Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 121 del 07/12/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 121 del 07/12/2018
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 121 del 07 dicembre 2018


Materia: Difesa del suolo

Decreto DEL DIRETTORE DELLA UNITA' ORGANIZZATIVA GENIO CIVILE VERONA n. 380 del 30 agosto 2018

Approvazione del progetto e autorizzazione a contrarre per l'affidamento dei lavori. Lavori di adeguamento impiantistico e funzionale del locale tecnico ex CED presso la sede di Piazzale Cadorna 2 - Verona (VR) Progetto VR-E1074 dell'importo di € 69.028,76 - CUP H35H18000190002. Importo a base di gra € 48.454,61 - CIG 7607323189

Note per la trasparenza

Con il presente atto si approva il progetto in oggetto e si determinano le procedure per l'affidamento dei lavori attraverso il mercato elettronico della Pubblica Amministrazione (Me.P.A.) come indicato dall'art. 36 comma 6 secondo periodo del D.lgs 50/2016. Estremi dei principali documenti dell'istruttoria: Nota della Direzione Operativa n. 329966 del 07.08.2018. Decreto del Direttore dell'U.O. Genio civile di Verona n. 348 del 02/10/2017 (incarico di di progettazione)

Il Direttore

PREMESSO CHE:

- in attuazione alla L.R. 54/2012 la Giunta Regionale del Veneto con deliberazioni n.802 e 803 del 27/05/2016 ha approvato la nuova configurazione organizzativa individuando le Direzioni e le Unità Organizzative e descrivendo sinteticamente le relative competenze;

- l’art.12 della L.R. 54/2012 dispone che le Direzioni svolgono funzioni di coordinamento, direzione e controllo delle Unità Organizzative in esse incardinate ai fini della realizzazione degli obiettivi dell’amministrazione regionale;

- la D.G.R. n.803 del 27/05/2016 dispone in particolare che le Unità Organizzative Genio civile e le Unità Organizzative Forestale sono incardinate nella Direzione Operativa dell’Area Tutela e Sviluppo del Territorio;

- con decreto n. 4 del 11/08/2016 la Direzione Operativa ha individuato gli atti e i provvedimenti amministrativi di competenza dell’Unità Organizzativa Genio civile Verona tra i quali risultano quelli per l’affidamento ed esecuzione dei lavori con importo a base d’appalto inferiore a € 150.000,00;

- con l’istituzione del nuovo capitolo di bilancio 103377, di competenza della Direzione Operativa, le spese per il miglioramento della sicurezza delle sedi dei Geni Civili e Servizi Forestali, non possono più essere effettuate con i fondi del capitolo di bilancio 5090 di competenza della Direzione Acquisti e AA.GG.;

- con nota in data 07/08/2018, protocollo 329966, la Direzione Operativa ha messo a disposizione dell’U.O. Genio civile Verona, per l’anno 2018, la somma di € 135.028,76 a valersi sul capitolo 103377 “Interventi per il miglioramento della sicurezza di immobili adibiti a sedi regionali territoriali, Geni Civili e Servizi Forestali – investimenti fissi lordi e acquisto di terreni (L. 07/12/1984 n.818)” per l’esecuzione di n.3 interventi di manutenzione straordinaria tra cui quello relativo all’adeguamento degli impianti del locale ex CED presso la sede di Piazzale Cadorna 2 Verona;

- mediante incarico affidato a professionista esterno con decreto n.348/2017, con spesa a valersi sul capitolo 103377 annualità 2017, è stato acquisito dall’U.O. Genio civile Verona il progetto n. VR-E1074 avente per oggetto “Lavori di adeguamento impiantistico e funzionale del locale tecnico ex CED presso la Sede di Piazzale Cadorna, 2 - Verona (VR)” dell’importo complessivo di € 69.028,76.

