Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 112 del 09/11/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 112 del 09/11/2018
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 112 del 09 novembre 2018


Materia: Appalti

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE ACQUISTI AFFARI GENERALI E PATRIMONIO n. 333 del 19 settembre 2018

Appalto dei lavori di manutenzione delle sedi centrali della Giunta regionale e alcuni edifici del patrimonio regionale, afferenti agli "impianti elettrici", da attuarsi mediante accordo quadro di durata triennale con unico operatore economico, aggiudicato alla ditta "Fenix Consorzio Stabile Società Consortile a R.L.", con sede legale in Bologna, Galleria Ugo Bassi n. 1 P.IVA:03533141200. CIG:74748877E2. Impegno della spesa di Euro 915.000,00 (Iva inclusa) sui Bilanci di previsione per gli esercizi 2018, 2019, 2020 e 2021. L.R. n. 39/2001.

Note per la trasparenza

Con il presente atto si procede all'impegno della spesa per l'appalto dei lavori di manutenzione delle sedi centrali della Giunta regionale e alcuni edifici del patrimonio regionale, afferenti agli "impianti elettrici", da attuarsi mediante accordo quadro di durata triennale con unico operatore economico, a favore della ditta "Fenix Consorzio Stabile Società Consortile a R.L.", con sede legale in Bologna, Galleria Ugo Bassi n. 1, P.IVA: 03533141200, aggiudicati alla medesima ditta con DDR n. 296 del 9 agosto 2018.

ESTREMI DEI PRINCIPALI DOCUMENTI DELL'ISTRUTTORIA.
- Decreti del Direttore della Direzione Acquisti AA.GG. e Patrimonio n. 174 del 7 maggio 2018 e n. 296 del 9 agosto 2018;
- Nota prot. 357602 del 03/09/2018;
- R.U.P.: Ing. Doriano Zanette, Direttore della U.O. Gestione delle Sedi, Direzione Acquisti AA.GG. e Patrimonio.

Il Direttore

PREMESSO CHE con proprio decreto 174 del 7 maggio 2018 si è approvato il progetto definitivo relativo ai lavori di manutenzione delle sedi centrali della Giunta regionale e alcuni edifici del patrimonio regionale, afferenti agli “impianti elettrici” da attuarsi mediante accordo quadro di durata triennale con unico operatore economico, e si è approvato il seguente quadro economico dell’appalto:

 

QUADRO ECONOMICO DELL’APPALTO:

 

LAVORI E PRESTAZIONI:

 

 

a.1)

Importo massimo presunto per lavori di manutenzione “su richiesta”,
da compensarsi a misura e/o in economia, soggetto a ribasso

€ 530.000,00

 

a.2)

Importo massimo presunto per prestazioni di sorveglianza,
esercizio e manutenzione programmata, da compensarsi a
misura e/o in economia, soggetto a ribasso

€ 200.000,00

 

A)

IMPORTO SOGGETTO A RIBASSO (a.1+a.2):

 

€ 730.000,00

b.1)

Importo presunto per l’attuazione dei piani di sicurezza per lavori,
da compensarsi a misura, non soggetto a ribasso

€   12.000,00

 

b.2)

Importo presunto per l’attuazione dei piani di sicurezza per prestazioni,
da compensarsi a misura, non soggetto a ribasso

€     8.000,00

 

B)

IMPORTO NON SOGGETTO A RIBASSO (b.1+b.2):

 

€   20.000,00

C)

IMPORTO TOTALE  (A+B)

 

€ 750.000,00

 

SOMME A DISPOSIZIONE DELL'AMMINISTRAZIONE:

 

 

d.1)

Importo massimo presunto degli incentivi per funzioni tecniche
svolte dal personale interno (art. 113 del D.Lgs. 50/2016) – (max 2% di C)

 

€ 15.000,00

 

d.2)

I.V.A. su lavori e prestazioni (22% di C)

€ 165.000,00

 

D)

Sommano (d.1 + d.2)

 

180.000,00

 

IMPORTO MASSIMO DELL’ACCORDO QUADRO (C + D):

