Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 51 del 21/05/2019
Scarica la versione firmata del BUR n. 51 del 21/05/2019
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 51 del 21 maggio 2019


Materia: Servizi sociali

Deliberazione della Giunta Regionale n. 574 del 09 maggio 2019

Recepimento Intesa, ai sensi dell'articolo 4, comma 2, della legge 18 agosto 2015, n. 134, tra il Governo, le Regioni, le Province autonome di Trento e Bolzano e gli Enti locali sul documento recante "Aggiornamento delle linee di indirizzo per la promozione ed il miglioramento della qualità e dell'appropriatezza degli interventi assistenziali nei Disturbi dello Spettro Autistico". Conferenza unificata - Repertorio Atti n. 53/CU del 10 maggio 2018 e approvazione del relativo Piano operativo.

Note per la trasparenza

Il provvedimento recepisce i contenuti dell’Intesa tra il Governo, le Regioni, le Province autonome di Trento e Bolzano e gli Enti locali e approva il relativo Piano operativo di recepimento degli aggiornamenti alle linee di indirizzo in materia di disturbi dello spettro autistico.

L'Assessore Manuela Lanzarin riferisce quanto segue.

La legge 18 agosto 2015, n. 134 recante “Disposizioni in materia di diagnosi, cura e abilitazione delle persone con disturbi dello spettro autistico e di assistenza alle famiglie” ha previsto interventi finalizzati a garantire la tutela della salute, il miglioramento delle condizioni di vita, l’inserimento sociale e lavorativo delle persone con disturbi dello spettro autistico, prevedendo, all’articolo 3, comma 1 “l’aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, con l’inserimento, per quanto attiene ai disturbi dello spettro autistico, delle prestazioni della diagnosi precoce, della cura e del trattamento individualizzato, mediante l'impiego di metodi e strumenti basati sulle più avanzate evidenze scientifiche disponibili” e, all’articolo 4, comma 1 “l’aggiornamento delle linee di indirizzo per la promozione ed il miglioramento della qualità e dell’appropriatezza degli interventi assistenziali nei disturbi pervasivi dello sviluppo (DPS), con particolare riferimento ai disturbi dello spettro autistico”.

Con DM 30 dicembre 2016 recante “Sperimentazione, valutazione e diffusione di interventi che assicurino la continuità di cura nell’arco della vita, affrontando specificamente le criticità della transizione dall’età evolutiva all’età adulta” è stata avviata l’attuazione della legge n. 134/2015, promuovendo interventi coordinati tra Ministero della Salute, Istituto Superiore della Sanità e regioni sia nell’aggiornamento delle linee di indirizzo in materia Disturbi Pervasivi dello Sviluppo ed, in particolare, dei Disturbi dello Spettro Autistico, sia nelle realizzazioni progettuali, nel duplice obiettivo di ottimizzare i modelli operativi e le iniziative assistenziali in atto nelle regioni e di garantire una maggiore uniformità sul territorio nazionale di approcci e implementazioni nel trattamento dei disturbi in oggetto.

Con DPCM 12 gennaio 2017 recante “Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all’articolo 1, comma 7 del D.lgs. n. 502 del 30 dicembre 1992” è stata data attuazione all’articolo 3, comma 1 della legge n. 134/2015, prevedendo, in particolare, l’erogazione nell’ambito del Servizio Sanitario Nazionale di prestazioni per la diagnosi precoce, la cura e il trattamento individualizzato, mediante l’impiego di metodi e strumenti basati sulle più avanzate evidenze scientifiche (articoli 4 e 60).

Nel quadro normativo testé delineato, la Conferenza Unificata nella seduta del 10 maggio 2018 (Repertorio Atti n. 53/CU/2018) ha sancito l’intesa tra il Governo, le Regioni e le Province Autonome e le Autonomie locali, ai sensi dell’articolo 4, comma 1, della legge n. 134/2015, approvando il documento recante “Aggiornamento delle linee di indirizzo per la promozione ed il miglioramento della qualità e dell’appropriatezza degli interventi assistenziali nei Disturbi dello Spettro Autistico”, convenendo, così come previsto dall’articolo 6 della legge n. 134/2015, che all’attuazione delle predette linee di indirizzo “si provvede nei limiti delle risorse umane, finanziarie e strumentali disponibili a legislazione vigente e comunque senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica”.

Con tale atto la Conferenza ha, inoltre, convenuto che le Regioni e le Province Autonome provvedono a recepire le predette “Linee di indirizzo”, tramite l’approvazione di un Piano operativo da trasmettere al Ministero della Salute.

Al fine di corrispondere alle disposizioni di cui ai punti precedenti si è provveduto all’elaborazione del suddetto Piano operativo i cui contenuti sono stati anticipati in data 29/3/2019, all’Istituto Superiore di Sanità nell’ambito della collaborazione in atto ai sensi dell’articolo 3, comma 1 del DM 30/12/2016.

Alla luce di quanto sopra, con l’odierno provvedimento, si propone di formalizzare il recepimento del documento di cui all’Intesa della Conferenza Unificata del 10 maggio 2018, ai sensi dell’articolo 4, comma 1, della legge 18 agosto 2015, n. 134 tra il Governo, le Regioni e le Province Autonome e le Autonomie locali, recante “Aggiornamento delle linee di indirizzo per la promozione ed il miglioramento della qualità e dell’appropriatezza degli interventi assistenziali nei Disturbi dello Spettro Autistico” (Allegato A) e l’approvazione del Piano operativo di recepimento delle Linee di indirizzo di cui alla Conferenza Unificata - Repertorio Atti n. 53/CU del 10 maggio 2018 (Allegato B).

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

  • VISTA la legge 18 agosto 2015, n. 134;
  • VISTO il DM 30 dicembre 2016;
  • VISTO DPCM 12 gennaio 2017;
  • VISTA l’intesa del 10 maggio 2018 tra il Governo, le Regioni e le Province Autonome e le Autonomie locali, ai sensi dell’articolo 4, comma 1, della legge 17 agosto 2015, n. 134;
  • RICHIAMATA la DGR 28 dicembre 2012, n. 2959;
  • RICHIAMATA la DGR 29 dicembre 2017, n. 2177;
  • VISTO il decreto dirigenziale 16 febbraio 2012, n. 47;
  • VISTO il decreto del Direttore Generale dell’Area Sanità e Sociale 23 marzo 2017, n. 31;

delibera

  1. di considerare le premesse parte integrante del presente provvedimento;
  2. di recepire i contenuti dell’Intesa della Conferenza Unificata del 10 maggio 2018, ai sensi dell’articolo 4, comma 1, della legge 18 agosto 2015, n. 134 tra il Governo, le Regioni e le Province Autonome e le Autonomie locali, recante “Aggiornamento delle linee di indirizzo per la promozione ed il miglioramento della qualità e dell’appropriatezza degli interventi assistenziali nei Disturbi dello Spettro Autistico” (Allegato A);
  3. di approvare il Piano operativo di recepimento delle Linee di indirizzo di cui al punto precedente (Allegato B);
  4. di dare atto che il presente provvedimento non comporta oneri a carico del bilancio regionale;
  5. di informare che avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale (T.A.R.) del Veneto o, in alternativa, ricorso straordinario al Capo dello Stato rispettivamente entro 60 e 120 giorni dalla data di comunicazione del medesimo;
  6. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.

(seguono allegati)

Dgr_574_19_AllegatoA_394109.pdf
Dgr_574_19_AllegatoB_394109.pdf

Torna indietro