Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 126 del 18/12/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 126 del 18/12/2018
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 126 del 18 dicembre 2018


Materia: Cultura e beni culturali

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1848 del 04 dicembre 2018

Interventi regionali nel settore editoriale. Terzo provvedimento esercizio 2018 - Legge regionale 10 gennaio 1984, n. 5.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento vengono individuate le iniziative della Giunta regionale per la promozione dell’editoria tramite l’acquisto o l’assegnazione di sostegni per la realizzazione e stampa di pubblicazioni riguardanti la storia, l’arte e la cultura del Veneto.

Le copie dei volumi acquisiti saranno distribuite, in via prioritaria, agli Enti e alle Istituzioni pubbliche e private del territorio.

L'Assessore Cristiano Corazzari riferisce quanto segue.

La storia, l’arte, lo spettacolo, le tradizioni popolari, l’ambiente e il paesaggio culturale del Veneto sono temi che la Giunta regionale ha sempre considerato fondamentali sia per la crescita culturale dei cittadini veneti, sia nel realizzare le attività di valorizzazione e diffusione  del patrimonio storico, artistico, culturale e linguistico del Veneto e di Venezia. Queste linee di interesse e di intervento culturale hanno trovato puntuale conferma in quanto previsto dalla Legge regionale statutaria del 17 aprile 2012, n. 1.

In particolare, nell’articolato panorama dell’offerta culturale nel Veneto, l’attività di promozione e di produzione dell’editoria libraria assume un ruolo importante e primario in quanto strumento efficace per la circolazione della conoscenza e per la riproposizione di aspetti importanti della società attuale e della nostra storia e identità culturale. Pur in una situazione che vede un sempre maggiore sviluppo e utilizzo delle nuove tecnologie informatiche, infatti, il libro continua ad avere un ruolo fondamentale nella trasmissione dei contenuti culturali.

Dal punto di vista del sostegno finanziario, la Giunta regionale, nel rispetto delle finalità statutarie, riserva spazio e attenzione sia alle iniziative nelle quali è presente con un coinvolgimento diretto in qualità di Editore o coeditore, sia alle proposte editoriali attuate da soggetti terzi con l’obiettivo di valorizzare  autori veneti ma anche di diffondere la conoscenza della cultura veneta e del territorio, in una prospettiva allargata e comprendente  la storia, le tradizioni e i prodotti della terra veneta.

L’obiettivo è perseguito attraverso il sostegno alla stampa e alla diffusione di volumi o mediante l’acquisto di copie di pubblicazioni, che si contraddistinguono dai prodotti più spiccatamente commerciali per i particolari contenuti tematici o artistico-editoriali. Il valore delle opere così acquisite è quindi da collegare anche alle capacità e alle conoscenze del territorio e della cultura veneta da parte di chi le realizza, nonché all’impatto che esse possono avere sul territorio, una volta che vi siano distribuite.

L’obiettivo di promuovere e diffondere la conoscenza e la cultura veneta è attuato anche mediante la predisposizione di piani di distribuzione dei volumi acquistati che prevedono, in via prioritaria, l’invio di alcune copie alle Biblioteche, alle scuole e agli Enti pubblici e Istituzioni culturali del territorio.

La Direzione Beni Attività Culturali e Sport considerando che la materia, disciplinata dalla L.R. 10 gennaio 1984, n. 5, prevede la possibilità di interventi regionali diretti ad acquistare pubblicazioni che presentino caratteristiche uniche per i temi trattati e per le modalità di realizzazione, ha proposto l’acquisto tramite procedure negoziata senza pubblicazione di bando ai sensi dell’art. 63 comma 2 lett. b) del D.lgs. n. 50/2016 e tramite affidamento diretto per importi sotto soglia, come previsto dall’art. 36 comma 2, lett. a) del D.lgs. n. 50/2016, che consente la procedura di acquisto di beni in MEPA per tali fattispecie.

Inoltre, la Direzione medesima, ha dato atto che non esistono convenzioni attive CONSIP né della centrale regionale acquisti per la Regione del Veneto (CRAV) per la fornitura dei beni in questione, pertanto, con questo provvedimento si propone l’acquisto delle pubblicazioni individuate nell’ambito delle proposte di acquisto o di coedizione pervenute all’amministrazione regionale e selezionate in quanto pienamente rispondenti agli obiettivi perseguiti dalla Regione in ambito editoriale, toccando temi diversi e materie eterogenee ma comunque legate alla storia e alle tradizioni culturali del territorio, con particolare riguardo alla storia e al patrimonio artistico e culturale veneto, anche con riferimento alla cultura popolare e alle tradizioni del territorio o perché valorizzano l’opera di autori veneti.

