Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 119 del 04/12/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 119 del 04/12/2018
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 119 del 04 dicembre 2018


Materia: Edilizia abitativa

Decreto DEL DIRETTORE DELLA UNITA' ORGANIZZATIVA EDILIZIA n. 184 del 10 ottobre 2018

Programma di recupero e razionalizzazione degli immobili e degli alloggi di edilizia residenziale pubblica (art. 4, D.L. 28/03/2014, n. 47 - L. 23/05/2014, n. 80 - D.M. n. 9908 del 12/10/2015). Linea di intervento b) "interventi di ripristino di alloggi di risulta e di manutenzione straordinaria" (art. 2, decreto interministeriale in data 16 marzo 2015). Assunzione dell'impegno di spesa con costituzione del fondo pluriennale vincolato ai sensi dell'art. 56 del D.lgs. n. 118/2011 e s.m.i., a carico del bilancio di previsione 2018-2020.

Note per la trasparenza

Con il presente atto si dispone l’assunzione di obbligazioni e la registrazione contabile di impegni di spesa ai sensi dell’art. 56 del D.lgs. n. 118/2011 e s.m.i., per l’importo di Euro 980.000,00, per il finanziamento di interventi di ripristino di alloggi di risulta e di manutenzione straordinaria (art. 2, decreto interministeriale in data 16 marzo 2015) - Linea di intervento b) nell’ambito del Programma di recupero e razionalizzazione degli immobili e degli alloggi di edilizia residenziale pubblica (art. 4, D.L. 28.03.2014, n. 47 – L. 23.05.2014, n. 80 – D.M. n. 9908 del 12.10.2015).

Il Direttore

Visto il decreto interministeriale in data 16 marzo 2015, registrato alla Corte dei Conti in data 13.04.2015 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 116 del 21.05.2015, con il quale è stato approvato il “Programma di recupero e razionalizzazione degli immobili e degli alloggi di edilizia residenziale pubblica (art. 4, decreto legge 28 marzo 2014, n. 47, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 maggio 2014, n. 80), il quale dispone l’individuazione di due linee di intervento per la regolare attuazione del Programma medesimo, di seguito elencate:

  • linea di intervento “a”: interventi di non rilevante entità, in relazione alla quale è stato attribuito alla Regione del Veneto l’importo di Euro 5.208.989,36;
  • linea di intervento “b”: interventi di ripristino alloggi di risulta e di manutenzione straordinaria, in relazione alla quale è stato attribuito alla Regione del Veneto l’importo di Euro 25.197.936,54;

Vista la deliberazione di Giunta Regionale 28.07.2015, n. 994, con la quale è stato approvato il “Bando di concorso per il recupero e la razionalizzazione degli immobili e degli alloggi di edilizia residenziale pubblica da concedere in locazione ai sensi dell’art. 18 della legge regionale 2 aprile 1996, n. 10 e successive modificazioni ed integrazioni”;

Visto il precedente decreto della Sezione Edilizia Abitativa 17.09.2015, n. 104, parzialmente rettificato con successivo decreto regionale 24.11.2015, n. 126, con il quale, tra l’altro, sono state approvate le graduatorie degli operatori – ATER, Comuni capoluogo di provincia o città metropolitana, Comuni ad alta tensione abitativa e con popolazione superiore a diecimila abitanti – da incaricare della realizzazione degli interventi afferenti il Programma di che trattasi, distinti per ciascuna delle richiamate linee di azione;

Visto il decreto del Direttore Generale per la Condizione Abitativa del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti prot. n. 9908 in data 12 ottobre 2015, registrato alla Corte dei Conti in data 3.11.2015 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 265 del 13.11.2015, con il quale, tra l’altro, nell’ambito del Programma di che trattasi è stata disposta l’assegnazione alla Regione del Veneto ed il trasferimento alla medesima, nei limiti delle disponibilità finanziarie annuali, delle somme di Euro 5.208.989,36 e di Euro 25.197.936,54, rispettivamente per la linea di intervento “a” – annualità dal 2014 al 2017 e linea di intervento “b” – annualità dal 2014 al 2024;

