Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 15 del 13/02/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 15 del 13/02/2018
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 15 del 13 febbraio 2018


Materia: Designazioni, elezioni e nomine

Deliberazione della Giunta Regionale n. 58 del 26 gennaio 2018

Nomina del rappresentante della Regione del Veneto all'interno del Collegio di vigilanza e controllo per la riqualificazione del Monte Cero. Accordo tra Ente Parco Regionale dei Colli Euganei e Comune di Baone.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si dispone la nomina del rappresentante della Regione del Veneto all’interno del Collegio di vigilanza e controllo per la riqualificazione del Monte Cero, di cui all’Accordo sottoscritto in data 8 aprile 2011 tra Ente Parco Regionale dei Colli Euganei e Comune di Baone.

Il Presidente Luca Zaia riferisce quanto segue.

La Giunta Regionale è in passato intervenuta in ordine all'analisi dell’incidenza dell'Accordo internazionale di Ginevra del 2006 (GE 06) sull'uso delle bande di radiofrequenza nella transizione del sistema televisivo alla tecnica digitale, per affrontare alcune criticità emerse, tra cui quella relativa alla situazione "antenne" nell'area del Parco Colli Euganei.

Con propria Deliberazione n. 3280 del 23 ottobre 2007, la Giunta ha approvato la relazione finale “Ripianificazione dei siti di diffusione radioelettrica presenti nella Regione del Veneto, Area dei Colli Euganei”, presentata dal Gruppo interdisciplinare di Studio e di Lavoro costituito con Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 105/2007.

La succitata relazione finale formulava delle ipotesi di intervento, che tenevano conto di vari aspetti di complessità tecnica, nei siti presi in considerazione, ricadenti all'interno dell'area di competenza del Parco Colli Euganei. Oltre ad una razionalizzazione delle strutture esistenti, si ipotizzava anche una loro possibile riduzione, allo scopo di assicurare la massima garanzia sanitaria ai cittadini, un minore impatto paesaggistico ambientale delle strutture necessarie a garantire continuità e completezza dei servizi di radio comunicazione anche di interesse pubblico, evitando all’utenza oneri insostenibili legati ad un eventuale adeguamento degli impianti di ricezione.

Con propria Deliberazione n. 3614 del 30 novembre 2009, la Giunta disponeva di procedere al riordino della situazione sussistente sul sito di Monte Cero, ove numerosi apparati trasmittenti erano collocati su tralicci fatiscenti e non regolari; a tal fine approvava lo schema di Protocollo di Intesa tra Regione - Comune di Baone e Ente Parco Regionale dei Colli Euganei, allegato al citato provvedimento.

In particolare, il citato Protocollo d’Intesa - sottoscritto in data 7 aprile 2010 - impegnava i firmatari a promuovere una forma associativa (Società mista o altro) finalizzata alla realizzazione di un nuovo traliccio sulla sommità del Monte Cero, che ospitasse gli apparati necessari alle trasmissioni autorizzate dal Ministero, con contestuale abbattimento delle strutture non regolari.

Si trattava di garantire lo svolgimento di vari compiti gestionali, sia pratici, sia di ricerca di soluzioni tecnico–costruttive, nonché di stabilire: le modalità d'uso, di ospitalità, di esecuzione della manutenzione del traliccio e dei locali di servizio; le modalità di accesso dei singoli operatori e gli interventi sugli apparati; la determinazione dei canoni di locazione; la ripartizione degli utili derivanti dall'introito dei canoni; come provvedere in ordine ad ogni altra situazione che dovesse essere regolata.

Per dare esecuzione al succitato Protocollo d’Intesa, l'Ente Parco Regionale dei Colli Euganei ed il Comune di Baone firmavano in data 8 aprile 2011, un Accordo che prevedeva, fra l’altro, l’acquisizione della disponibilità di un traliccio tra quelli esistenti nel sito, o, in alternativa, l’ottenimento dell’area di sedime per realizzare un nuovo traliccio, da destinare alla ricollocazione dei ripetitori televisivi e di quelli radiofonici per i quali non fosse possibile il ricollocamento in altri siti.