Si propone, altresì, di incaricare quale responsabile unico del procedimento riguardo agli affidamenti in argomento il Direttore della Direzione Beni Attività Culturali e Sport, il quale procederà con propri atti all’acquisto tramite MEPA dei prodotti editoriali indicati nell’allegato succitato ed alla sottoscrizione del relativo contratto.

PROPOSTA COEDIZIONE REGIONE DEL VENETO – GRAFICHE ANTIGA S.p.A. Crocetta del Montello

“100 Sguardi sul Veneto”.

Il Veneto, terra di bellezza sotto il profilo artistico e paesaggistico, con la sua storia, le sue tradizioni, i suoi paesaggi che spaziano dalla laguna alle montagne e dal mare alle colline, con le sue ineguagliabili città d’arte e il suo straordinario patrimonio di tradizioni popolari, mitiche ed enogastronomiche, è l’oggetto di una proposta editoriale di coedizione, inviata da Grafiche Antiga S.p.a., casa editrice di Crocetta del Montello (TV), il 16 novembre 2018 e acquisita al protocollo regionale il 16 novembre 2018 al n. 466280, che ha progettato la realizzazione di un volume dal titolo, da confermare,  “100  Sguardi sul Veneto” concependo il numero 100 come sorta di percorso per un ritratto a tutto tondo della nostra regione.   Il volume è stato pensato per dare la  massima valorizzazione all’immenso patrimonio culturale, inteso nel senso più ampio del termine, che la Regione del Veneto possiede.

La pubblicazione, che permetterà di offrire un quadro esaustivo di quanto la nostra regione possa offrire al cittadino, al turista ma anche allo studioso e all’appassionato della natura, si inserisce in un contesto di interventi di valorizzazione del nostro portato culturale e delle eccellenze del nostro territorio, intese nella accezione più estesa, inclusiva anche di ritratti di personalità eminenti in diversi ambiti, connotandosi come iniziativa di sicuro interesse ed arricchimento per  la produzione editoriale regionale.

La complessità dell’operazione, che verrà curata da un comitato redazionale eventualmente supportato da un Comitato scientifico, impone di avviare da subito una fase preparatoria, collegata alla ricerca e alla produzione della campagna fotografica e alla predisposizione degli impianti, elementi che verranno realizzati entro il corrente anno e per i quali Grafiche Antiga S.p.A. di Crocetta del Montello, con nota integrativa inviata il 19 novembre 2018 e acquisita al protocollo regionale il 19 novembre 2018 al n. 469795 ha quantificato in Euro 35.000,00 la spesa complessiva, comprensiva di ogni onere,  necessaria per far fronte alla prima fase dei lavori.

Nel corso dell’anno 2019, subordinatamente alle disponibilità di bilancio,  verranno invece messe a punto la stesura definitiva e la  stampa del volume , con la fornitura di n. 500 copie alla Amministrazione regionale, per la spesa complessiva di  Euro 35.000,00 ogni onere incluso, secondo un piano di lavoro e reciproci impegni che verranno precisati in una  convenzione, della cui redazione e stipula si incarica sin d’ora il Direttore della Direzione Beni, Attività Culturali e Sport, che vi provvederà con proprio decreto.

Con il presente provvedimento si propone pertanto di approvare la partecipazione della Regione del Veneto all’impresa editoriale proposta da Grafiche Antiga S.p.A. per il volume dal titolo provvisorio “100 Sguardi sul Veneto” e di procedere, ai sensi dell’art. 63 del D.lgs.50/2016, a determinare in euro 35.000,00 l’importo massimo delle obbligazioni di spesa per l’avvio dell’opera,  che verranno impegnati a favore della suddetta casa editrice e alla cui assunzione provvederà con propri atti il Direttore della  Direzione Beni Attività Culturali e Sport disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati sul capitolo n. 070051 “Spese per le iniziative ed attività editoriali (L.R. 10/01/1984, n. 5)” del bilancio di previsione 2018-2020, con imputazione all’esercizio 2018.

