Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 48 del 16 aprile 2024


Materia: Cultura e beni culturali

Deliberazione della Giunta Regionale n. 399 del 09 aprile 2024

Indizione e organizzazione del Premio letterario "Regione del Veneto - Leonilde e Arnaldo Settembrini - Mestre", sessantunesima edizione, anno 2024. L.R. n. 49/1989.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento la Giunta regionale, in base alla L.R. n. 49/1989, indice la 61a edizione del Premio letterario “Regione del Veneto - Leonilde e Arnaldo Settembrini - Mestre”, anno 2024, approva il bando di concorso e il regolamento del Premio.

L'Assessore Cristiano Corazzari riferisce quanto segue.

La Legge regionale 1 dicembre 1989, n. 49, all’art. 1, ha stabilito che, in attuazione del lascito di proprietà immobiliari situate a Mestre, accettato con Deliberazione n. 5711 del 6 ottobre 1987, la Giunta regionale era autorizzata, ad organizzare a Mestre, ogni anno, la XXIX e le successive edizioni del premio letterario con la denominazione “ Regione del Veneto - Premio letterario Leonilde e Arnaldo Settembrini ”, Premio istituito nel 1959 dal commercialista mestrino Arnaldo Settembrini in memoria della consorte, la scrittrice Leonilde Castellani Settembrini.

Nel corso degli anni il Premio ha mantenuto la sua peculiarità, data dall’essere riservato esclusivamente al genere letterario dei racconti e delle novelle e ha consolidato il suo prestigio nell'ambito della produzione letteraria italiana grazie anche all'impegno della Regione del Veneto, subentrata per lascito testamentario, nel garantire la continuità e qualità dell'iniziativa. Personaggi illustri della letteratura italiana contemporanea tra cui Italo Calvino, Aldo Palazzeschi e Dino Buzzati hanno fatto parte della Giuria del Premio.

La L.R. n. 49/1989 ha inoltre stabilito che la Giunta regionale definisca i criteri, le modalità organizzative e l'entità del Premio (art. 2), ha istituito un Comitato organizzatore (art. 3) e ha previsto una Giuria tecnica per l’esame delle opere concorrenti e l’assegnazione del Premio, composta di sette membri scelti tra esperti del mondo letterario e della cultura (art. 4). 

Il bando del concorso letterario per l'anno 2024, che si propone, prevede in particolare:

  • l’assegnazione al vincitore di un premio di euro 4.000,00 e agli altri due finalisti di  un premio di euro 1.000,00 ciascuno, al lordo delle ritenute di legge

  • la destinazione del Premio a raccolte di novelle o racconti scritte da unico Autore, vivente, edite a stampa in volume unico, in lingua italiana e pubblicate entro il biennio precedente la data di scadenza del bando

  • quali soggetti possono partecipare al bando: autori ed editori interessati

  • l’invio della scheda libro e di 10 copie dell’opera proposta, mediante corriere, entro le ore 12.00 del 14 giugno 2024 al seguente indirizzo: Direzione Beni attività culturali e Sport - U.O. Attività culturali e spettacolo - Palazzo Sceriman, Cannaregio 168 - 30121 Venezia; i testi resteranno a completa disposizione dell’organizzazione e non saranno restituiti

  • una Giuria Tecnica con il compito di esaminare le opere pervenute e di selezionare, a suo insindacabile giudizio, una terzina di opere finaliste

  • una Giuria di lettori con il compito di votare l’opera vincitrice.

La Giuria tecnica, ai sensi della DGR n. 831 del 31 maggio 2016 e successivo Decreto del Direttore della Direzione Beni attività culturali e Sport n. 205 del 5 luglio 2021 di sostituzione di un giurato dimissionario, risulta composta da cinque giurati votanti e da due giurati a titolo onorario. Si tratta di personalità note per le loro attività in ambito culturale, come si può evincere dai rispettivi curriculum vitae agli atti della Direzione Beni attività culturali e sport. 

