Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 165 del 06/11/2020
Scarica la versione firmata del BUR n. 165 del 06/11/2020
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 165 del 06 novembre 2020


Materia: Formazione professionale e lavoro

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1461 del 03 novembre 2020

Autorizzazione all'assegnazione di un contributo regionale a favore della Fondazione Portogruaro Campus per l'Anno Accademico 2020-2021. Legge regionale 22 giugno 1993, n. 16, articolo 4 bis come modificato dalla legge regionale 27 febbraio 2008, n. 1, articolo 99, comma 1.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si autorizza l’assegnazione di un contributo regionale a favore della Fondazione Portogruaro Campus per sostenere le attività didattiche e formative di livello universitario previste per l’Anno Accademico 2020-2021.

Il presente provvedimento non assume impegni di spesa ma ne avvia la procedura.

L'Assessore Elena Donazzan riferisce quanto segue.

L’articolo 4 bis, comma 1, della L.R. 22/6/1993, n. 16, come modificato dall’art. 99, comma 1, della L.R. 27/2/2008, n. 1, autorizza la Giunta regionale a concedere contributi per l’avvio e lo svolgimento, nell’ambito del Veneto Orientale, di attività didattiche e formative di livello universitario idonee a promuovere l’occupazione e a favorire un migliore equilibrio tra domanda ed offerta di lavoro attraverso la Fondazione Portogruaro Campus.

Il medesimo articolo stabilisce che i contributi di cui sopra sono concessi dalla Giunta regionale su presentazione di apposita domanda da parte del soggetto attuatore delle iniziative didattiche e formative, adeguatamente documentata e corredata della descrizione degli interventi programmati e da un analitico piano di spesa. Ad ultimazione degli interventi finanziati, il soggetto beneficiario è tenuto a presentare una relazione consuntiva sull’attività svolta e sulle spese sostenute.

La Fondazione Portogruaro Campus (di seguito Fondazione), C.F. 92028080270, è un ente senza fini di lucro che si propone di promuovere in Portogruaro (VE) e nel Veneto Orientale l’organizzazione e lo svolgimento di corsi di studio ai più alti gradi di istruzione, nonché di svolgere attività di formazione specifica e di realizzare progetti di ricerca scientifica che prevedano anche la cooperazione, nazionale o internazionale, con Università, Istituzioni di ricerca, Fondazioni o Associazioni ed altri soggetti pubblici o privati.

La Fondazione ha offerto, a partire dalla data della sua costituzione, una serie di corsi di alta formazione che oggi rappresentano un punto di riferimento consolidato per l’istruzione dei giovani in questo territorio. I corsi di laurea avviati dalla Fondazione hanno registrato un aumento del numero degli iscritti nell’Anno Accademico (A.A.) 2019-2020, rispettivamente, del 6% per il corso in Scienze dell’Educazione e del 2,4% per il corso in Infermieristica. Tale incremento degli iscritti conferma la capacità di attrazione esercitata dai percorsi di studio con il costante aumento del numero di immatricolazioni.

Tra i corsi di laurea e le attività formative di livello universitario attivati, merita di essere citato il corso di laurea in Scienze dell’Educazione la cui validità è dimostrata anche dai dati relativi all’inserimento lavorativo dei rispettivi studenti a distanza di un anno dal conseguimento del titolo di studio, che risulta pari all’87% (data di estrazione 30 giugno 2018), sulla base dei dati resi disponibili dall’Agenzia Nazionale Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (ANVUR).

La Regione del Veneto, per garantire la continuità dell’attività di istruzione universitaria avviata dalla Fondazione, ha stanziato nel proprio bilancio di previsione 2020-2021, approvato con L.R. 25/11/2019 n. 46, l’importo di Euro 40.000,00 per l’esercizio 2020, a valere sul capitolo 100053 “Azioni a sostegno delle attività della sede universitaria di Portogruaro (art. 4 bis, L.R. 22/6/1993, n. 16 - art. 99, L.R. 27/2/2008, n. 1)” da destinarsi ai corsi di studio riferibili all’A.A. 2020-2021.

Con la nota prot. n. 42 del 27/7/2020, acquisita al protocollo regionale con il n. 305976 il 3/8/2020, integrata con la successiva nota prot. n. 69 del 5/10/2020, acquisita in pari data al protocollo regionale con il n. 422378, la Fondazione ha presentato la domanda di ammissione al contributo regionale di cui sopra, il Programma delle attività didattiche e formative di livello universitario per l’A.A. 2020-2021 e il relativo Piano economico Finanziario preventivo.

Come per gli anni precedenti, per l’A.A. 2020-2021 i corsi di studio previsti sono i seguenti:

1. Laurea in Infermieristica (svolto in collaborazione con l’ASL 4 Veneto);

2. Laurea in Scienze dell’Educazione;

3. Corso intensivo di formazione per la qualifica di “Educatore professionale socio pedagogico”.

Premesso quanto sopra, si ritiene che il contributo regionale a sostegno delle attività sopra descritte possa essere quantificato in Euro 40.000,00 come da finanziamento di cui alla L.R. 25/11/2019, n. 46 di approvazione del bilancio di previsione 2020-2022.

