Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 12 del 02/02/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 12 del 02/02/2018
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 12 del 02 febbraio 2018


Materia: Sanità e igiene pubblica

Decreto DEL DIRETTORE GENERALE DELL' AREA SANITA' E SOCIALE n. 6 del 17 gennaio 2018

Riapertura dei termini disposti con Decreto del Direttore Generale dell'Area Sanità e Sociale n. 85 del 20.7.2017 ad oggetto: "Avviso per la formazione di una rosa di candidati idonei ai fini della nomina a Preside della Scuola Regionale di Formazione Specifica in Medicina Generale della Regione Veneto".

Note per la trasparenza

Con il presente atto si riaprono i termini della procedura di selezione per la formulazione di una rosa di candidati idonei alla nomina a Preside della Scuola regionale di formazione specifica in medicina generale della Regione Veneto.

Il Direttore generale

VISTO il Decreto del Direttore Generale dell’Area Sanità e Sociale n. 85 del 20.7.2017 ad oggetto: “Avviso per la formazione di una rosa di candidati idonei ai fini della nomina a Preside della Scuola Regionale di Formazione Specifica in Medicina Generale della Regione Veneto” con il quale è stato dato avvio alla procedura di selezione ai fini della formulazione di una rosa di candidati idonei per la nomina a Preside della Scuola regionale di formazione specifica in medicina generale, stabilendo in tal senso i requisiti richiesti, nonché modalità e tempistiche di presentazione della domanda.

CONSIDERATO che a seguito del provvedimento appena citato, entro le scadenze previste non è pervenuto un congruo numero di candidature, al fine di operare un’adeguata attività di valutazione e selezione che la delicatezza del ruolo invece richiede.

VISTO che si ha motivo di ritenere che l’avviso non abbia avuto la necessaria diffusione, in quanto sia l’adozione dell’atto che la successiva pubblicazione nel BURV sono andati a ricadere nel periodo solitamente prescelto per le ferie estive, non consentendo a quanti interessati di proporre la propria candidatura in tempo utile nei termini previsti.

CONSIDERATO che appare necessario procedere alla individuazione di un professionista idoneo ad assumere il ruolo di Preside della Scuola, da selezionare sulla base degli indicatori specifici rilevanti ai fini dell’efficiente ed efficace espletamento delle relative funzioni e dei relativi compiti, quali contestualizzati per effetto del nuovo modello organizzativo di cure primarie ora operativo e della ricognizione in sede di regime transitorio dell’andamento, delle tempistiche, delle criticità e delle potenzialità dei corsi, all’esito degli incontri e contatti tenutisi con i responsabili dei poli didattici anche in sede di Esecutivo nonché dei confronti periodici con le altre Regioni e con il Ministero della Salute.

CONSIDERATO QUINDI che si rende opportuno riaprire i termini disposti con l’avviso di cui al Decreto del Direttore Generale dell’Area Sanità e Sociale n. 85 del 20.7.2017, al fine di acquisire candidature idonee allo svolgimento delle funzioni di Preside in possesso di elevata e qualificata professionalità, fermo restando la validità delle candidature già pervenute ai sensi dell’avviso ex Decreto n. 85/2017 e fatta salva la possibilità da parte degli interessati di integrare quanto già prodotto nei nuovi termini previsti (ossia 20 giorni dalla pubblicazione del presente atto).

decreta

  1. di disporre per le motivazioni indicate in premessa, parte integrante del presente atto, la riapertura dei termini disposti con Decreto del Direttore di Area Sanità e Sociale n. 85 del 20.7.2017 per la formulazione di una rosa di candidati idonei ai fini della nomina a Preside della Scuola regionale di formazione specifica in medicina generale della Regione Veneto;
     
  2. di stabilire che la selezione sarà disciplinata secondo quanto previsto dall’avviso allegato al presente Decreto (Allegato “A”);
     
  3. di precisare che le candidature già pervenute ai sensi dell’avviso di cui al Decreto del Direttore Generale dell’Area Sanità e Sociale n. 85/2017 sono da considerare valide, fermo restando la possibilità per gli interessati di integrare quanto già prodotto nei nuovi termini previsti (ossia 20 giorni dalla pubblicazione del presente atto);
     
  4. di rinviare per quanto non disposto dal presente provvedimento alle disposizioni contenute nel Decreto del Direttore Generale dell’Area Sanità e Sociale n. 85/2017;
     
  5. di incaricare dell’esecuzione del presente atto, l’U.O. Cure Primarie e Strutture Socio-Sanitarie Territoriali, afferente la Direzione Programmazione Sanitaria-LEA;
     
  6. di dare atto che il presente provvedimento non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
     
  7. di disporre la pubblicazione integrale del presente decreto sul Bollettino Ufficiale della Regione.

Domenico Mantoan

(L’allegato avviso è pubblicato in parte terza del presente Bollettino, ndr)

Torna indietro