Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 14 del 09/02/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 14 del 09/02/2018
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 14 del 09 febbraio 2018


Materia: Formazione professionale e lavoro

Deliberazione della Giunta Regionale n. 125 del 07 febbraio 2018

Commemorazione del Giorno del Ricordo. Approvazione di un concorso per i migliori elaborati realizzati nell'Anno Scolastico-Formativo 2017-2018 dagli studenti del Veneto frequentanti le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie, e i corsi di Istruzione e Formazione presso gli Istituti Professionali di Stato e gli Organismi di Formazione Accreditati, sul tema: "Ricordando le foibe: le famiglie, le speranze, il dramma". Legge regionale 13 aprile 2001, n. 11 artt. 137-138.

Note per la trasparenza

Nell’ambito delle iniziative regionali di arricchimento dell’offerta formativa, con il presente provvedimento, ai sensi della L.R. 13 aprile 2001, n. 11, art. 138, lett. f), si bandisce un concorso per l’assegnazione di n. 9 premi in denaro per i migliori elaborati realizzati nell’Anno Scolastico-Formativo 2017-2018 dagli studenti del Veneto frequentanti le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie, e i corsi di Istruzione e Formazione presso gli Istituti Professionali di Stato e gli Organismi di Formazione Accreditati.

L'Assessore Elena Donazzan riferisce quanto segue.

Con Deliberazione n. 123 del 7 febbraio 2017 la Giunta Regionale ha approvato un Protocollo di Intesa tra  la Regione del Veneto, l’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto e la Federazione delle Associazioni degli Esuli Istriani, Fiumani e Dalmati per definire strumenti di coordinamento delle attività di diffusione, studio e approfondimento della complessa vicenda delle foibe e dell’esodo istriano, fiumano e dalmata, nonché di valorizzazione del patrimonio culturale, storico, letterario e artistico degli italiani dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia, da proporre alle scuole del Veneto.

L’iniziativa trova riferimento nella legge regionale 7 aprile 1994, n. 15 finalizzata alla promozione di interventi per il recupero, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale di origine veneta nell’Istria e nella Dalmazia, e ha lo scopo di stimolare una riflessione tra i giovani e di favorire l’approfondimento di una tematica storica spesso poco conosciuta: il massacro delle foibe e la tragedia dello sradicamento e dell’esodo dei sopravvissuti dalle terre di origine.

La vicenda delle foibe rappresenta una delle pagine più tristi e drammatiche della storia d’Italia. Le foibe non sono solo delle profondissime voragini che si aprono sui monti del Carso, ma anche delle inguaribili ferite nella memoria e nella coscienza di molti italiani. In quei luoghi tra il 1943 ed il 1945 furono gettati migliaia di corpi di uomini e donne, di civili e non, massacrati nel corso di una terribile pulizia etnica. Una miriade di tragedie e di orrori a cui si unì una tragedia collettiva, quella dell’esodo degli istriani, fiumani e dalmati dalle loro terre.

Con la legge 30 marzo 2004, n. 92 è stato istituito il “Giorno del Ricordo” in memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale.

Da parecchi anni si sono intensificate le ricerche e le riflessioni degli storici sulle vicende cui è dedicato il “Giorno del Ricordo” ed è un dovere istituzionale diffondere una memoria che ha già rischiato di essere cancellata, per trasmetterla alle generazioni più giovani, nello spirito della citata legge n. 92/2004.

Considerata la politica regionale di sostegno della qualità della scuola mediante la promozione di iniziative di arricchimento formativo e di valorizzazione della memoria storica, e ritenuto importante offrire ai ragazzi l’occasione di riflettere su vicende poco conosciute, approfondendo un tema troppo a lungo dimenticato, la Regione del Veneto, nell’ambito delle funzioni ad essa conferite con l’art. 138, lettera f) della L.R. 13 aprile 2001, n. 11, intende indire per l’Anno Scolastico Formativo 2017/2018 un concorso destinato alle scuole statali e paritarie di ogni ordine e grado e alle Scuole di Formazione Professionale che erogano percorsi di istruzione e formazione professionale.

Si propone per l’Anno Scolastico-Formativo 2017-2018 l’approvazione di un concorso per l’assegnazione di n. 9 premi, da destinare ai migliori elaborati realizzati dagli studenti del Veneto frequentanti le scuole primarie e secondarie di primo e di secondo grado, statali e paritarie, nonché i corsi di Istruzione e Formazione presso gli Istituti Professionali di Stato e gli Organismi di Formazione Accreditati, sul tema “Ricordando le foibe: le famiglie, le speranze, il dramma”.

