Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 14 del 09/02/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 14 del 09/02/2018
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 14 del 09 febbraio 2018


Materia: Urbanistica

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE n. 214 del 11 dicembre 2017

Attuazione della DGR n. 1671/2017. Acquisizione del servizio di supporto tecnico per l'adeguamento degli elaborati del PTRC adottato nel 2009 e modificato/integrato con la variante con valenza paesaggistica adottata nel 2013, attraverso la verifica di coerenza delle controdeduzioni alle osservazioni pervenute. Art. 36 del D.Lgs. n.5 0/2016 e s.m.i. e DGR n. 1475/2017 CIG ZCC2119374 Avvio della procedura e prenotazione di spesa dell'importo di euro 33.200,00.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si avvia una procedura sotto soglia comunitaria ai sensi dell'articolo 36, comma 2, lett. a) del D.lgs. n. 50/2016 e s.m.i. e della DGR n. 1475/2017, per l'acquisizione del servizio tecnico per l'adeguamento degli elaborati del Piano Territoriale Regionale di Coordinamento (PTRC), che è adottato con DGR n. 372/2009 e poi aggiornato e integrato con la Variante per l'attribuzione della valenza paesaggistica adottata con DGR n. 427/2013, senza che ciò comporti la modifica delle caratteristiche essenziali e del disegno generale del piano, ai fini della sua trasmissione in Consiglio regionale per l'approvazione.

Il Direttore

PREMESSO che:

- il nuovo PTRC è stato adottato, a seguito della riforma sul governo del territorio avvenuta con la L.R. n. 11/2004, dalla Giunta regionale nel febbraio 2009 (DGR n. 372/2009);

- successivamente, nell'aprile 2013, è stata adottata la Variante al PTRC 2009 con attribuzione della valenza paesaggistica (DGR n. 427/2013), la quale, oltre ad aggiornare alcuni contenuti urbanistico-territoriali dello strumento, conferma, all'interno del nuovo quadro normativo delineato dal D.lgs. n. 42/2004 -Codice dei beni culturali e del paesaggio- la “specifica considerazione dei valori paesaggistici”, coerentemente all'avvenuta sottoscrizione, nel luglio 2009, dell'Intesa Stato-Regione per "la redazione congiunta (...) del Piano Territoriale Regionale di Coordinamento (...) per quanto necessario ad attribuire al PTRC la qualità di piano urbanistico territoriale con specifica considerazione dei valori paesaggistici",

- con deliberazione n. 1671 del 17 ottobre 2017 la Giunta regionale ha preso atto dell’attività da svolgere per la chiusura del PTRC adottato, da trasmettere al Consiglio regionale per la sua approvazione;

- con la stessa DGR si è incaricato il Direttore della Direzione Pianificazione Territoriale della costituzione del gruppo di lavoro di cui dovrà far parte, oltre agli operatori interni, un professionista con ruolo di supporto tecnico esterno, ai fini di trasporre negli elaborati tecnici del piano, con il linguaggio idoneo, i risultati della verifica di coerenza delle risposte alle osservazioni pervenute nelle varie fasi procedurali del piano e i contenuti strategici rapportati alla programmazione regionale, senza che ciò incida sulle caratteristiche essenziali e sul disegno generale dello strumento di pianificazione territoriale;

CONSIDERATO che dalla verifica e adeguamento delle tematiche interessate dalle osservazioni pervenute al piano territoriale, nelle diverse fasi, si dovrà pervenire ad uno strumento in linea con i contenuti strategici rapportati alla programmazione regionale, senza che il piano venga modificato nelle suo disegno generale, per cui si richiede un’attività altamente specialistica, in considerazione delle specifiche competenze necessarie, in relazione ai temi e alle problematiche che devono essere affrontate interessanti tutto l’ambito territoriale della regione del Veneto;

RITENUTO pertanto di procedere all’individuazione di un operatore economico che abbia i requisiti tecnici per realizzare l’adeguamento e la modifica degli elaborati grafici del PTRC, a seguito della lettura aggiornata della proposta di controdeduzione alle osservazioni pervenute al Piano, e per redigere un “Documento di sintesi”, che contenga la descrizione dell’attività svolta e che favorisca una lettura dello strumento per linee strategiche ed indicazioni prioritarie, allo scopo di facilitarne la comprensione e supportare il dialogo istruttorio e il processo di approvazione;

VISTA la deliberazione succitata, con cui la Giunta regionale autorizza la procedura di affidamento diretto, ai sensi dell'art. 36 comma 2 lett. a) del D.lgs. n. 50/2016 e s.m.i. e delle linee guida approvate con la DGR n. 1475/2017 relativamente agli acquisti sotto soglia comunitaria, per l'acquisizione del servizio tecnico specialistico suddetto;

