Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 4 del 11/01/2019
Scarica la versione firmata del BUR n. 4 del 11/01/2019
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 4 del 11 gennaio 2019


Materia: Appalti

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE BENI ATTIVITA' CULTURALI E SPORT n. 547 del 29 novembre 2018

Decreto semplificato a contrarre, impegno di spesa e accertamento in entrata, in seguito a trattativa diretta n. 715684 su MEPA a CONTROVENTO cooperativa sociale ONLUS per il servizio di "organizzazione evento" relativo al 3° Progress meeting del Progetto ArTVision programmato per i giorni 29 e 30 novembre 2018 a Venezia, ai sensi dell'art. 36 comma 2 lett. a) del D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii. CUP: G98F17000050007 - CIG: Z5125F7964

Note per la trasparenza

Con il presente decreto si procede all'affidamento a CONTROVENTO cooperativa sociale ONLUS, all'impegno di spesa, all'accertamento in entrata e si dispone la stipula del contratto tramite MEPA a seguito della trattativa diretta n. 715684 per l'affidamento del servizio di "Organizzazione evento" per il 3° progress meeting del Progetto ArTVision , finanziato nell'ambito del Programmazione Transfrontaliero Interreg ITALIA-CROAZIA 2014-2020. La procedura avviene in applicazione del D.Lgs. n. 50 del 18/04/2016 (Codice dei Contratti Pubblici) e ss.mm.ii..

Il Direttore

VISTE la decisione C (2015) 9342 del 15.12.2015 con la quale la Commissione Europea ha adottato il Programma di Cooperazione Transfrontaliera Interreg V A Italia-Croazia 2014-2020, finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) nonché cofinanziato dai fondi nazionali dei 2 Paesi partner, nel quadro dell’Obiettivo di Cooperazione Territoriale Europea della Politica di Coesione;

la DGR n. 256 del 8.03.2016 con la quale la Giunta Regionale ha preso atto dell’approvazione del suddetto Programma;

la DGR n. 531 del 28.04.2017 con la quale la Giunta Regionale ha preso atto delle candidature delle Strutture regionali al primo Bando del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Interreg V A Italia - Croazia 2014 – 2020 ricadente nella tipologia "Standard plus", tra le quali figurava la candidatura della Regione del Veneto quale Partner del Progetto ARTVISION+, dando mandato alle Strutture regionali interessate di procedere agli adempimenti formali necessari alla presentazione delle proposte progettuali;

la DGR n. 669 del 16.05.2017 con la quale la Giunta Regionale ha preso atto della proroga del termine di scadenza del citato pacchetto di bandi al 22 maggio 2017;

la DGR n. 1944 del 6.12.2017, con la quale la Giunta Regionale ha preso atto delle risultanze del primo Bando del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Interreg V A Italia-Croazia 2014–2020, tra i quali risulta vincitore anche il progetto ARTIVISION+ con capofila la Regione croata Primorsko-goranska županija e ha dato mandato ai Direttori delle Strutture interessate di dare avvio alle attività progettuali e ai conseguenti adempimenti amministrativi e di spesa;

PRESO ATTO del contenuto del Progetto ArTVision+, iniziativa diretta alla capitalizzazione ed allo sviluppo del precedente progetto ArTVision, diretto alla promozione della cultura e dell’arte contemporanea attraverso lo sviluppo di prodotti audiovisivi in forma di documentari, interviste, opere creative; annoverando un partenariato internazionale composto, oltre che dalla Regione del Veneto e dalla Regione croata Primorsko-goranska županija capofila del progetto, dai seguenti partner: Università Ca’ Foscari di Venezia, l'Ufficio del Turismo Quarnero, l’Agenzia di sviluppo regionale di Spalato, la Fondazione Pino Pascali-Museo di Arte Contemporanea, l'Agenzia Puglia Promozione, l'Università Ca' Foscari Venezia

che in particolare la DGR n. 1944/2017 da mandato ai Direttori delle Strutture regionali partner dei progetti finanziati a sottoscrivere i documenti necessari secondo il Programma e di adottare i conseguenti atti di adempimento amministrativo e contabile per avviare le attività tecniche e di gestione dei progetti;