Si dà altresì atto che, con

PROPOSTA ACQUISTI

L’editore Aletti, di Altre Sembianze s.r.l. di Roma, ha presentato, con nota inviata il 4 luglio 2018 e acquisita al protocollo regionale il 4 luglio 2018 al n. 281347, successivamente rettificata con nota acquisita al protocollo regionale il 19 novembre 2018 al n. 469557, una proposta per la cessione di n. 100 copie del volume “Maestra, dimmi, posso?” della poetessa Annamaria Ghiradello, che ha scritto un libro di grande suggestione, che sfrutta un linguaggio particolare, un ritmo e una metrica speciali e una musicalità  delle parole, tali da riuscire a trasmettere emozioni che a volte i discorsi, anche  complessi,  farebbero fatica a creare e a trasmettere.

Nella sua poesia, la scrittrice vicentina insinua ricordi e spunti, anche nel  ricordarci la bellezza dei territori  veneti  che lei conosce e che ama moltissimo. 

Si ritiene pertanto di poter accogliere, nel rispetto dell’art. 36 comma 2 lett. a) del D.lgs. n. 50/2016, la proposta di Aletti Editore, di Altre Sembianze s.rl. di Roma, per l’acquisto di n. 100 copie del volume “Maestra, dimmi, posso?” della poetessa Annamaria Ghirardello,  quantificando in Euro 999,00 ogni onere incluso la somma da corrispondere al fornitore.

La spesa complessiva relativa all’acquisto delle copie dei prodotti editoriali sopra  individuati, dettagliata per ciascuno di essi per l’importo indicato a  favore di ognuno, comporta la somma massima di spesa di Euro 35,999,00 ogni onere incluso.

All’impegno della spesa complessiva di Euro 35.999,00 provvederà con propri atti, entro il corrente esercizio, il Direttore della Direzione Beni Attività Culturali e Sport, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi che verranno resi disponibili sul  capitolo 070051 ad oggetto “Spese per le iniziative ed attività editoriali (L.R. 10/01/1984, n. 5)” del bilancio di previsione 2018-2020, con imputazione all’esercizio 2018, per effetto di una variazione di bilancio, richiesta con nota prot. n. 462399 del 14 novembre 2018 della Direzione Beni Attività Culturali e Sport, essendo ad oggi il capitolo privo di disponibilità.

PROPOSTE di SOSTEGNO

La Giunta regionale, inoltre, nell’ambito delle iniziative per la valorizzazione dell’editoria ha la possibilità di perseguire l’obiettivo di promuovere la produzione libraria anche attraverso la partecipazione diretta alle spese di stampa e diffusione di pubblicazioni, studi e ricerche proposte dal ricco e culturalmente fertile mondo delle Istituzioni e Associazioni culturali venete, procedendo a sostenere quelle iniziative che, nell’ambito delle proposte pervenute, presentano progetti di interesse che evidenziano lo stretto nesso culturale con il territorio regionale, spaziando  dalla storia locale alla presentazione di aspetti del Veneto contemporaneo, dalle celebrazioni di eventi e personaggi che hanno dato lustro alla nostra regione a studi sulla lingua e tradizioni venete e alla storia della nostra gente.

La partecipazione finanziaria regionale è finalizzata a sostenere sia la pubblicazione che la diffusione di opere che trattano argomenti strettamente collegati con la storia e la cultura del Veneto e che perciò contribuiscono alla valorizzazione del patrimonio culturale regionale.

Pertanto, in adempimento a quanto previsto dall’art. 1 della L.R. n. 5 del 10 gennaio 1984, si propone di sostenere la stampa e assicurarsi la disponibilità della pubblicazione  “Forgiare la natura: pietra e metalli nella tradizione bellunese”, terzo volume della Trilogia “Architettura di Pietra: combinazione tra pietra e metallo”, realizzata con il patrocinio della Regione del Veneto.

Si tratta di un’opera che è stata progettata e realizzata dal “Circolo cultura e stampa bellunese”, Istituzione culturale storica e realtà associativa tra le più radicate nel territorio regionale.

La trilogia, di cui il volume fa parte, è stata concepita con una struttura tale da permettere che vi fosse una sezione dedicata alla ricerca, una sezione agli strumenti di lavorazione ed una ai materiali naturali, mettendo in evidenza il loro uso in Arte e in Architettura, e confrontando gli usi del passato con quelli del presente.

In particolare, il terzo volume è rivolto all’indagine dell’uso della pietra abbinato ai metalli.

