Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 137 del 15 ottobre 2021


Materia: Servizi sociali

Decreto DEL DIRETTORE DELLA UNITA' ORGANIZZATIVA DIPENDENZE, TERZO SETTORE, NUOVE MARGINALITÀ E INCLUSIONE SOCIALE n. 44 del 26 agosto 2021

Impegno della spesa afferente le proposte progettuali risultate idonee per l'assegnazione di contributi alle Organizzazioni di volontariato, alle Associazioni di promozione sociale e alle Fondazioni Onlus. DGR n. 13 del 12 gennaio 2021 e DDR n. 33 del 30 luglio 2021.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si impegna la spesa afferente le proposte progettuali risultate idonee all’esito delle procedure di ammissione e valutazione di cui al DDR n. 33 del 30 luglio 2021. DGR n. 13 del 12 gennaio 2021.

Il Direttore

VISTI  la Legge 6 giugno 2016, n. 106 recante “Delega al Governo per la Riforma del Terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale”, in particolare l’art. 9, comma 1, lettera g), che prevede l’istituzione presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, di un Fondo per il finanziamento di iniziative e progetti promossi da specifiche tipologie di Enti del terzo settore;

l’art. 72 del D. Lgs. 3 luglio 2017, n. 117 e s.m.i (Codice del Terzo settore) di istituzione del Fondo destinato a sostenere lo svolgimento di attività di interesse generale che costituiscono oggetto di iniziative e progetti promossi dalle Organizzazioni di volontariato (ODV), dalle Associazioni di promozione sociale (APS) e dalle Fondazioni del terzo settore, iscritte nel Registro unico nazionale del terzo settore;

i commi 2 e 3 dell’art. 72, e, in particolare, la possibilità di finanziare le iniziative e i progetti in attuazione di accordi sottoscritti con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ai sensi dell’art. 15 della L. 241/1990, entro la cornice degli atti di indirizzo emananti annualmente;

l’art. 73 del Codice del Terzo settore che disciplina l’utilizzo di ulteriori risorse finanziarie, già afferenti al Fondo Nazionale per le Politiche sociali, specificatamente destinate alla copertura degli oneri relativi agli interventi in materia di Terzo settore, di competenza del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali;

RICHIAMATI gli Atti di indirizzo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di cui ai Decreti ministeriali n. 93 del 07.08.2020 e n. 156 del 22.12.2020;

i Decreti del Direttore della Direzione Generale del Terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese n. 369 del 30 ottobre 2020 e n. 544 del 28 dicembre 2020 con i quali è stata impegnata, a favore della Regione del Veneto, la spesa complessiva di euro 6.570.036,00;

la Delibera di Giunta Regionale n.13 del 12 gennaio 2021 che destina parte delle risorse incrementali, pari a euro 4.335.449,00, alla realizzazione di progetti finalizzati al raggiungimento degli obiettivi generali e al perseguimento delle aree prioritarie di intervento definiti nel D.M. 93/2020 e riportati nell’Allegato A e declinati nell’Allegato B della stessa; 

 il Decreto del Direttore U.O. Dipendenze, Terzo settore, Nuove Marginalità e Inclusione Sociale n. 33 del 30 luglio 2021 nel quale si è dato evidenza degli esiti delle procedure di ammissione e valutazione operate dalla Commissione, all’uopo nominata con DDR n. 30 del 17.07.2021 e, in particolare, l’Allegato A, riferito a n. 123 Progetti ritenuti ammissibili, dei quali n. 87 sono finanziabili in ragione delle risorse disponibili;

DATO ATTO che le progettualità cui assegnare il contributo rientrano nell’Accordo di programma 2020, con scadenza prevista per il 2 ottobre 2022;

RITENUTO pertanto di ripartire, in attuazione della DGR n. 13/2021, l’importo di euro 4.329.889,00 a favore di n. 87 soggetti individuati nell’Allegato A, parte integrante del presente provvedimento e di assegnare a ciascuno il contributo a fianco indicato, sulla base della percentuale di cofinanziamento dichiarato, fatta eccezione per n. 4 progetti, evidenziati nel citato Allegato, ai quali il contributo è stato ridotto per effetto di alcune spese non ammissibili o per il superamento dei limiti percentuali di eleggibilità delle medesime;

 di impegnare, per quanto sopra esposto, l’importo complessivo di euro 4.329.889,00, a favore delle Organizzazioni di volontariato, delle Associazioni di promozione sociale e delle Fondazioni Onlus, di cui all’Allegato A, per gli importi ivi riportati, con imputazione al capitolo di spesa n. 103695 denominato “Sostegno alle attività di interesse generale da parte delle Organizzazioni di volontariato e Associazioni di promozione sociale - Trasferimenti correnti (art. 9, c. 1, lett. g, L. 06/06/2016, n.106 – D.M. 27/06/2016, n.10669 - Accordo tra Regione del Veneto e Ministero del Lavoro 27/12/2017)” del Bilancio di previsione 2021-2023, art. 13, P.d.C. U.1.04.04.01.001 “Trasferimenti correnti a istituzioni sociali private”, come da All.to 6/1 del D.Lgs. 118/20111 e s.m.i., come di seguito:

  • euro 3.463.911,20 nell’esercizio corrente 2021;
     
  • euro 865.977,80 nell’esercizio 2022, con istituzione a copertura del fondo pluriennale vincolato in

quanto corrispondente ad obbligazioni perfezionate nell’esercizio 2021 ed esigibili nell’esercizio 2022;

di liquidare il contributo assegnato a ciascun beneficiario secondo le modalità previste dalla DGR n. 13/2021, di seguito richiamate:

  • acconto pari all’80% ad acquisizione della comunicazione della data di avvio del progetto, da redigersi sull’apposito modulo di cui all’Allegato B, sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto attuatore (singolo o capofila), accompagnata da apposita garanzia fideiussoria o assicurativa (Allegato C), da trasmettersi entro e non oltre 15 giorni dalla comunicazione di assegnazione di finanziamento;
     
  • il saldo pari al 20% su presentazione – entro e non oltre il 30.09.2022 (ovvero 60 giorni successivi alla chiusura delle attività progettuali prevista al 31.07.2022) di relazione finale sullo svolgimento del progetto e della rendicontazione delle spese complessivamente sostenute, mediante l'utilizzo della modulistica che sarà resa disponibile sul sito regionale al seguente link https://www.regione.veneto.it/web/sociale/avvisi-e-finanziamenti;

di provvedere al recupero di eventuali maggiori erogazioni rispetto alla spesa rendicontata e ritenuta ammissibile;

che, per quanto non contemplato dal presente provvedimento, valgono le disposizioni di cui alla DGR n. 13/2021;

DATO ATTO che la copertura della spesa è assicurata dalle assegnazioni statali relative all’Accordo di programma 2020 (artt. 72 e 73 del D.Lgs. 117/2017 - Codice del Terzo settore), di importo complessivo di euro 6.570.036,00, di cui ai Decreti ministeriali n. 93 del 7 agosto 2020 e n. 156 del 22 dicembre 2020, la cui riscossione è avvenuta nel corso del corrente esercizio con reversali n. 24014/2021 per euro 2.463.764,00 e n. 24915/2021 per euro 4.106.272,00; la spesa in argomento trova pertanto copertura nell’accertamento 2302/2021, per euro 1.871.685,00, e nell’accertamento 2300/2021, per euro 2.458.204,00;

le obbligazioni, di natura non commerciale, per le quali si dispongono gli impegni con il presente atto sono giuridicamente perfezionate ed esigibili per gli importi e le annualità sopra riportate, il programma dei pagamenti è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica e la copertura finanziaria risulta completa fino al V° livello del Piano dei Conti;

la spesa di cui si dispone l’impegno con il presente atto fa riferimento all’obiettivo gestionale 12.08.01 “Favorire la cooperazione, l’associazionismo e il volontariato” del D.E.F.R. 2021-2023”;

RICHIAMATO il principio della contabilità finanziaria di cui all’allegato 4/1 del D.lgs. n. 118/2011 e s.m.i. in cui si chiarisce che il “fondo pluriennale vincolato è formato solo da entrate correnti vincolate e da entrate destinate al finanziamento di investimenti, accertate e imputate agli esercizi precedenti a quelli di imputazione delle relative spese”;

RITENUTO, ai sensi dell’art. 21 bis della L. 241/1990, di assolvere all’obbligo di comunicazione ai soggetti interessati dal presente provvedimento, mediante la forma di pubblicità istituzionale dell’ente e, quindi, tramite pubblicazione del presente provvedimento e degli allegati al medesimo, oltre che nel BUR, nel sito della Regione Veneto, alla pagina dedicata https://www.regione.veneto.it/web/sociale/avvisi-e-finanziamenti;

VISTI la Legge n. 241/1990 e n.106/2016;

il D.Lgs. n. 126/2014 integrativo e correttivo del D. Lgs. n. 118/2011 e il n. 117/17;

il D.M.L.P.S. n. 93 del 7 agosto 2020 e n. 156 del 22 dicembre 2020;

Decreti del Direttore della Direzione Generale del Terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese n. 369 del 30 ottobre 2020 e n. 544 del 28 dicembre 2020;

la L.R. n. 39/2001; n. 54/2012 e s.m.i.; n. 41/2020;

il regolamento regionale 31 marzo 2016 n. 1;

la DGR n. 13 del 12 gennaio 2021;

il DDR n. 30 del 13 luglio 2021; n. 33 del 30 luglio 2021 e n. 54 del 2 luglio 2021;

la documentazione agli atti;

decreta

  1. le premesse e gli Allegati A, B e C costituiscono parti integranti del presente provvedimento;
     
