Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Atto di Enti Vari

Bur n. 143 del 29 ottobre 2021


Materia: Protezione civile e calamità naturali

COMMISSARIO DELEGATO PER IL SUPERAMENTO DELL'EMERGENZA IN CONSEGUENZA DEGLI ECCEZIONALI EVENTI METEOROLOGICI CHE DAL 12 NOVEMBRE 2019 HA COLPITO IL TERRITORIO DELLA REGIONE VENETO

Decreto n. 57 del 25 ottobre 2021

O.C.D.P.C. n. 622/2019 - O.C. n. 2 del 29/09/2020. Codice Intervento: DLgs 1-2019-622-BL-021: Intervento di messa in sicurezza del torrente Cordevole e del ponte in via Ornella in loc. Fossal, unica via d'accesso all'abitato di Ornella, in Comune di Livinallongo del Col di Lana - importo Euro 494.003,59. Affidamento incarico per la valutazione della vulnerabilità sismica del ponte in c.a., calcolo degli interventi di miglioramento statico e sismico, direzione lavori strutture, analisi e computazione interventi e rilievi topografici. CUP J93H20000380001, CIG Z3D338406A. Importo complessivo incarico Euro 37.335,62 compresi oneri.

IL SOGGETTO ATTUATORE 

REGIONE DEL VENETO – DIRIGENTE PRO-TEMPORE DELL’U.O. FORESTALE

PREMESSO CHE:

  • a partire dal 12 novembre 2019 si sono succeduti eventi meteorologici eccezionali caratterizzati da abbondanti e violente precipitazioni, mareggiate e ripetute alte maree che hanno colpito l’intero territorio regionale. In particolare detti eventi hanno investito le coste con forti mareggiate, ma anche l’entroterra dove i principali corsi d’acqua hanno superato i livelli di guardia, minacciando la sicurezza del territorio e l’incolumità della popolazione, nonché causando danni ingentissimi al patrimonio pubblico e privato e alle attività economiche e produttive per oltre 1,6 miliardi di Euro come emerge dalla relazione redatta dalla Direzione regionale di Protezione civile e Polizia Locale finalizzata all’attivazione del F.S.U.E.;
  • con decreto n. 145 del 13/11/2019 il Presidente della Regione del Veneto ha dichiarato, conseguentemente, lo “stato di crisi” ai sensi dell’art. 106, comma 1, lett a), della L.R. n. 11/2001 a seguito degli eventi eccezionali sopra specificati;
  • con Delibera in data 02/12/2019, il Consiglio dei Ministri (D.C.M.) ha esteso lo stato di emergenza già dichiarato con propria delibera del 14/11/2019, al territorio delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana e Veneto; 
  • con la medesima delibera sono state ripartite le risorse messe a disposizione dal Fondo per le emergenze nazionali di cui all’art. 44, comma 1, del D.Lgs n. 1/2018 fra le diverse Regioni, assegnando al Veneto la somma di Euro 3.937.468,69 e definendo l’estensione temporale dell’evento per il Veneto a partire dal “12 novembre 2019”;
  • successivamente con Ordinanza n. 622 (O.C.D.P.C), in data 17 dicembre 2019, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 299 del 21/12/2019, il Capo del Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con le Regioni interessate, ha nominato i Presidenti delle Regioni quali Commissari delegati per la realizzazione degli interventi necessari al superamento del contesto emergenziale in argomento;  
  • inoltre con successiva Delibera del Consiglio dei Ministri (D.C.M.) in data 17/01/2020 sono stati disposti ulteriori stanziamenti di risorse a valere sul Fondo per le emergenze nazionali di cui all’art. 44, comma 1, del D. Lgs n. 1/2018 a favore delle varie Regioni interessate dagli eccezionali eventi meteorologici del mese di novembre 2019 per la realizzazione degli interventi necessari al superamento dell’emergenza, assegnando alla Regione del Veneto l’ulteriore somma di Euro 40.183.531,31;

PREMESSO ALTRESI’ CHE:

  • ai sensi dell’art. 1, commi 3 e 4 dell’O.P.D.P.C. n. 622/2019, il Commissario delegato predispone il Piano degli interventi necessario per salvaguardare la pubblica e privata incolumità della popolazione coinvolta. In particolare il Piano dispone in ordine:
  1. all’organizzazione ed all’effettuazione degli interventi di soccorso e assistenza alla popolazione interessata dagli eventi oltre che degli interventi necessari per la rimozione delle situazioni di pericolo per la pubblica e privata incolumità;
  2. al ripristino della funzionalità dei servizi pubblici e delle infrastrutture di reti strategiche, alle attività di gestione dei rifiuti, delle macerie, e alle misure volte a garantire la continuità amministrativa nei comuni e territori interessati, anche mediante interventi di natura temporanea; 
  • ai sensi del medesimo art. 1, comma 5, dell’O.P.D.P.C. n. 622/2019 il predetto Piano degli interventi, può essere articolato anche per stralci e può essere successivamente rimodulato ed integrato, nei limiti delle risorse stanziate di cui all’art. 8 (come ripartite con le sopracitate D.C.M. del 17/01/2020) nonché delle ulteriori risorse finanziarie che saranno rese disponibili anche ai sensi di quanto previsto dall’art. 24, comma 2, del D. Lgs n. 1/2018 ivi comprese quelle di cui alle lettere c) e d) dell’art. 25, comma 2 del citato decreto (come ripartite con la sopracitata D.C.M. 17/01/2020) e sottoposti alla preventiva approvazione del Capo del Dipartimento della Protezione Civile