 

€ 930.000,00

 

PRESO ATTO che con il medesimo decreto si sono assunte le seguenti prenotazioni di spesa sul capitolo 100482 “Spese per la manutenzione ordinaria dei locali ed impianti, nonché dei beni mobili ed apparecchiature”, a totale copertura del quadro economico posto a base di gara, per l’ammontare complessivo di Euro 930.000,00:

  • Prenotazione n. 5219/2018 di Euro 160.000,00;
  • Prenotazione n. 1058/2019 di Euro 310.000,00;
  • Prenotazione n. 290/2020 di Euro 310.000,00;
  • Prenotazione n. 136/2021 di Euro 150.000,00

PREMESSO che con proprio decreto n. 296 del 9 agosto 2018 l’appalto in argomento è stato aggiudicato a favore della ditta “Fenix Consorzio Stabile Società Consortile a R.L.”, con sede legale in Bologna, Galleria Ugo Bassi n. 1, P.IVA: 03533141200, che ha offerto un ribasso unico percentuale pari al 28,59% sull’elenco prezzi;

CONSIDERATO che con il suddetto decreto si disponeva di rinviare l’impegno della spesa all’esito del procedimento di verifica sul possesso dei suddetti requisiti tecnici di esecuzione dell’appalto, così come prescritti dal Capitolato Speciale d’Appalto, in capo alla ditta aggiudicataria (riff. note prott. n. 241036 del 25/06/2018, n. 244544 del 28/06/2018, n. 249813 del 29/06/2018, n. 295628 del 12/07/2018 e n. 298319 del 16/07/2018);

VISTA la nota prot. 357602 del 03/09/2018, con la quale la Ditta sopra citata ha trasmesso la documentazione giustificativa del possesso dei suddetti requisiti, la quale risulta regolare e che pertanto nulla osta all’impegno della spesa conseguente all’aggiudicazione dell’appalto di cui trattasi;

CONSIDERATO che:

  • è in corso la gara indetta dal Soggetto Aggregatore per il Veneto, "Provincia di Vicenza", per l'affidamento delle attività di facility management per la manutenzione immobili e impianti, guardiania e vigilanza nel periodo 2017 - 2022, di immobili di amministrazioni/enti non sanitari del territorio del Veneto finalizzato alla stipula di una convenzione quadro a cui gli enti interessati possono aderire con autonomi contratti attuativi;
  • fatto salvo quanto previsto dall’art. 109 del D.Lgs. n. 50/2016, la Stazione Appaltante si riserva la facoltà di recedere anticipatamente dall’accordo quadro stipulato con l’aggiudicatario nell’eventualità che venga attivata la suddetta convenzione da parte del Soggetto Aggregatore regionale o analoga convenzione da parte della Consip S.p.A. (ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 1, comma 13, della Legge 7 Agosto 2012, n. 135), che prevedano le attività di cui al presente appalto, previa adeguata valutazione della convenienza e/o opportunità di aderire alla stessa, senza che l’aggiudicatario possa avanzare pretese di compensi ed indennizzi diversi da quelli previsti dalla normativa sopra citata;

DATO ATTO che le prestazioni in argomento rientrano tra quelle previste dall’articolo 10, comma 3 del D.Lgs. n. 118/2011;

CONSIDERATO che l’obbligazione di spesa è perfezionata e che, trattandosi di accordo quadro di durata triennale, l’obbligazione sarà esigibile secondo il seguente piano delle scadenze, per l’importo complessivo di Euro 930.000,00 (IVA inclusa):

  • Euro 85.000,00 (IVA inclusa) a carico del bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2018;
  • Euro 310.000,00 (IVA inclusa) a carico del bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2019;
  • Euro 310.000,00 (IVA inclusa) a carico del bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2020;
  • Euro 225.000,00 (IVA inclusa) a carico del bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2021;