La Presidenza onoraria è conferita al professore emerito dell’Università degli Studi di Padova, Giorgio Pullini, affiancato dalla giurata onoraria Grazia Di Marcantonio, discendente Settembrini, ai quali non spetta alcun compenso per la partecipazione ai lavori. I cinque giurati votanti, cui spetta invece un compenso per la partecipazione, sono i seguenti:

  • Giancarlo Marinelli, Presidente della Giuria tecnica;

  • Manlio Celso Piva;

  • Massimiliano Forza;

  • Simona Nobili;

  • Maria Grazia Tornisiello.

Il  Comitato organizzatore, nominato con Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 756 del 27.03.1991 e successivamente aggiornato nella sua composizione con Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 41 del 01.04.2019, riunitosi a Villa Settembrini il 7.03.2024,  ha definito le attività da mettere in atto per l’organizzazione della 61a edizione del Premio, per l’anno 2024, come risulta da verbale agli atti della Direzione Direzione Beni attività culturali e sport, stabilendo di accogliere eventuali modifiche alla programmazione se richieste dal Direttore artistico per migliorare la performance della Cerimonia di premiazione.

Per quanto riguarda la selezione delle opere in concorso, la Giuria tecnica individuerà le tre opere finaliste, mentre, come per le passate edizioni, l’opera vincitrice sarà votata da una Giuria di lettori che sarà composta da un massimo di trenta persone di maggiore età selezionate tra gli abbonati del Teatro Toniolo di Mestre e, quale novità, tra gli studenti dell’Università Ca’ Foscari Venezia mediante avviso pubblico.

Altre dieci persone, in qualità di membri supplenti, verranno selezionate sempre con la medesima modalità, ma saranno coinvolte solo in caso di impedimento dei giurati effettivi.

La Cerimonia di premiazione si terrà al Teatro Toniolo di Mestre entro il mese di novembre 2024. La data della Cerimonia sarà comunicata ai vincitori e resa nota sul sito dell’Amministrazione regionale e sul Portale Cultura Veneto, così come eventuali variazioni del programma.

Si propone pertanto il bando di concorso per l'anno 2024, di cui all'Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento. 

Il regolamento del Premio, di cui all'Allegato B, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, disciplina invece le modalità organizzative di assegnazione del Premio.

Lo stanziamento complessivo di euro 30.000,00 per l’organizzazione della 61a edizione del Premio, previsto nel bilancio di previsione 2024-2026, per l’esercizio finanziario 2024, risulta così suddiviso: 

  • euro 5.600,00 sul capitolo n. 70018 “Spese per l’effettuazione del Premio letterario ‘Regione del Veneto - Leonilde e Arnaldo Settembrini’ (Legge regionale 1 dicembre 1989, n. 49)” per i compensi ai giurati votanti; 

  • euro 24.400,00 sul capitolo n. 101927 “Trasferimenti relativi al Premio letterario ‘Regione del Veneto - Leonilde e Arnaldo Settembrini’ (Legge regionale 1 dicembre 1989, n. 49)”, di cui euro 18.400,00 per l’organizzazione della Cerimonia di premiazione e degli eventi collaterali ed euro 6.000,00 da destinare ai premi agli autori finalisti, assegnando al  vincitore un premio di euro 4.000,00, e agli altri due finalisti un premio di euro 1.000,00 ciascuno, al lordo delle ritenute di legge.

Per l’organizzazione della Cerimonia di premiazione e degli eventi collaterali, la cui spesa massima è prevista in euro 18.400,00 IVA inclusa, si dà atto che il Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport provvederà con propri provvedimenti ad acquisire detto servizio e a sottoscrivere il relativo contratto secondo quanto stabilito dal D.Lgs. 31 marzo 2023, n. 36 “Codice dei contratti pubblici in attuazione dell'art. 1 della Legge 21 giugno 2022, n. 78, recante delega al Governo in materia di contratti pubblici”. 