ATTESA in particolare l’urgenza di procedere alla nomina dei Soggetti attuatori ai sensi dell’art. 1 comma 2 dell’OCDPC n. 622/2019, ai quali affidare i rispettivi ambiti d'azione e d’intervento, con l’ordinanza n. 3 del 07/10/2020 il Commissario Delegato Dott. Luca Zaia ha individuato, tra i dirigenti e funzionari delle Amministrazioni Pubbliche coinvolte, i Soggetti attuatori, di comprovata professionalità ed esperienza, ai quali vengono affidati i diversi settori di intervento.

APPURATO CHE in attuazione dell’art. 1 comma 2 dell ‘ O.C.D.P.C n. 622/2019 sono stati individuati i soggetti attuatori di cui il Dott. Gianmaria Sommavilla – Dirigente pro–tempore dell’U.O. Forestale

- il Dott. Gianmaria Sommavilla è stato nominato Soggetto Attuatore della Regione del Veneto – Dirigente Pro-tempore dell’U.O. Forestale della Regione Veneto e al quale sono state attribuite le funzioni relative alla progettazione, approvazione dei progetti, appalto, sottoscrizione del contratto, esecuzione degli interventi e liquidazione.

- Con Ordinanza Commissariale n. 2 del 29/09/2020 è stato approvato un primo stralcio del piano degli interventi, impegnata la spesa, nonché individuati i Soggetti Attuatori ed attribuite ai medesimi le necessarie funzioni finalizzate alla realizzazione delle opere;

- la citata O.C. 2/2020 individua nel Dirigente pro-tempore dell’U. O. Forestale della Regione del Veneto il Soggetto attuatore dell’intervento in oggetto, al quale sono state attribuite le funzioni relative alla progettazione, approvazione dei progetti, appalto, sottoscrizione del contratto, esecuzione degli interventi e liquidazione dell’intervento in oggetto;

- con deliberazione n. 571 in data 04/05/2021, successivamente integrata con deliberazione n. 715 in data 08/06/2021, la Giunta regionale, in esecuzione degli adempimenti connessi all’avvio della XI legislatura ha proceduto all’individuazione delle Direzioni e delle Unità Organizzative nelle stesse incardinate, in attuazione dell’art. 9 della L. R. 54 del 31/12/2012 e s.m.i.;

-  in applicazione dei succitati provvedimenti la preesistente “U. O. Forestale” ha assunto la denominazione di “U. O. Servizi Forestali“ subentrando nelle attribuzioni e nelle funzioni di competenza;

CONSIDERATO CHE, con Ordinanza Commissariale n. 2 del 29/09/2020 sono stati approvati gli elenchi degli interventi e assegnate le risorse finanziarie con il relativo impegno;

CHE con la medesima ordinanza viene impegnata la spesa per l’effettuazione degli interventi di cui sopra e che nella stessa rientra nell’elenco, di cui all’Allegato B, l’intervento relativo ai lavori di Intervento di messa in sicurezza del torrente Cordevole e del ponte in via Ornella in loc. Fossal, unica via d’accesso all’abitato di Ornella, in Comune di Livinallongo del Col di Lana (BL) - per un importo di €. 494.003,59– Progetto BL-021.

VISTO l’art. 3 “Deroghe” del OCDPC 622/2019, ritenuto di doverle applicare relativamente alle procedure di affidamento dell’incarico in oggetto;

PRESO ATTO che è necessario effettuare l’affidamento per la prestazione professionale per la valutazione della vulnerabilità sismica del ponte in c.a., calcolo degli interventi di miglioramento statico e sismico, direzione lavori strutture, analisi e computazione interventi e rilievi topografici, dell’intervento di cui sopra e valutate le caratteristiche dell’incarico considerata la particolare complessità multidisciplinare dell’intervento in oggetto, si è ritenuto necessario affidare l’incarico esterno;

RITENUTO di rivolgersi per lo specifico incarico in parola all’ing. Luca Zanon il quale assicura garanzie di esperienza e professionalità nel campo della progettazione di cui trattasi rapportate alla tipologia dell’incarico da svolgere;

VISTA la D.G.R.V. n. 1576 del 31 luglio 2012 (elenco dei consulenti e prestatori di servizi ammessi – allegato “A” al decreto regionale n. 312 del 10.07.2019), in cui l’ing. Luca Zanon è inserito all’anagrafica N.F. 1170 e progressivo n. 722  con declaratoria dei servizi acquisibili di cui alle lettere A/2, B/2, C/2, D/1, F/1, F/2, F/3, G, P, T/1, U;

VISTO che l’art. 1 c. 2 lett. a) della L.108/2021 consente  l’affidamento diretto per i servizi di ingegneria e architettura e l’attività di progettazione, di importo inferiore a 139.000,00 euro;