  2. di ripartire, sulla scorta delle risorse disponibili e in attuazione della DGR n. 13/2021, l’importo di euro 4.329.889,00 a favore di n. 87 soggetti individuati nell’Allegato A e di assegnare a ciascuno il contributo a fianco indicato;
     
  3. di impegnare, per quanto sopra esposto, l’importo complessivo di euro 4.329.889,00, a favore delle Organizzazioni di volontariato, delle Associazioni di promozione sociale e delle Fondazioni Onlus, di cui all’Allegato A, per gli importi ivi individuati, con imputazione al capitolo di spesa n. 103695 denominato “Sostegno alle attività di interesse generale da parte delle Organizzazioni di volontariato e Associazioni di promozione sociale - Trasferimenti correnti (art. 9, c. 1, lett. g, L. 06/06/2016, n.106 – D.M. 27/06/2016, n.10669 - Accordo tra Regione del Veneto e Ministero del Lavoro 27/12/2017)” del Bilancio di previsione 2021-2023, art. 13, P.d.C. U.1.04.04.01.001 “Trasferimenti correnti a istituzioni sociali private”, come da All.to 6/1 del D.Lgs. 118/20111 e s.m.i., come di seguito:

- euro 3.463.911,20 nell’esercizio corrente 2021;

- euro 865.977,80 nell’esercizio 2022, con istituzione a copertura del fondo pluriennale vincolato in quanto corrispondente ad obbligazioni perfezionate nell’esercizio 2021 ed esigibili nell’esercizio 2022;

  1. di dare atto che la copertura degli impegni di cui al punto precedente è assicurata per euro 1.871.685,00 nell’accertamento 2300/2021, e per euro 2.458.204,00 nell’accertamento 2300/2021;
     
  2. di liquidare i contributi di cui al punto 2 secondo le seguenti modalità:
  • acconto pari all’80% ad acquisizione della comunicazione della data di avvio del progetto, da redigersi sull’apposito modulo di cui all’Allegato B, sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto attuatore (singolo o capofila), accompagnata da apposita garanzia fideiussoria o assicurativa (Allegato C), da trasmettersi entro e non oltre 15 giorni dalla comunicazione di assegnazione di finanziamento;
  • il saldo pari al 20% su presentazione – entro e non oltre il 30.09.2022 (ovvero 60 giorni successivi alla chiusura delle attività progettuali prevista al 31.07.2022) di relazione finale sullo svolgimento del progetto e della rendicontazione delle spese complessivamente sostenute, mediante l'utilizzo della modulistica che sarà resa disponibile sul sito regionale al seguente link https://www.regione.veneto.it/web/sociale/avvisi-e-finanziamenti;
  1. che eventuali maggiori erogazioni rispetto alla spesa rendicontata e ritenuta ammissibile saranno oggetto di recupero;
     
  2. che, per quanto non contemplato dal presente provvedimento, valgono le disposizioni di cui alla DGR n. 13/2021;
     
  3. di dare atto che le obbligazioni, di natura non commerciale, per le quali si dispongono gli impegni con il presente atto sono giuridicamente perfezionate ed esigibili per gli importi e le annualità sopra riportate, il programma dei pagamenti è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica e la copertura finanziaria risulta completa fino al V° livello del Piano dei Conti;
     
  4. di dare atto che la spesa di cui si dispone l’impegno con il presente atto fa riferimento all’obiettivo gestionale 12.08.01 “Favorire la cooperazione, l’associazionismo e il volontariato” del D.E.F.R. 2021-2023”;
     
  5. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi degli artt. 26 e 27 del D.Lgs. 33/2013;
     
  6. di informare i soggetti interessati al presente provvedimento, mediante la forma di pubblicità istituzionale dell’ente e, quindi, tramite pubblicazione del presente provvedimento e degli allegati al medesimo, oltre che nel BUR, nel sito della Regione Veneto, alla pagina dedicata al Terzo settore, ai sensi dell’art. 21 bis della L. 241/1990;
     
  7. di informare che avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale (T.A.R.) del Veneto o, in alternativa, ricorso straordinario al Capo dello Stato rispettivamente entro 60 e 120 giorni dall’avvenuta conoscenza, fatte salve diverse determinazioni degli interessati;
     
  8. di pubblicare integralmente il presente decreto sul Bollettino Ufficiale della Regione.

Maria Carla Midena

(seguono allegati)

44_Allegato_A_DDR_44_26-08-2021_459184.pdf
44_Allegato_B_DDR_44_26-08-2021_459184.pdf
44_Allegato_C_DDR_44_26-08-2021_459184.pdf

Torna indietro