Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 53 del 19 aprile 2024


Materia: Emigrazione ed immigrazione

Deliberazione della Giunta Regionale n. 430 del 16 aprile 2024

Approvazione del bando di concorso per l'assegnazione del "Premio saggi e studi inediti" sulla storia dell'emigrazione veneta - 2^ Edizione. DGR n. 250/2024 "Programma degli interventi a favore dei veneti nel mondo per l'anno 2024". L.R. n. 8/2008, art. 2.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si approva il bando di concorso per la premiazione di saggi scientifici, brevi, inediti e originali sulla storia dell’emigrazione veneta, in attuazione del Programma degli interventi a favore dei veneti nel mondo anno 2024, approvato con DGR n. 250 del 13 marzo 2024.

L'Assessore Federico Caner per l'Assessore Cristiano Corazzari riferisce quanto segue.

La Legge regionale 25 luglio 2008, n. 8 “Celebrazione della giornata dei veneti nel mondo” prevede, tra i vari interventi volti a mantenere viva la memoria della grande migrazione veneta, che la Regione del Veneto promuova iniziative anche di carattere internazionale, in collaborazione con autonomie locali ed altri enti pubblici, con gli istituti del sistema educativo di istruzione e formazione, le università, gli istituti ed enti culturali e le associazioni di veneti nel mondo.

Il Programma degli interventi a favore dei veneti nel mondo per l’anno 2024, approvato dalla Giunta regionale con Deliberazione n. 250 del 13 marzo 2024, nell’ambito della Linea di intervento B “Celebrazione della Giornata dei veneti nel mondo e relative iniziative”, considerata l’esperienza positiva del 2023, ha riproposto l’Azione “Premio saggi e studi inediti” dedicati all’emigrazione veneta, da realizzarsi mediante bando di concorso, secondo le modalità e i criteri approvati dalla Giunta regionale.

Si tratta di un bando finalizzato alla valorizzazione della storia dell’emigrazione veneta, affinché questo fenomeno così importante per la storia del nostro territorio sia compreso nei suoi vari aspetti e ricadute (sociali, politici, culturali ed economici) e la memoria di esso rimanga viva nelle giovani generazioni e le renda consapevoli della sua importanza.

La dotazione finanziaria del bando, prevista dalla DGR n. 250/2024, è pari a euro 3.000,00.

Possono presentare istanza al bando giovani studiosi di qualsiasi nazionalità di età compresa fra i 18 e i 35 anni che presentino un elaborato scientifico, breve, inedito e originale sulla storia dell’Emigrazione dal Veneto dal XIX secolo ai giorni nostri e sugli esiti di breve o lungo periodo, nei luoghi di partenza e di arrivo, in ambito sociale, culturale, politico ed economico, secondo diversi approcci disciplinari.

I criteri di valutazione delle istanze sono: coerenza con il tema del bando, originalità e innovatività, rigore metodologico e qualità della scrittura.

Il bando che si propone prevede che le istanze possano essere presentate entro e non oltre il 16 settembre 2024.

In particolare, le istanze vanno presentate con la procedura indicata all’art. 6 del bando, utilizzando esclusivamente la modulistica disponibile nella sezione “Bandi Avvisi Concorsi” del sito istituzionale della Regione del Veneto e nel Portale Cultura Veneto.

Alla scadenza del termine indicato, la Direzione Beni attività culturali e sport procederà all’attività istruttoria d’ufficio per verificare la regolarità delle domande e l’ammissibilità delle stesse.

Al termine delle procedure di istruttoria amministrativa, la valutazione delle domande di partecipazione risultate ammissibili verrà effettuata, sulla base dei criteri predeterminati nel bando, da una Giuria tecnica nominata dal Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport e composta da un rappresentante della Regione del Veneto, da un rappresentante dell’associazionismo veneto di emigrazione e da nove docenti di Università italiane e straniere specialisti del settore. Le sedute della Giuria tecnica si svolgeranno in modalità telematica.

Successivamente, preso atto degli esiti istruttori e della valutazione della Giuria tecnica, il Direttore con proprio Decreto approva la graduatoria degli elaborati ammissibili presentati, nonché l’elenco delle domande escluse con la relativa motivazione e la concessione del Premio di euro 3.000,00 al primo classificato in graduatoria.