L’Accordo impegnava gli Enti firmatari all’avvio di una procedura di affidamento per la realizzazione e manutenzione del traliccio e per l’abbattimento di tutti i tralicci abusivi non funzionali all’attuazione dell’Accordo stesso.

L’articolo 8 del suddetto Accordo, finalizzato alla riqualificazione del Monte Cero, prevedeva altresì la costituzione di un “Collegio di vigilanza e controllo” deputato alla vigilanza e controllo sull’esecuzione e sullo stato di attuazione dell’Accordo, composto dai seguenti quattro membri:

  • un rappresentante del Parco Colli Euganei;
  • un rappresentante del Comune di Baone;
  • un rappresentante della Regione del Veneto;
  • l’Affidatario.  

Atteso che l’Ente Parco Regionale dei Colli Euganei ed il Comune di Baone hanno già provveduto a designare i propri rappresentanti all’interno del Collegio di vigilanza e controllo di cui all'articolo 8 del menzionato Accordo in data 8 aprile 2011, la Direzione Relazioni Internazionali Comunicazione e SISTAR, con nota n. 493107 del 24.11.2017 ha richiesto all’Assessore al Territorio, Cultura e Sicurezza, competente in  materia di Parchi, di designare un soggetto idoneo ad esercitare la funzione di componente regionale all’interno del Collegio. L’Assessore, con nota n. 7231 del 9 gennaio 2018, ha indicato il Dott. Andrea Bertolo, Dirigente presso l’ARPAV dell’Unità Operativa Fisica Ambientale del Dipartimento di Padova - Servizio Controllo Ambientale.

Il Dott. Andrea Bertolo risulta in possesso dei requisiti professionali e di esperienza per ricoprire il complesso incarico, come attestato dal curriculum Allegato A alla presente deliberazione per  farne parte integrante.

L'incarico sarà svolto a titolo gratuito.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTO l’Accordo internazionale di Ginevra del 2006 (GE 06);

VISTO l'articolo 19 della Legge regionale 12 gennaio 2009, n. 1;

VISTO l’articolo 2 comma 2 della Legge regionale 31 dicembre 2012, n. 54;

VISTA la Deliberazione di Giunta Regionale n. 3280 del 23 ottobre 2007;

VISTA la Deliberazione di Giunta Regionale n. 3614 del 30 novembre 2009;

VISTO il Protocollo d’intesa sottoscritto in data 7 aprile 2010;

VISTO l’Accordo tra l'Ente Parco Regionale dei Colli Euganei ed il Comune di Baone sottoscritto  in data 8 aprile 2011;

delibera

  1. le premesse formano parte integrante del presente provvedimento;
  2. di nominare il Dott. Andrea Bertolo, Dirigente presso l’ARPAV dell’Unità Operativa Fisica Ambientale del Dipartimento di Padova - Servizio Controllo Ambientale - quale rappresentante della Regione del Veneto all’interno del Collegio di vigilanza e controllo per la riqualificazione del Monte Cero per lo svolgimento delle funzioni di cui all’articolo 8 dell’Accordo sottoscritto in data 8 aprile 2011 tra l'Ente Parco Regionale dei Colli Euganei ed il Comune di Baone;
  3. di dare atto che il Dott. Andrea Bertolo risulta in possesso dei requisiti professionali e di esperienza per ricoprire l’incarico di cui al punto 2., come attestato dal curriculum Allegato A al presente provvedimento per farne parte integrante;
  4. di incaricare la Direzione Relazioni Internazionali Comunicazione e SISTAR dell’esecuzione del presente atto;
  5. di dare atto che la presente Deliberazione non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
  6. di pubblicare il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto.

(seguono allegati)

58_AllegatoA_362864.pdf

Torna indietro