CONSIDERATO in particolare che tra gli adempimenti del progetto in capo alla Regione del Veneto vi è l’organizzazione del 3° Progress meeting, programmato per i giorni 29 e 30 novembre 2018;

 che, per la realizzazione della succitata attività, è necessario avvalersi di un servizio di organizzazione eventi per la fornitura dei pranzi e del catering e per un servizio di interpretariato per i due giorni dell’evento;

VERIFICATO che lo stanziamento previsto dal budget del progetto per la fornitura del servizio in oggetto è pari a Euro 3.181,82 al netto dell’IVA, per complessivi Euro 3.500,00 e che pertanto ai sensi dell'art. 36, co. 2, lett. a) del D.Lgs. n. 50/2016 (novellato dal D.Lgs. n. 56 del 19.04.2017, in vigore dal 20.05.2017) e nel rispetto delle indicazioni contenute nelle Linee Guida n. 4, di attuazione del succitato D.Lgs 50/2016 recanti le “Procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici” approvate dal Consiglio dell’Autorità con delibera n. 1097 del 26 ottobre 2016, la Stazione appaltante può procedere mediante affidamento diretto anche senza previa consultazione di due o più operatori economici o per i lavori in amministrazione diretta;

che la Regione del Veneto non dispone di elenchi di operatori economici dotati delle richiamate competenze;

che le linee guida del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Interreg V A Italia-Croazia 2014-2020 (Factsheet n. 6, Project Implementation, vers. n. 1 del 9.04.2018) prevedono che per acquisti di importo netto superiore ad Euro 5.000,00 si debba procedere ad un’indagine di mercato consultando almeno 3 operatori economici;

altresì che il soggetto individuato - CONTROVENTO cooperativa sociale ONLUS, con sede in Via Forte Marghera, 30, 30173 Mestre, Venezia VE, P.IVA 04059650277 - risulta regolarmente iscritto nel portale MEPA al bando “Organizzazione integrata eventi”;

CONSIDERATO di poter procedere ai sensi della succitata normativa alla procedura di trattativa diretta tramite sistema MEPA con l’operatore economico CONTROVENTO cooperativa sociale ONLUS;

VISTI i Reg.(UE) n. 1303/2013 e 1299/2013;

 la Decisione C(2015) 3576/2015,

 i D.Lgs. n. 50/2016 e n. 56/2017;

 le Linee Guida ANAC n. 4/2018;

 il D.lgs. 10 agosto 2014 n. 126, integrativo e correttivo al D.lgs. 23 giugno 2011, n. 118;

 la documentazione agli atti;

decreta

  1. di dare atto che le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto;
     
  2. di affidare all’operatore economico CONTROVENTO cooperativa sociale ONLUS, la fornitura del servizio di "ORGANIZZAZIONE EVENTO” relativamente al 3° Progress meeting nell’ambito del progetto ARTVISION+, riferito alla trattativa diretta n. 715684 in MEPA;
     