Considerato che, come disposto dall’art. 4 del citato decreto 12.10.2015, il trasferimento delle risorse di cui all’art. 2, comma 1, lettera a) del D.M. 16.03.2015 avviene con le modalità di seguito specificate: 

  1. le quote spettanti relative alle annualità 2014, 2015 e 2016 successivamente alla data di registrazione da parte degli Organi di controllo del medesimo decreto;
  2. le quote spettanti relative alle annualità dal 2017 al 2024 previa attestazione della necessità finanziaria da rapportare all’effettivo avanzamento della spesa della linea b), come desunto nel rapporto di monitoraggio, rilasciata dal Responsabile regionale dell’attuazione del Programma di cui all’articolo 5, comma 2, del menzionato decreto interministeriale 16 marzo 2015 sulla base della completezza e del rispetto dei tempi di invio dei dati di monitoraggio;

Vista la deliberazione di Giunta Regionale 23.12.2015, n. 2015, con la quale sono state determinate le procedure e le fasi erogative del Programma di che trattasi;

Visto il decreto regionale n. 250 del 20.12.2016 con il quale si è provveduto all’impegno di spesa della somma pari ad Euro 11.063.362,74 a carico del capitolo n. 102598 del bilancio di previsione 2016-2018 in favore degli operatori e per gli interventi indicati nell’allegato “A” del medesimo provvedimento, per quanto attiene le annualità 2014, 2015 e 2016 previste per la trattata linea di intervento “b”;

Visto il decreto regionale n. 322 del 20.09.2017 con il quale si è provveduto all’impegno di spesa della somma pari ad Euro 7.317.035,40 a carico del capitolo n. 102598 del bilancio di previsione 2017-2019 in favore degli operatori e per gli interventi indicati nell’allegato “A” del medesimo provvedimento, per quanto attiene le annualità 2017, 2018 e 2019 previste per la trattata linea di intervento “b”;

Visto il decreto regionale n. 175 del 06.09.2018 con il quale si è provveduto all’impegno di spesa della somma pari ad Euro 484.531,15 a carico del capitolo n. 102598 del bilancio di previsione 2018-2020 in favore degli operatori e per gli interventi indicati nell’allegato “A” del medesimo provvedimento, per quanto attiene le annualità 2018, 2019 e 2020 previste per la trattata linea di intervento “b”;

Vista la nota del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti prot. n. 980 del 29.01.2018 con la quale è stato tramesso il decreto direttoriale prot. n. 13255 del 21.12.2017 concernete l’approvazione delle modifiche e delle integrazioni agli elenchi delle richiamate linee d’intervento a) e b), tra cui sono ricomprese anche le proposte di rilocalizzazione dei finanziamenti di Euro 200.000,00 da parte dell’A.TE.R. di Belluno e di Euro 780.000,00 da parte dell’A.TE.R. di Rovigo per un totale complessivo di Euro 980.000,00;

Vista la deliberazione di Giunta Regionale n. 1285 del 10.09.2018 con la quale, con apposita variazione di bilancio n. 066 BIL, è stata resa disponibile la somma necessaria all’assunzione dell’impegno di spesa pari ad Euro 980.000,00 per gli interventi per i quali non è stato possibile provvedere all’impegno di spesa con il richiamato decreto regionale n. 250 del 20.12.2016, in quanto i programmi costruttivi dell’A.t.e.r. di Belluno (contributo assegnato pari ad € 200.000,00 per la manutenzione straordinaria di n. 12 unità abitative in Comune di Belluno) e dell’A.t.e.r. di Rovigo (contributo assegnato pari ad € 780.000,00 per il recupero edilizio di n. 60 alloggi in Comune di Rovigo) sono stati oggetto di rilocalizzazione dei finanziamenti, come da approvazione da parte del competente Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con il citato decreto direttoriale prot. n. 13255/2017; 

Atteso che i nuovi interventi rilocalizzati sono elencati nell’Allegato “A” al presente provvedimento;

Considerato che, a valere sull’importo della richiamata somma complessiva di Euro 980.000,00, è quindi possibile procedere, all’impegno per l’importo complessivo medesimo di Euro 980.000,00, in favore degli operatori e per gli interventi di cui al predetto Allegato “A”;