L’importo del contributo potrà essere ridotto in sede di verifica rendicontale, qualora risultasse che la Fondazione non abbia portato a compimento le attività dichiarate e/o quando le spese effettivamente sostenute risultassero inferiori a quanto indicato nel Piano economico finanziario preventivo e nel Programma delle attività didattiche e formative di livello universitario per l’A.A. 2020-2021, di cui sopra.

Considerato che:

  • le norme contabili del D.Lgs. 23/6/2011, n. 118 e s.m.i., recepite con la DGR n. 30 del 21/1/2020 “Direttive per la gestione del Bilancio di previsione 2020-2022”, subordinano l’assegnazione del contributo alla preesistenza della sufficiente disponibilità in termini di competenza e di cassa;
  • nel capitolo di spesa n. 100053 “Azioni a sostegno delle attività della sede universitaria di Portogruaro (art. 4 bis, L.R. 22/6/1993, n. 16 - art. 99, L.R. 27/2/2008, n. 1)” sono attualmente disponibili Euro 40.000,00 in termini di competenza e di cassa,

si ritiene opportuno autorizzare l’assegnazione alla Fondazione di un contributo di Euro 40.000,00, demandando ad un successivo atto del Direttore della Direzione Formazione e Istruzione l’assunzione dell’obbligazione e del correlato impegno di spesa, che verrà liquidato anticipatamente in un’unica soluzione, entro l’esercizio finanziario 2020, a seguito di presentazione da parte della Fondazione di una dichiarazione ai sensi dell’articolo 47 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445, relativa all’avvio dei corsi programmati, accompagnata da nota di debito ai sensi dell’articolo 2 comma 3, del D.P.R. 26/10/1972, n. 633, in regola con la normativa in materia di imposta di bollo, nonché di polizza fideiussoria redatta su modello regionale a garanzia del pagamento in conto anticipi.

Il rendiconto delle attività realizzate e delle spese sostenute deve essere presentato dal beneficiario alla Direzione Formazione e Istruzione secondo le modalità previste dal Decreto del Direttore della Formazione e Istruzione n. 556 del 15/5/2017, entro il termine di 60 giorni dalla conclusione delle attività e, comunque, entro l’esercizio 2021, restando inteso che le somme non rendicontate non saranno ritenute ammissibili.

La Direzione Formazione e Istruzione effettuerà la verifica rendicontale tenendo conto delle disposizioni del “Vademecum beneficiari contributi regionali” di cui al citato Decreto del Direttore della Direzione Formazione e Istruzione n. 556/2017. La Fondazione dovrà presentare ai competenti uffici regionali la documentazione prevista dal medesimo Decreto, secondo le modalità di trasmissione ivi indicate.

In ogni caso il contributo riconosciuto non potrà superare l’aliquota del 90% delle spese sostenute e valutate ammissibili dalla Direzione Formazione e Istruzione.

Il soggetto beneficiario è tenuto agli obblighi informativi previsti dall’art. 35 del D.L. 30/04/2019, n. 34 (cd. Decreto crescita) convertito in L. 28/06/2019, n. 58 che ha modificato l’art. 1, commi da 125 a 129, della L. 04/08/2017, n. 124.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato, con i visti rilasciati a corredo del presente atto, l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTI:

  • l’articolo 4 bis, comma 1, della L.R. 22/6/1993, n. 16 come modificato dall’articolo 99, comma 1, della L.R. 27/2/2008, n. 1;
  • lo Statuto della Fondazione Portogruaro Campus;
  • il D.P.R. 26/10/1972, n. 633 “Istituzione e disciplina dell'imposta sul valore aggiunto”;
  • il D.P.R. 28/12/2000, n. 445 “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa”;
  • il D.Lgs. 23/6/2011, n. 118 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42” e s.m.i.;
  • l’art. 35 del Decreto Legge 30 aprile 2019, n. 34 “Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi” (cd. Decreto crescita) convertito in Legge 28 giugno 2019, n. 58 che ha modificato l’art. 1, commi da 125 a 129 della Legge 4 agosto 2017, n. 124;
  • la L.R. 29/11/2001, n. 39 “Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione” e s.m.i.;
  • la L.R. 25/11/2019, n. 44 “Collegato alla legge di stabilità regionale 2020”;
  • la L.R. 25/11/2019, n. 45 “Legge di stabilità regionale 2020”;
  • la L.R. 25/11/2019, n. 46 “Bilancio di previsione 2020-2022”;
  • la DGR n. 1716 del 29/11/2019 “Approvazione del documento tecnico di accompagnamento al bilancio di previsione 2020-2022”;
  • il Decreto del Segretario Generale della Programmazione n. 10 del 16/12/2019 di approvazione del Bilancio Finanziario Gestionale 2020-2022;
  • la DGR n. 30 del 21/01/2020 di approvazione delle Direttive per la gestione del Bilancio di previsione 2020-2022;
  • il Decreto del Direttore della Direzione Formazione e Istruzione n. 556 del 15/5/2017 “Approvazione del “Vademecum beneficiari contributi regionali” e della relativa modulistica per la rendicontazione dei progetti cofinanziati con contributi regionali, compresi i progetti presentati a valere sulla DGR n. 900 del 14 giugno 2016 e a valere sulla DGR n. 453 del 14 aprile 2017”;
  • la domanda di ammissione al contributo regionale inviata dalla Fondazione con nota prot. n. 42 del 27/7/2020, acquisita al protocollo regionale con il n. 305976 del 3/8/2020 e la successiva nota prot. n. 69 del 5/10/2020 acquisita in pari data al protocollo regionale con il n. 422378;
  • l’art. 2, comma 2, lett. f), della L.R. 31/12/2012, n. 54, come modificata con L.R. 17/5/2016, n. 14;

