Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 103 del 04 agosto 2023


Materia: Cultura e beni culturali

Deliberazione della Giunta Regionale n. 962 del 31 luglio 2023

Assegnazione contributi ai soggetti beneficiari del bando Archeologia a sostegno di iniziative di valorizzazione del patrimonio archeologico veneto. DGR 347 del 29 marzo 2023. DDR 235 del 14 luglio 2023. LR n. 17/2019, artt. 3 e 17.

Note per la trasparenza


Questo provvedimento assegna i contributi ai soggetti individuati come beneficiari del bando Archeologia per l’anno 2023, secondo quanto previsto dal Piano annuale degli interventi per la cultura 2023.
 

L'Assessore Cristiano Corazzari riferisce quanto segue.

Il Piano annuale degli interventi per la cultura 2023, approvato dalla Giunta regionale con deliberazione n. 235/2023, è chiamato ad attuare la LR n. 17/2019 sulla base del Programma triennale della cultura 2022-2024, approvato con deliberazione del Consiglio regionale n. 17/2022.

Tra le Azioni prioritarie dell’Ambito 2, in materia dei beni, servizi, arte e attività culturali, il Piano individua l’Azione B10 intervento per sostenere la valorizzazione del patrimonio archeologico, da realizzare attraverso un bando per l’assegnazione di contributi, così come previsto dall’art. 9 della LR n. 17/2019.

Si tratta di un intervento volto a favorire la realizzazione di attività educative e didattiche rivolte ad adulti, a studenti delle scuole primarie e secondarie e ad alunni della scuola d’infanzia, allo scopo di valorizzare il patrimonio archeologico veneto consentendo al contempo un avvicinamento dei cittadini alla materia, alla conoscenza del proprio territorio e alla storia della propria comunità.

La Giunta regionale con DGR n. 347/2023 ha approvato il bando per la presentazione di domande di contributo per la valorizzazione del patrimonio archeologico veneto, con una dotazione finanziaria di euro 60.000,00, e fissato la scadenza per la presentazione delle istanze al 2 maggio 2023, ore 12:00.

Sono state presentate n. 14 domande di contributo, tutte risultate ammissibili a seguito dell’istruttoria svolta dall’ufficio competente della Direzione Beni attività culturali e sport sulla base dei requisiti previsti dal bando.

Un apposito Nucleo nominato dal Direttore della Direzione stessa ha valutato i progetti presentati secondo i criteri disposti dal bando.

Il Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport, con proprio Decreto n. 235 del 14 luglio 2023, preso atto degli esiti complessivi della valutazione, ha approvato la graduatoria dei progetti proposti che presenta n. 14 progetti ammessi e finanziati con l’indicazione del contributo concedibile.

Con il presente provvedimento, ai sensi di quanto disposto dall’art. 12, comma 2 del bando, si propone pertanto di assegnare i contributi ai soggetti beneficiari individuati nella graduatoria approvata con il decreto n. 235/2023 citato, così come riportato nell’Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, con gli importi indicati a fianco di ciascun progetto, per complessivi euro 60.000,00.

All’assunzione della relativa spesa provvederà con propri atti il Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport a valere sui fondi stanziati sul capitolo n. 104520 “Azioni regionali prioritarie per beni, servizi, arte e attività culturali - trasferimenti correnti, LR 17/2019” del bilancio di previsione 2023-2025, con imputazione all’esercizio 2023.

In caso di disponibilità di fondi derivanti da rinunce o altre sopravvenienze, si propone di incaricare sin d’ora il Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport di provvedere con proprio atto all'integrazione del contributo, concesso in misura parziale per esaurimento della dotazione finanziaria, al beneficiario in ultima posizione della graduatoria approvata con decreto n. 235/2023, nonché all’assunzione dell'impegno di spesa relativo.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato, con i visti rilasciati a corredo del presente atto, l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la LR n. 17/2019, “Legge per la cultura”;

VISTA la Deliberazione del Consiglio Regionale n. 17/2022;

VISTA la DGR n. 235 del 07.03.2023;

VISTA la DGR n. 347 del 29.03.2023;

VISTO il Decreto del Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport n. 235 del 14/07/2023;

VISTA la Legge regionale 29.11.2001, n. 39 “Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione”;

VISTO il D.lgs. 118/2011 modificato e integrato dal D.lgs. 126/2014;

VISTE le leggi regionali n. 30/2022, n. 31/2022 e n. 32/2022

VISTA la deliberazione n. 1665 del 30.12.2022, che approva il Documento tecnico di accompagnamento al Bilancio di previsione 2023-2025;

VISTO il decreto del Direttore dell’Area Risorse Finanziarie, Strumentali, ICT ed Enti Locali n. 71 del 30.12.2022 di approvazione del Bilancio finanziario Gestionale 2023–2025;

VISTA la deliberazione n. 60 del 26.01.2023 che approva le direttive per la gestione del Bilancio di previsione 2023-2025;

VISTO l’art. 2, co. 2, della Legge regionale n. 54 del 31 dicembre 2012 e ss.mm.ii.;

delibera

  1. di approvare le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
     
  2. di assegnare i contributi a sostegno di iniziative di valorizzazione del patrimonio archeologico veneto ai soggetti beneficiari individuati nella graduatoria approvata con Decreto del Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport n. 235 del 14 luglio 2023, in esito al Bando adottato con DGR n. 347/2023, per gli importi indicati a fianco di ciascun soggetto, per complessivi euro 60.000,00, come riportato nell’Allegato A parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
     
  3. di determinare in complessivi euro 60.000,00, l'importo massimo delle obbligazioni di spesa alla cui assunzione provvederà, con propri atti, il Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport, entro il corrente esercizio, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati sul capitolo n. 104520 “Azioni regionali prioritarie per beni, servizi, arte e attività culturali - trasferimenti correnti, LR 17/2019” del bilancio di previsione 2023-2025, con imputazione all’esercizio 2023;
     
  4. di dare atto che la Direzione Beni attività culturali e sport, cui è stato assegnato il capitolo di cui al precedente punto, ha attestato che il medesimo presenta sufficiente capienza;
     
  5. di incaricare il Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport, in caso di disponibilità di fondi derivanti da rinunce o altre sopravvenienze, di provvedere con proprio atto all'integrazione del contributo concesso in misura parziale al beneficiario risultato in ultima posizione della graduatoria approvata con decreto n. 235/2023, nonché all’assunzione dell'impegno di spesa relativo;
     
  6. di incaricare il Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport dell’esecuzione del presente provvedimento, compresa l’assunzione degli atti di impegno di spesa;
     
  7. di informare che avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso giurisdizionale avanti il Tribunale Amministrativo Regionale entro 60 giorni dall’avvenuta conoscenza, ovvero, alternativamente ricorso al Capo dello Stato entro 120 giorni;
     
  8. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi degli articoli 26 e 27 del Decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 e s.m.i;
     
  9. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino ufficiale della Regione e nel sito internet della Regione del Veneto.

(seguono allegati)

Dgr_962_23_AllegatoA_509157.pdf

Torna indietro