Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 14 del 09/02/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 14 del 09/02/2018
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 14 del 09 febbraio 2018


Materia: Appalti

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE ACQUISTI AFFARI GENERALI E PATRIMONIO n. 19 del 29 gennaio 2018

Avvio procedura di asta pubblica per l'alienazione del complesso immobiliare di proprietà regionale sito in Comune di Venezia (Ve), Sant'Elena Calle Buccari n. 5, in esecuzione della DGR 711/2017 "Aggiornamento Piano di valorizzazione e/o alienazione del patrimonio immobiliare L.R. n. 7/2011, art. 16 DGR/CR 25 del 28.03.2017", in conformità alle deliberazioni della Giunta Regionale n.957 del 05.06.2012, n.2118 del 23.10.2012 e n. 810 del 04.06.2013, dell'immobile sotto descritto di proprietà regionale, rientrante nell'elenco di cui al Piano delle alienazioni e/o valorizzazioni ex art.16 della L.R. 7/2011, approvato dalla Giunta regionale con la Delibera n.108/CR del 18.10.2011 ed inserito nel patrimonio disponibile della Regione del Veneto, giusta decreto del Dirigente regionale della Direzione Demanio, Patrimonio e Sedi n. 42 del 12.04.2012

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si procede a dare attuazione al Piano di valorizzazione e/o alienazione degli immobili di proprietà della Regione del Veneto di cui all’art.16 della L.R. n.7/2011, ai sensi della delibera n. 108/CR/2011 e delle successive DD.GG.RR. n. 565/2012, n. 957/2012 e n. 1486/2012 e DGR 711/2017 "Aggiornamento Piano di valorizzazione e/o alienazione del patrimonio immobiliare L.R. n. 7/2011, art. 16 DGR/CR 25 del 28.03.2017". Viene avviata la procedura di alienazione, mediante asta pubblica, del complesso immobiliare immobile di proprietà regionale sito in Comune di Venezia (Ve), Sant’Elena Calle Buccari n. 5, con approvazione dell’avviso d’asta e dei relativi allegati.

Il Direttore

Premesso che:

  • la Regione del Veneto, sta dando attuazione al piano di valorizzazione e/o alienazione degli immobili di proprietà regionale e dei propri Enti strumentali, per i quali siano venuti meno la destinazione a pubblico servizio o l’interesse all’utilizzo istituzionale, nel rispetto delle procedure previste dall’art. 16, L.R. 7/2011 e successive modifiche ed integrazioni;
  • con provvedimento n. 108/CR del 18.10.2011, sono state approvate le linee guida della proposta di piano e conseguentemente, all’esito della ricognizione sulla consistenza ed entità dei beni, i possibili scenari per la loro valorizzazione.
  • con DGR n. 565 del 3.04.2012, la Giunta Regionale ha preso atto dell’intervenuto parere della prima Commissione consiliare ed ha autorizzato, pertanto, il Dirigente della Direzione Demanio Patrimonio e Sedi alla emanazione del decreto per il passaggio da patrimonio indisponibile a patrimonio disponibile dei beni indicati nel Piano di valorizzazione e/o alienazione, ex art.7 comma 2 della LR n.18/2006;
  • con decreto n. 42 del 10.04.2012 il Dirigente Regionale della Direzione Demanio, Patrimonio e Sedi, ha proceduto, quindi, al passaggio da patrimonio indisponibile a patrimonio disponibile dei beni indicati nel predetto Piano ;
  • con DGR n. 957 del 05.06.2012 la Giunta Regionale ha approvato l’elenco dei beni suscettibili di alienazione immediata, comprendendo, nell’Allegato A della succitata delibera, anche il complesso immobiliare sito in Comune di Venezia, Sant’Elena Calle Buccari n. 5;
  • l’immobile si sviluppa su sei piani fuori terra, è adibito ad uso residenziale e commerciale, ed è attualmente parzialmente locato;
  • con successiva DGR n.1486 del 31.07.2012, la Giunta Regionale ha autorizzato il Dirigente della Direzione Demanio Patrimonio e Sedi all’avvio delle procedure di alienazione;
  • con DGR n. 339/2016 la Giunta Regionale del Veneto ha approvato la disciplina generale sulle procedure per le alienazioni del patrimonio immobiliare della Regione del Veneto, la quale stabilisce modalità uniformi di esperimento delle aste pubbliche e prevede (art. 5 par. 4) che l’avviso possa già contenere l'indicazione, per il caso di prima asta andata deserta, della data della seconda asta pubblica;
  • l’immobile sito in Comune di Venezia Calle Buccari n. 5, non è oggetto di dichiarazione di interesse culturale e risulta essere iscritto al patrimonio disponibile della Regione del Veneto;
  • con successiva DGR n. 711 del 28.05.2017 la Giunta regionale, preso atto dell'intervenuto parere favorevole della competente Commissione del Consiglio regionale con riferimento alla DGR 25/CR del 28.03.2017, ha approvato in via definitiva l'aggiornamento del Piano di valorizzazione e/o alienazione dando altresì atto che, ai sensi dell'art. 26, comma 2, L.R. 30/2016, l'inserimento degli immobili nel piano di valorizzazione e/o alienazione di cui all'art. 16, L.R. 7/2011 ne determina la conseguente classificazione come patrimonio disponibile e ne dispone espressamente la destinazione urbanistica, nel rispetto della disciplina procedimentale;