Si tratta di tematiche fortemente connesse al territorio bellunese, in particolare all’ambiente delle alpi dolomitiche, dove gli esseri umani hanno aperto sia miniere che cave per trarne le importanti materie oggetto della pubblicazione per la quale il “Circolo Cultura e Stampa Bellunese” ha inviato in data 24 ottobre 2018  una richiesta di contributo, acquisita al protocollo regionale il 24 ottobre 2018 al n. 433067,  tesa a sostenere parte delle spese connesse alla sua realizzazione.

Nel volume vengono ricordate le mole che hanno forgiato il metallo per la realizzazione di strumenti necessari al lavoro artigianale e in particolare alla produzione delle spade bellunesi che tra Cinquecento e Seicento hanno conquistato  fortuna in tutta Europa. In tutto il progetto editoriale sono stati coinvolti professionisti del settore quali geologi e realtà imprenditoriali locali, unite nell’obiettivo comune di far conoscere ed apprezzare il valore dei materiali legati a temi di recupero della tradizione popolare da utilizzare nelle nuove opere.

Dato pertanto il valore culturale ma anche sociale della pubblicazione, che va ad arricchire la conoscenza di un territorio così fortemente rappresentativo della tradizione e cultura veneta, si propone la partecipazione regionale con la concessione di un contributo di Euro 3.000,00 da assegnare al Circolo Cultura e Stampa Bellunese, Piazza Mazzini n. 18, 32100 Belluno.

Si determina pertanto in Euro 3.000,00 l’importo massimo delle obbligazioni di spesa, alla cui assunzione provvederà con propri atti ed entro il corrente esercizio, il Direttore della Direzione Beni Attività Culturali e Sport, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi che verranno resi disponibili sul capitolo 103247 "Spese per iniziative ed attività editoriali – trasferimenti correnti (L.R.10/01/1984, n. 5)” del Bilancio di previsione 2018-2020, per effetto di una variazione di bilancio, richiesta con nota prot. n. 462424 del 14 novembre 2018 della Direzione Beni Attività Culturali e Sport, essendo ad oggi il capitolo privo di disponibilità.

Il soggetto beneficiario dovrà presentare alla Direzione Beni Attività Culturali e Sport la documentazione prevista nella comunicazione che verrà inviata a notifica del sostegno regionale e le spese relative all’iniziativa sostenuta dovranno essere rendicontate dal beneficiario stesso  entro e non oltre il 31 dicembre 2018.

Ogni attività di promozione e/o comunicazione delle iniziative deve evidenziare il sostegno regionale nelle forme adeguate e nel rispetto delle regole sulla comunicazione istituzionale, sull’immagine coordinata e sull’apposizione del logo regionale.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la L. R. 17 aprile 2012, n. 1;

VISTO il D.lgs. 18 aprile 2016, n. 50 e s.m.i.;

VISTA la DGR n. 1475 del 18 settembre 2017;

VISTO il D.lgs. n. 118/2011 modificato ed integrato dal D.lgs. n. 216/2014;

VISTA la L.R. 10 gennaio 1984, n. 5;

VISTA la L.R. 7 gennaio 2011, n. 1;

VISTA la L.R. 29 novembre 2001, n. 39;

VISTA la L.R. 29 dicembre 2017, n. 47 di approvazione del bilancio di previsione 2018 -2020;

VISTA la deliberazione n. 10 del 5 gennaio 2018 di approvazione del Documento Tecnico di accompagnamento al “Bilancio di Previsione 2018-2020”;

VISTO il Decreto del Segretario Generale della Programmazione n. 1 dell’11 gennaio 2018 di approvazione del bilancio finanziario gestionale 2018-2020;

VISTA la deliberazione n. 81 del 26 gennaio 2018, che approva le Direttive per la gestione del Bilancio di previsione 2018/2020;

VISTA la nota della Direzione Beni Attività Culturali e Sport  prot. n. 462399 del 14 novembre 2018 con la quale è stato chiesta variazione di bilancio per implementare il capitolo 070051"Spese per iniziative ed attività editoriali – (L.R.10/01/1984, N.5)”;

VISTA la nota della Direzione Beni Attività Culturali e Sport  prot. n. 462424 del 14 novembre 2018

con la quale è stata richiesta variazione di bilancio per implementare il capitolo 103247"Spese per iniziative ed attività editoriali – trasferimenti correnti (L.R.10/01/1984, N.5)”;

VISTO l’art. 2, co. 2, lett. g) della L.R. 31 dicembre 2012, n. 54, come modificato dalla legge regionale n. 14 del 17 maggio 2016;

