Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 112 del 09/11/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 112 del 09/11/2018
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 112 del 09 novembre 2018


Materia: Difesa del suolo

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE DIFESA DEL SUOLO n. 348 del 11 ottobre 2018

Legge 179/2002 - 267/1998 - Programma degli interventi urgenti per il riassetto delle aree a rischio idrogeologico - 4° stralcio. Lavori di riduzione delle portate di piena del fiume Fibbio. Importo complessivo di E.2.324.056,05. CUP: J62E04000000002 - Soggetto attuatore: Consorzio di Bonifica Alta Pianura Veneta. Impegno di spesa di E.1.116.758,78 per liquidazione saldo finanziamento regionale e accertamento economia di spesa su impegno radiato n.6965/2006.

Note per la trasparenza

Il presente provvedimento fa seguito alle assegnazioni di competenza e cassa disposte sul capitolo di spesa n. 52055 con D.G.R. n. 1285 del 10.09.2018 al fine dell’erogazione delle quote di finanziamento disposte dalla Regione Veneto nei confronti di beneficiari di impegni ora radiati. In particolare con riferimento all’intervento in oggetto si dispone l’impegno di spesa e la liquidazione dell’importo relativo al saldo del finanziamento a favore del Consorzio di Bonifica Alta Pianura Veneta per la realizzazione del progetto in oggetto specificato.

Il Direttore

PREMESSO:

  • che con decreto del Ministero per l’Ambiente n. DEC/PROT/2002/0297 del 23.12.2002 è stato approvato, ai sensi dell’art. 16 della Legge 31.07.2002 n. 179, il quarto stralcio del “Programma degli interventi urgenti per il riassetto delle aree a rischio idrogeologico”, in attuazione altresì di quanto già previsto ed intrapreso con la Legge 03.08.1998 n. 267;
  • che con il medesimo provvedimento è stata stanziata la somma complessiva, per quanto attiene la Regione del Veneto, di € 24.565.172,36, individuando nel contempo gli interventi da ammettere a finanziamento;
  • che la Giunta regionale con deliberazione in data 12.12.2003 n. 3877 ha definito nel dettaglio gli interventi finanziati con il Decreto Ministeriale sopra citato, nonché i soggetti attuatori degli stessi;
  • che tra gli interventi da realizzare a cura del Consorzio di Bonifica Alta Pianura Veneta (ex Consorzio di Bonifica Zerpano Adige Guà), vi è anche quello specificato in oggetto per l’importo complessivo di € 2.324.056,05;
  • che con decreto della Direzione Difesa del Suolo n. 365 del 28/12/2006 è stato approvato il progetto preliminare titolato “Lavori di riduzione delle portate di piena del fiume Fibbio” redatto dal Consorzio di Bonifica Alta Pianura Veneta (ex Consorzio di Bonifica Zerpano Adige Guà) ed impegnata la somma complessiva di € 2.324.056,05 sul capitolo 52055 del bilancio regionale esercizio finanziario 2006 – imp. n. 6965, ai sensi della L.R. 29.11.2001 n. 39, come di seguito specificato:

 

A)

LAVORI IN APPALTO

A1)

Lavori a corpo

 

Interventi di adeguamento sostengo dell’Oleificio

86.726,95

 

Sistemazione diramazione Fibbio-Rosella

94.883,13

 

Interventi di adeguamento sostegno Cengia

110.846,12

 

Interventi di adeguamento sostegno Ponte del Cristo

61.600,01

 

Interventi di adeguamento sostegno Pignatte

39.794,78

 

Interventi di adeguamento sostegno Formighè

71.694,82

 

Adeguamento idrodinamico alla presa della Fossa Balbi

229.952,69

 

Demolizione manufatto “al Maglio”

5.000,00

 

Realizzazione by-pass ponte in Corte Ferrazzette

152.121,10

 

Ristrutturazione ponte canale in Corte Ferrazzette

90.000,00

 

Sistemazione muro Rio Fiumicello a Montorio

288.861,04

 

Adeguamento sponda destra Ramo Camiglioni a Montorio

75.409,30

 

Adeguamento sponda sinistra della Fossa Rosella a S. Martino B.A.

74.993,99

Sommano lavori a corpo

1.381.883,92

A2)

Lavori a misura

 

 

 

Realizzazione nuovi argini in destra e sisnistra fiume Fibbio

84.278,46

 

Intervento strutturale sponda sinistra fiume Fibbio a S. Martino B.A.

79.064,48

sommano lavori a misura

163.342,93

sommano lavori a corpo e misura ribassati del 10,00%

1.390.704,17

B)

Lavori a in diretta amministrazione

 

 

 

Sistema di telecontrollo sui manufatti di sostegno

72.000,00

 

Lievo alberi lungo il Ramo Camiglioni a Montorio

5.361,00

 

Lavori di pulizia, ripresa frane, recupero manufatti secondari, ecc.

