Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 112 del 09/11/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 112 del 09/11/2018
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 112 del 09 novembre 2018


Materia: Ambiente e beni ambientali

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE AMBIENTE n. 448 del 23 ottobre 2018

Avvio procedura sotto soglia comunitaria tramite Trattativa Diretta sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA), per l'acquisizione del servizio che prevede la trasmissione radiofonica di n. 3 messaggi su tematiche ambientali. Art. 36 comma 2, lettera a), del D.lgs. n. 50/2016 e s.m.i. e DGR n. 912/2018. Approvazione documentazione della procedura - CIG: Z9025738CB.

Note per la trasparenza

Avvio procedura sotto soglia comunitaria tramite Trattativa Diretta sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA), per l'acquisizione del servizio che comprende la trasmissione radiofonica di n. 3 messaggi su tematiche ambientali tramite emittenti locali. Art. 36 comma 2, lettera a), del D.lgs. n. 50/2016 e s.m.i. e DGR n. 912. Approvazione documentazione della procedura - CIG: Z9025738CB.

Il Direttore

PREMESSO che:

  • con DGR n. 912 del 26 giugno 2018, la Giunta regionale ha previsto l’attuazione di una serie di iniziative di promozione e informazione a livello locale, nazionale ed internazionale a valere sul corrente anno;
  • con il citato provvedimento è stato approvato, per l’anno 2018, un Progetto di comunicazione a carattere pubblicitario in attuazione delle norme sul contenimento della spesa di cui all’articolo 6 del D.L. n. 78/2010 e in analogia a quanto disposto dalla legge n. 150/2000 che, all’articolo 13, prevede che le Amministrazioni dello Stato si dotino di progetti di comunicazione a carattere pubblicitario, che prevedano la diffusione dei messaggi sui mezzi di comunicazione di massa da realizzarsi attraverso l’acquisto di spazi su stampa, tv, radio, internet ed affissioni (c.d. pubblicità), con l’indicazione delle modalità e dei mezzi ritenuti più idonei al raggiungimento della massima efficacia della comunicazione. Tali spese di comunicazione istituzionale non debbono essere conteggiate, ai fini della riduzione prevista dal D.L. n. 78/2010, se inserite in una programmazione annuale che ne consenta l’esclusione ai fini del contenimento della spesa.

PRESO ATTO che,

  • nel generale contesto delle attività di comunicazione ed informazione che la Giunta Regionale intende realizzare per la corrente annualità, con il citato provvedimento, è stata prevista l’attuazione di una serie di iniziative mediatiche inerenti le materie di competenza dell’Assessorato all’Ambiente poste in capo all’Area Tutela e Sviluppo del Territorio ed in particolare alla Direzione Difesa del Suolo, alla Direzione Protezione Civile e alla Direzione Ambiente, quest’ultima titolare del pertinente capitolo di spesa;
  • Il citato provvedimento demanda ai Direttori delle strutture regionali competenti l’assunzione degli impegni di spesa secondo la ripartizione riportata in allegato alla DGR n. 912/2018 che in materia di Tutela e Sviluppo del Territorio, in riferimento alle tematiche afferenti l’Ambiente, la Protezione Civile e la Difesa del Suolo, prevede una spesa complessiva di € 90.000,00 per l’acquisto di spazi su mezzi di comunicazione di massa, suddivisa in € 45.000,00 per la stampa, € 20.000,00 per l’emittenza televisiva ed € 25.000,00 per l’emittenza radiofonica;

RITENUTO necessario individuare idoneo operatore economico per garantire il concreto avvio alla campagna di comunicazione pubblicitaria afferenti tematiche di competenza della Direzione Ambiente tramite l’emittenza radiofonica locale per la diffusione messaggi finalizzati alla sensibilizzazione della popolazione su temi ed iniziative di rilievo per un miglioramento della qualità dell’aria e dell’ambiente in generale.