PRESO ATTO che non esistono Convenzioni attive CONSIP relative alla fornitura dei beni in questione, né della centrale regionale acquisti per la Regione del Veneto (CRAV);

delibera

  1. di approvare quale parte integrante e sostanziale del presente atto quanto riportato in premessa;
  2. di approvare la proposta di coedizione presentata da Grafiche Antiga S.p.A. di Crocetta del Montello, relativa alla realizzazione del volume “100 Sguardi sul Veneto”, della quale viene avviata la fase preparatoria che si concluderà entro il 31 dicembre 2018;
  3. di autorizzare l’acquisto di n. 100 copie della pubblicazione “Maestra, dimmi, posso?” della poetessa Annamaria Ghiradello, proposta dalla casa editrice Aletti, di Altre Sembianze s.r.l. di Roma, per la somma complessiva e comprensiva di ogni onere di Euro 999,00;
  4. di determinare in Euro 35.999,00 l’importo massimo delle obbligazioni di spesa alla cui assunzione provvederà con propri atti il Direttore della Direzione Beni Attività Culturali e Sport, entro il corrente esercizio, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati sul capitolo 070051 “Spese per le iniziative ed attività editoriali (L.R. 10/01/1984, n. 5)” del bilancio di previsione 2018-2020, con imputazione all’esercizio 2018;
  5. di dare atto che è stata avviata con nota prot. n. 462399 del 14 novembre 2018  della Direzione Beni Attività Culturali e Sport, cui è stato assegnato il capitolo 70051 "Spese per iniziative ed attività editoriali – (L.R.10/01/1984, n. 5)”, la procedura per la variazione di bilancio a seguito della quale il medesimo capitolo presenterà sufficiente capienza;
  6. di incaricare quale responsabile unico del procedimento riguardo agli affidamenti in argomento, secondo le procedure richiamate nelle premesse e previste dall’art. 63 comma 2 lett. b) del D.lgs. n. 50/2016 e dall’art. 36 comma 2, lett. a) del D.lgs. n. 50/2016, il Direttore della Direzione Beni Attività Culturali e Sport, il quale procederà con propri atti all’acquisto tramite MEPA dei prodotti editoriali indicati ai punti 2) e 3) del presente dispositivo, inclusa la sottoscrizione dei relativi contratti;
  7. di approvare, sulla base di quanto specificato in premessa, il sostegno alla iniziativa di produzione e promozione libraria proposta dal Circolo Cultura e Stampa Bellunese, Piazza Mazzini n. 18, 32100 Belluno, concedendo un contributo per le spese di pubblicazione del volume “Forgiare la natura: pietra e metalli nella tradizione bellunese”, terzo della Trilogia “Architettura di pietra: combinazione tra pietra e metallo”, ideata e realizzata dal Circolo Cultura e Stampa Bellunese,
  8.  di determinare in Euro 3.000,00 l’importo massimo delle obbligazioni di spesa di cui al punto 3) del presente dispositivo, alla cui assunzione provvederà con propri atti, entro il corrente esercizio, il Direttore della Direzione Beni Attività Culturali e Sport, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi che saranno resi disponibili sul capitolo 103247 "Spese per iniziative ed attività editoriali – trasferimenti correnti (L.R. 10/01/1984, n. 5)” del bilancio di previsione 2018-2020, con imputazione all’esercizio 2018;
  9. di dare atto che è stata avviata con nota prot. n. 462424  del 14 novembre 2018  della Direzione Beni Attività Culturali e Sport, cui è stato assegnato il capitolo 103247 "Spese per iniziative ed attività editoriali – trasferimenti correnti (L.R. 10/01/1984, n. 5)”, la procedura per la variazione di bilancio a seguito della quale il medesimo capitolo presenterà sufficiente capienza;
  10. di dare atto che la spesa di cui si prevede l’impegno con il presente provvedimento non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. 1/2011;
  11. di incaricare la Direzione Beni Attività Culturali e Sport dell’esecuzione del presente atto e dell’adozione di ogni ulteriore e conseguente atto relativo alle attività oggetto del presente provvedimento, anche determinato dal sopravvenire di eventuali aggiornamenti normativi;
  12. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi degli articoli 23, 26 e 27 del D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33 così come modificato dal D.Lgs 97/2016;
  13. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino ufficiale della Regione.

Torna indietro