35.000,00

 

Fornitura e installazione misuratore di portata sul Progno Squaranto

8.000,00

 

Opere accessorie per la Ristrutturazione del ponte canale Ferrazzette

40.000,00

 

sommano lavori a in diretta amministrazione

160.361,00

C)

ONERI DELLA SICUREZZA

 

 

C1)

Oneri della sicurezza lavori in appalto

26.014,08

C2)

Oneri della sicurezza Ristrutturazione ponte canale Ferrazzette

10.000,00

C3)

Oneri della sicurezza lavori in D.A.

3.207,22

D)

ALLACCIAMENTI ENEL

50.000,00

E)

ESPROPRI, DANNI

195.933,84

F)

IVA 20% SUI LAVORI E SICUREZZA

318.057,29

G)

SPESE GENERALI

243.244,00

 

Spese tecniche (D.G.R. 2629/2006)

159.028,65

 

 

 

Oneri per le procedure di esproprio

7.000,00

 

 

 

 

166.028,65

 

 

 

 

 

166.028,65

H)

IMPREVISTI E ARROTONDAMENTO

3.749,80

TOTALE GENERALE

2.324.056,05

 

VISTA la nota del 10/10/2013 del Consorzio di Bonifica Alta Pianura Veneta con la quale viene richiesta la proroga del termine per la rendicontazione delle spese sostenute per la realizzazione del progetto in parola al 30/06/2014, per l’evento alluvionale del 16/17 maggio 2013 che ha causato per tutta l’asta del fiume Fibbio, conseguenti devastanti, con danni al corso d’acqua tali da determinare una maggiore difficoltà di realizzazione delle opere previste entro il 31/12/2013;

DATO ATTO che nel frattempo il Consorzio di Bonifica Alta Pianura Veneta ha completato le opere previste nel progetto approvato e finanziato;

VISTO il certificato di collaudo dei lavori in argomento datato 25/07/2014 liquidati nell’importo complessivo di € 1.466.003,98;

VISTA la relazione acclarante le spese complessivamente sostenute dal Consorzio di bonifica in parola, datata 26/07/2014, per la realizzazione del progetto suddetto pari ad € 2.323.890,11, come di seguito specificata

A) LAVORI IN APPALTO  1.779.684,79
B) LAVORI IN D.A. 73.897,81
C) ONERI ALLACCIAMENTI ENEL (o alternative) 65.120,60
D) ESPROPRI, SERVITÙ, DANNI, ALTRO  192.187,16
E) SPESE GENERALI 212.999,76
  Sommano 2.323.890,11

 

VISTA la deliberazione del C.d.A. del Consorzio suddetto in data 25/08/2014 n. 129 con la quale è stata approvata la relazione acclarante sopra citata;

VISTA la nota in data 17/09/2014 n. 12826 con la quale il Consorzio suddetto ha trasmesso la documentazione afferente le spese sostenute, richiedendo l’erogazione del saldo pari ad € 1.116.758,78;

CONSIDERATO che, sulla base degli atti trasmessi dal Consorzio, di poter confermare il finanziamento regionale assegnato con il citato D.D.R. n. 365/2006, nell’importo massimo delle spese sostenute di € 2.323.890,11, registrando un’economia di spesa pari ad € 165,94 rispetto al finanziamento di € 2.324.056,05 assegnato con il menzionato D.D.R. n. 365/2006;

DATO ATTO che ad oggi sono stati liquidati acconti al Consorzio di Bonifica, ai sensi dell’art. 54 della L.R. n. 27/2003, per complessivi € 1.207.131,33;

DATO ATTO che in relazione a quanto sopra esposto il saldo da liquidare al Consorzio in parola ammonta ad € 1.116.758,78;

CONSIDERATO che la somma originariamente impegnata per la realizzazione del progetto in argomento con il citato decreto n. 365 del 28/12/2006 – numero di impegno 6965/2006 - risulta radiata dalla contabilità e che pertanto non è stato possibile procedere alla liquidazione del saldo sopracitato, neanche negli esercizi finanziari successivi – previo un nuovo impegno – stante la reiterata carenza di risorse nello specifico capitolo nel bilancio regionale;

VISTA la propria nota prot. n. 300239 del 17/07/2018 con la quale è stata segnalata alla Direzione Bilancio e Ragioneria la necessità di finanziamento delle suddette somme, necessarie per poter far fronte all’adempimento delle obbligazioni assunte dalla Regione nei confronti del Consorzio di Bonifica in argomento secondo quanto sopra specificato;

PRESO ATTO che, conseguentemente a quanto sopra esposto, l’importo complessivo spettante al Consorzio di Bonifica Alta Pianura Veneta ammonta ad € 1.116.758,78;

CONSIDERATO che l’erogazione di € 1.116.758,78, secondo quanto sopra specificato, costituisce un adempimento dovuto, trattandosi di obbligazione ancora sussistente e costituente debito ancora quiescente;

