Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Atto di Enti Vari

Bur n. 90 del 29 luglio 2022


Materia: Protezione civile e calamità naturali

COMMISSARIO DELEGATO PER GLI EVENTI METEOROLOGICI VERIFICATISI NEL MESE DI AGOSTO 2020 NEL TERRITORIO DELLE PROVINCE DI BELLUNO, DI PADOVA, DI VERONA E DI VICENZA

Decreto n. 35 del 18 luglio 2022

O.C.D.P.C. n. 704 del 01/10/2020. O.C. n.3 del 08/06/2022. Codice Intervento 596- "Intervento di regimazione idraulica a salvaguardia dell'abitato di Caviola e della viabilità" - Importo progetto Euro 471.299,43". Incarico per l'esecuzione di indagini geologiche, geotecniche e sondaggio propedeutiche alla progettazione definitiva-esecutiva, relazione geologica-geotecnica progettuali, assistenza geologica in fase esecutiva. CUP:H77H22000820001 - CIG: Z0536DB85A. Importo incarico Euro 10.354,79 oneri compresi.

IL SOGGETTO ATTUATORE U. O. FORESTALE

PREMESSO CHE:

  • nel mese di agosto 2020 il territorio delle Province di Belluno, di Padova, di Verona e di Vicenza è stato interessato da eventi metereologici di eccezionale intensità che hanno determinato una grave situazione di pericolo per l’incolumità delle persone con danneggiamenti alle infrastrutture viarie e ad edifici pubblici e privati, nonché danni alle attività produttive;
     
  • con decreto n. 90 del 24 agosto 2020 Il Presidente della Giunta Regionale ha dichiarato, conseguentemente, lo “stato di crisi” ai sensi dell’art. 106, comma 1 lettera a) della L.R. n. 11/2001 a seguito degli eventi eccezionali sopra specificati;
     
  • con Delibera del Consiglio dei Ministri del 10 settembre 2020, pubblicata nella G.U. n. 236 del 23 settembre 2020, il Presidente del Consiglio dei Ministri, ha provveduto per l’attuazione dei primi interventi, nelle more della valutazione dell’effettivo impatto dell’evento in rassegna, ad uno stanziamento nel limite di Euro 6.800.000,00 a valere sul Fondo per le emergenze nazionali di cui all'articolo 44, comma 1, del decreto legislativo n. 1 del 2018;
     
  • con successiva Ordinanza n. 704 del 1°ottobre 2020, pubblicata nella G.U. n. 254 del 14 ottobre 2020, il Capo del Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con la Regione del Veneto, ha nominato il Presidente della Regione, Commissario delegato, per la realizzazione degli interventi necessari al superamento del contesto emergenziale in argomento, in particolare l’art. 1 comma 3, prevede che il Commissario delegato predisponga entro quarantacinque giorni dalla pubblicazione dell’O.C.D.P.C., un Piano degli interventi da sottoporre all’approvazione del Capo del Dipartimento della Protezione Civile;
     
  • con Ordinanza n. 793 del 7 settembre 2021 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 227 del 22/09/2021 si provvede alla parziale modifica di quanto disposto all'art. 1, comma 1, dell'ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 704 del 1° ottobre 2020, dove in sostituzione del presidente della Regione Veneto è nominato Commissario delegato per l'emergenza in rassegna il dott. Nicola Dell'Acqua, direttore dell'Agenzia regionale Veneto Agricoltura;
     
  • con Ordinanza Commissariale n. 1 del 23 ottobre 2020 e successiva Ordinanza Commissariale n. 2 del 31 dicembre 2020 è stato individuato, nominato e confermato il Dott. Nicola Dell'Acqua, già Direttore dell'Area Tutela e Sviluppo del Territorio della Regione del Veneto e dal 1° Gennaio 2021 Direttore dell'Agenzia regionale Veneto Agricoltura, quale Soggetto Attuatore per il SETTORE PIANIFICAZIONE ED ESECUZIONE DEGLI INTERVENTI, il quale per lo svolgimento delle attività può avvalersi del personale e delle Strutture afferenti all'Area Tutela e Sviluppo del Territorio ora Area Tutela e Sicurezza del Territorio, come individuate con nota commissariale in data 12/10/2020 prot. n. 432361;

VISTA l’Ordinanza Commissariale n. 3 in data 08/06/2022 che ha approvato il Piano degli interventi di cui al D.P.C.M. del 10/09/2020 a valere sul fondo per le emergenze nazionali di cui all’art.44, comma 1 del D.L.gs. n. 1/2018, per interventi immediati di messa in sicurezza e ripristino delle situazioni di pericolo per la pubblica e privata incolumità, per il ripristino dei servizi pubblici e delle infrastrutture di reti strategiche, e per le attività di gestione dei rifiuti del materiale vegetale e alluvionale delle terre e delle rocce da scavo prodotte dagli eventi, nonché per le misure volte a garantire la continuità amministrativa nel territorio interessato, anche mediante interventi di natura temporanea, di cui all'O.C.D.P.C. 704/2020

CHE con la medesima ordinanza viene impegnata la spesa per l’effettuazione degli interventi di cui sopra tra i quali rientra nell’allegato B l’intervento di regimazione idraulica a salvaguardia dell’abitato di Caviola e della viabilità” Codice 596- Importo € 471.299,43