VERIFICATO CHE alla data del presente decreto:

  • non risultano attive convenzioni Consip di cui all’articolo 26, comma 1, della legge 23 dicembre 1999, n. 488 aventi ad oggetto servizi comparabili con quello relativo al presente affidamento, a cui poter aderire o di cui utilizzare i parametri di prezzo-qualità;
  • il servizio non può essere acquisito mediante convenzioni stipulate dalle centrali di committenza regionali istituite ai sensi dell’articolo 1, comma 455, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 ovvero tramite altre soluzioni di centralizzazione degli acquisti;

CONSIDERATO CHE ai sensi dell’articolo 1, comma 450, della Legge n. 296/2006, per gli acquisti di beni e servizi di importo pari o superiore a 1.000 euro ed inferiore alla soglia di rilievo comunitario, l’Amministrazione regionale è tenuta a ricorrere al Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA) ovvero agli altri mercati elettronici previsti dal citato articolo ovvero il sistema telematico messo a disposizione dalla centrale regionale di riferimento per lo svolgimento delle relative procedure, fermo restando quanto previsto dall’articolo 1, comma 449, della citata legge n. 496/2006;

VERIFICATO CHE il servizio oggetto del presente affidamento è riconducibile nel MEPA nell’ambito del Bando “Servizi” - Categoria “Servizi di Informazione, Comunicazione e Marketing” – “Servizi di marketing, comunicazione, pubblicità, social media, ricerche di mercato”;

PRESO ATTO che in data 06.08.2016 nell’ambito del MEPA è stata istituita, in caso di affidamento ai sensi dell’art. 36, comma 2 lettera a) del D.Lgs 50/2016, la possibilità di utilizzare, oltre all’Ordine Diretto ed alla Richiesta di Offerta, un nuovo strumento denominato “ Trattativa Diretta” (TD);

CONSIDERATO che la Trattativa Diretta si configura come una modalità di negoziazione semplificata rispetto alla tradizionale RDO, rivolta ad un unico operatore economico, in quanto, non dovendo garantire pluralità di partecipazione, non ne presenta le tipiche caratteristiche, tra cui le richieste formali come per esempio l’indicazione del criterio di aggiudicazione, l’invito ai fornitori, la gestione delle buste d’offerta, le fasi di aggiudicazione, riducendo notevolmente le tempistiche;

RITENUTO pertanto di avviare una procedura di acquisizione del servizio tramite Trattativa Diretta sul MEPA rivolta ad un operatore economico abilitato alla Categoria “Servizi di Informazione, Comunicazione e Marketing” – “Servizi di marketing, comunicazione, pubblicità, social media, ricerche di mercato” per non dilatare ulteriormente la durata del procedimento di selezione del contraente;

PRECISATO che la modalità attraverso la quale il fornitore deve presentare la sua offerta è quella del “Ribasso a Corpo” e che ai sensi dell’art. 51 del D.Lgs. 50/2016, l’affidamento in parola non può essere suddiviso in lotti funzionali trattandosi di un’unica tipologia di specifico servizio;

RITENUTO di dover approvare la seguente documentazione, che contiene le modalità di effettuazione della procedura di acquisto, i requisiti che deve possedere l’operatore economico selezionato, le caratteristiche tecniche, da allegare alla Trattativa Diretta:

  • Capitolato (Allegato A);
  • Ulteriori dichiarazioni (Allegato A1);
  • DGUE (Allegato A2)

DATO ATTO CHE il Responsabile Unico del Procedimento, ai sensi dell’articolo 31 del D.Lgs. n. 50/2016, è il Direttore della Direzione Ambiente, autorizzato con DGR n. 1088 del 29.06.2016;

CONSIDERATO CHE ai sensi degli artt. 31 e 111, comma 2, del D.Lgs. n. 50/2016, occorre individuare il Direttore dell’esecuzione del contratto che è il medesimo RUP, in quanto trattasi di un servizio non particolarmente complesso sotto il profilo tecnologico, così come si ritiene sia il servizio da affidare;

DATO ATTO CHE il contratto per l’affidamento del servizio verrà stipulato secondo le modalità previste dal Sistema di e-Procurement della Pubblica Amministrazione;

CONSIDERATO CHE la spesa autorizzata con DGR n. 912/2018 per l’acquisto di spazi sui mezzi di comunicazione è da imputarsi sui fondi stanziati sul capitolo di spesa 100051, relativo a "Attività di informazione, sperimentazione e monitoraggio nel campo della tutela ambientale (art. 70 del D. Lgs. n. 112/1998)" del Bilancio di previsione 2018 - Articolo 25 – Altri Servizi – P.d.C. U1.03.02.99.999, che presenta sufficiente disponibilità;

