Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 9 del 23/01/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 9 del 23/01/2018
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 9 del 23 gennaio 2018


Materia: Trasporti e viabilità

Decreto DEL DIRETTORE DELLA UNITA' ORGANIZZATIVA INFRASTRUTTURE STRADE E CONCESSIONI n. 4 del 10 gennaio 2018

Rideterminazione dei Termini Convenzione - PAR FSC 2007-2013 - Linea 4.4. Regia Piste ciclabili VE44P009 Consorzio BIM Piave Treviso "La Piave" CUP C29J15000350002

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si ridefinisce il cronoprogramma di cui alla Convenzione sottoscritta con il Consorzio BIM Piave di Treviso, repertoriata al n. 31849/2016, per l'opera denominata "La Piave" codice SGP VE44P009 CUP C29J15000350002 finanziata con risorse del PAR Veneto FSC 2007-2013, Linea 4.4. Regia Piste ciclabili. Estremi documenti principali: Delibere CIPE n. 166/2007 e successive nn. 1/2009, 1/2011, e 21/2014, 57/2016; DGR n. 1186 del 26/07/2011; DGR n. 533 del 21/04/2015; DGR n. 2049 del 23/12/2015; DGR n. 1571 del 10/10/2016; DGR n. 1097 del 13/07/2017 L. 208/2015, art. 1, cc. 807-809; nota del BIM Piave Treviso n. 1172 del 14/12/2017 (prot. Regione del Veneto n. 526706 del 18/12/2017).

Il Direttore

PREMESSO CHE:

  • Il CIPE con delibera n. 166/2007 e successive nn. 1/2009 e 1/2011 ha definito le modalità di utilizzo delle risorse del Fondo Sviluppo e Coesione (ex Fondo Aree Sottoutilizzate, FSC/FAS);
  • Con Delibera di Giunta (DGR) n. 1186 del 26/07/2011 è stato approvato il Programma Attuativo Regionale (PAR) per la programmazione 2007-2013;
  • In attuazione del PAR FSC, Asse 4 Mobilità sostenibile Linea 4.4. Piste ciclabili, la Regione del Veneto ha emanato la DGR n. 533 del 21/04/2015, con cui ha approvato l’elenco dei progetti finanziabili mediante Regia regionale;
  • Con la DGR n. 2049 del 23/12/2015 la Regione del Veneto, ha provveduto a redigere una graduatoria dei progetti inseriti a Regia, onde far fronte al taglio delle risorse operato a livello centrale e recepito con DGR n. 1499 del 29/10/2015;
  • Nell’elenco dei progetti finanziabili a regia, nonché nella graduatoria allegata alla DGR 2049/2015, è stato inserito il progetto presentato dal Consorzio del Bacino Imbrifero Montano (BIM) Piave di Treviso (C.F. 00282090265) denominato “La Piave”;
  • L’intervento, è stato inserito nel Sistema Gestione Progetti (SGP) ministeriale con il codice VE44P009 (CUP C29J15000350002);
  • La Sezione Infrastrutture, incaricata in qualità di Struttura Responsabile dell’Attuazione (SRA), ha sottoscritto apposita convenziona con il beneficiario, per la regolazione dell’assegnazione e dell’erogazione del contributo (rep. n. 31849/2016);

PRESO ATTO della nota del BIM Piave n. 791 del 13/10/2016 (prot. Regione del veneto n. 394538 data 14/10/2016) con cui sono stati trasmessi gli atti di approvazione definitiva della variante urbanistica inerente al progetto (DCC – Deliberazione del Consiglio Comunale di Crocetta del Montello n. 24 del 06/05/2016);

PRESO ATTO che il BIM Piave ha provveduto all’invio del Progetto Esecutivo alla UO Infrastrutture Strade e Concessioni, cui è stato rilasciato il Nulla osta di competenza con la nota prot. 91797 del 07/03/2017;

VISTA la Legge n. 208 del 28/12/2015 (legge di stabilità per l’anno 2016), che all’art. 1, cc. 807-809, prevede che: “807. Qualora nell'ambito della programmazione del Fondo per lo sviluppo e la coesione 2007-2013 si renda necessaria l'approvazione di una variante urbanistica, ovvero l'espletamento di procedure VAS o VIA, il termine del 31 dicembre 2015 per l'assunzione di obbligazioni giuridicamente vincolanti e' prorogato al 31 dicembre 2016.

808. Il regime di proroga di cui al comma 807 non comporta sanzioni qualora l'obbligazione giuridicamente vincolante sia assunta entro il termine del 30 giugno 2016. L'assunzione di obbligazioni giuridicamente vincolanti nel semestre 1º luglio-31 dicembre 2016 comporta, invece, la sanzione complessiva dell'1,5 per cento del finanziamento totale concesso.