Considerato, inoltre, che le obbligazioni non commerciali di che trattasi saranno esigibili, nel corso degli anni 2019-2020 previa trasmissione, da parte degli operatori interessati, della documentazione stabilita dalla Giunta Regionale con la citata deliberazione n. 2015/2015, sulla base di idoneo cronoprogramma, per stati di avanzamento delle lavorazioni realizzate (inizio dei lavori ed esecuzione delle opere in termini percentuali rispetto al costo totale dell’intervento) ed a saldo finale, previa regolare rendicontazione della spesa effettivamente sostenuta;

Ricordato che la copertura finanziaria delle obbligazioni da assumere con il presente atto è assicurata dall’accertamento n. 2404/2016 sul capitolo n. 100856 “Assegnazione Statale per la realizzazione di interventi di ripristino di alloggi di risulta e di manutenzione straordinaria (D.L. 28.03.2014, n. 47 – Art. 2, C. 1., Lett. B D.M. 16.03.2015 – D.M. 12.10.2015, n. 265)” già interamente riscosso, a valere sulle risorse statali assegnate alla Regione del Veneto, sulla base del Decreto Ministeriale prot. n. 9908 del 12.10.2015 e successivo decreto direttoriale Ministeriale di rimodulazione prot. n. 13255 del 21.12.2017;

Richiamato il principio della contabilità finanziaria di cui all’Allegato 4/2., punto 5.4 del decreto legislativo n. 118/2011 e s.m.i., in cui si chiarisce che “il fondo pluriennale vincolato è formato solo da entrate correnti vincolate e da entrate destinate al finanziamento di investimenti, accertate ed imputate agli esercizi precedenti a quelli di imputazione delle relative spese”;

Ritenuto di procedere, con il presente provvedimento, all’assunzione di obbligazioni, relative a contributi agli investimenti previsti dal decreto regionale n. 104/2015, come parzialmente rettificato con decreto regionale n. 126/2015, e alla registrazione dei correlati impegni di spesa per complessivi Euro 980.000,00, a favore dei beneficiari indicati nell’Allegato “A”, in base al cronoprogramma della spesa di seguito indicato, sul capitolo n. 102598 del bilancio regionale di previsione 2018-2020, a valere sulle risorse statali assegnate alla Regione del Veneto, sulla base del Decreto Ministeriale prot. n. 9908 del 12.10.2015 e successivo decreto direttoriale Ministeriale di rimodulazione prot. n. 13255 del 21.12.2017:

Capitolo

Descrizione

Esercizio 2018

(€)

FPV Esercizio 2019

(€)

FPV Esercizio 2020

(€)

Totale

FPV esercizi 2019-2020

(€)

Totale impegno

2018-2020

(€)

102598

Interventi di ripristino di alloggi di risulta e di manutenzione straordinaria di alloggi Erp di proprietà di Comuni e delle A.T.E.R. – Contributi agli investimenti (D.L. 28.03.2014, n. 47 – Art. 2, C. 1., Lett. B D.M. 16.03.2015 – D.M. 12.10.2015, n. 265).

0,00

500.800,00

479.200,00

980.000,00

980.000,00

 

Atteso che, per il provvedimento in oggetto, si rende necessario l’impegno di spesa, per l’importo di euro 980.000,00, a carico del capitolo n. 102598 “Interventi di ripristino di alloggi di risulta e di manutenzione straordinari di alloggi erp di proprietà di Comuni e delle ATER – Contributi agli investimenti (D.L. 28.03.2014, n. 47 – art. 2, c. 1, lett. B, D.M. 16/03/2015 – D.M. 12/10/2015, n. 265)“ del bilancio di previsione 2018-2020, in favore degli Operatori di cui all’Allegato “A”, art. 008 “Contributi agli investimenti a altre imprese”, piano dei conti finanziario U.2.03.03.03.999 “Contributi agli investimenti a altre imprese”;

