Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 45 del 12/05/2017
Scarica la versione firmata del BUR n. 45 del 12/05/2017
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 45 del 12 maggio 2017


Materia: Organizzazione amministrativa e personale regionale

Deliberazione della Giunta Regionale n. 478 del 14 aprile 2017

Verifica dei risultati della gestione amministrativa per il personale del ruolo della Giunta Regionale. Approvazione della Relazione sulla Performance: valutazione delle prestazioni 2016. Art. 28 della legge regionale 31 dicembre 2012 n. 54.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si tratta di dare atto del percorso svolto dalla Amministrazione nel 2016, approvando la Relazione sulla Performance validata dall'Organismo Indipendente di Valutazione. Conseguentemente la Giunta è chiamata ad autorizzare il riconoscimento della quota di retribuzione legata alla produttività, verificando i risultati conseguiti in particolare in termini di efficace gestione del cambiamento organizzativo interno e di miglioramento del livello di servizio al cittadino.

Il Vicepresidente, Gianluca Forcolin, riferisce quanto segue:

Come noto, il decreto legislativo 27 ottobre 2009 n. 150 ha introdotto importanti novità in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico, prevedendo, fra le altre cose, la nomina di un Organismo Indipendente di Valutazione, la predisposizione di un Piano della Performance, la consuntivazione dei risultati raggiunti attraverso l'approvazione della relazione sulla performance.

La Regione del Veneto, già da diversi anni, fissa annualmente gli obiettivi che le strutture perseguono e che poi vengono verificati in ordine al grado di raggiungimento, al fine anche di consentire il riconoscimento, sia per i dirigenti che i dipendenti, del salario di produttività, differenziato sulla base dei risultati effettivamente conseguiti.

L'Amministrazione si è quindi adeguata anche ai dettami del citato D. L.vo n. 150/2009, prevedendo un proprio Organismo Indipendente di Valutazione, da ultimo nominato con DPGR n. 167 dell'11 novembre 2015.

Come avvenuto anche per gli anni trascorsi, l'OIV ha visionato complessivamente e approvato nella seduta del 23 marzo 2017 le risultanze generali del processo di valutazione 2016 nonché quella del Responsabile Anticorruzione e Trasparenza, analizzando, in particolare, l'andamento generale degli obiettivi e approvando la Relazione sulla Performance (Allegato A).

Come previsto anche nel Piano Triennale 2014-2016 (approvato con deliberazione n. 892 del 10 giugno 2014) il ciclo di valutazione della performance si riverbera, oltre che sul sistema di valutazione della dirigenza, anche sul sistema di valutazione delle posizioni organizzative e sul sistema di valutazione del comparto, attraverso la fissazione, il perseguimento e la verifica del raggiungimento di obiettivi di performance organizzativa e performance individuale.

In particolare, in un processo a cascata che ha coinvolto dirigenti e dipendenti, nel 2016 si è particolarmente puntato sul supporto attivo alla riorganizzazione interna all'ente, che ha consentito di razionalizzare alcuni processi critici, di realizzare risparmi significativi, e di strutturare ruoli, responsabilità ed attività per migliorare da un lato le performance interne, dall'altro il livello di servizio al cittadino.

Il lavoro si è svolto in un periodo contraddistinto da variazioni significative e positive: un decremento costante della spesa di personale, una incidenza molto contenuta delle spese di personale rispetto alla spesa corrente, un recupero di efficienza, di efficacia e di credibilità nei confronti degli stakeholders esterni (cittadini, associazioni di categoria, aziende), un riconoscimento della nostra Regione quale ente di riferimento nazionale in numerosi ambiti.

Il percorso effettuato consente dunque di autorizzare per l'anno 2016, salvo eventuale conguaglio, il riconoscimento del salario di produttività per i dirigenti e i dipendenti dell'Amministrazione nei limiti della risorse già stanziate e previste (per la dirigenza si fa riferimento al CCDI sottoscritto in data 27 giugno 2016, mentre per il comparto il contratto integrativo è stato definitivamente sottoscritto in data 28 luglio 2016).

Per i comandati presso altre amministrazioni, per coloro che sono stati posti in quiescenza, neo assunti o che hanno cambiato incarico in corso d'anno, così come per i responsabili della segreteria del Presidente e delle segreterie dei componenti della Giunta Regionale, vengono confermate le regole tecniche già vigenti e approvate, da ultimo, con la precedente DGR n. 732 del 21 maggio 2013.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta Regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura proponente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la legge regionale 31 dicembre 2012, n. 54;

VISTA la legge regionale 17 maggio 2016, n. 14;

VISTO il decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150;

VISTO il Piano della Performance 2014-2016 approvato con DGR n. 892 del 10 giugno 2014;

VISTO l'aggiornamento per il 2016 al Piano della Performance approvato con DGR n. 275 del 15 marzo 2016;

delibera

1. di prendere atto e di fare proprie, in conformità a quanto esposto in premessa, le risultanze del processo di valutazione delle prestazioni del personale (dirigenza e comparto) per l'anno 2016 definitivamente concluso dall'Organismo Indipendente di Valutazione nella seduta del 23 marzo 2017 e di quant'altro previsto nelle premesse al presente provvedimento;

2. di approvare la Relazione sulla Performance relativa all'anno 2016, validata dall'Organismo Indipendente di Valutazione, allegata al presente provvedimento come parte integrante (Allegato A);

3. di autorizzare, salvo eventuale conguaglio, l'erogazione della premialità per l'anno 2016, sia relativa al comparto dirigenza che al comparto dei livelli, in conformità ai parametri stabiliti dalla vigente contrattazione collettiva nazionale e decentrata e con la differenziazione conseguente all'applicazione del sistema di valutazione in essere;

4. di dare atto che con decreto n. 138 del 27 dicembre 2016 si è disposta la copertura della spesa relativa al trattamento accessorio e premiante 2016 del personale della Giunta Regionale, da liquidare nell'esercizio finanziario 2017, con istituzione a copertura del fondo pluriennale vincolato;

5. di delegare la Direzione Organizzazione e Personale all'esecuzione della presente deliberazione.

6. di pubblicare il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione.

(seguono allegati)

478_AllegatoA_343870.pdf

Torna indietro