Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 34 del 06/04/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 34 del 06/04/2018
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 34 del 06 aprile 2018


Materia: Turismo

Deliberazione della Giunta Regionale n. 384 del 26 marzo 2018

Approvazione delle Linee Guida per l'accesso ai contributi per la realizzazione di manifestazioni turistiche, culturali, enogastronomiche e sportive di interesse locale che si realizzeranno in attuazione del Piano Turistico Annuale 2018 e Programma promozionale del Settore Primario anno 2018. Definizione dei criteri per la valutazione dell'ammissibilità e la determinazione dei contributi. Legge regionale 14 giugno 2013, n. 11 e Legge regionale 14 marzo 1980, n. 16 e ss.mm.ii.

Note per la trasparenza

Si approvano i criteri e le condizioni per l’ammissibilità delle istanze e per la determinazione dei contributi in ordine alle manifestazioni locali nell’ambito delle azioni ed interventi del Piano Turistico Annuale 2018 e del Programma Promozionale Settore Primario 2018.

L'Assessore Federico Caner riferisce quanto segue.

La Giunta regionale, con Deliberazione n. 247 del 6 marzo 2018, ha adottato il PTA - Piano Turistico Annuale - quale documento programmatico delle attività regionali in materia di promozione e valorizzazione turistica realizzata dalla Regione per l’esercizio finanziario in corso.

Il PTA per l’anno 2018 si articola in azioni che interessano i diversi aspetti della variegata offerta turistica regionale e che saranno sviluppate sia in forma autonoma, sia mediante il sostegno ad iniziative ed attività svolte da altri soggetti del territorio, in particolare gli enti locali e le strutture associate di promozione turistica.

Ai fini del presente provvedimento va rilevato che l’azione n. 4.3 “Azioni di supporto alla promozione del turismo veneto” riferita in particolare al punto “Interventi a sostegno dell’animazione turistica locale” indica i presupposti per mantenere alto il livello dell’attrattività turistica delle destinazioni e dell’integrazione fra settori economici del territorio, dove il turismo fa spesso da traino e da motivazione, nonché i fattori che possono essere offerti al turista/ospite in grado di attirare il suo interesse.

Gli avvenimenti, eventi e manifestazioni, sono in grado infatti di accrescere la presenza turistica quando il fattore di attrattività è rinvenibile in aspetti della cultura, della storia o della produzione del luogo, marcando in modo evidente la tipicità e la peculiarità della manifestazione.
La leva del “fattore ricordo”, per cui la vacanza è nel tempo un ricordo piacevole al ritorno negli abituali luoghi di residenza e di lavoro per un numero consistente di mesi, ed occasione gradita di racconto e di scambio di opinioni con colleghi e amici, contribuisce al successo di una destinazione grazie  al  c.d.  “passaparola”,  sistema oggi amplificato in modo straordinariamente grande dai social network comunemente presenti in Internet e frequentati da milioni di utenti che lasciano giudizi, pareri, impressioni, commenti, ecc.

Il PTA del 2018 prevede la possibilità che la Giunta regionale possa sostenere le attività di animazione locale, le manifestazioni e gli eventi a valenza turistica poste in essere dagli enti locali e/o associazioni per l’intrattenimento dei turisti e l’arricchimento dell’offerta di svago e di divertimento delle diverse località e destinazioni. Eventi di spettacolo e di musica che richiamano grande pubblico sono infatti programmati nelle principali città capoluogo del Veneto ma anche in realtà urbane di minori dimensioni oltre che nelle mete turistiche più tradizionali sia di mare che di montagna. Si tratta di  iniziative che amplificano l’attività di promozione del territorio svolte direttamente dalla Regione.

Queste considerazioni valgono anche per le attività promozionale del Settore primario agroalimentari, in quanto le produzioni di qualità del Veneto sono strettamente connesse con le eccellenze turistiche in una logica di fruibilità comunicative e di interazione.
Il  Programma promozionale del Settore Primario 2018,  approvato con deliberazione n. 248 del 6 marzo 2018, prevedendo le stesse modalità di sostegno in particolare per quelle iniziative che, per la loro natura, organizzazione e modalità di svolgimento, contribuiscono alla valorizzazione del territorio, ove esse si svolgono, e consentono quindi di interagire e promuovere tout-court il sistema turistico veneto.