VISTO l’art. 4 “Deroghe” del O.C.D.P.C. 704/2020 del Commissario Delegato e ritenuto di dover applicare le deroghe ivi contenute relativamente alle procedure di affidamento degli incarichi, perdurando il rischio idrogeologico e l’urgente esigenza di tutela della pubblica e privata incolumità mediante la messa in sicurezza di situazioni di rischio elevato;

VISTO che l’art. 1 c. 2 lett. a) della L.108/2021 consente l’affidamento diretto per i servizi di ingegneria e architettura e l’attività di progettazione, di importo inferiore a 139.000,00 euro;

CONSIDERATO che, per l’affidamento in oggetto, per la realizzazione dell’intervento di cui sopra, con nota prot. 254397 del 06/06/2022 è stato richiesto un preventivo per lo svolgimento della prestazione professionale;

CONSIDERATO che è stato acquisito al protocollo n.259080 del 08/06/2022 il preventivo inviato dalla Società Alpigeo con sede in OMISSIS– P.I. 02417840341 per l’incarico di relazione geologica e geotecnica e attività connesse pari a € 4.947,40 più Cassa previdenziale e assist. 4% € 197,90 e per l’esecuzione di sondaggio a carotaggio pari a € 3.342,24, più Iva 22% relativa ai due imponibili sopra riportati pari a € 1.867,26; Totale compensi, oneri fiscali e previdenziali € 10.354,79;

CONSIDERATO altresì che è stato rispettato il principio di rotazione non avendo affidato nel recente passato altro incarico per tale tipologia alla Società e che la stessa ha dimostrato specifiche conoscenze delle medesime tipologie degli interventi risolutivi richiesti;

CONSIDERATO che l’ipotesi di spesa quantificata dalla Società Alpigeo di Belluno (BL) risulta adeguata dal punto di vista economico-finanziario, in quanto sulle prestazioni da affidare sono stati calcolati i compensi professionali applicabili (ai sensi del D.M 17 giugno 2016, attuativo degli artt. 24 e 31, comma 8, del D.Lgs n. 50/2016), come risulta dalla verifica di congruità effettuata dai referenti di progetto;

ATTESO che l’incarico alla Società Alpigeo di Belluno (BL) sarà espletato dalla data del presente atto e verrà formalizzato con contratto sottoscritto tra le parti il quale conterrà le modalità e i termini dell’incarico;

ATTESO che la spesa per l’incarico alla Società Alpigeo di Belluno (BL) trova copertura all’interno del quadro economico del progetto codice intervento 596 finanziato con i fondi stanziati a valere sulla Contabilità Speciale n. 6249 di cui all’O.C.D.P.C. 704/2020, aperta presso la Banca d’Italia-sezione di Venezia;

VISTI:

  • il Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 e s.m.i.;
     
  • il Decreto Legislativo 2 gennaio 2018, n. 1 e s.m.i.
     
  • la Delibera del Consiglio dei Ministri del 10 settembre 2020;
     
  • l’ O.C.D.P.C. n. 704/2020 e s.m.i.;
     
  • l’Ordinanza Commissariale n. 3 dell’08/06/2022;

DECRETA

1.  Di dare atto che le premesse formano parte integrante e sostanziale del presente provvedimento.

2.  Di affidare alla Società Alpigeo con sede in OMISSIS – P.I. 02417840341 l’incarico per l’esecuzione di indagini geologiche, geotecniche e sondaggio propedeutiche alla progettazione definitiva-esecutiva, relazione geologica-geotecnica progettuali, assistenza geologica in fase esecutiva per l’intervento di regimazione idraulica a salvaguardia dell’abitato di Caviola e della viabilità - Codice 596 - CUP H77H22000820001 – CIG Z0536DB85A.

3.  Di dare atto che l’attività tecnica di cui al precedente punto 2) da parte della Società Alpigeo di Belluno (BL) avverrà secondo le modalità ed i termini contenuti nell’atto di affidamento che verrà sottoscritto tra le parti.

4.  Di dare atto che il corrispettivo per la realizzazione dell’attività meglio evidenziata al precedente punto 2) viene quantificato nell’importo per l’incarico di relazione geologica e geotecnica e attività connesse pari a € 4.947,40 più Cassa previdenziale e assist. 4% € 197,90 e per l’esecuzione di sondaggio a carotaggio pari a € 3.342,24, più Iva 22% relativa ai due imponibili sopra riportati pari a € 1.867,26; Totale compensi, oneri fiscali e previdenziali € 10.354,79, spesa che risulta congrua dal punto di vista economico-finanziario, rispondente alla tipologia ed alla complessità delle opere strutturali da realizzare.

5.  Di dare atto che la spesa di € 10.354,79 oneri compresi di oneri fiscali, è compresa nel finanziamento dell’intervento in oggetto di cui alla Contabilità speciale n. 6249.

6.  Di pubblicare integralmente il presente decreto sul BUR della Regione del Veneto ai sensi art. 42 del D. Lgs 33/2013, nonché sul sito internet della Regione del Veneto nell’apposita sezione Sicurezza del Territorio dedicata alla Gestione Commissariali e Post Emergenziali.

Il Soggetto Attuatore Direttore U.O. Servizi Forestali Dott. Gianmaria Sommavilla

Torna indietro