VISTO il quadro economico del suddetto progetto VR-E1074 dell’importo complessivo di € 69.028,76, così suddiviso:

A

 

Lavori a base di gara

 

 

 

 

A1

a)

Opere Generali
(economie, edili e strettamente connesse)

16.257,50

 

 

"

b)

Opere Elettriche

23.344,87

 

 

"

c)

Opere Tecnologiche - Meccaniche

7.656,74

 

 

A2

 

Oneri per la sicurezza
(non soggetti a ribasso)

   1.195,50

 

 
   

Totale Lavori a base di gara A = (A1+A2)

 

 

48.454,61

B

 

Somme a disposizione dell’Amministrazione

 

 

 

 

B1

 

Spese generali e tecniche: Rilievi stato di fatto
Progettazione esecutiva - Coordinamento della Sicurezza - Direzione Lavori (B1)

7.050,00

 

 

B2

f)

Accantonamento per fondo risorse finanziarie art. 113 D.Lgs. 50/2016 e s.m. (D.Lgs. 56/2017) pari al 2% importo lavori a base d'asta

969,09

 

 
 

g)

IVA 22% e contributo Inarcassa 4%

1.895,04

 

 
 

h)

IVA 22% (importo lavori a base d'asta)

   10.660,01

 

 
   

Totale Somme a disposizione dell'Amministrazione B = (B1+B2)

 

 

_   20.574,15

   

TOTALE GENERALE

 

 

69.028,76



PRESO ATTO CHE l’importo dei lavori da affidare risulta di € 48.454,61 di cui € 1.195,50 per oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso ed € 47.259,11 soggetti al ribasso offerto in sede di gara dall’operatore economico aggiudicatario.

PRESO ATTO CHE il previsto accantonamento per il fondo di cui all’art.113 del D.Lgs 50/2016 riguarda le attività di supporto al RUP, al progettista e al direttore dei lavori, prestate dal personale interno all’amministrazione regionale, come disposto con apposito ordine di servizio.

RITENUTO CHE le nuove norme in vigore sui contratti della Pubblica Amministrazione consentono di affidare gli interventi di manutenzione direttamente ad operatori economici che hanno sottoscritto con CONSIP S.p.A. convenzioni che risultino ancora attive o, in assenza di convenzioni, di rivolgersi al mercato elettronico della pubblica Amministrazione Me.P.A. per l’espletamento della procedura di individuazione della ditta cui affidare i predetti interventi.

PRESO ATTO CHE alla data del presente provvedimento, per la fattispecie di interventi in argomento, non risultano convenzioni attive sottoscritte con CONSIP S.p.A e che pertanto è possibile procedere all’affidamento avvalendosi del mercato elettronico della pubblica amministrazione. come indicato dall’art.36 comma 6 secondo periodo del D.lgs 50/2016.

CONSIDERATO CHE l’importo dell’affidamento è compreso nella soglia stabilita dall’art. 36 comma 2) lettera b), è possibile procedere all’affidamento degli interventi in oggetto mediante procedura negoziata previa consultazione, ove esistenti, di almeno dieci operatori economici, nel rispetto di un criterio di rotazione degli inviti, iscritti nell’iniziativa attiva del mercato elettronico della pubblica amministrazione “Lavori di manutenzione – Impianti” con iscrizione alla categoria OG11-Impianti tecnologici, con sede legale ed operanti nella provincia di Verona, in possesso dei requisiti richiesti per contrarre con la pubblica amministrazione.

RITENUTO di procedere alla selezione degli operatori economici mediante richiesta di offerta (RdO) da formulare sulla base delle condizioni indicate nel “capitolato speciale” del progetto sopraindicato.

RITENUTO di aggiudicare l’esecuzione dell’intervento all’operatore economico che offre il prezzo più basso;

RITENUTO di procedere all’affidamento dell’intervento sulla base delle dichiarazioni rese dall’operatore economico sulla propria capacità economica-finanziaria e tecnico-organizzativa tramite il modello DGUE, con successiva verifica d’ufficio.

RITENUTO di procedere alla stipula del contratto mediante scrittura privata ai sensi della D.G.R. 18 settembre 2017 n.1475, ovvero nelle forme di cui all’art.32, comma 14, D.Lgs. 50/2016.

