Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 60 del 13/05/2022
Scarica la versione firmata del BUR n. 60 del 13/05/2022
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 60 del 13 maggio 2022


Materia: Veterinaria e zootecnia

Decreto DEL DIRETTORE DELLA UNITA' ORGANIZZATIVA SANITA' ANIMALE E FARMACI VETERINARI n. 22 del 19 aprile 2022

Regolamento (CE) 21 ottobre 2009, n. 1069/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio. Revoca del riconoscimento dell'impianto per la produzione di alimenti per animali da compagnia della ditta GUIDOLIN GIANNI con sede legale sita in Via Carturo n. 58 Piazzola sul Brenta (PD) ed operativa sita in Via Sant'Antonio n. 962 San Giorgio in Bosco (PD) con contestuale aggiornamento dell'elenco nazionale del Ministero della Salute.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si revoca il riconoscimento rilasciato con D.D.R. n. 49 del 22/05/2015 all’impianto per la produzione di alimenti per animali da compagnia della ditta GUIDOLIN GIANNI aggiornando, inoltre, l’elenco nazionale del Ministero della Salute.

Estremi dei principali documenti dell’istruttoria:
Nota prot. n. 63518 dell’11/04/2022 (prot. reg.le n. 172533 del 14/4/2022) dell’Azienda Ulss n. 6 Euganea – Dipartimento di Prevenzione – UOC Servizio Veterinario di Igiene degli Allevamenti e Produzioni Zootecniche – SIAPZ  AREA C – Distretto di Conselve (PD) con cui è stata inviata la richiesta di revoca del riconoscimento.

Il Direttore

VISTO il Regolamento (CE) 21 ottobre 2009, n. 1069/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio recante norme sanitarie relative ai sottoprodotti di origine animale e ai prodotti derivati non destinati al consumo umano e che abroga il regolamento (CE) 1774/2002 (regolamento sui sottoprodotti di origine animale);

VISTO il Decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112 che conferisce alle Regioni le funzioni e i compiti amministrativi in tema di salute umana e sanità veterinaria ed in particolare le competenze autorizzative in materia di riconoscimento degli stabilimenti;

VISTO il Decreto del Direttore della Sezione Veterinaria e Sicurezza Alimentare n. 49 del 22/05/2015, con cui veniva rilasciato all’impianto della ditta GUIDOLIN GIANNI  P. IVA n. 01476870280 con sede legale sita in Via Carturo n. 58 – Piazzola sul Brenta (PD) ed operativa sita in Via Sant’Antonio n. 962 – San Giorgio in Bosco (PD), il riconoscimento quale impianto per la produzione di alimenti per animali da compagnia che utilizza solo sottoprodotti di origine animale trasformati di categoria 3, ai sensi dell’art. 24, comma 1, lettera e) del Reg. (CE) n. 1069/2009 ed iscritto nell’elenco nazionale del Ministero della Salute con il numero di riconoscimento ABP3878PETPP3;

VISTA la nota prot. n. 63518 dell’11/04/2022 (prot. reg.le n. 172533 del 14/4/2022) dell’Azienda Ulss n. 6 Euganea – Dipartimento di Prevenzione – UOC Servizio Veterinario di Igiene degli Allevamenti e Produzioni Zootecniche – SIAPZ  AREA C – Distretto di Conselve (PD) con cui è stata inviata la richiesta di revoca del riconoscimento;

RAVVISATA, pertanto, la necessità revocare il riconoscimento rilasciato con decreto del Direttore della Sezione Veterinaria e Sicurezza Alimentare n. 49 del 22/05/2015 e l’approval number ABP3878PETPP3 attribuito al succitato impianto nell’elenco nazionale del Ministero della Salute;

VISTA la L.R. n. 54 del 31/12/2012 e s.m.i.;

VISTA la D.G.R. n. 571 del 04/05/2021 “Adempimenti connessi all’avvio della XI legislatura e preordinati alla definizione dell’articolazione amministrativa della Giunta regionale: individuazione delle Direzioni e delle Unità Organizzative in attuazione dell’art. 9 della legge regionale n. 54 del 31/12/2012 e s.m.i.”;

VISTA la D.G.R. n. 715 dell’8/06/2021 “Adempimenti connessi all’avvio della XI legislatura e preordinati alla definizione dell’articolazione amministrativa della Giunta regionale: assestamento delle misure conseguenti all’adozione della DGR n. 571 del 4/5/2021”;

VISTA la D. G. R. n. 839 del 22/06/2021” Adempimenti connessi all'avvio della XI legislatura e preordinati alla definizione dell'articolazione amministrativa della Giunta regionale: Conferimento dell'incarico di Direttore della Direzione Prevenzione, Sicurezza Alimentare, Veterinaria incardinata nell'ambito dell'Area Sanità e Sociale ai sensi dell'art. 12 della Legge regionale n. 54/2012 e s.m.i.;

VISTO il Decreto del Direttore della Direzione Prevenzione, Sicurezza Alimentare, Veterinaria n. 66 del 03/11/2021 “Regolamento regionale 31 maggio 2016, n. 1 articolo 5 “Individuazione degli atti e dei provvedimenti amministrativi di competenza del Direttore dell’Unità Organizzativa Sanità Animale e farmaci veterinari afferente alla Direzione Prevenzione, Sicurezza Alimentare, Veterinaria”;

RITENUTA regolare e completa l’istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale.

decreta

  1. di prendere atto di quanto espresso in premessa che costituisce parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di revocare il riconoscimento condizionato dell’impianto della ditta GUIDOLIN GIANNI P. IVA n. 01476870280 con sede legale sita in Via Carturo n. 58 – Piazzola sul Brenta (PD) ed operativa sita in Via Sant’Antonio n. 962 – San Giorgio in Bosco (PD quale impianto per la produzione di alimenti per animali da compagnia che utilizza solo sottoprodotti di origine animale trasformati di categoria 3, ai sensi dell’art. 24, comma 1, lettera e) del Reg. (CE) n. 1069/2009 rilasciato con D.D.R. n. 49 del 22/05/2015;
  3. di procedere, contestualmente, alla revoca del numero di riconoscimento ABP3878PETPP3 attribuito al succitato impianto, nell’elenco nazionale del Ministero della Salute;
  4. di informare che avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso giurisdizionale avanti il Tribunale Amministrativo Regionale entro 60 giorni dall’avvenuta conoscenza, ovvero, alternativamente, ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni;
  5. di pubblicare il presente atto integralmente nel Bollettino ufficiale della Regione.

Michele Brichese

Torna indietro