Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 131 del 01 ottobre 2021


Materia: Sanità e igiene pubblica

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE PROGRAMMAZIONE SANITARIA n. 18 del 24 settembre 2021

Pubblicazione degli incarichi vacanti di EMERGENZA SANITARIA TERRITORIALE 1° semestre 2021. ACN per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale (MMG) del 23/03/2005 e smi, art. 92 e Accordo regionale della medicina generale, recepito con DGR n. 4395 del 30/12/2005.

Note per la trasparenza

Con il presente atto si provvede alla pubblicazione degli incarichi vacanti di Emergenza Sanitaria Territoriale relativi al 1° semestre 2021 comunicati dalle Aziende ULSS sulla base dei criteri stabiliti dall’ACN MMG vigente e dell’Accordo regionale 2005.

Il Direttore

VISTO il comma 3 dell’art. 92 dell’ACN per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale del 23/03/2005 e smi, in base al quale “ciascuna Regione (…) pubblica sul Bollettino ufficiale gli incarichi vacanti di emergenza sanitaria territoriale”, individuati dalle Aziende ULSS;

RICHIAMATA, per la materia in oggetto, la disciplina di cui all’Accordo regionale, reso esecutivo con la DGR n. 4395 del 30/12/2005;

RICORDATO che il comma 1, dell’art. 15 del citato ACN 23 marzo 2005 e smi, prevede la formulazione di una graduatoria regionale per tutte le attività oggetto della disciplina in esame;

DATO ATTO che per l’assegnazione degli incarichi vacanti si utilizza la graduatoria regionale valevole per il 2021, pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto n. 26 del 19/02/2021;

PRESO ATTO delle richieste di pubblicazione degli incarichi vacanti di emergenza sanitaria territoriale individuati dalle Aziende ULSS della Regione Veneto, relative al 1 semestre 2021, comunicate con note agli atti della struttura regionale competente e riportati nel prospetto riepilogativo Allegato A), parte integrante del presente provvedimento.

RICORDATO che in attuazione della L.R. n. 19/2016 e della DGR n. 2175 del 29/12/2017 “Trasferimento all’Azienda Zero delle attività connesse alle funzioni di cui alla DGR n. 733/2017 (…)”, la procedura di assegnazione degli incarichi vacanti di emergenza sanitaria territoriale è stata affidata all’U.O.C. Gestione Risorse Umane di Azienda Zero, quale ente di governance della sanità regionale veneta – la quale, pertanto, provvederà all’individuazione degli aventi diritto secondo i criteri di cui all’art. 92 dell’ACN per la Medicina Generale 23/03/2005 e smi, per conto di tutte le Aziende ULSS del Veneto (che rimangono competenti per l’adozione del provvedimento di conferimento dell’incarico).

RILEVATO che, ai sensi del comma 7 dell’art. 92 dell’ACN 23/03/2005 e smi, i medici già titolari di incarico di emergenza sanitaria territoriale a tempo indeterminato possono concorrere all’assegnazione degli incarichi vacanti solo per trasferimento;

PRECISATO che il conferimento di ciascun incarico, di cui al presente atto, pubblicato in previsione di pensionamento del titolare, è subordinato all'effettiva cessazione del medico;

DATO ATTO che, ai sensi del comma 4 del richiamato art. 92, i medici aspiranti al conferimento degli incarichi, ex comma 6 dovranno presentare domanda di partecipazione, entro il 20° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente atto nel BUR, tramite la specifica procedura telematica di Azienda Zero, a pena di esclusione, ad eccezione di coloro che si trovino all’estero nell’arco temporale utile per la presentazione della domanda. In ogni caso i candidati sono tenuti a seguire le modalità descritte nell’Allegato B), parte integrante del presente provvedimento;

DATO ATTO che, espletate le procedure di conferimento degli incarichi ai sensi del comma 6 dell’art. 92 sopracitato, qualora uno o più incarichi rimanessero vacanti, si procederà all’assegnazione degli stessi secondo quanto previsto dal comma 6-bis dell’art. 92 dell’ACN 23/03/2005 e smi;

decreta

  1. di pubblicare, come previsto dal comma 3 dell’art. 92 dell’ACN per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale 23/03/2005 e smi., gli incarichi vacanti di Emergenza Sanitaria Territoriale relativi al 1° semestre 2021, individuati dalle Aziende ULSS della Regione Veneto, elencati nell’Allegato A), parte integrante del presente provvedimento;
  1. di precisare che, in attuazione della L.R. n. 19/2016 e della DGR n. 2175 del 29/12/2017: “Trasferimento all’Azienda Zero delle attività connesse alle funzioni di cui alla DGR n. 733/2017 (…)”, la procedura di assegnazione degli incarichi vacanti di emergenza sanitaria territoriale è stata affidata all’U.O.C. Gestione Risorse Umane di Azienda Zero, quale ente di governance della sanità regionale veneta – la quale, pertanto, provvederà all’individuazione degli aventi diritto secondo i criteri di cui all’art. 92 dell’ACN per la Medicina Generale 23/03/2005 e smi, per conto di tutte le Aziende ULSS del Veneto (che rimangono competenti per l’adozione del provvedimento di conferimento dell’incarico);
  1. di dare atto che, ai sensi del comma 4 dell’art. 92 dell’ACN 23/03/2005, i medici aspiranti al conferimento degli incarichi ex comma 6 dovranno presentare domanda di partecipazione, entro il 20° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente atto nel BUR, tramite la specifica procedura telematica di Azienda Zero, ad eccezione di coloro che si trovino all’estero nell’arco temporale utile per la presentazione della domanda. In ogni caso i candidati sono tenuti a seguire le modalità descritte nell’Allegato B), parte integrante del presente provvedimento;
  1. di dare atto che, ai sensi del comma 7 dell’art. 92 dell’ACN 23/03/2005 e smi, i medici già titolari di incarico di emergenza sanitaria territoriale a tempo indeterminato possono concorrere all’assegnazione degli incarichi vacanti solo per trasferimento;
  1. di dare atto che, espletate le procedure di conferimento degli incarichi ai sensi del comma 6 dell’art. 92 sopracitato, qualora uno o più incarichi rimanessero vacanti, si procederà all’assegnazione degli stessi secondo quanto previsto dal comma 6-bis dell’art. 92 dell’ACN 23/03/2005 e smi;
  1. di dare atto che il presente provvedimento non comporta oneri a carico del bilancio regionale;
  1. di incaricare la Direzione Programmazione Sanitaria – Unità Organizzativa Cure Primarie della successiva trasmissione del presente provvedimento ad Azienda Zero per il seguito di competenza, nonché alle Aziende ULSS e agli Ordini provinciali dei medici chirurghi e odontoiatri per opportuna diffusione;
  1. di pubblicare urgentemente il presente decreto nel BUR in forma integrale.

Claudio Pilerci

(seguono allegati)

Allegato_A_458647.pdf
Allegato_B_458647.pdf

Torna indietro