Atteso inoltre che, per il medesimo provvedimento, si rende necessaria la costituzione del fondo pluriennale vincolato a copertura dell’obbligazione assunta per l’importo di Euro 980.000,00 (€ 500.800,00 + € 479.200,00), a carico del capitolo n. 102598 “Interventi di ripristino di alloggi di risulta e di manutenzione straordinari di alloggi erp di proprietà di Comuni e delle ATER – Contributi agli investimenti (D.L. 28.03.2014, n. 47 – art. 2, c. 1, lett. B, D.M. 16/03/2015 – D.M. 12/10/2015, n. 265)“ del bilancio di previsione 2018-2020, in favore dei beneficiari e per gli interventi individuati nell’Allegato “A” al presente decreto, come segue:

impegno 2019:

  • per Euro 500.800,00 in favore delle ATER: art. 008 “Contributi agli investimenti a altre imprese”, piano dei conti finanziario U.2.03.03.03.999 “Contributi agli investimenti a altre imprese”;

impegno 2020:

  • per Euro 479.200,00 in favore delle ATER: art. 008 “Contributi agli investimenti a altre imprese”, piano dei conti finanziario U.2.03.03.03.999 “Contributi agli investimenti a altre imprese”;

Tutto ciò premesso, dato atto che le obbligazioni attive e passive di cui al presente provvedimento sono giuridicamente perfezionate;

Dato atto che, ai sensi dell’art. 56, comma 6, del D. lgs. n. 118/2011 e s.m.i., per il presente decreto, il programma dei pagamenti è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e le regole di finanza pubblica;

Visto il D.Lgs. n. 118 del 23.06.2011, come modificato ed integrato dal D.Lgs. n. 126 del 10.08.2014;

Vista la L.R. n. 47 del 29.12.2017 “Bilancio di previsione 2018-2020” e successive modifiche e integrazioni;

Vista la D.G.R. n. 81 del 26.01.2018 “Direttive per la gestione del Bilancio di previsione 2018-2020”;

Vista la L.R. n. 39/2001 “Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione”;

Vista la legge regionale 31 dicembre 2012, n. 54;

Vista la legge 23 maggio 2014, n. 80;

Vista la legge 23 dicembre 2014, n. 190;

Vista la D.G.R. n. 994 del 28.07.2015;

Vista la D.G.R. n. 2015 del 23.12.2015;

Visto il decreto regionale n. 104 del 17.09.2015;

Visto il decreto regionale n. 126 del 24.11.2015;

Visto il decreto regionale n. 250 del 20.12.2016;

Visto il decreto regionale n. 322 del 20.09.2017;

Viste le D.G.R. n. 802 e n. 803 del 27.05.2016;

Vista la D.G.R. n. 1106 del 29.06.2016;

Visti i decreti regionali del Direttore della Direzione Infrastrutture, Trasporti e Logistica, 26 luglio 2016, n. 10, 31 agosto 2016, n. 36 e 27 ottobre 2016, n. 44;

Vista la D.G.R. n. 1141 del 31.07.2018;

Attesa la compatibilità con la vigente legislazione comunitaria, statale e regionale; 

decreta

1.  di approvare, quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, quanto riportato in premessa;

2.  di procedere, con il presente provvedimento, per le motivazioni di cui alle premesse, all’assunzione di obbligazioni relative a contributi agli investimenti e alla registrazione contabile dei correlati impegni di spesa per complessivi Euro 980.000,00 in favore degli operatori e per gli interventi indicati nell’Allegato “A”, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, in base al cronoprogramma della spesa di seguito indicato, sul capitolo n. 102598 del bilancio di previsione 2018-2020:

Capitolo

Descrizione

Esercizio 2018

(€)

FPV Esercizio 2019

(€)

FPV Esercizio 2020

(€)

Totale

FPV esercizi 2019-2020

(€)

Totale impegno

2018-2020

(€)

102598

Interventi di ripristino di alloggi di risulta e di manutenzione straordinaria di alloggi Erp di proprietà di Comuni e delle A.T.E.R. – Contributi agli investimenti (D.L. 28.03.2014, n. 47 – Art. 2, C. 1., Lett. B D.M. 16.03.2015 – D.M. 12.10.2015, n. 265).

