Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 151 del 16/11/2021
Scarica la versione firmata del BUR n. 151 del 16/11/2021
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 151 del 16 novembre 2021


Materia: Enti regionali o a partecipazione regionale

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1570 del 11 novembre 2021

Contributi agli Enti Gestori di Parchi regionali per l'attuazione delle previsioni dei Piani Ambientali. Esercizio 2021. Art. 28, comma 2, l.r. 40/1984. Deliberazione/CR n. 115 del 19 ottobre 2021.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si approva il riparto dei contributi per l'anno 2021 a favore degli Enti Gestori di Parchi regionali per il sostenimento di spese di investimento per attività connesse all'attuazione degli obiettivi del Piano ambientale.

L'Assessore Cristiano Corazzari riferisce quanto segue.

L’articolo n. 1 della legge regionale n. 40 del 16 agosto 1984 “Nuove norme per la istituzione di parchi e riserve naturali regionali”, prevede che la Regione del Veneto, nell’assolvimento delle proprie funzioni di tutela dell’ambiente naturale e al fine di assicurare la conservazione e la valorizzazione dello stesso nelle zone di particolare interesse paesaggistico, naturalistico ed ecologico, nonché allo scopo di rendere possibile l'uso sociale dei beni e di creare migliori condizioni di vita per le collettività locali, istituisca Parchi e Riserve naturali regionali assicurandone il funzionamento con adeguate misure finanziarie.

La stessa legge regionale prevede, all’articolo 9, che per ciascuno dei Parchi e delle Riserve sia formato un Piano Ambientale con il duplice scopo di assicurarne la necessaria tutela e valorizzazione e di sostenere lo sviluppo economico e sociale della zona.

L'art. 28, comma 2, della citata legge regionale prevede che i contributi siano erogati con delibera della Giunta regionale sentita la Commissione consiliare competente. 

Per il finanziamento delle predette iniziative e attività per l’esercizio finanziario corrente, sono disponibili complessivamente euro 200.000,00 sul capitolo n. 51056 avente ad oggetto "Spese per il sostegno dei Parchi regionali ed interregionali per l'attuazione delle previsioni dei Piani Ambientali (artt. 9, 13, l.r. 16/08/1984, n. 40)" del bilancio di previsione 2021-2023.

Gli Enti Parco hanno presentato un programma di interventi con delle proposte progettuali da realizzarsi nel corso dell'anno 2021 in conformità con quanto previsto nei rispettivi Piani ambientali che sono state acquisite e valutate dalla Direzione Turismo – U.O. Strategia regionale della Biodiversità e dei Parchi e che di seguito si riportano in sintesi:

  • il Parco regionale dei Colli Euganei, con note prot. n. 1145 del 01/02/2021 (prot. regionale n. 46222 del 01/02/2021) e prot. n. 2359 del 03/03/2021 (prot. regionale n. 100235 del 03/03/2021), ha presentato una proposta progettuale per interventi di manutenzione straordinaria della parete rocciosa di Rocca Pendice, riconosciuta per l’elevato valore ambientale ed alpinistico, danneggiata da incendi nell’estate 2020. Importo complessivo dei costi progettuali ammissibili per i quali è stato richiesto il finanziamento: euro 70.000,00;
  • il Parco naturale regionale delle Dolomiti d’Ampezzo, per il tramite delle Regole d’Ampezzo soggetto gestore, con nota prot. n. 832/21-UP del 24/08/2021 (prot. regionale n. 380653 del 30/08/2021) ha presentato una proposta progettuale articolata in più interventi di manutenzione straordinaria su sentieristica e viabilità forestale danneggiati da eventi meteorici avversi, per un costo complessivo stimato di euro 83.000,00, e così articolati:
    1. rispristino di un tratto del sentiero dei Canyons e cascate di Fanes quantificato in euro 23.000,00;
    2. Ripristino della percorribilità e sicurezza del sentiero Rio Bosco – Val Padeon quantificato in euro 25.000,00;
    3. Ripristino della viabilità forestale in Val Padeon e Val Granda con interventi di sistemazione idraulico forestale di natura puntiforme per un totale di euro 35.000,00.

Il Parco naturale regionale delle Dolomiti d’Ampezzo, con la stessa nota, ha inoltre evidenziato la necessità di acquistare e riposizionare la tabellazione segnaletica del Parco danneggiata dalle precipitazioni nevose per un totale di euro 4.000,00 e di acquistare un mezzo fuoristrada per la vigilanza, utilizzato dai guardiaparco, in sostituzione del vecchio automezzo ormai inutilizzabile e da rottamare con un costo preventivato pari ad euro 30.000,00;

L’importo complessivo dei costi progettuali ammissibili per i quali è stato richiesto il finanziamento è di euro 117.000,00;

  • il Parco naturale regionale del Fiume Sile, con nota prot. n. 3153 del 07/10/2021 (prot. regionale n. 448822 del 07/10/2021), ha presentato una proposta progettuale per il ripristino dei danni subiti dal patrimonio arboreo ed infrastrutturale del Parco a seguito delle eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nelle giornate del 28/07/2021 e 16/08/2021. Gli interventi evidenziati sono così articolati:
    1. Interventi di taglio e rimozione delle alberature cadute nei percorsi del Parco e di alberature di proprietà dell’Ente Parco cadute su proprietà private, quantificato in euro 40.000,00;
    2. Interventi di dendrochirurgia su piante di grande valore danneggiate, quantificati in euro 10.000,00;
    3. Interventi di ripristino e/o sostituzione di infrastrutture a servizio del Parco, quantificati in euro 50.000,00.

L’importo complessivo dei costi progettuali stimati ed ammissibili per i quali è stato richiesto il finanziamento è di euro 100.000,00.