VERIFICATO che la spesa, di cui con il presente atto si prevede il successivo impegno, concernente la tipologia “pubblicità”, non è soggetta alle limitazioni di cui alla L.R. 1/2011 in quanto riferita ad attività espressamente previste dalla citata DGR n. 912 del 26 giugno 2018;

DATO ATTO CHE ai sensi dell’articolo 35, comma 4, del D.Lgs. n. 50/2016, per lo svolgimento delle attività in argomento il corrispettivo è stimato in un importo pari ad euro 15.000,00 (IVA esclusa) comprensiva di tutte le spese necessarie per lo svolgimento dell’incarico;

VISTO il decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42”;

VISTO il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

VISTO il decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 “Codice dei contratti pubblici” e s.m.i;

VISTA la legge regionale 29 novembre 2001, n. 39 “Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione”;

VISTA la legge regionale 31 dicembre 2012, n. 54 “Legge regionale per l'ordinamento e le attribuzioni delle strutture della Giunta regionale in attuazione della legge regionale statutaria 17 aprile 2012, n. 1 ‘Statuto del Veneto ";

VISTA la legge regionale 29 dicembre 2017, n. 47 “Bilancio di Previsione 2018-2020”;

VISTA la deliberazione della Giunta regionale 26 febbraio 2018, n. 81 “Direttive per la gestione del Bilancio di previsione 2018-2020”;

decreta

  1. di dare atto che le premesse costituiscono parte integrante del presente provvedimento;
  2. di avviare, ai sensi dell’art. 36 comma 2, lettera a), del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i. una procedura mediante Trattativa diretta sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA) rivolta ad un operatore economico abilitato al Bando “Servizi” - Categoria “Servizi di Informazione, Comunicazione e Marketing” – “Servizi di marketing, comunicazione, pubblicità, social media, ricerche di mercato”, per trasmissione radiofonica di n. 3 messaggi su tematiche ambientali tramite emittenti locali;
  3. di dare atto che il valore complessivo stimato dell’appalto è pari ad euro 15.000,00 IVA esclusa;
  • di approvare, ai fini dell’espletamento della procedura la seguente documentazione, che costituisce parte integrante del presente provvedimento: Capitolato Tecnico (Allegato A) ed i rispettivi allegati: Ulteriori dichiarazioni (Allegato A1) e DGUE (Allegato A2);
  1. di dare atto che con successivo provvedimento si procederà all’aggiudicazione del servizio e all’assunzione del relativo impegno di spesa per un importo massimo di euro 18.300,00, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati sul capitolo di spesa n. 100051, relativo a "Attività di informazione, sperimentazione e monitoraggio nel campo della tutela ambientale (art. 70 del D. Lgs. n. 112/1998)" del Bilancio di previsione 2018 - Articolo 25 – Altri Servizi – P.d.C. U1.03.02.99.999, che presenta sufficiente disponibilità;
  2. di prenotare l’importo di euro 18.300,00 sul capitolo di spesa n. 100051, relativo a "Attività di informazione, sperimentazione e monitoraggio nel campo della tutela ambientale (art. 70 del D. Lgs. n. 112/1998)" del bilancio regionale per l’esercizio 2018, articolo 25 “Altri servizi”- PdC U1.03.02.99.999- Missione 9 “Sviluppo sostenibile tutela del territorio e dell’ambiente” Programma 2 “Tutela, valorizzazione e recupero ambientale” - a copertura della spesa di cui al punto 3 del dispositivo;
  3. di dare atto che la spesa massima di euro 18.300,00 di cui, con il presente atto, si prevede il successivo impegno, concerne la seguente tipologia soggetta a limitazioni ai sensi della L.R. 1/2011: “pubblicità”;
  4. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art. 23 del D.lgs. n. 33/2013;
  5. di pubblicare il presente atto integralmente nel Bollettino ufficiale della Regione.

Luigi Fortunato

(seguono allegati)

448_Allegato_A0_DDR_448_23-10-2018_380985.pdf
448_Allegato_A1_DDR_448_23-10-2018_380985.pdf
448_Allegato_A2_DDR_448_23-10-2018_380985.pdf

Torna indietro