L’adozione del presente atto risulta peraltro in continuità a quanto già realizzato dalla Giunta regionale anche negli anni passati, infatti la presente misura era stata prevista nei precedenti Piani Esecutivi Annuali e Piani di Promozione Agroalimentare come intervento finanziario a sostegno di manifestazioni, eventi o iniziative locali, specie se le medesime erano in grado di cogliere l’esigenza di una coniugazione delle attività promozionali e di valorizzazione turistico-culturale e locale.

La Giunta regionale per realizzare gli obiettivi di valorizzazione di tali eventi, al fine di integrarli con l’offerta turistica, opererà previa adozione di appositi provvedimenti, su presentazione di istanze dei soggetti operanti sul territorio. La valutazione delle medesime sarà operata sulla base di procedure selettive e di criteri che terranno conto, tra gli altri, della portata dell’iniziativa (nazionale, interprovinciale, locale) dell’interesse turistico della manifestazione/evento, del coinvolgimento dei potenziali turisti e del grado di sinergia fra eventi, prodotti turistici e tematismi.

L’articolo 12 della Legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni, dispone che “la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e ausili finanziari e l’attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed Enti pubblici e privati, sono subordinate alla predeterminazione e alla pubblicazione, da parte delle amministrazioni procedenti, dei criteri e delle modalità a cui le amministrazioni stesse devono attenersi”.

Peraltro, allo scopo di dare piena attuazione ai processi di semplificazione amministrativa in atto e per una più efficace azione regionale in tale ambito, si ritiene necessario definire con il presente provvedimento i criteri con cui valutare le proposte di contributo che potranno pervenire dagli enti locali e da organizzatori di manifestazioni di interesse turistico, stabilendo altresì una omogenea metodologia nella presentazione e liquidazioni al fine di garantire una più approfondita verifica della qualità dei progetti presentati e oggetto di finanziamento.

Si propone, quindi, l’adozione di  Linee Guida con le quali vengono individuati  i  criteri, le procedure e i termini di concessione del contributo per la realizzazione di manifestazioni turistiche, culturali, enogastronomiche e sportive di interesse locale che si realizzeranno in attuazione del Piano Turistico Annuale 2018 e del Programma promozionale del Settore Primario 2018, nonché le  modalità di presentazione ed istruttoria delle istanze, come individuate nell’Allegato A), parte integrante e sostanziale del presente  provvedimento. Il Direttore della Direzione Promozione Economica e Internazionalizzazione predisporrà con propri decreti, in attuazione delle disposizioni contenute nell'Allegato A alla presente deliberazione, nonché delle leggi vigenti in materia, la modulistica necessaria ai fini istruttori.

Al fine di consentire un congruo tempo alle strutture regionali per l’istruttoria delle domande, per l’esame e la valutazione dei progetti, la domanda dovrà essere presentata almeno trenta giorni prima della data di inizio dello svolgimento dell’iniziativa per la quale si chiede il contributo.

Tenuto conto infine della ripetibilità dell’intervento finanziario per tale tipologia di eventi e manifestazioni di promozione turistica, le Linee Guida approvate con il presente provvedimento per l’anno solare in corso, rimarranno valide per le annualità successive e fino all’approvazione di nuove disposizione da parte della Giunta regionale.
Eventuali domande, già acquisite al protocollo regionale antecedentemente all’approvazione del presente provvedimento, verranno comunque prese in considerazione  fatta salva la possibilità per il proponente di integrare la documentazione presentata, direttamente o su richiesta dell’Amministrazione.

Resta inteso che la presentazione della domanda non riserva al Soggetto promotore alcun diritto e non impegna in alcun modo l’Amministrazione regionale, che potrà procedere all’accoglimento delle istanze e all’ammissione al contributo della medesima solo in relazione ad un espresso provvedimento deliberativo e alle effettive risorse disponibili nei pertinenti capitoli di bilancio e fino ad esaurimento dei relativi fondi.

