Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 34 del 17 marzo 2020


Materia: Turismo

Deliberazione della Giunta Regionale n. 259 del 02 marzo 2020

Bando per la concessione di contributi per interventi di sviluppo, innovazione e riqualificazione delle strutture ricettive turistiche in aree di montagna in regime di aiuti "de minimis" - DGR n. 1659 del 21 ottobre 2016. Bando per la concessione di contributi, in regime di aiuti compatibili con il mercato interno, per interventi di sviluppo, innovazione e rigenerazione delle imprese ricettive in aree di montagna - DGR n. 1660 del 21 ottobre 2016. Proroga dei termini.

Note per la trasparenza

Con la presente deliberazione si provvede a prorogare i termini di fine lavori, nonché i termini per la presentazione dei titoli abilitativi e di disponibilità dei beni relativamente alle domande ammesse a finanziamento a valere sui Bandi per la concessione di contributi a favore delle imprese ricettive in area di montagna, di cui alla DGR n. 1659/2016 e alla DGR n. 1660/2016.

L'Assessore Federico Caner riferisce quanto segue.

Con le deliberazioni n. 1659 e n. 1660 del 21 ottobre 2016 la Giunta regionale ha approvato due bandi per la concessione di aiuti – rispettivamente in regime di aiuti “de minimis” e in regime di aiuti compatibili con il mercato interno – finalizzati al miglioramento della qualità dell’offerta ricettiva del turismo veneto nelle aree di montagna, mediante la riqualificazione e l’innovazione delle strutture turistico-ricettive alberghiere, all’aria aperta e complementari, ai sensi della legge regionale 14 giugno 2013, n. 11.

A seguito dell’istruttoria delle domande di contributo presentate alla Direzione Turismo nei termini previsti dai bandi di cui sopra si è provveduto, con Decreti del Direttore della Direzione Turismo n. 145 e n. 146 del 31 agosto 2017 all’approvazione di graduatorie distinte per ambito provinciale e al finanziamento delle domande in graduatoria nei limiti della disponibilità finanziaria recata inizialmente dai due bandi.

A seguito di ulteriori risorse finanziarie resesi disponibili, la Giunta regionale, con le deliberazioni n. 827 dell'8 luglio 2018 e n. 1013 del 12 luglio 2019 ha autorizzato il progressivo scorrimento delle graduatorie approvate con i citati decreti del Direttore della Direzione Turismo, consentendo di finanziare tutte le imprese in graduatoria aventi diritto.

Nel periodo di esecuzione dei lavori da parte delle imprese beneficiarie la zona montana – area eleggibile degli interventi - è stata colpita duramente dagli eventi atmosferici avversi verificatisi nell’autunno 2018 che hanno determinato non solo un ritardo nell'esecuzione dei lavori, ma anche il danneggiamento, in misura più o meno grave, di svariate strutture ricettive. Situazione che si è venuta ad aggravare nei casi in cui le imprese edili incaricate dei lavori non sono state più in grado di garantire la propria disponibilità alle imprese ammesse a contributo, avendo dovuto nel frattempo far fronte a numerose altre richieste di lavori urgenti da effettuare nel territorio, messo in crisi dagli eventi climatici avversi.

Conseguentemente sono pervenute alla Direzione Turismo  numerose istanze di proroga dei termini di conclusione dei lavori da parte delle imprese, che erano fissati dai bandi in 20 mesi dalla data di comunicazione del provvedimento di ammissione al contributo, con un’eventuale proroga di otto mesi.

Per tali motivazioni – e in considerazione del fatto che tutte le domande in graduatoria sono state finanziate per cui non si prefigura alcuna eventuale lesione dei diritti di soggetti terzi - con il presente provvedimento si propone di prorogare al 31 dicembre 2020 il termine per la conclusione dei lavori per le imprese assegnatarie dei finanziamenti a valere sui Bandi per la concessione di contributi a favore delle imprese ricettive in area di montagna, di cui alla DGR n. 1659/2016 e alla DGR n. 1660/2016, come individuate nei decreti dirigenziali n. 145/2017 e 146/2017 del Direttore della Direzione Turismo,  nonché per  quelli ammessi a finanziamento a seguito dello scorrimento di graduatoria approvato con DGR n. 827/2018. La rendicontazione finale delle spese sostenute unitamente alla documentazione prevista dagli artt. 12 e 13 dei bandi dovrà essere trasmessa alla Direzione Turismo entro i successivi 2 mesi.