0,00

500.800,00

479.200,00

980.000,00

980.000,00

 

3.  di procedere all’assunzione dell’obbligazione prevista dal decreto regionale n. 104 del 17.09.2015 parzialmente rettificato con decreto regionale n. 126 del 24.11.2015 ed alla registrazione contabile dei correlati impegni di spesa, per l’importo complessivo di Euro 980.000,00, a carico del capitolo n. 102598 “Interventi di ripristino di alloggi di risulta e di manutenzione straordinaria di alloggi Erp di proprietà di Comuni e delle A.T.E.R. – Contributi agli investimenti (D.L. 28.03.2014, n. 47 – Art. 2, C. 1., Lett. B D.M. 16.03.2015 – D.M. 12.10.2015, n. 265)” in favore degli Operatori di cui all’Allegato “A”, art. 008 “Contributi agli investimenti a altre imprese”, piano dei conti finanziario U.2.03.03.03.999 “Contributi agli investimenti a altre imprese”;

4.  di procedere all’assunzione delle obbligazioni relative al periodo 2019-2020, mediante costituzione del fondo pluriennale vincolato a copertura delle obbligazioni assunte, per la quota complessiva di Euro 980.000,00 a carico del capitolo n. 102598 “Interventi di ripristino di alloggi di risulta e di manutenzione straordinari di alloggi erp di proprietà di Comuni e delle ATER – Contributi agli investimenti (D.L. 28.03.2014, n. 47 – art. 2, c. 1, lett. B, D.M. 16/03/2015 – D.M. 12/10/2015, n. 265)” del bilancio di previsione 2018-2020, codice obiettivo – Sfere 08.02.01, come segue:

impegno 2019:

  • per Euro 500.800,00 in favore delle A.t.e.r. di Belluno e Rovigo: art. 008 “Contributi agli investimenti a altre imprese”, piano dei conti finanziario U.2.03.03.03.999 “Contributi agli investimenti a altre imprese”;

impegno 2020:

  • per Euro 479.200,00 in favore delle A.t.e.r. di Belluno e Rovigo: art. 008 “Contributi agli investimenti a altre imprese”, piano dei conti finanziario U.2.03.03.03.999 “Contributi agli investimenti a altre imprese”;

5.  di attestare che la copertura finanziaria delle obbligazioni di cui al precedente punto 2., è assicurata dall’accertamento n. 2404/2016, capitolo n. 100856 “Assegnazione Statale per la realizzazione di interventi di ripristino di alloggi di risulta e di manutenzione straordinaria (D.L. 28.03.2014, n. 47 – Art. 2, C. 1., Lett. B D.M. 16.03.2015 – D.M. 12.10.2015, n. 265)” già interamente riscosso come indicato in premessa;

6.  di dare atto che l’obbligazione passiva di cui al presente decreto è giuridicamente perfezionata;

7.  di dare atto che, ai sensi dell’art. 56, comma 6, del d.lgs. n. 118/2011 e s.m.i., per il presente decreto, il programma dei pagamenti è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica;

8.  di dare atto che la spesa di cui si dispone l’impegno con il presente atto è di natura non commerciale e non rientra nelle tipologie soggette a limitazione ai sensi della L.R. n. 1/2011;

9.  di dare atto che l’obbligazione di cui si dispone l’impegno sarà esigibile secondo la cronologia indicata nell’Allegato “A”, al presente provvedimento a seguito della presentazione, da parte degli operatori interessati, della documentazione prevista dalla Giunta Regionale con provvedimento n. 2015 del 23.12.2015, sulla base di idoneo cronoprogramma, per stati di avanzamento delle lavorazioni realizzate (inizio dei lavori ed esecuzione delle opere in termini percentuali rispetto al costo totale dell’intervento) ed a saldo finale, previa regolare rendicontazione della spesa effettivamente sostenuta;

10.  di provvedere a comunicare alle A.T.E.R. di Belluno e di Rovigo indicate nel richiamato Allegato “A”, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, gli estremi dell’impegno di spesa di cui al presente atto ai sensi dell’art. 56, comma 7 del D.lgs n. 118/2011;

11.  di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi degli articoli 26 e 27 del D.Lgs. 14 marzo 2013, n.33;

12.  di pubblicare integralmente il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione.

Dionigi Zuliani

(seguono allegati)

184_Allegato_A_DDR_184_10-10-2018_382850.pdf

Torna indietro