Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 112 del 09/11/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 112 del 09/11/2018
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 112 del 09 novembre 2018


Materia: Agricoltura

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE AGROALIMENTARE n. 124 del 29 ottobre 2018

Legge n. 238 del 12 dicembre2016. DOCG ''Amarone della Valpolicella'' e DOCG ''Recioto della Valpolicella''. Autorizzazione anticipo vinificazione uve messe a riposo - Vendemmia 2018.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento, si dà attuazione alla richiesta del Consorzio tutela vini Valpolicella per quanto riguarda la richiesta di anticipare al 15 novembre 2018 le operazioni di vinificazione delle uve messe a riposo atte a produrre i vini a DOCG “Amarone della Valpolicella” e “Recioto della Valpolicella”, vendemmia 2018, in conformità a quanto stabilito all’art. 5 comma 10 dei rispettivi disciplinari di produzione.

Il Direttore

VISTO la Legge n. 238 del 12 dicembre 2016 “Disciplina organica della coltivazione della vita e della produzione e del commercio del vino.”;

VISTO il decreto ministeriale del 24 marzo 2010, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 84/2010, di riconoscimento della denominazione di originale controllata e garantita “Amarone della Valpolicella” e di contestuale approvazione del pertinente disciplinare di produzione;

VISTO il decreto ministeriale del 24 marzo 2010, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 85/2010, di riconoscimento della denominazione di originale controllata e garantita “Recioto della Valpolicella” e di contestuale approvazione del pertinente disciplinare di produzione;

VISTI i disciplinari di produzione dei vini a denominazione di origine controllata e garantita “Amarone della Valpolicella” e “Recioto della Valpolicella”, modificati da ultimo con il decreto ministeriale 7 marzo 2014;

VISTI in particolare gli articoli 5, comma 10 dei predetti disciplinari che stabiliscono che le uve messe ad appassire possono essere vinificate a partire dal 1° dicembre, sempreché non si verifichino situazioni climatiche particolari e in tal caso la Regione del Veneto, su richiesta del Consorzio di tutela, può autorizzare l’anticipo di tale pratica enologica;

VISTA la richiesta del Consorzio tutela vino Valpolicella del 25 ottobre 2018, prot. n. 94/2018 di anticipo della data di inizio delle operazioni di pigiatura delle uve atte a produrre i vini “Amarone della Valpolicella” e “Recioto della Valpolicella” a partire dal 15 novembre 2017;

VISTA la documentazione allegata alla predetta richiesta ed in particolare le informazioni riguardanti gli andamenti climatici, le fasi fenologiche della vite e le date di riferimento di inizio vendemmia;

PRESO ATTO che in conseguenza delle particolari condizioni climatiche sia del periodo primaverile-estivo, sia del periodo vendemmiale si è riscontrato un sensibile anticipo delle operazioni di raccolta delle uve atte ad essere designate con le DDOCG “Recioto della Valpolicella” e “Amarone della Valpolicella” e del successivo appassimento, rispetto alla media degli ultimi anni;

TENUTO CONTO altresì del persistere delle condizioni climatiche e dello stato di appassimento e conseguentemente di concentrazione degli zuccheri, che risultano essere prossimi a quanto stabilito dai pertinenti disciplinari di produzione;

EFFETTUATE le opportune verifiche e tenuto conto degli elaborati inerenti sia agli eventi metereologici verificatesi in Veneto nel periodo di vegetazione della vite sia all’evolversi delle fasi fenologiche ed in particolare al processo di maturazione delle uve;

RITENUTO pertanto che sussistono gli elementi oggettivi e di fatto per accogliere la richiesta di anticipo della data che fissa l’inizio delle operazioni di vinificazione delle uve messe a riposo provenienti dalla vendemmia 2018 e destinate alla produzione dei vini DDOCG “Amarone della Valpolicella” e “Recioto della Valpolicella”;

PRESO ATTO che per le denominazioni di origine controllate e garantite “Amarone della Valpolicella” e “Recioto della Valpolicella” l’organismo incaricato dei controlli è la Società italiana per la qualità e la rintracciabilità degli alimenti “SIQURIA S.p.a.”, giusto quanto stabilito dal decreto ministeriale n. 12763 del 26 giugno 2015;

PRESO ATTO di quanto sopra esposto;

decreta

  1. di stabilire, per le motivazioni esposte in premessa ed ai sensi di quanto stabilito agli articoli 5, comma 10, dei disciplinari di produzione dei vini DDOCG “Amarone della Valpolicella” e “Recioto della Valpolicella”, che la data di inizio delle operazioni di vinificazione delle uve della vendemmia 2018 messe ad appassire per la produzione dei predetti vini è fissata al 15 novembre 2018;
  2. di stabilire che SIQURIA S.p.a. è tenuta, nelle attività di controllo relative alle produzioni a DOCG “Amarone della Valpolicella” e “Recioto della Valpolicella”, a dare attuazione a quanto previsto al punto 1;
  3. di trasmettere il presente provvedimento all’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF Nord Est) - Ufficio di Susegana (TV), alla Società italiana per la qualità e la rintracciabilità degli alimenti (SIQURIA S.p.a.), all’AVEPA e al Consorzio tutela vini Valpolicella;
  4. di dare atto che il presente decreto non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
  5. di pubblicare integralmente il presente decreto nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Alberto Zannol

Torna indietro