di spesa 103285 "Spesa sanitaria corrente per il finanziamento dei LEA (L.R. 14/9/1994, n. 55 - art. 20, co. 1.B, lett. A, d.lgs. 23/6/2011, n. 118 - L.R.25/10/2016, n. 19)" del bilancio regionale 2019-2021, già erogate ad Azienda Zero in base a quanto disposto dalla DGR n. 38 del 21/01/2019 e dal DDR n. 3 del 31/01/2019.

Relativamente al fondo succitato, si conferisce mandato a quest'ultima di procedere al trasferimento alle aziende ULSS delle quote di riparto riportate nell'Allegato A.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

Visto il D.Lgs. 23/06/2011, n. 118, in particolare l’art. 20 "Trasparenza dei conti sanitari e finalizzazione delle risorse al finanziamento dei singoli servizi sanitari regionali" e il successivo D.Lgs. 10/08/2014, n. 126;

Visto il D.L. 19/6/2015, n. 78 convertito in legge, con modificazioni, dalla Legge 6/8/2015, n. 125;

Vista la L.R. 18/12/2009, n. 30 "Disposizioni per la istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza e per la sua disciplina";

Vista la L.R. 28/12/2018, n. 48 "Piano socio sanitario regionale 2019-2023";

Vista la L.R. 21/12/2018, n. 45 "Bilancio di Previsione 2019-2021";

Vista la L.R. 25/10/2016, n. 19 "Istituzione dell'ente di governance della sanità regionale veneta denominata "Azienda per il governo della sanità della Regione del Veneto - Azienda Zero". Disposizioni per la individuazione dei nuovi ambiti territoriali delle Aziende ULSS";

Richiamata la D.G.R. n. 2901 del 30 dicembre 2013;

Vista la DGR n. 286 del 14/03/2017;

Richiamata la D.G.R. n. 1997 del 6/12/2017;

Richiamata la D.G.R. n. 1736 del 19/11/2018;

Richiamata la D.G.R. n. 38 del 21/01/2019;

Visto il DDR n. 3 del 31/01/2019;

delibera

  1. di considerare le premesse e l'Allegato A parte integrante del presente provvedimento;
  1. di assegnare alle Aziende ULSS per la gestione dei servizi socio-sanitari gestiti dalle medesime un finanziamento massimo di € 21.000.000,00, linea di spesa 0118 “Interventi in ambito territoriale”, per il corrente esercizio, a carico delle risorse per i finanziamenti della GSA stanziate sul capitolo di spesa 103285 "Spesa sanitaria corrente per il finanziamento dei LEA (L.R. 14/9/1994, n. 55 - art. 20, co. 1.B, lett. A, d.lgs. 23/6/2011, n. 118 - L.R. 25/10/2016, n. 19)" del bilancio regionale 2019-2021, già erogate ad Azienda Zero in base a quanto disposto dalla DGR n. 38 del 21/01/2019 e dal DDR n. 3 del  31/01/2019, come riportato nell'Allegato A;
  1. di stabilire che le risorse riportate nell'Allegato A saranno erogate dalla medesima Azienda Zero a favore delle aziende ULSS ivi indicate;
  1. di dare atto che le spese di cui al presente provvedimento non rientrano nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. 7/1/2011, n. 1;
  1. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art. 26, co. 1 del D.lgs 14 marzo 2013, n. 33;
  1. di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione.

(seguono allegati)

Dgr_759_19_AllegatoA_395928.pdf

Torna indietro