Le proposte presentate dai Parchi, nel loro complesso, pur nella diversità della loro articolazione perseguono l’obiettivo comune e generale della conservazione e del miglioramento dell’ambiente nella sua accezione più ampia e possono essere ricondotte al ripristino di elementi naturali ed infrastrutturali danneggiati da avversità atmosferiche e da incendio boschivo.

Ciò premesso, con Deliberazione/CR n. 115 del 19 ottobre 2021 la Giunta regionale, ritenendo prioritari gli interventi rivolti all’ambiente e alla messa in sicurezza dei tracciati, nonché gli interventi di recupero del patrimonio arboreo, ha proposto di ripartire il predetto stanziamento di euro 200.000,00 disponibile sul capitolo 51056 del Bilancio di previsione 2021-2023, come di seguito riportato.

BENEFICIARIO

IMPORTO AMMISSIBILE
euro

CONTRIBUTO ASSEGNATO
euro

Ente Parco Regionale dei Colli Euganei

70.000,00

70.000,00

Parco naturale regionale delle Dolomiti d’Ampezzo (soggetto gestore Regole d’Ampezzo)

117.000,00

83.000,00

Ente Parco Naturale Regionale del Fiume Sile

100.000,00

47.000,00

TOTALE

 

200.000,00

 

In particolare, per quanto riguarda il Parco naturale regionale del Sile il contributo assegnato riguarda prioritariamente la realizzazione degli interventi di taglio e rimozione delle alberature e di dendrochirurgia su piante di grande valore. La completa realizzazione delle proposte progettuali, qualora necessarie, verranno comunque garantite dall'utilizzo di fondi propri da parte dell’Ente.

Il contributo assegnato ad ogni Ente Parco dovrà essere utilizzato per gli interventi attuativi così come disciplinati dai singoli Piani Ambientali approvati o adottati dai Parchi e approvati con deliberazioni del Consiglio regionale; in ogni caso i contributi dovranno essere finalizzati al conseguimento degli scopi istituzionali di cui alle singole leggi istitutive. L'erogazione dei contributi assegnati, previa presa d’atto del Direttore della Direzione Turismo dei progetti definitivi/esecutivi che dovranno essere presentati da ciascun Ente Parco, sarà disposta con le seguenti modalità:

  • il 30% a seguito di comunicazione dell'avvio dei lavori o delle attività;
  • il rimanente 70% a saldo su presentazione della rendicontazione finale comprovata da apposita documentazione che certifichi la spesa effettivamente sostenuta corredata da una relazione sugli obiettivi conseguiti.

La Seconda Commissione consiliare in data 28 ottobre 2021 ha espresso parere favorevole n. 109 sulla proposta di riparto di cui alla citata Deliberazione/CR n. 115 del 19 ottobre 2021.

Si propone infine di incaricare il Direttore della Direzione Turismo della gestione tecnica, finanziaria e amministrativa dei provvedimenti derivanti dall'adozione del presente atto.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato, con i visti rilasciati a corredo del presente atto, l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la Legge regionale n. 40 del 16 agosto 1984 ed in particolare l'art. 28, comma 2;

VISTE le Leggi istitutive degli Enti Parco;

VISTA la D.C.R. n. 74 del 7 ottobre 1998, con la quale è stato approvato il Piano Ambientale del Parco regionale dei Colli Euganei;

VISTA la D.C.R. n. 15 del 24 febbraio 1999, con la quale è stato approvato il Piano Ambientale del Parco naturale regionale delle Dolomiti d’Ampezzo;

VISTA la D.C.R. n. 22 del 1° marzo 2000, con la quale è stato approvato il Piano Ambientale del Parco naturale regionale del Fiume Sile;

VISTA la Deliberazione/CR n. 115 del 19 ottobre 2021;

VISTO il parere favorevole n. 109 della Seconda Commissione consiliare espresso in data 28 ottobre 2021;

VISTA la Legge regionale n. 41 del 29 dicembre 2020 “Bilancio di previsione 2021 – 2023”;

VISTA la D.G.R. n. 1839 del 29 dicembre 2020 “Approvazione del documento tecnico di accompagnamento al bilancio di previsione 2021-2023”;

VISTO il D.S.G.P. n. 1 del 8 gennaio 2021, “Bilancio Finanziario Gestionale 2021-2023”;

VISTA la D.G.R. n. 30 del 19 gennaio 2021 “Direttive per la gestione del bilancio di previsione 2021-2023”;

VISTO l’art. 2 co. 2 della Legge regionale n. 54 del 31 dicembre 2012;

delibera

  1. considerare le premesse parte integrante del presente provvedimento;
  2. di approvare la ripartizione dei contributi così come evidenziata in premessa in favore degli Enti Gestori dei Parchi regionali per l'attuazione delle previsioni dei Piani Ambientali;
  3. di determinare in euro 200.000,00 l'importo massimo delle obbligazioni di spesa alla cui assunzione provvederà con propri atti il Direttore della Direzione Turismo, entro il corrente esercizio, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati sul capitolo n. 51056 "Spese per il sostegno dei parchi regionali e interregionali per l'attuazione delle previsioni dei piani ambientali (artt. 9, 13 L.R. 16/08/1984, n. 40)" del bilancio di previsione 2021-2023;
  4. di dare atto che la Direzione Turismo, a cui è stato assegnato il capitolo di cui al precedente punto, ha attestato che il medesimo presenta sufficiente capienza;
  5. di dare atto che la spesa di cui si prevede l'impegno con il presente atto non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. 1/2011;
  6. di incaricare il Direttore della Direzione Turismo della gestione tecnica, finanziaria e amministrativa dei provvedimenti derivanti dall'adozione del presente provvedimento;
  7. di pubblicare il presente provvedimento sul Bollettino ufficiale della Regione.

Torna indietro