CONSIDERATO che, per l’affidamento in oggetto, per la realizzazione dell’intervento di cui sopra, con nota prot. 430726 del 29/09/2021 è stato richiesto un preventivo per lo svolgimento della prestazione professionale;

CONSIDERATO che, per lo specifico incarico in parola, si è ritenuto di rivolgersi - valutata nota prot. 455165 del 11/10/2021 – all’ ing. Luca Zanon di Chies D’Alpago (BL) per la specifica esperienza e la particolare conoscenza dei luoghi;

CONSIDERATO che è stato acquisito al protocollo n. 455165 del 11/10/2021 il preventivo inviato all’ing. Luca Zanon – con studio in Chies D’Alpago (BL), Via Madonna della Salute n. 107 –  P.IVA 00924380256 per l’incarico in oggetto pari ad € 29.425,93 più Cassa 4% € 1.177,04, più Iva 22% € 6.732,65, Totale compensi oneri fiscali e previdenziali € 37.335,62

CONSIDERATO che l’ipotesi di spesa quantificata dall’ing. Luca Zanon di Chies D’Alpago (BL) risulta congrua sia dal punto di vista tecnico, sia dal punto di vista economico-finanziario, in quanto sulle prestazioni da affidare sono stati calcolati i compensi professionali applicabili (ai sensi del D.M 17 giugno 2016, attuativo degli artt. 24 e 31, comma 8, del D.Lgs n. 50/2016), come risulta dalla verifica di congruità effettuata dai referenti di progetto;

CONSIDERATO altresì che questo Ente ha rispettato il principio di rotazione non avendo affidato nell’immediata precedenza un incarico per tale tipologia al medesimo professionista e che l’ing. Luca Zanon risulta idoneo ai sensi dell’art. 1 c. 2 lett. a) della L.108/2021;

ATTESO che l’incarico all’ing. Luca Zanon, come da oggetto avverrà secondo le modalità ed i termini contenuti nel contratto di cui all’allegato A, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento.

ATTESO che l’incarico all’ing. Luca Zanon di Chies D’Alpago (BL) sarà espletato dalla data del presente atto e verrà formalizzato con contratto tra le parti; per quanto riguarda la copertura economica la prestazione è compresa nel finanziamento dell’intervento in oggetto di cui alla Contabilità speciale n. 6178 intestata a “PRES.REG.VENETO O.622-19";

VISTI:

  • il Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 e s.m.i.;
  • il D.Lgs n. 1/2018;
  • O.C.D.P.C. n° 622/2019;
  • l’Ordinanza Commissariale n. 2/2020
  • L. 108 del 29/07/2021

DECRETA

  1. Di dare atto che le premesse formano parte integrante e sostanziale del presente provvedimento.
  2. Di affidare all’ing. Luca Zanon di Chies D’Alpago (BL)-  P.IVA 00924380256 l’incarico per le prestazioni professionali per la valutazione della vulnerabilità sismica del ponte in c.a., calcolo degli interventi di miglioramento statico e sismico, direzione lavori strutture, analisi e computazione interventi e rilievi topografici dell’ “Intervento di messa in sicurezza del torrente Cordevole e del ponte in via Ornella in loc. Fossal, unica via d’accesso all’abitato di Ornella, in Comune di Livinallongo del Col di Lana  (BL)” - DLgs 1-2019-622-BL-021- CUP J93H20000380001 - CIG Z3D338406A;
  3. Di dare atto che l’attività tecnica di cui al precedente punto 2) da parte dell’ ing. Luca Zanon di Chies D’Alpago (BL) avverrà secondo le modalità ed i termini contenuti dell’atto di affidamento di cui all’allegato A, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento.
  4. Di dare atto che il corrispettivo per la realizzazione dell’attività meglio evidenziata al precedente punto 2) è quantificato, nell’importo di € 29.425,93 più Cassa 4% € 1.177,04, più Iva 22% € 6.732,65, totale compensi oneri fiscali e previdenziali: € 37.335,62, spesa che risulta congrua dal punto di vista economico-finanziario.
  5. di dare atto che l’affidamento dell’incarico sarà perfezionato mediante la stipula di apposito contratto in deroga al termine dilatorio di cui all’art. 32, c. 9 del D.Lgs. 50/2016;
  6. di dare atto che la spesa di € 37.335,62 comprensivi di oneri fiscali, è compresa nel finanziamento dell’intervento in oggetto di cui alla Contabilità speciale n. 6178 intestata a “PRES.REG.VENETO O.622-19” (riga 2, colonna 5);
  7. di pubblicare integralmente il presente decreto ad accezione dell’allegato A) sul BUR della Regione del Veneto ai sensi art. 42 del D.Lgs 33/2013, nonché sul sito internet della Regione del Veneto nell’apposita sezione Sicurezza del Territorio dedicata alla Gestione Commissariali e Post Emergenziali.

Il Soggetto Attuatore Regione del Veneto Dirigente pro-tempore dell'U.O. Servizi Forestali Dott. Gianmaria Sommavilla

Allegato (omissis)

Torna indietro