809. La mancata assunzione di obbligazioni giuridicamente vincolanti nel termine prorogato di cui al comma 807 determina la definitiva revoca del finanziamento”;

PRESO ATTO che con la Determina del Segretario del BIM Piave n. 149 del 23/12/2016 è stata approvata l’aggiudicazione dei lavori dell’opera;

CONSIDERATO che la Deliberazione CIPE n. 57 del 01/12/2016, registrata dalla Corte dei Conti il 14/04/2017, e pubblicata nella GURI il 27/04/2017, ha preso atto che “data la natura ordinatoria dei termini relativi ai pagamenti di cui al punto 7.2 della delibera del Comitato interministeriale per la programmazione economica n. 166/2007, tenuto conto che le scadenze per i pagamenti previsti dalla citata delibera n. 166/2007 non sono più coerenti con le diverse scadenze per le OGV fissate dalla delibera n. 21/2014 e oggetto di proroga con la presente delibera, il mancato rispetto di tali termini non produrrà effetti sulla disponibilità delle risorse”;

VISTA la nota del BIM Piave n. 1172 del 14/12/2017 (prot. Regione del Veneto n. 526706 del 18/12/2017) con cui è stata richiesta una ridefinizione del cronoprogramma dell’intervento, date le sopravvenienze verificatesi nel corso della realizzazione dell’opera;

VISTA la DGR n. 1097 del 13/07/2017 con la quale al punto 8 del Deliberato si prevede che, alla luce di quanto previsto alla Delibera CIPE 57/2016 sopraccitata, le Strutture Responsabili dell’Attuazione (SRA) delle Linee di intervento del PAR FSC sono delegate a concedere con proprio atto, previa condivisione con l’Autorità di Gestione (AdG) e a fronte di motivate richieste da parte dei Soggetti Attuatori (SA), proroghe delle scadenze della fase di realizzazione/rendicontazione degli interventi stabilite dalle convenzioni/accordi sottoscritti e/o stabilite dalle delibere di assegnazione, sulla base di attenta valutazione delle giustificazioni addotte;

VISTA la nota di Condivisione/Assenso della Direzione Programmazione Unitaria, AdG del PAR FSC, n. prot. 539734 del 28/12/2017;

VISTA la L.R. statutaria n. 1 del 17/04/2012;
VISTA la L.R. n. 54 del 31/12/2012;
VISTE Delibere CIPE n. 166/2007 e successive nn. 1/2009, 1/2011, e 21/2014, 57/2016;
VISTA la DGR n. 1571 del 10/10/2016;
VISTA la DGR n. 1186 del 26/07/2011;
VISTA la DGR n. 533 del 21/04/2015;
VISTA la DGR n. 2049 del 23/12/2015;
VISTA la DGR n. 1097 del 13/07/2017;
VISTA la L. 208/2015, art. 1, cc. 807-809;
VISTI il Manuale Operativo ed il Manuale per il Sistema di Gestione e Controllo di cui al DDR della Sezione Affari Generali e FAS-FSC n. 16 del 07/03/2016;

decreta

  1. di considerare le premesse parte integrante del presente provvedimento;
  2. di ridefinire, per le motivazioni indicate in premessa, il cronoprogramma di cui all’art. 4 della convenzione sottoscritta con il BIM Piave di Treviso, repertoriata al n. 31849/2016, per la realizzazione dell’intervento denominato “La Piave” - codice SGP VE44P009 – CUP C29J15000350002, secondo il seguente dettaglio:
    1. presentazione alla Sezione Infrastrutture del Progetto Esecutivo approvato (già adempiuto - Nulla osta rilasciato con la nota prot. 91797 del 07/03/2017 ): 07/03/2017
    2. conclusione delle procedure di aggiudicazione definitiva dei lavori da parte del soggetto attuatore entro il (già adempiuto con Determina del Segretario del BIM n. 149 del 23/12/2016): 23/12/2016
    3. inizio dei lavori il (lavori già consegnati): 08/05/2017
    4. ultimazione dei lavori entro il: 30/09/2018
    5. presentazione della documentazione contabile di cui all’art. 54, comma 5, della L.R. n. 27 del 2003: 30/11/2018;
  3. di dare atto che il presente decreto non comporta spese a carico del bilancio regionale;
  4. di dare atto che il presente decreto è trasmesso al beneficiario del contributo e pubblicato integralmente sul Bollettino Ufficiale della Regione;
  5. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi degli articoli 23 e 26, c. 1, del D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33.

Marco d'Elia

Torna indietro