PREMESSO che nel sistema CONSIP non risulta attiva una convenzione avente ad oggetto la fornitura di servizi aventi caratteristiche uguali o comparabili a quelle oggetto della presente procedura di affidamento, né il servizio è presente nel Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA);

RITENUTO di avviare una procedura di acquisizione del servizio tecnico rivolta ad un operatore economico con i requisiti tecnici ed esperienza in attività di pianificazione territoriale e competente su tematiche inerenti l’oggetto dell’affidamento;

CONSIDERATO che il servizio tecnico presuppone i requisiti di idoneità professionali previsti dal capitolato tecnico (Allegato A) e l’avere una conoscenza profonda del territorio interessato nonché una consolidata esperienza nei temi oggetto della pianificazione territoriale regionale di area vasta, come definita e documentata, ai sensi della vigente legislazione in materia;

DATO ATTO che, ai sensi dell’articolo 35, comma 4 del D.lgs. n. 50/2016, l’importo complessivamente stimato per il servizio è pari a euro 27.213,00 IVA esclusa;

DATO ATTO che l’operatore economico non deve rientrare in uno dei motivi di esclusione per l’affidamento di contratti pubblici di cui all’art. 80 del D.lgs. n. 50/2016;

VISTA la seguente documentazione, che costituisce parte integrante del presente provvedimento, contenente le modalità di effettuazione del servizio:

- Capitolato Tecnico (Allegato A);

RILEVATO che il servizio non comporta la presenza di rischi di interferenza nella sua esecuzione tali da richiedere la redazione del Documento Unico Valutazione Rischi Interferenti (DUVRI) di cui al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e che pertanto gli oneri per la sicurezza di natura interferenziale sono pari a zero;

DATO ATTO che il Responsabile Unico del Procedimento, ai sensi dell’articolo 31 del D.lgs. n. 50/2016, è il Direttore della Direzione Pianificazione Territoriale;

DATO ATTO che la spesa necessaria per l’acquisizione del servizio pari ad euro 27.213,00 IVA esclusa, sarà imputata a carico dei fondi stanziati sul capitolo n. capitolo 7006 del bilancio 2018 "Spese per studi, ricerche e indagini per l'aggiornamento del piano regionale territoriale di coordinamento (P.T.R.C.) e per le stampe relative allo stesso ed agli altri piani territoriali e per altre iniziative in materia di pianificazione territoriale (D.L. 27/06/1985, n. 312 – L. 08/08/1985, n. 431 – D.Lgs. 29/10/1999, n. 490 – L.R. 23/04/2004, n.11 – Art. 63, L.R. 30/12/2016, n. 30)" – art. 16 Prestazioni professionali e specialistiche – Missione 8 – Programma 8.01, che presenta sufficiente disponibilità;

VISTO il decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42”;

VISTO il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

VISTO il decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 e s.m.i. “Codice dei contratti pubblici”;

VISTO il decreto legislativo 19 aprile 2017, n. 56 “Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 18 aprile 2016, n.50”;

VISTA la legge regionale 29 novembre 2001, n. 39 “Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione”;

VISTA la legge regionale 23 aprile 2004, n. 11 “Norme per il governo del territorio e in materia di paesaggio”;

VISTA la legge regionale 31 dicembre 2012, n. 54 “Legge regionale per l'ordinamento e le attribuzioni delle strutture della Giunta regionale in attuazione della legge regionale statutaria 17 aprile 2012, n. 1 ‘Statuto del Veneto";

VISTA la legge regionale 30 dicembre 2016, n. 32 “Bilancio di Previsione 2017-2019”;

VISTA la deliberazione della Giunta regionale 17 febbraio 2009, n. 372 “Adozione del Piano Territoriale Regionale di Coordinamento. Legge regionale 23 aprile 2004, n.11 (articoli 25 e 4)”;

VISTA la deliberazione della Giunta regionale 10 aprile 2013, n. 427 “Piano Territoriale Regionale di Coordinamento (PTRC 2009). Adozione variante parziale con attribuzione della valenza paesaggistica. L.R. 23 aprile 2004, n. 11 - art. 25 e art. 4”;

VISTA la deliberazione della Giunta regionale 29 agosto 2016, n. 1343 “Pianificazione regionale per il governo del territorio: determinazioni in merito ai piani territoriali adottati. L.R. 11/2004 art. 25”;

VISTA la deliberazione della Giunta regionale 7 febbraio 2017, n. 108 “Direttive per la gestione del Bilancio di previsione 2017-2019”;