Il Direttore della Direzione Promozione Economica e Internazionalizzazione è incaricato della gestione tecnica, finanziaria ed amministrativa dei procedimenti derivanti dal presente provvedimento.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTE  le Deliberazioni di Giunta regionale n. 247 del 6 marzo 2018 di approvazione del PTA - Piano Turistico Annuale per l’anno 2018 - e n. 248 del 06 marzo 2018 di approvazione del Programma Promozionale del Settore Primario anno 2018;

VISTO l’art. 12 della Legge 241/90 che stabilisce l’obbligo di predeterminazione dei criteri di assegnazione dei benefici pubblici;

VISTA la Legge regionale 14 giugno 2013, n. 11;

VISTA  la Legge regionale 14 marzo 1980, n.16 e successive modifiche;

VISTO il D.Lgs. n. 33/2013 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

VISTA la Legge Regionale 29 dicembre 2017, n. 47 con cui è stato approvato il bilancio regionale di previsione per l’esercizio finanziario 2018-2020;

VISTA la Legge regionale n. 54 del 31 dicembre 2012, articolo 2, comma 2;

DATO ATTO che il Direttore di Area ha attestato che il Vicedirettore di Area nominato con D.G.R. n. 1406 del 29/08/2017, ha espresso, in relazione al presente atto, il proprio nulla osta senza rilievi, agli atti dell’Area medesima;

delibera

1.  di considerare le premesse parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

2.  di approvare, per le motivazioni espresse in premessa, le Linee Guida per l’accesso ai contributi per la realizzazione di manifestazioni turistiche, culturali, enogastronomiche e sportive di interesse locale che si realizzeranno in attuazione del Piano Turistico Annuale 2018 e Programma promozionale del Settore Primario anno 2018 e definizione dei criteri per la valutazione del’ammissibilità e la determinazione dei contributi di cui all’Allegato A) parte integrante e sostanziale del presente atto;

3.  di stabilire che le Linee Guida  di cui al punto 1. rimangono valide per la concessione di contributi per le annualità successive e fino all’approvazione di nuove disposizione da parte della Giunta regionale;

4.  di prevedere che le istanze pervenute per l’anno solare in corso al protocollo di posta certificata della Regione prima dell’approvazione del presente provvedimento, verranno comunque prese in considerazione  fatta salva la possibilità per il proponente di integrare la documentazione presentata, direttamente o su richiesta dell’Amministrazione.

5.  di demandare alla Direzione competente  Promozione Economica e Internazionalizzazione la verifica della conformità delle domande pervenute ai requisiti di cui all’Allegato A, alla definizione di una graduatoria delle richieste pervenute con le relative spese ammesse e l’entità del contributo proposto secondo i criteri di cui all’Allegato A, e di un elenco delle domande non ammissibili;

6.  di incaricare il Direttore della Direzione Promozione Economica e Internazionalizzazione a predisporre, con propri decreti, in attuazione delle disposizioni contenute nell'Allegato A alla presente deliberazione, nonché delle leggi vigenti in materia, la modulistica necessaria ai fini istruttori;

7.  di stabilire che con successivi provvedimenti la Giunta regionale, sulla base delle risultanze delle istruttorie perfezionate,  provvederà a concedere i contributi previsti nell’ambito delle azioni e interventi del Piano Turistico Annuale per l’anno 2018 o del Programma Promozionale Settore Primario anno 2018 compatibilmente con le disponibilità finanziarie dei pertinenti capitoli di bilancio e fino ad esaurimento dei relativi fondi;

8.  di stabilire che i materiali a carattere informativo e promozionale realizzati nell’ambito delle iniziative finanziate devono recare il marchio turistico “Veneto the land of Venice” con l’indicazione del portale turistico regionale www.veneto.eu  e rispettare le direttive in ordine all’immagine coordinata della Regione di cui alla deliberazione n. 1/2016;

9.  di incaricare il Direttore della Direzione Promozione Economica e Internazionalizzazione alla gestione tecnica, finanziaria ed amministrativa dei procedimenti derivanti dal presente provvedimento;

10.  di dare atto che la presente deliberazione non comporta spesa a carico del bilancio regionale;

11.  di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art. n. 26 comma 1 del D.Lgs. n. 33 del 14 marzo 2013;

12.  di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.

(seguono allegati)

384_AllegatoA_366588.pdf

Torna indietro