Ritenuto di dover conseguentemente avviare le procedure di asta pubblica per l’alienazione del predetto complesso immobiliare, approvando l’avviso di gara e i relativi allegati, sulla base della valutazione estimatoria in atti, riservando a successive determinazioni l’eventuale adeguamento o aggiornamento della perizia di stima, in ipotesi di conclusione negativa degli esperimenti di gara;

Tutto ciò premesso

VISTA la L.R. n. 54/2012;

VISTI la Legge 24.12.1908, n. 783, il RD 17.05.1909, n. 454, ed il RD 24.05.1924, n. 827;

VISTA la LR n. 18/2006, art.7;

VISTA la LR n. 7/2011, art.16, e successive modifiche ed integrazioni;

VISTA la DGR n. 3497/1977;

VISTA la DGR/CR n. 108/2011;

VISTA la DGR n. 565/2012;

VISTA la DGR n. 957/2012;

VISTA la DGR n. 1486/2012;

VISTA la DGR n. 339 /2016;

VISTA la DGR n. 711/2017;

VISTA la documentazione agli atti

decreta

  1. di avviare la procedura di asta pubblica per l’alienazione del complesso immobiliare di proprietà regionale sito in Comune di Venezia (Ve), Santa Croce Calle Buccari n. 5 censito nel Comune di Venezia al catasto fabbricati al foglio 21 mappale 360 subb. 2,3,4,5,6,7,8,9,10,11,12;
  2. di approvare il primo avviso di gara, nel testo “Allegato A” e i relativi allegati (Allegato A1 – fac-simile modulo per la dichiarazione per l’ammissione all’asta pubblica, Allegato A2 - fac-simile modulo offerta economica, Allegato A3 - Perizia di stima) che formano parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  3. di dare adeguata pubblicità all’avviso d’asta e suoi allegati, mediante pubblicazione nel Burvet, sezione “Bandi, Avvisi e Concorsi”;
  4. di dare atto che il presente decreto non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
  5. di pubblicare integralmente il presente provvedimento e l’avviso d’asta (Allegato A), omettendo i relativi allegati (Allegati A1, A2, A3), sul Bollettino ufficiale della Regione del Veneto.

Giulia Tambato

Allegati A1 A2 A3 (omissis)

(L’allegato avviso è pubblicato in parte terza del presente Bollettino, ndr)

Torna indietro