Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 113 del 13/11/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 113 del 13/11/2018
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 113 del 13 novembre 2018


Materia: Cultura e beni culturali

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1606 del 30 ottobre 2018

Interventi regionali nel settore editoriale. Secondo provvedimento esercizio 2018 - Legge regionale 10 gennaio 1984, n. 5.

Note per la trasparenza

Iniziative della Giunta regionale per la promozione dell'editoria tramite l'acquisto o l'assegnazione di sostegni per la loro realizzazione e stampa di pubblicazioni riguardanti la storia, l'arte e la cultura del Veneto.
Le copie dei volumi acquisiti saranno distribuite, in via prioritaria, agli Enti e alle Istituzioni pubbliche e private del territorio.

L'Assessore Cristiano Corazzari riferisce quanto segue.

La storia, l'arte, lo spettacolo, le tradizioni popolari, l'ambiente e il paesaggio culturale del Veneto sono temi che la Giunta regionale ha sempre considerato fondamentali sia per la crescita culturale dei cittadini veneti, sia nel realizzare le attività di tutela, valorizzazione e diffusione anche nel mondo del patrimonio storico, artistico, culturale e linguistico del Veneto e di Venezia. Queste linee di interesse e di intervento culturale hanno trovato puntuale conferma in quanto previsto dalla Legge regionale statutaria del 17 aprile 2012, n. 1.

In particolare, nell'articolato panorama dell'offerta culturale nel Veneto, l'attività di promozione e di produzione dell'editoria libraria assume un ruolo importante e primario in quanto strumento efficace per la circolazione della conoscenza e per la riproposizione di aspetti importanti della società attuale e della nostra storia e identità culturale. Pur in una situazione che vede un sempre maggiore sviluppo e utilizzo delle nuove tecnologie informatiche, infatti, il libro continua ad avere un ruolo fondamentale nella trasmissione dei contenuti culturali.

Dal punto di vista del sostegno finanziario, la Giunta regionale, nel rispetto delle finalità statutarie, riserva spazio e attenzione sia alle iniziative nelle quali è presente con un coinvolgimento diretto in qualità di Editore o coeditore, sia alle proposte editoriali attuate da soggetti terzi con l'obiettivo di valorizzare e diffondere la conoscenza della cultura veneta e del territorio, in una prospettiva allargata e comprendente la storia, le tradizioni e i prodotti della terra veneta.

L'obiettivo è perseguito attraverso il sostegno alla stampa e alla diffusione di volumi o mediante l'acquisto di copie di pubblicazioni, che si contraddistinguono dai prodotti più spiccatamente commerciali per i particolari contenuti tematici o artistico-editoriali. Il valore delle opere così acquisite è quindi da collegare direttamente alle capacità e alle conoscenze del territorio e della cultura veneta da parte di chi le realizza, nonché all'impatto che esse possono avere sul territorio, una volta che vi siano distribuite.

L'obiettivo di promuovere e diffondere la conoscenza e la cultura veneta è attuato anche mediante la predisposizione di piani di distribuzione dei volumi acquistati che prevedono, in via prioritaria, l'invio di alcune copie alle Biblioteche, alle scuole e agli Enti pubblici e Istituzioni culturali del territorio.

La materia, disciplinata dalla L.R. 10 gennaio 1984, n. 5, prevede la possibilità di interventi regionali diretti ad acquistare pubblicazioni che presentino caratteristiche uniche per i temi trattati e per le modalità di realizzazione, possibilità che viene confermata dalle norme più recenti in ambito di contratti pubblici, in particolare dall'art. 36 comma 2, lett.a) del D. lgs. n. 50/2016, che consente l'affidamento diretto di forniture e servizi tramite procedura di acquisto a catalogo di beni presenti in MEPA.

La Direzione Beni Attività Culturali e Sport, struttura regionale competente per la procedura di spesa indicata, ha scelto la stessa in considerazione da un lato degli importi delle pubblicazioni che sono inferiori alla soglia di € 40.000,00, prevista dall'art. 36 comma 2 lett. a) del D.Lgs 50/2016, dall'altra in considerazione delle particolari caratteristiche delle pubblicazioni stesse.

Con questo provvedimento si propone, pertanto, l'acquisto delle pubblicazioni elencate in Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, ed individuate nell'ambito delle proposte di acquisto pervenute all'amministrazione regionale e selezionate in quanto pienamente rispondenti agli obiettivi perseguiti dalla Regione in ambito editoriale, toccando temi diversi e materie eterogenee ma tutte legate alla storia e alle tradizioni culturali del territorio, con particolare riguardo alla storia e al patrimonio artistico e culturale veneto, anche con riferimento alla cultura popolare e alle tradizioni del territorio.

Preso atto che non esistono convenzioni attive CONSIP né della centrale regionale acquisti per la Regione del Veneto (CRAV) per la fornitura dei beni in questione, si propone di incaricare quale responsabile unico del procedimento riguardo agli affidamenti in argomento il Direttore della Direzione Beni Attività Culturali e Sport, il quale procederà con propri atti all'acquisto tramite MEPA dei prodotti editoriali indicati nell'allegato succitato, inclusa la sottoscrizione del relativo contratto.