Si dà altresì atto che, con successivi atti demandati al Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport, si provvederà all’approvazione della composizione della Giuria dei lettori e all’assunzione di tutti gli impegni di spesa relativi ai compensi per i giurati votanti e ai premi assegnati ai finalisti.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato, con i visti rilasciati a corredo del presente atto, l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la L.R. n. 49/1989;

VISTA la DGR n. 831/2016;

VISTO il DDR n. 205/2021 del Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport;

VISTA la L.R. n. 39/2001 “Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione”;

VISTO il D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii.;

VISTO il D.Lgs. n.  36/2023 e ss.mm.ii.; 

VISTA le Leggi regionali  n. 30/2023 “Collegato alla legge di stabilità regionale 2024”, n. 31/2023 “Legge di stabilità regionale 2024” e  n. 32/2023 “Bilancio di previsione 2024 - 2026”;

VISTA la DGR n. 1615/2023 “Approvazione del Documento Tecnico di accompagnamento al Bilancio di previsione 2024 - 2026”;

VISTO il DSGP n. 25/2023 “Bilancio Finanziario Gestionale 2024 - 2026”;

VISTA la DGR n. 36/2024 “Direttive per la gestione del Bilancio di previsione 2024 - 2026”;

VISTA la documentazione agli atti della Direzione Beni attività culturali e sport; 

VISTO l’art. 2, comma 2, della L.R. n. 54/2012 e ss.mm.ii

delibera

  1. di approvare le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

  2. di indire la 61a edizione, anno 2024, del Premio letterario “Regione del Veneto - Leonilde e Arnaldo Settembrini - Mestre”;

  3. di approvare il bando di concorso e il regolamento del Premio di cui al punto 2., rispettivamente, agli Allegati A e B, parti integranti e sostanziali del presente provvedimento;

  4. di determinare in euro 5.600,00 l’importo massimo delle obbligazioni di spesa da destinare ai compensi ai giurati votanti, alla cui assunzione provvederà con propri atti il Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport entro il corrente esercizio, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati sul capitolo n. 70018 “Spese per l’effettuazione del Premio letterario ‘Regione del Veneto - Leonilde e Arnaldo Settembrini, Mestre’ (Legge regionale 1 dicembre 1989, n. 49)”, del bilancio di previsione 2024-2026, con imputazione all’esercizio finanziario 2024;

  5. di determinare in euro 24.400,00 l’importo massimo delle obbligazioni di spesa, di cui euro  18.400,00 da destinare all’organizzazione della Cerimonia di premiazione e degli eventi collaterali ed euro 6.000,00 da destinare ai premi agli autori finalisti, alla cui assunzione provvederà con propri atti il Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport entro il corrente esercizio, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati sul capitolo n. 101927 “Trasferimenti relativi al Premio letterario ‘Regione del Veneto - Leonilde e Arnaldo Settembrini, Mestre’ (Legge regionale 1 dicembre 1989, n. 49)”, del bilancio di previsione 2024-2026, con imputazione all’esercizio finanziario 2024;

  6. di dare atto che la Direzione Beni attività culturali e sport, a cui sono stati assegnati i capitoli di cui ai precedenti punti 4. e 5., ha attestato che i medesimi presentano sufficiente capienza;

  7. di dare atto che il Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport provvederà con propri atti ad acquisire il servizio di organizzazione della Cerimonia di premiazione e degli eventi collaterali e a sottoscrivere il relativo contratto secondo quanto stabilito dal D.Lgs. 31 marzo 2023, n. 36 “Codice dei contratti pubblici in attuazione dell'art. 1 della Legge 21 giugno 2022, n. 78, recante delega al Governo in materia di contratti pubblici”;

  8. di dare atto che il Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport,  con successivi provvedimenti provvederà all’approvazione della composizione della Giuria dei lettori e all’assunzione di tutti gli impegni di spesa relativi ai compensi per i giurati votanti e ai premi assegnati ai finalisti; 

  9. di incaricare la Direzione Beni attività culturali e sport dell’esecuzione del presente atto, compresa la pubblicazione del bando, di cui all'Allegato A, nella sezione “Bandi, Avvisi e Concorsi” del sito istituzionale;

  10. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi degli artt. 23, 26 e 27 del D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33;

  11. di pubblicare il presente atto nel Bollettino ufficiale della Regione.

(seguono allegati)

Dgr_399_24_AllegatoA_528166.pdf
Dgr_399_24_AllegatoB_528166.pdf

Torna indietro