VISTE LE PREMESSE, necessita ora provvedere all’assunzione degli impegni di spesa a favore di Fenix Consorzio Stabile Società Consortile a R.L., con sede legale in Bologna, Galleria Ugo Bassi n. 1 P.IVA:03533141200. CIG:74748877E2, per l’importo complessivo di Euro 915.000,00, a valere sulle prenotazioni di spesa assunte con proprio decreto n. 174 del 7 maggio 2018, nonché alle registrazioni delle minori spese come di seguito riportato:

  • Subimpegno di Euro 85.000,00 sulla prenotazione di spesa n. 5219/2018 di Euro 160.000,00, con contestuale registrazione della minor spesa di Euro 75.000,00 sulla prenotazione;
  • Subimpegno di Euro 310.000,00 sulla prenotazione di spesa n. 1058/2019 di pari importo, con conseguente azzeramento della prenotazione stessa;
  • Subimpegno di Euro 310.000,00 sulla prenotazione di spesa n. 290/2020 di pari importo, con conseguente azzeramento della prenotazione stessa;
  • Subimpegno di Euro 135.000,00 sulla prenotazione n. 136/2021 (il cui importo attuale ammonta ad Euro 150.000,00), e assunzione di un impegno di spesa di Euro 75.000,00, per complessivi Euro 210.000,00, a favore di “Fenix Consorzio Stabile Società Consortile a R.L.”, P.IVA:03533141200, CIG:74748877E2, sul capitolo 100482 “Spese per la manutenzione ordinaria dei locali ed impianti, nonché dei beni mobili ed apparecchiature”, art.014, P.d.C. U.1.03.02.09.008 “Manutenzione ordinaria e riparazioni di beni immobili”, del bilancio di esercizio 2021, che presenta sufficiente disponibilità;

PRESO ATTO che con il presente provvedimento si mantiene prenotato sul bilancio di esercizio 2021 l’importo di Euro 15.000,00 di cui alla prenotazione n. 136/2021 assunta con proprio decreto n. 174 del 7 maggio 2018, quale importo massimo presunto degli incentivi per funzioni tecniche svolte dal personale interno (art.113 del D.Lgs.50/2016);

RITENUTO di rinviare a successivo provvedimento il calcolo degli incentivi per funzioni tecniche che saranno da corrispondersi al personale regionale dipendente per le funzioni ed i ruoli che saranno effettivamente svolti nel procedimento di che trattasi e quindi con l’individuazione delle aliquote da applicarsi per la ripartizione del fondo sul Regolamento regionale;

VISTA la L.R. n. 47 del 29.12.2017 “Bilancio di previsione 2018-2020” e la D.G.R.V. n. 81 del 26.01.2018 relativamente alle Direttive per la gestione del bilancio di previsione 2018-2020;

VISTO l’art. 1, co. 67, della L. 266/2005 e s.m. e i.;

VISTI il D.P.R. 207/2010 e s.m. e i., per le parti non abrogate e il D.Lgs. 50/2016 e s.m. e i.;

VISTO il D.Lgs. 118/2011 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42”;

VISTE la L.R. 39/2001 e s.m. e i. e la L.R. 54/2012 come modificata dalla L.R. 14/2016;

VISTO il Programma Triennale dei lavori per il periodo 2016-2018;

VISTI i propri decreti n. n. 174 del 7 maggio 2018 e n. 296 del 9 agosto 2018;

VISTA la nota prot. 357602 del 03/09/2018;

