Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 112 del 09/11/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 112 del 09/11/2018
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 112 del 09 novembre 2018


Materia: Difesa del suolo

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE DIFESA DEL SUOLO n. 344 del 08 ottobre 2018

Erogazione di contributi regionali assegnati dalla Regione Veneto al Consiglio di Bacino "Veneto Orientale" (gia' A.A.T.O. Veneto Orientale) per la realizzazione di interventi in materia di ciclo integrato dell'acqua. L.R. n.5/1998. D.G.R. n.4253 del 28.12.2006. Impegno di spesa dell'importo di E.160.000,00.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento, conseguentemente alle assegnazioni di competenza e cassa disposte con D.G.R.      n. 1204 del 14.08.2018 sul capitolo di spesa n. 50034, si dispone l’impegno di spesa degli importi dei contributi regionali per il ciclo integrato dell’acqua, ai sensi della L.R. n. 5/1998 e concessi con D.G.R. n. 4253 del 28.12.2016 a favore del Consiglio di Bacino “Veneto Orientale” (già A.A.T.O. Veneto Orientale).

Il Direttore

VISTA la D.G.R. n. 4253 del 26.12.2006 concernente il riparto dei fondi per ciclo integrato dell’acqua per l’annualità 2006, ai sensi della L.R. n. 5/1998;

PRESO ATTO relativamente al riparto approvato con la citata D.G.R. n. 4253 del 28.12.2006, risultano da impegnare per gli interventi di seguito specificati, in materia di ciclo integrato dell’acqua, all’A.A.T.O. Veneto Orientale (ora Consiglio di Bacino “Veneto Orientale”) i relativi importi sotto riportati, a valere sul capitolo n. 50034 del bilancio regionale per l’annualità corrente:

Provvedimento di riparto

Beneficiario

Intervento

Importo spettante

D.G.R. n. 4253 del 28.12.2006

Consiglio di Bacino Veneto Orientale (ex A.A.T.O. Veneto Orientale)

Realizzazione della condotta di fognatura nera nella frazione di Chiesanuova e collegamento alla rete di Musile di Piave – Comune di San Donà di Piave.

€ 80.000,00

D.G.R. n. 4253 del 28.12.2006

Consiglio di Bacino Veneto Orientale (ex A.A.T.O. Veneto Orientale)

Nuovi collettori fognari – Comune di Caorle

€ 80.000,00


DATO ATTO che ai sensi delle disposizioni della citata D.G.R. n. 4253 del 28.12.2006 le attività tecnico - amministrative successive alla formale concessione del contributo, in seguito all’emissione del provvedimento regionale del Dirigente regionale della Direzione Tutela Ambiente, sono state demandate alle Strutture decentrate dei Geni Civili regionali territorialmente competenti;

VISTO il Decreto del Dirigente regionale della Direzione Tutela Ambiente n. 228 del 20.10.2009 con il quale è stato formalmente concesso il contributo regionale di € 800.000,00 per la realizzazione dei lavori previsti nel progetto di “Costruzione della fognatura nera di Chiesanuova di San Donà di Piave e collegamento alla rete di Musile di Piave (VE)”, approvato con determinazione del Direttore dell’A.A.T.O. Veneto Orientale n. 29 del 25.06.2008;

VISTO il Decreto del Dirigente regionale della Direzione Tutela Ambiente n. 18 del 10.02.2012 con il quale, in seguito alla richiesta dell’A.A.T.O. Veneto Orientale prot. n. 128 del 02.02.2011 è stato prorogato al 27.12.2012 il termine ultimo per la presentazione della documentazione di contabilità finale dell’opera;

VISTO il Decreto del Dirigente regionale dell’Ufficio del Genio Civile di Venezia n. 77 del 29.05.2013, con il quale si è provveduto alla determinazione del contributo spettante all’A.A.T.O. Veneto Orientale per l’importo di € 80.000,00;

VISTO il Decreto del Dirigente regionale della Direzione Tutela Ambiente n. 233 del 30.12.2011 con il quale è stato formalmente concesso il contributo regionale di € 800.000,00 per la realizzazione dei lavori previsti nel progetto di “Nuovi interventi fognari” interessante il Comune di Caorle, approvato con Determinazione del Direttore dell’A.A.T.O. Veneto Orientale n. 25 del 25.05.2010 denominandolo con il titolo: “Completamento della fognatura nera di Ottava Presa e collegamento all’impianto di depurazione di Caorle”;

PRESO ATTO che con il citato Decreto del Dirigente regionale della Direzione Tutela Ambiente n. 233 del 30.12.2011, in seguito alla richiesta dell’A.A.T.O. Veneto Orientale prot. n. 1323 del 19.12.2011 è stato prorogato al 27.06.2013 il termine ultimo per la presentazione della documentazione di contabilità finale dell’opera;

VISTO il Decreto del Dirigente regionale dell’Ufficio del Genio Civile di Venezia n. 193 del 19.09.2013, con il quale si è provveduto alla determinazione del contributo spettante all’A.A.T.O. Veneto Orientale per l’importo di € 80.000,00;