La proroga dei termini di realizzazione degli interventi finanziati implica la conseguente necessità di concedere alle imprese sopra richiamate la proroga sino al 31 dicembre 2020 per presentare i necessari titoli abilitativi edilizi nonchè la documentazione attestante la disponibilità dei beni.

Considerata la manifestata difficoltà di acquisire i titoli abilitativi edilizi, a causa dei ritardi nel loro rilascio da parte dei Comuni oberati dalle incombenze di carattere amministrativo a seguito dei sopra richiamati eventi calamitosi verificatisi nell’autunno 2018 - nonché per la complessità della documentazione da predisporre ed acquisire, che in diversi casi implica la compartecipazione al procedimento di più enti, si propone che sia concessa anche in favore delle imprese ammesse a finanziamento a seguito dello scorrimento della graduatoria approvato con DGR n. 1013/2019 la proroga del termine sino al 31 dicembre 2020 per presentare i necessari titoli abilitativi edilizi nonchè la documentazione attestante la disponibilità dei beni.

Si propone infine di incaricare il Direttore della Direzione Turismo della gestione tecnica e amministrativa dei procedimenti derivanti dall'adozione della presente deliberazione, demandando al medesimo Direttore la possibilità di concedere con propri decreti ulteriori proroghe dei termini fissati per l'esecuzione dei lavori e/o per la presentazione dei titoli abilitativi edilizi e della documentazione attestante la disponibilità dei beni a favore delle imprese ammesse a finanziamento ai sensi dei Decreti dirigenziali n. 145/2017 e 146/2017 e delle DDGR n. 827/2018 e n. 1013/2019, in relazione a cause di forza maggiore o a situazioni di particolare necessità che dovranno essere puntualmente valutate nel merito.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato, con i visti rilasciati a corredo del presente atto, l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la L.R. 14 giugno 2013, n. 11;
VISTE le deliberazioni della Giunta regionale n. 1659/2016 e n. 1660/2016 del 21 ottobre 2016;
VISTI i Decreti del Direttore della Direzione Turismo n. 145/2017 e n. 146/2017 del 31 agosto 2017;
VISTA la deliberazione della Giunta regionale n. 827 dell'8 giugno 2018;
VISTA la deliberazione della Giunta regionale n. 1013 del 12 luglio 2019;
VISTO l’art. 2 comma 2 della L.R. n. 54 del 31 dicembre 2012;

DATO ATTO che il Direttore di Area ha attestato che il Vicedirettore di Area, nominato con DGR n. 1406 del 29 agosto 2017, ha espresso in relazione al presente atto il proprio nulla osta senza rilievi, agli atti dell’Area medesima;

delibera

  1. di considerare le premesse parte integrante del presente provvedimento;
  2. di approvare – con riferimento ai Bandi per la concessione di contributi a favore delle imprese ricettive in area di montagna, di cui alla DGR n. 1659/2016 e alla DGR n. 1660/2016 - una proroga al 31 dicembre 2020 del termine di conclusione dei lavori per i beneficiari ammessi a finanziamento con i decreti del Direttore della Direzione Turismo n. 145/2017 e n. 146/2017, nonché per quelli ammessi a finanziamento a seguito dello scorrimento della graduatoria approvato con la DGR n. 827/2018;
  3. di approvare – con riferimento ai medesimi beneficiari ammessi a finanziamento di cui al precedente punto 2., nonché ai beneficiari ammessi a finanziamento a seguito dello scorrimento della graduatoria approvato con DGR n. 1013/2019 - una proroga al 31 dicembre 2020 del termine per la presentazione dei titoli edilizi abilitativi e della documentazione attestante la disponibilità dei beni;
  4. di incaricare il Direttore della Direzione Turismo della gestione tecnica e amministrativa dei procedimenti derivanti dall'adozione della presente deliberazione, demandando al medesimo Direttore la la possibilità di concedere con propri decreti ulteriori proroghe dei termini fissati per l’esecuzione dei lavori e/o per la presentazione dei titoli abilitativi edilizi e della documentazione attestante la disponibilità dei beni a favore delle imprese ammesse a finanziamento ai sensi dei Decreti dirigenziali n. 145/2017 e 146/2017 e delle DDGR n. 827/2018 e n. 1013/2019, in relazione a cause di forza maggiore o a situazioni di particolare necessità che dovranno essere puntualmente valutate nel merito;
  5. di stabilire che rimane invariato quanto altro stabilito dalle deliberazioni della Giunta regionale n. 1659/2016 e n. 1660/2016;
  6. di dare atto che il presente provvedimento non comporta spese a carico del bilancio regionale;
  7. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi degli articoli 26 comma 1 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33;
  8. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino ufficiale della Regione.

Torna indietro