La Giuria tecnica propone la pubblicazione dell’elaborato presentato dal vincitore, nella lingua originale, con l’indicazione del Premio ottenuto, nella rivista scientifica “Quaderni veneti” e successivamente nel portale dedicato ai veneti nel mondo “MiVeneto.it”.

Lo stanziamento di euro 3.000,00 per il Premio in oggetto, risulta disponibile sul capitolo n. 101946 “Celebrazione della giornata dei veneti nel mondo - Trasferimenti correnti” del bilancio regionale di previsione 2024-2026, con imputazione all’esercizio 2024.

Con il presente atto, si sottopone pertanto all’approvazione della Giunta regionale il bando di concorso per l’assegnazione del “Premio saggi e studi inediti” sulla storia dell’emigrazione veneta - 2^ Edizione, di cui all’Allegato A al presente provvedimento di cui forma parte integrante e sostanziale.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato, con i visti rilasciati a corredo del presente atto, l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA Legge regionale statutaria 17 aprile 2012, n. 1 “Statuto del Veneto”;

VISTA la Legge regionale 25 luglio 2008, n. 8 “Celebrazione della giornata dei veneti nel mondo”;

VISTA la Legge regionale 9 gennaio 2003, n. 2 “Nuove norme a favore dei Veneti nel mondo e agevolazioni per il loro rientro”;

VISTO il Piano triennale degli interventi a favore dei veneti nel mondo 2022-2024, approvato dal Consiglio regionale con Deliberazione amministrativa n. 158 del 22 novembre 2022;

VISTA la Legge regionale 29 novembre 2001, n. 39;

VISTO il D.Lgs. 23 giugno 2011, n. 118, come modificato dal D.Lgs. 10 agosto 2014, n. 126;

VISTO il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33;

VISTE le Leggi regionali n. 30/2023 “Collegato alla Legge di stabilità regionale 2024”, n. 31/2023 “Legge di stabilità regionale 2024” e n. 32/2023 “Bilancio di previsione 2024-2026”;

VISTA la Deliberazione della Giunta regionale n.1615 "Approvazione del documento tecnico di accompagnamento al bilancio di previsione 2024-2026" del 22 dicembre 2023;

VISTO il Decreto del Segretario Generale della Programmazione n. 25 “Bilancio finanziario gestionale 2024-2026” del 29 dicembre 2023;

VISTA la DGR. n. 36 del 23 gennaio 2024 che ha adottato le Direttive per la gestione del bilancio di previsione 2024-2026;

VISTO l’art. 2, co. 2, della Legge regionale 31 dicembre 2012, n. 54 e ss.mm.ii.

delibera

  1. di approvare le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di approvare, in attuazione dell’Azione “Premio saggi e studi inediti” della Linea strategica B del Programma degli interventi a favore dei veneti nel mondo per l’anno 2024, approvato con DGR n. 250/2024, la seconda edizione del bando di concorso riservato a giovani studiosi di qualsiasi nazionalità di età compresa fra i 18 e i 35 anni che presentino un elaborato sulla storia dell’Emigrazione dal Veneto, così come definito nell’Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  3. di determinare in euro 3.000,00 l’importo massimo delle obbligazioni di spesa alla cui assunzione provvederà con propri atti il Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport, entro il corrente esercizio, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati sul capitolo n. 101946 “Celebrazione della giornata dei veneti nel mondo - Trasferimenti correnti” del bilancio regionale di previsione 2024-2026, con imputazione all’esercizio 2024;
  4. di dare atto che la Direzione Beni attività culturali e sport, a cui è stato assegnato il capitolo di cui al precedente punto, ha attestato che il medesimo presenta sufficiente capienza;
  5. di incaricare il Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport dell’esecuzione del presente atto, ivi compresa l’approvazione della graduatoria degli elaborati ammissibili presentati, nonché l’elenco delle domande escluse con la relativa motivazione e la concessione del Premio di euro 3.000,00 al primo classificato in graduatoria;
  6. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art. 26 comma 1 del D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33;
  7. di pubblicare il presente atto nel Bollettino ufficiale della Regione e nel sito internet della Regione del Veneto.

(seguono allegati)

Dgr_430_24_AllegatoA_528595.pdf

Torna indietro