VISTA la deliberazione della Giunta regionale 18 settembre 2017, n. 1475 “Approvazione di linee guida sull'utilizzo degli strumenti di e-procurement (Convenzioni Consip e Mepa) e di indicazioni operative relative alla gestione delle procedure di acquisizione di forniture servizi e lavori al di sotto delle soglie di rilevanza comunitaria a seguito dell'entrata in vigore del nuovo Codice dei Contratti (D.Lgs. n. 50/2016)”;

VISTA la deliberazione della Giunta regionale 17 ottobre 2017, n. 1671 “Piano Territoriale Regionale di Coordinamento con attribuzione della valenza paesaggistica. L.R. 23 aprile 2004, n. 11 e D.lgs. 42/2004 "Codice per i Beni Culturali e del Paesaggio". Disposizioni per la chiusura delle attività ai fini della sua trasmissione in Consiglio Regionale per l'approvazione. Autorizzazione all'acquisto di un servizio tecnico per l'adeguamento grafico degli elaborati e la stesura del documento di sintesi”.

decreta

  1. di dare atto che le premesse costituiscono parte integrante del presente provvedimento;
  2. di avviare, ai sensi dell’art. 36 comma 2, lett. a) del D.lgs. n. 50/2016 come integrato e modificato dal D.Lgs. n. 56/2017, e della DGR n. 1475/2017, una procedura di acquisizione del servizio di supporto tecnico per l’adeguamento degli elaborati del PTRC adottato nel 2009 e modificato/integrato con la Variante con valenza paesaggistica adottata nel 2013, attraverso la verifica di coerenza delle controdeduzioni alle osservazioni pervenute, di cui alla DGR n. 1671/ 2017, come da Capitolato Tecnico allegato al presente atto (Allegato A) ;
  3. di dare atto che il valore complessivo stimato dell’appalto è pari ad euro 33.200,00 IVA inclusa, e che, per le motivazioni di cui in premessa, gli oneri per la sicurezza di natura interferenziale sono pari a zero;
  4. di approvare, ai fini dell’avvio della procedura di acquisizione del servizio tecnico, la seguente documentazione, che costituisce parte integrante del presente provvedimento:

    - capitolato Tecnico (Allegato A);
  1. di individuare l’Arch. Franco Alberti, Direttore dell’U.O. Pianificazione Territoriale Strategica e Cartografia, quale Direttore dell’esecuzione del Servizio di cui al punto 2 del dispositivo;
  2. di dare atto che con successivi provvedimenti si procederà all’affidamento del servizio e all’assunzione del relativo impegno di spesa per l’importo massimo di euro 33.200,00 IVA inclusa, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati sul capitolo 7006 del bilancio 2018 "Spese per studi, ricerche e indagini per l'aggiornamento del piano regionale territoriale di coordinamento (P.T.R.C.) e per le stampe relative allo stesso ed agli altri piani territoriali e per altre iniziative in materia di pianificazione territoriale (D.L. 27/06/1985, n. 312 – L. 08/08/1985, n. 431 – D.Lgs. 29/10/1999, n. 490 – L.R. 23/04/2004, n.11 – Art. 63, L.R. 30/12/2016, n. 30)" – art. 16 Prestazioni professionali e specialistiche – Missione 8 – Programma 8.01, che presenta sufficiente disponibilità;
  3. di prenotare l’importo di euro 33.200,00 sul capitolo 7006 del bilancio 2018 "Spese per studi, ricerche e indagini per l'aggiornamento del piano regionale territoriale di coordinamento (P.T.R.C.) e per le stampe relative allo stesso ed agli altri piani territoriali e per altre iniziative in materia di pianificazione territoriale (D.L. 27/06/1985, n. 312 – L. 08/08/1985, n. 431 – D.Lgs. 29/10/1999, n. 490 – L.R. 23/04/2004, n.11 – Art. 63, L.R. 30/12/2016, n. 30)" – art. 16 Prestazioni professionali e specialistiche – Missione 8 – Programma 8.01 - P.d.c. U.1.03.02.11.999 – Altre prestazioni professionali e specialistiche n.a.c. - a copertura finanziaria della spesa di cui al punto 2 del dispositivo;
  4. di dichiarare sin da ora che trattasi di debito commerciale;
  5. di dare atto che la spesa di cui si prevede l’impegno con il presente atto non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. n. 1/2011;
  6. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art. 23 del D.lgs. n. 33/2013;
  7. di pubblicare il presente atto integralmente nel Bollettino ufficiale della Regione.

Vincenzo Fabris

(seguono allegati)

214_Allegato_A_DDR_214_11-12-2017_362802.pdf

Torna indietro