decreta

  1. di considerare le premesse come parte integrante del presente atto e di attestare che l’obbligazione di spesa di cui si dispone l’impegno è perfezionata;
  2. di dare atto che il valore complessivo presunto dei lavori di manutenzione delle sedi centrali della Giunta regionale e alcuni edifici del patrimonio regionale, afferenti agli “impianti elettrici”, da attuarsi mediante accordo quadro di durata triennale con unico operatore economico ripartiti come risulta dal quadro economico di appalto riportato in premessa;
  3. di impegnare la somma complessiva di Euro 915.000,00 (IVA inclusa) in favore della ditta Fenix Consorzio Stabile Società Consortile a R.L., con sede legale in Bologna, Galleria Ugo Bassi n. 1 P.IVA:03533141200, CIG:74748877E2, aggiudicataria dei lavori di cui al punto 2. con DDR n. 296 del 9 agosto 2018, sul capitolo di spesa 100482 “Spese per la manutenzione ordinaria dei locali ed impianti, nonché dei beni mobili ed apparecchiature” art. 014 e P.d.c. U.1.03.02.09.008 “Manutenzione ordinaria e riparazioni di beni immobili” a valere sulle prenotazioni di spesa riportate in premessa, come di seguito descritto:
  • Subimpegno di Euro 85.000,00 sulla prenotazione di spesa n. 5219/2018 di Euro 160.000,00, con contestuale registrazione della minor spesa di Euro 75.000,00 sulla prenotazione;
  • Subimpegno di Euro 310.000,00 sulla prenotazione di spesa n. 1058/2019 di Euro 310.000,00;
  • Subimpegno di Euro 310.000,00 sulla prenotazione di spesa n. 290/2020 di Euro 310.000,00;
  • Subimpegno di Euro 135.000,00 sulla prenotazione n. 136/2021 (il cui importo attuale ammonta ad Euro 150.000,00), e assunzione di un impegno di spesa di Euro 75.000,00, per complessivi Euro 210.000,00, a favore di “Fenix Consorzio Stabile Società Consortile a R.L.”, P.IVA:03533141200, CIG:74748877E2, sul capitolo 100482 “Spese per la manutenzione ordinaria dei locali ed impianti, nonché dei beni mobili ed apparecchiature”, art.014, P.d.C. U.1.03.02.09.008 “Manutenzione ordinaria e riparazioni di beni immobili”, del bilancio di esercizio 2021, che presenta sufficiente disponibilità;
  1. di dare atto che con il presente provvedimento si mantiene prenotato sul bilancio di esercizio 2021 l’importo di Euro 15.000,00 di cui alla prenotazione n. 136/2021 assunta con proprio decreto n. 174 del 7 maggio 2018, quale importo massimo presunto degli incentivi per funzioni tecniche svolte dal personale interno (art.113 del D.Lgs.50/2016) e che si rinvia a successivo provvedimento il calcolo degli incentivi;
  2. di dare atto che la spesa in argomento è un debito commerciale, che il fornitore provvederà agli adempimenti a suo carico secondo contratto, che si procederà al pagamento delle relative fatture entro i termini di legge dalla data di ricevimento delle stesse come da disposizioni contrattuali e che l’obbligazione è esigibile come di seguito indicato:
  • Euro 85.000,00 (IVA inclusa) a carico del bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2018;
  • Euro 310.000,00 (IVA inclusa) a carico del bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2019;
  • Euro 310.000,00 (IVA inclusa) a carico del bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2020;
  • Euro 225.000,00 (IVA inclusa) a carico del bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2021;
  1. di attestare che tale programma di pagamento è compatibile con lo stanziamento di bilancio e con le regole di finanza pubblica;
  2. di dare atto che alla liquidazione della spesa si procederà ai sensi dell’articolo 44 e seguenti della L.R. 39/2001;
  3. di dare atto che la spesa di cui si dispone l’impegno con il presente atto non rientra nella tipologia soggetta a limitazione ai sensi della L.R. 1/2011;
  4. di dare atto che la spesa in argomento non rientra in alcun obiettivo SFERE assegnato alla presente Struttura;
  5. di dare atto che si provvederà a comunicare al suddetto beneficiario l’avvenuta assunzione degli impegni di spesa di cui al punto 6;
  6. di pubblicare il presente atto sul Profilo Committente della Regione del Veneto, www.regione.veneto.it, all’interno del link “Bandi, Avvisi e Concorsi”, ai sensi dell’art. 29, comma 1 del D.Lgs. n. 50/2016;
  7. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto alla pubblicazione ai sensi degli artt. 23 e 37 del D.Lgs. n. 33/2013;
  8. di pubblicare il presente atto integralmente nel B.U.R.V..

Giulia Tambato

Torna indietro