Per l’attività in oggetto si ritiene di poter usufruire delle risorse disponibili sul capitolo 100171 “Istruzione scolastica, funzioni della Regione per la promozione, la programmazione ed il sostegno (art. da 135 a 142, L.R. 13/04/2001, n. 11)” del Bilancio regionale di previsione 2018-2020. Potrà essere valutata l’opportunità di modificare le fonti di finanziamento, compatibilmente con le finalità previste dalla normativa di riferimento.

La somma destinata ai premi per gli elaborati migliori è di € 13.500,00. In termini di merito, i premi avranno un valore di € 2.000,00 per il primo classificato, € 1.500,00 per il secondo e € 1.000,00 per il terzo, come da tabella di seguito riportata:

Ordine scolastico

Premi in denaro

1° classificato

2° classificato

3° classificato

Scuole primarie

2.000,00 €

1.500,00 €

1.000,00 €

Scuole secondarie di primo grado

2.000,00 €

1.500,00 €

1.000,00 €

Scuole secondarie di secondo grado e Organismi di Formazione accreditati

2.000,00 €

1.500,00 €

1.000,00 €

 
 

Si prevede inoltre di destinare ulteriori risorse, fino ad un massimo di € 20.000,00, da impegnare nel medesimo capitolo, alle suddette condizioni, a favore delle scuole vincitrici per finanziare la partecipazione degli studenti alla cerimonia di premiazione e per contribuire alla copertura delle spese per un viaggio per visitare i luoghi dell’eccidio (foiba di Basovizza) e/o il Civico Museo della Civiltà Istriana Fiumana e Dalmata di Trieste.

La modalità di erogazione dei contributi per tali viaggi è demandata a successivo atto del Direttore della Direzione Formazione e Istruzione.

Il concorso si svolgerà durante l’Anno Scolastico-Formativo 2017-2018 e le domande, corredate dagli elaborati realizzati, dovranno pervenire entro il 30 aprile 2018.

Gli elaborati potranno essere di natura diversa: rappresentazioni grafiche, testi, prodotti multimediali, video, etc.

I termini per la partecipazione al concorso sono contenuti nell’Avviso di Concorso (Allegato A), mentre le modalità di partecipazione sono analiticamente descritte nel Regolamento (Allegato B), entrambi parti integranti e sostanziali del presente provvedimento.

La domanda di ammissione al concorso dovrà essere predisposta secondo il modello approvato con il Decreto del Direttore della Direzione Formazione e Istruzione n. 5 del 16 gennaio 2018, debitamente compilato e sottoscritto unitamente ai documenti richiesti.

La domanda dovrà inoltre essere accompagnata dalle copie fotostatiche dei documenti previsti ed essere quindi trasmessa all’indirizzo formazioneistruzione@pec.regione.veneto.it indicando in oggetto la seguente dicitura: Concorso Ricordando le foibe: le famiglie, le speranze, il dramma – Anno Scolastico-Formativo 2017-2018. L’invio dovrà avvenire per via telematica, esclusivamente in formato pdf, e a mezzo PEC.

La valutazione degli elaborati e la scelta dei vincitori saranno affidate ad una Commissione di valutazione composta da esperti, che presteranno la loro attività a titolo gratuito, la cui nomina è demandata a successivo atto del Direttore della Direzione Formazione e Istruzione.

La sede, la data e le modalità di svolgimento della cerimonia di premiazione degli elaborati vincitori saranno determinati con proprio atto dal Direttore della Direzione Formazione e Istruzione.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la legge 7 agosto 1990, n. 241 e s.m.i. e in particolare l’art. 12;

VISTA la legge 30 marzo 2004, n. 92;

VISTO il D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 112, art. 138;

VISTO il D.Lgs. 23 giugno 2011, n. 118 e s.m.i.;

VISTA la legge regionale 7 aprile 1994, n. 15;

VISTA la legge regionale 13 aprile 2001, n. 11 e, in particolare, gli articoli 137 e 138;

VISTA la legge regionale 29 novembre 2001, n. 39 e s.m.i.;

VISTA la legge regionale n. 47 del 29 dicembre 2017 “Bilancio di previsione 2018-2020”;

VISTA la DGR n. 10 del 5 gennaio 2018 “Approvazione del documento tecnico di accompagnamento al bilancio di previsione 2018-2020”;

VISTO il Decreto del Segretario Generale della Programmazione n. 1 del 11 gennaio 2018 “Bilancio Finanziario Gestionale 2018/2020”;