VISTA la D.G.R. n.1285 del 10/09/2018 con la quale è stata assegnata la necessaria competenza sul capitolo n. 52055 per provvedere, all’impegno di spesa a favore del Consorzio di Bonifica Alta Pianura Veneta secondo quanto sopra indicato;

RITENUTO di disporre con il presente provvedimento l’impegno di spesa per l’importo di € 1.116.758,78 sul capitolo n. 52055 del bilancio regionale 2018 che presenta sufficiente disponibilità e di disporre la liquidazione dell’importo spettante al Consorzio di bonifica Alta Pianura Veneta – codice anagrafica n. 00141571;

CONSIDERATO che la copertura finanziaria dell’obbligazione di € 1.116.758,78 di cui al presente provvedimento è assicurata, ai sensi dell’art. 53 del D.Lgs. 118/2011 e dell’Allegato 4/2, dall’accertamento in entrata n. 682/2003 a valere sul capitolo di entrata n. 2732 “Assegnazione statale per la realizzazione di interventi urgenti di riduzione del rischio idrogeologico” per l’importo di € 16.215.828,00, riscosso con reversale n. 4188/2003.

ATTESTATO che

-           l'obbligazione di cui si dispone l'impegno è perfezionata e che la copertura finanziaria risulta essere completa fino al V livello del Piano dei Conti;

-           il programma dei pagamenti è compatibile con gli stanziamenti di cassa e con le regole di finanza pubblica;

VISTA la L.R. n. 27/03 e s.m.i.;

VISTA la L.R. n. 39/2001 e s.m.i.;

VISTO il D.Lgs. n. 118/2001 e s.m.i.;

VISTO il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33;

VISTA la L.R. n. 47 del 29.12.2017 che approva il “Bilancio di previsione 2018-2020”

VISTO il DSGP n. 1 del 11.01.2018

VISTA la DGR n. 81 del 26.01.2018 che approva le direttive per la gestione del “Bilancio di previsione 2018-2020”

decreta

  1. Di dare atto che le premesse costituiscono parte integrante del presente provvedimento.
  2. Di dare atto che il Consorzio di Bonifica Alta Pianura Veneta ha regolarmente eseguito i lavori in oggetto specificati, nell’importo complessivo di € 2.323.890,11 come risulta dalla documentazione in premessa citata.
  3. Di confermare il finanziamento di € 2.323.890,11 a favore del Consorzio di Bonifica suddetto per la realizzazione del progetto in argomento, assegnato con il decreto della Direzione Difesa del Suolo n. 365 del 28/12/2006 sopra citato.
  4. Di impegnare con il presente provvedimento la somma di € 1.116.758,78 sul capitolo n. 52055 che presenta sufficiente disponibilità in termini di competenza e cassa sul bilancio di previsione 2018-2020 - art. 035 – V livello del P.d.C. 2 02 03 06 001 “Manutenzione Straordinaria su beni demaniali di terzi”, come saldo dei “Lavori di riduzione delle portate di piena del fiume Fibbio”.
  5. Di attestare che la copertura finanziaria dell’obbligazione di € 1.116.758,78 di cui al presente provvedimento è assicurata, ai sensi dell’art. 53 del D.Lgs. 118/2011 e dell’Allegato 4/2, dall’accertamento in entrata n. 682/2003 a valere sul capitolo di entrata n. 2732 “Assegnazione statale per la realizzazione di interventi urgenti di riduzione del rischio idrogeologico” per l’importo di € 16.215.828,00, riscosso con reversale n. 4188/2003.
  6. Di liquidare, a valere sull’impegno di spesa di cui al punto 4) ed entro il corrente esercizio finanziario, l’importo di € 1.116.758,78 a favore del Consorzio di Bonifica Alta Pianura Veneta – codice anagrafica n. 00141571 come saldo per i “Lavori di riduzione delle portate di piena del fiume Fibbio”
  7. Di registrare un’economia di spesa dell’importo di € 165,94 sull’impegno radiato n. 6965/2006 assunta al capitolo di spesa 52055 – importo non dovuto.
  8. Di attestare che il programma dei pagamenti è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e le regole di finanza pubblica;
  9. Di dare atto che l’obbligazione derivante dal presente impegno ha natura non commerciale;
  10. Di dare atto che l’obbligazione, perfezionata con il presente atto, non rientra tra gli obiettivi previsti dal Documento di Economia e Finanza Regionale (DEFR) 2018-2020;
  11. Di dare atto che verranno comunicate al beneficiario le informazioni relative all’impegno (co.7 art.56 D.lgs. 118/2011);
  12. Di dare atto che la spesa di cui si dispone l’impegno con il presente atto non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. 1/2011;
  13. Di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’articolo 26 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33;
  14. Di trasmettere il presente provvedimento al Consorzio di Bonifica Alta Pianura Veneta e alla Direzione Bilancio e Ragioneria per il seguito di competenza;
  15. Di pubblicare integralmente il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto.

Marco Puiatti

Torna indietro