  3. di procedere alla stipula del contratto con CONTROVENTO cooperativa sociale ONLUS nella forma di scrittura privata, secondo le regole dell’e-procurement relativo alla trattativa diretta n. 715684 e generato automaticamente dal sistema MEPA;
  1. di impegnare, a favore di CONTROVENTO, con sede in Via Forte Marghera, 30, 30173 Mestre, Venezia VE, P.IVA 04059650277, l’importo di euro 3.181,82 + IVA, per complessivi euro 3.500,00, imputandola all’esercizio 2018 all’art.026 (“Organizzazione eventi, pubblicità e servizi per trasferta”), - P.d.C. e SIOPE 1.03.02.02.005 “Organizzazione manifestazioni e convegni”, secondo la seguente ripartizione:
  • euro 2.975,00 al capitolo 103715 Programma di Cooperazione transfrontaliera INTERREG V A Italia-Croazia (2014-2020) Progetto “ARTVISION+” – acquisto di beni e servizi – quota comunitaria (Reg.to UE 17/12/2013, n. 1301),
  • euro 525,00 al capitolo 103714 Programma di Cooperazione transfrontaliera INTERREG V A Italia-Croazia (2014-2020) Progetto “ARTVISION+” – acquisto di beni e servizi – quota statale (Reg.to UE 17/12/2013, n. 1301),
  1. di registrare gli accertamenti di entrata, parte corrente, in base al punto 3.12 dell’Allegato 4/2 del D.lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii. (principio applicato della contabilità finanziaria), in gestione ordinaria per l’anno 2018, corrispondenti agli impegni di spesa di cui al punto precedente, in quanto il relativo credito risulta perfezionato sulla base del Contratto stipulato tra l’Autorità di Gestione del Programma Italia-Croazia e il Lead Partner del Progetto – Regione Primorje-Gorski Kotar – County Rijeka e dell’Accordo di Partenariato siglato tra il Lead Partner e i partner del Progetto, come segue:
  • euro 2.975,00 al capitolo E101227 - Assegnazione comunitaria per la realizzazione del Programma di Cooperazione transfrontaliera INTERREG V A - Italia Croazia (2014-2020) - progetto "ARTVISION+" (Reg.to UE 17/12/2013, n.1301) – PdC 2.01.05.02.001 “Trasferimenti correnti dal Resto del Mondo” da parte della Regione croata Primorsko-goranska županija C.F./P.IVA 32420472134,
  • euro 525,00 al capitolo E101228 – Assegnazione statale per la realizzazione del Programma di Cooperazione transfrontaliera INTERREG V A – Italia Croazia (2014-2020) – Progetto "ARTVISION+" (Reg.to UE 17/12/2013, n.1301) - PdC 2.01.01.02.001 “Trasferimenti correnti da Regioni e province autonome” da parte della Regione del Veneto (anagrafica 00074413);
  1. che la liquidazione del corrispettivo alla ditta aggiudicataria avverrà a seguito di presentazione di regolare fattura commerciale;
  2. che le obbligazioni di cui si dispone l’impegno risultano perfezionate ed esigibili per effetto della stipula del contratto;
  3. di dare atto che il programma dei pagamenti è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica;
  4. di dare atto che il debito relativo alla fornitura in oggetto è di natura commerciale;
  5. di dare atto che la spesa con cui si dispone l’impegno con il presente atto non rientra nelle tipologie soggette alle limitazioni di cui alla L.R. n. 1/2011;
  6. di dare atto che l’attività di cui al presente decreto non rientra tra gli obiettivi DEFR;
  7. di dare atto che avverso il presente decreto è ammesso ricorso avanti il Tribunale Amministrativo Regionale entro 30 giorni dell’avvenuta conoscenza, salva rimanendo la competenza del Giudice Ordinario, entro i limiti prescrizionali, per l’impugnazione del provvedimento;
  8. di provvedere a comunicare al beneficiario le informazioni relative all’impegno ai sensi dell’art. 56, comma 7, del D.lgs. n. 118/2011;
  9. di dare atto che il presente decreto è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art.23 del Decreto legislativo 14 marzo 2031, n.33;
  10. di trasmettere il presente atto alla Sezione regionale di controllo della Corte dei Conti ai sensi dell’articolo 1, comma 173, della legge 23 dicembre 2005, n. 266;
  11. di pubblicare il presente provvedimento nella sezione "Amministrazione trasparente" del sito Internet regionale, nel sito del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, ai sensi dell’articolo 29 del Decreto Legislativo n. 50 del 19 aprile 2016;
  12. di pubblicare integralmente il presente decreto nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto.

Maria Teresa De Gregorio

Torna indietro