VISTA la DGR n. 123 del 7 febbraio 2017 “Approvazione dello schema di Protocollo di Intesa tra la Regione del Veneto, l’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto e la Federazione delle Associazioni degli Esuli Istriani Fiumani e Dalmati per la realizzazione del progetto “10 febbraio - Giorno del ricordo”. Legge regionale 7 aprile 1994, n. 15 e Legge 30 marzo 2004, n. 92.”;

VISTO il Decreto del Direttore della Direzione Formazione e Istruzione n. 5 del 16 gennaio 2018 con oggetto “Approvazione della modulistica per la partecipazione a bandi di concorso dedicati alle istituzioni scolastiche e alle scuole di formazione professionale”;

VISTO l’art. 2, comma 2, lett. f), della legge regionale 31 dicembre 2012, n. 54, come modificata con legge regionale 17 maggio 2016, n. 14;

delibera

  1. di stabilire che le premesse al presente dispositivo siano parti integranti e sostanziali del provvedimento;
     
  2. di approvare un concorso, che si svolgerà nell’Anno Scolastico Formativo 2017-2018, per l’assegnazione di n. 9 premi in denaro per i migliori elaborati realizzati dagli studenti del Veneto frequentanti le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie, nonché i corsi di Istruzione e Formazione svolti in via sussidiaria presso gli Istituti Professionali di Stato e in via ordinaria presso gli Organismi di Formazione Accreditati, sul tema “Ricordando le foibe: le famiglie, le speranze, il dramma”;
     
  3. di approvare l’Avviso di Concorso, Allegato A e il Regolamento, Allegato B, parti integranti e sostanziali del presente provvedimento;
     
  4. di determinare in € 33.500,00 l’importo massimo delle obbligazioni di spesa, aventi natura non commerciale, alla cui assunzione provvederà con propri atti il Direttore della Direzione Formazione e Istruzione, entro il corrente esercizio, destinando la somma di € 13.500,00 ai premi per i migliori elaborati e la somma di € 20.000,00 a favore delle scuole vincitrici per contribuire alla copertura delle spese per la partecipazione degli studenti alla cerimonia di premiazione e per contribuire alla copertura delle spese per un viaggio per visitare i luoghi dell’eccidio (foiba di Basovizza) e/o il Civico Museo della Civiltà Istriana Fiumana e Dalmata di Trieste, a carico del Bilancio regionale 2018-2020, approvato con L.R. n. 47 del 29/12/2017, capitolo 100171 “Istruzione scolastica, funzioni della Regione per la promozione, la programmazione ed il sostegno (art. da 135 a 142, L.R. 13/04/2001, n. 11)”, esercizio di imputazione contabile 2018;
     
  5. di dare atto che la spesa di cui si prevede l’impegno con il presente atto non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. n. 1/2011;
     
  6. di stabilire che le domande di contributo e i relativi allegati dovranno essere spedite esclusivamente a mezzo PEC con firma digitale del Legale Rappresentante/Dirigente Scolastico del soggetto richiedente entro il 30 aprile 2018 con le modalità previste dal citato Regolamento Allegato B, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, pena l’esclusione;
     
  7. di stabilire che la valutazione degli elaborati presentati e la formulazione della graduatoria dei vincitori sia affidata ad una Commissione di valutazione composta da esperti, che presteranno la propria opera a titolo gratuito e che saranno nominati con apposito atto del Direttore della Direzione Formazione e Istruzione;
     
  8. di incaricare il Direttore della Direzione Formazione e Istruzione dell’esecuzione del presente atto, demandando al medesimo la definizione delle modalità di erogazione dei contributi per i viaggi alle scuole vincitrici e l’adozione di ogni ulteriore e conseguente provvedimento che si rendesse necessario, anche ai fini della modifica del cronoprogramma della spesa e delle fonti di finanziamento, compatibilmente con le finalità previste dalla normativa di riferimento, nonché in relazione ai termini di avvio e conclusione delle attività e realizzazione delle stesse;
     
  9. di informare che avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso giurisdizionale avanti il Tribunale Amministrativo Regionale entro 60 giorni dall’avvenuta conoscenza ovvero, alternativamente, ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni;
     
  10. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art. 26, comma 1 del D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33;
     
  11. di pubblicare il presente atto nel Bollettino ufficiale della Regione nonché nel sito Internet della Regione.

(seguono allegati)

125_AllegatoA_363741.pdf
125_AllegatoB_363741.pdf

Torna indietro