Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 16 del 16/02/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 16 del 16/02/2018
Scarica versione stampabile Atto di Enti Vari

Bur n. 16 del 16 febbraio 2018


Materia: Agricoltura

AGENZIA VENETA PER I PAGAMENTI IN AGRICOLTURA (AVEPA), PADOVA

Decreto del Dirigente dello Sportello unico agricolo interprovinciale di Verona e Vicenza - Sede di Vicenza n. 219 del 2 febbraio 2018

PSR 20147/2020 - PSL 2014/2020 - GAL 04 Montagna Vicentina. Tipo di intervento 6.4.2 "Creazione e sviluppo di attività extra-agricole nelle aree rurali" - Bando pubblico attivato con deliberazione del CdA del GAL n. 47 del 05 giugno 2017. Approvazione della graduatoria di ammissibilità e finanziabilità.

Il dirigente

decreta

1. l’ammissibilità delle domande elencate nell’allegato A al presente atto (“Graduatoria provinciale”);

2. la finanziabilità delle domande elencate nell’allegato B al presente atto (“Graduatoria regionale” - stato “F”), per le quali nell’allegato C sono riportati i rispettivi codici COR - VERCOR ottenuti dalla consultazione del Registro Nazionale Aiuti di Stato (RNA);

3. di pubblicare il presente decreto in forma integrale all’Albo ufficiale online dell’AVEPA, nella sezione Amministrazione trasparente / Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici / Atti di concessione) (www.avepa.it, sezione Documenti / Albo ufficiale);

4. di pubblicare il presente decreto per estratto nel Bollettino ufficiale della Regione del Veneto in versione telematica secondo quanto disposto dal capitolo 3.3 della sezione I dell’allegato B alla DGR n. 1937/2015;

5. di comunicare l’adozione del presente decreto alla Sede centrale di AVEPA, Area Tecnica Competitività Imprese, al referente per il Tipo di Intervento ed al referente per l’attuazione dei progetti LEADER;

Avverso il presente decreto può essere opposto proposto rispettivamente:
•  ricorso giurisdizionale avanti il TAR del Veneto nel termine perentorio di 60 giorni dalla data di notificazione o di comunicazione in via amministrativa dell’atto o da quando l’interessato ne abbia avuto piena conoscenza;
•  ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, limitatamente ai motivi di legittimità, nel termine perentorio di 120 giorni dalla data di notificazione o di comunicazione in via amministrativa dell’atto o da quando l’interessato ne abbia avuto piena conoscenza.

Il dirigente Marco Passadore

Torna indietro