delibera

  1. di stabilire che le premesse al presente dispositivo siano parti integranti e sostanziali del provvedimento;
  2. di autorizzare l’assegnazione del contributo regionale di Euro 40.000,00 a favore della Fondazione Portogruaro Campus, C.F. 92028080270, per sostenere lo svolgimento delle attività didattiche e formative di livello universitario, previste per l’Anno Accademico 2020-2021;
  3. di determinare in Euro 40.000,00 l’importo massimo delle obbligazioni di spesa, aventi natura non commerciale, alla cui assunzione provvederà con propri atti il Direttore della Direzione Formazione e Istruzione, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati sul capitolo n. 100053 “Azioni a sostegno delle attività della sede universitaria di Portogruaro (art. 4 bis, L.R. 22/6/1993, n. 16 - art. 99, L.R. 27/2/2008, n. 1)” del bilancio regionale di previsione 2020/2022, approvato con L.R. 25/11/2019, n. 46, esercizio di imputazione 2020;
  4. di dare atto che il Direttore della Direzione Formazione e Istruzione, a cui è stato assegnato il capitolo di cui al precedente punto 3, attesta che il medesimo presenta sufficiente capienza in termini di competenza;
  5. di dare atto che la spesa di cui si prevede l’impegno con il presente atto non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. n. 1/2011;
  6. di dare atto che il contributo sarà liquidato anticipatamente in un’unica soluzione, entro l’esercizio finanziario 2020, a seguito di presentazione da parte della Fondazione Portogruaro Campus di una dichiarazione ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445, relativa all’avvio dei corsi programmati, accompagnata da nota di debito ai sensi dell’art. 2, comma 3, del D.P.R. 26/10/1972, n. 633, in regola con la normativa in materia di imposta di bollo, nonché di polizza fideiussoria redatta su modello regionale a garanzia del pagamento in conto anticipi;
  7. di stabilire che, ai fini della verifica rendicontale, la Fondazione, entro l’esercizio 2021, e comunque entro e non oltre 60 giorni dalla conclusione delle attività, dovrà presentare alla Direzione Formazione e Istruzione la documentazione prevista dal Decreto del Direttore della Formazione e Istruzione n. 556 del 15/5/2017, restando inteso che le somme non rendicontate non saranno ritenute ammissibili;
  8. di stabilire che il contributo potrà essere ridotto in sede di verifica rendicontale qualora risultasse che la Fondazione non abbia portato a compimento le attività dichiarate e/o quando le spese effettivamente sostenute risultassero inferiori a quanto indicato nel Piano economico finanziario preventivo e nel Programma delle attività didattiche e formative di livello universitario per l’Anno Accademico 2020-2021, trasmessi con le note prot. n. 42 del 27/7/2020, acquisita al protocollo regionale con il n. 305976 del 3/8/2020, e prot. n. 69 del 5/10/2020, acquisita in pari data al protocollo regionale con il n. 422378, e che in ogni caso il contributo riconosciuto non potrà superare l’aliquota del 90% delle spese sostenute e valutate ammissibili dalla Direzione Formazione e Istruzione;
  9. di stabilire che la Direzione Formazione e Istruzione effettuerà la verifica tenendo conto delle disposizioni del “Vademecum beneficiari contributi regionali” di cui al Decreto del Direttore della Direzione Formazione e Istruzione n. 556 del 15/5/2017;
  10. di incaricare la Direzione Formazione e Istruzione dell’esecuzione del presente atto e di ogni ulteriore e conseguente provvedimento che si rendesse necessario in relazione alla realizzazione delle attività oggetto della presente deliberazione;
  11. di informare che avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso giurisdizionale avanti il Tribunale Amministrativo Regionale per il Veneto entro 60 giorni dall’avvenuta conoscenza ovvero, alternativamente, ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni;
  12. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’articolo 26, comma 2, e 27 del D.Lgs. 14/3/2013, n. 33, così come modificato dal D.Lgs. 25/5/2016, n. 97;
  13. di pubblicare il presente atto nel Bollettino ufficiale della Regione.

Torna indietro