VISTO il Decreto del Dirigente regionale della Direzione Tutela Ambiente n. 218 del 14.10.2013 con il quale si è preso atto del subentro dei Consigli di Bacino istituiti ai sensi della L.R. 27.04.2012, n. 17 nelle obbligazioni attive e passive spettanti alle precedenti Autorità d’Ambito Territoriali Ottimali del Veneto di cui alla L.R. 27.03.1998, n. 5;

CONSIDERATO che l’importo complessivo spettante al Consiglio di Bacino “Veneto Orientale” (già A.A.T.O. Veneto Orientale) da destinare al pagamento dei contributi già individuati, conseguentemente a quanto sopra esposto, ammonta ad € 160.000,00;

VISTA la D.G.R. n. 1204 del 14.08.2018 con la quale è stata assegnata la necessaria dotazione in termini di competenza e cassa sul capitolo n. 50034 per provvedere all’impegno di spesa a favore del Consiglio di Bacino “Veneto Orientale”, secondo quanto sopra indicato;

RITENUTO in considerazione della disponibilità delle risorse in termini di competenza e cassa sul capitolo n. 50034 del bilancio regionale 2018, di disporre con il presente provvedimento l’impegno di spesa dell’importo di € 160.000,00 al Consiglio di Bacino “Veneto Orientale”, per il pagamento dei contributi assegnati, come sopra individuati;

CONSIDERATO che le Deliberazioni regionali di riparto dei fondi relativi al ciclo integrato dell’acqua sopra richiamate, demandavano alle Strutture dei Geni Civili competenti per territorio l’esecuzione delle attività amministrative e contabili successive all’impegno e alla conferma dei contributi;

CONSIDERATO pertanto che le procedure di liquidazione degli importi, come sopra individuati, sono demandate all’Unità Organizzativa del Genio Civile Litorale Veneto, territorialmente competente per gli interventi in oggetto;

VISTE la D.G.R. n. 435 del 15.04.2016 e la D.G.R. n. 803 del 27.05.2016 concernenti il nuovo assetto dell’organizzazione regionale e l’assegnazione delle competenze in attuazione della L.R. 31.12.2012, n. 54;

VISTA la L.R. n. 27/2003 e s.m.i.;

VISTA la L.R. n 39/2001 e s.m.i.;

VISTO il D.Lgs. n. 118/2011 e s.m.i.;

VISTO il D.Lgs 14 marzo 2013, n. 33;

VISTA la L.R. n. 47 del 29.12.2017 che approva il “Bilancio di previsione 2018-2020”;

VISTA la D.G.R. n. 81 del 26.01.2018 che approva le direttive per la gestione del “Bilancio di previsione 2018-2020”;

decreta

  1. Di dare atto che le premesse fanno parte integrante e sostanziale del presente decreto.
  2. Di disporre l’impegno di spesa sul capitolo n. 50034 “Contributi regionali in materia di impianti e infrastrutture relativi al ciclo integrato dell’acqua” che presenta sufficiente disponibilità in termini di competenza, dell’importo di € 160.000,00 a favore del Consiglio di Bacino “Veneto Orientale” (già A.A.T.O. “Veneto Orientale”), per l’esercizio finanziario corrente - art. 002 – Contributi agli investimenti ad Amministrazioni locali – V livello del P.d.C. U.2.03.01.02.999 “Contributi agli investimenti a altre Amministrazioni locali n.a.c”, al fine della liquidazione dei contributi spettanti assegnati con D.G.R. n. 4253 del 28.12.2006, rispettivamente per l’importo di € 80.000,00 per l’intervento di “Realizzazione della condotta di fognatura nera nella frazione di Chiesanuova e collegamento alla rete di Musile di Piave – Comune di San Donà di Piave” e per l’importo di € 80.000,00 per l’intervento di “Nuovi collettori fognari – Comune di Caorle”;
  3. Di demandare all’Unità Organizzativa Genio Civile Litorale Veneto, competente per territorio, l’esecuzione delle liquidazioni degli importi spettanti al Consiglio di Bacino “Veneto Orientale” entro l’esercizio corrente, su presentazione di rendicontazione della spesa, secondo quanto indicato in premessa, ed in coerenza con i provvedimenti regionali di riparto dei fondi per opere del ciclo integrato dell’acqua ivi indicati;
  4. Di dare atto che tale programma di pagamenti è compatibile con gli stanziamenti di cassa e regole di finanza pubblica.
  5. Di dare atto che la spesa di cui si dispone l’impegno con il presente atto non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. 1/2011.
  6. Di dare atto che l’obbligazione derivante dal presente impegno ha natura non commerciale.
  7. Di dare atto che verranno comunicate al beneficiario le informazioni relative all’impegno (co. 7 art. 56, D.Lgs. 118/2011).
  8. Di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’articolo 26 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33.
  9. Di dare atto che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale o ricorso straordinario al Capo dello Stato rispettivamente entro 60 e 120 giorni dalla notifica.
  10. Di trasmettere il presente provvedimento alla Direzione Bilancio e Ragioneria, all’Unità Organizzativa Genio Civile Litorale Veneto, al Consiglio di Bacino “Veneto Orientale”.
  11. Di pubblicare integralmente il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Marco Puiatti

Torna indietro