PRESO ATTO CHE per ragioni di carattere finanziario i lavori dovranno essere completati entro il 31/12/2018.

PRESO ATTO CHE il capitolato speciale d’appalto stabilisce pagamenti in acconto sulla base di stati di avanzamento lavori al raggiungimento dell’importo € 20.000,00 (diconsi euro ventimila) al netto delle ritenute di legge.

PRESO ATTO CHE verrà corrisposto entro 15 giorni dall’effettivo inizio dei lavori una anticipazione del prezzo del contratto di appalto, previa costituzione di garanzia fideiussoria bancaria o assicurativa, come disposto dall’art.35 comma18 del D.lgs 50/2016.

VISTO il Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 “Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture”, nel testo vigente;

VISTO il D.lgs 23 giugno 2011, n. 118 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42”.

VISTO il D.Lgs. 14.03.2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

VISTA la L.R. 29 novembre 2001, n. 39 “Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione”.

VISTA la D.G.R. n. 2401 del 27.11.2012, Allegato A) “Aggiornamento del provvedimento recante: Disciplina delle procedure di acquisizione di lavori, forniture e servizi in economia”;

VISTA la Linea Guida n.4 di attuazione del D.lgs 50/2016 approvata dal Consiglio dell’A.N.A.C. con delibera n. 1097 del 26/10/2016.

decreta

  1. di dare atto che le premesse formano parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di approvare il progetto VR-E1074 relativo ai “Lavori di adeguamento impiantistico e funzionale del locale tecnico ex CED presso la Sede di Piazzale Cadorna, 2 - Verona (VR)”, nell’importo di € 69.028,76, come suddiviso nelle premesse;
  3. di assumere, come disposto nella parte “B) Lavori” della D.G.R. 18 settembre 2017 n.1475, il ruolo di Responsabile Unico del Procedimento (R.U.P.) per tutte le attività relative all’esecuzione dei lavori indicati nel precedente punto 2;
  4. di avviare ai sensi dell’art.36 comma 2 lettera b) del D.lgs 50/2016 la procedura per l’aggiudicazione ed affidamento dei lavori di cui al precedente punto 2, mediante richiesta di offerta sul mercato elettronico della pubblica amministrazione (M.E.P.A.), previa selezione di almeno n.10 operatori economici qualificati nella categoria OG11-Impianti tecnologici, presenti e attivi sul predetto mercato, con i criteri indicati nelle premesse - C.I.G. 7607323189;
  5. di aggiudicare l’esecuzione dell’intervento all’operatore economico che offre il prezzo più basso;
  6. di procedere all’affidamento dell’intervento di cui al punto 2 sulla base delle dichiarazioni rese dall’operatore economico mediante DGUE sulla propria capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa, con successiva verifica d’ufficio;
  7. di procedere alla stipula del contratto mediante scrittura privata ai sensi della D.G.R. 18 settembre 2017 n.1475, ovvero nelle forme di cui all’art.32, comma 14, D.Lgs. 50/2016;
  8. di fissare alla data del 31/12/2018 il termine per l’ultimazione dei lavori indicati al punto 2;
  9. di stabilire che la spesa trova copertura con l’assegnazione dei fondi per l’anno 2018 disposta dalla Direzione Operativa con nota in data 07/08/2018, protocollo 329966, a valersi sul capitolo 103377 “Interventi per il miglioramento della sicurezza di immobili adibiti a sedi regionali territoriali, Geni Civili e Servizi Forestali – investimenti fissi lordi e acquisto di terreni (L. 07/12/1984 n.818)
  10. che il pagamento dei lavori, in quanto spesa esigibile, verrà effettuato sull’esibizione di regolare fattura elettronica;
  11. di dare atto che all’impegno della spesa si provvederà con apposito provvedimento;
  12. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art. 23, D.Lgs. 33/2013;
  13. di pubblicare il presente atto integralmente nel Bollettino ufficiale della Regione del Veneto.

Marco Dorigo

Torna indietro