La spesa complessiva relativa all'acquisto delle copie dei prodotti editoriali individuati nell'Allegato A, e dettagliata per ciascuno di essiper l'importo a fianco di ciascuna indicato, comporta un importo massimo di spesa di Euro 33.000,00 somma disponibile sul cap. 070051 ad oggetto "Spese per le iniziative ed attività editoriali (L.R. 10/01/1984, n. 5)" dell'esercizio finanziario 2018.

All'impegno della spesa complessiva di Euro 33.000,00 provvederà con propri atti, entro il corrente esercizio, il Direttore della Direzione Beni Attività Culturali e Sport, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati su detto capitolo del bilancio di previsione 2018-2020, con imputazione all'esercizio 2018.

La Giunta regionale, inoltre, nell'ambito delle iniziative per la valorizzazione dell'editoria ha la possibilità di perseguire l'obiettivo di promuovere la produzione libraria anche attraverso la partecipazione diretta alle spese di stampa e diffusione di pubblicazioni, studi e ricerche proposte dal ricco e culturalmente fertile mondo delle Istituzioni e Associazioni culturali venete, procedendo a sostenere quelle iniziative che, nell'ambito delle proposte pervenute, presentano progetti di interesse che evidenziano lo stretto nesso culturale con il territorio regionale, spaziando dalla storia locale alla presentazione di aspetti del Veneto contemporaneo, dalle celebrazioni di eventi e personaggi che hanno dato lustro alla nostra regione a studi sulla lingua e tradizioni venete e alla storia della nostra gente.

La partecipazione finanziaria regionale è finalizzata a sostenere sia la pubblicazione che la diffusione di opere che trattano argomenti strettamente collegati con la storia e la cultura del Veneto e che perciò contribuiscono alla valorizzazione del patrimonio culturale regionale.

Pertanto, in adempimento a quanto previsto dall'art.1 della L.R. n. 5 del 10 gennaio 1984, si propone di sostenere la stampa e assicurarsi la disponibilità delle pubblicazioni di cui all'Allegato B,parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, determinando in Euro 7.000,00 l'importo massimo delle obbligazioni di spesa, alla cui assunzione provvederà con propri atti ed entro il corrente esercizio, il Direttore della Direzione Beni Attività Culturali e Sport, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi che verranno resi disponibili sul capitolo 103247 "Spese per iniziative ed attività editoriali - trasferimenti correnti (L.R.10/01/1984, N.5)" del Bilancio di previsione 2018-2020, per effetto di una variazione di bilancio, richiesta con nota prot. n. 433173 del 24 ottobre 2018 dalla Direzione Beni Attività Culturali e Sport.

I soggetti beneficiari dovranno presentare alla Direzione Beni Attività Culturali e Sport la documentazione prevista nella comunicazione che verrà inviata a notifica del sostegno regionale e le spese relative all'iniziativa sostenuta dovranno essere rendicontate dai beneficiari entro e non oltre il 31 dicembre 2018.

Ogni attività di promozione e/o comunicazione delle iniziative deve evidenziare il sostegno regionale nelle forme adeguate e nel rispetto delle regole sulla comunicazione istituzionale, sull'immagine coordinata e sull'apposizione del logo regionale.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la L. R. 17 aprile 2012, n. 1;

VISTO il D.lgs. 18 aprile 2016, n. 50 e s.m.i.;

VISTA la DGR n. 1475 del 18 settembre 2017;

VISTO il D.lgs. n. 118/2011 modificato ed integrato dal D.lgs. n. 216/2014;

VISTA la L.R. 10 gennaio 1984, n. 5;

VISTA la L.R. 7 gennaio 2011, n. 1;

VISTA la L.R. 29 novembre 2001, n. 39;

VISTA la L.R. 29 dicembre 2017, n. 47 di approvazione del bilancio di previsione 2018 -2020;

VISTA la deliberazione n. 10 del 5 gennaio 2018 di approvazione del Documento Tecnico di accompagnamento al "Bilancio di Previsione 2018-2020";

VISTO il Decreto del Segretario Generale della Programmazione n. 1 dell'11 gennaio 2018 di approvazione del bilancio finanziario gestionale 2018-2020;

VISTA la deliberazione n. 81 del 26 gennaio 2018, che approva le Direttive per la gestione del Bilancio di previsione 2018/2010;

VISTA la nota della Direzione Beni Attività Culturali e Sport prot. n. 433173 del 24 ottobre 2018, con la quale è stata richiesta variazione di bilancio;

VISTO l'art. 2, co. 2, lett. g) della L.R. 31 dicembre 2012, n. 54, come modificato dalla legge regionale n. 14 del 17 maggio 2016;

PRESO ATTO che non esistono Convenzioni attive CONSIP relative alla fornitura dei beni in questione;

delibera

  1. di approvare quale parte integrante e sostanziale del presente atto quanto riportato in premessa;
  2. di approvare l'acquisto delle pubblicazioni indicate nell'Allegato A parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  3. di autorizzare l'acquisto delle pubblicazioni di cui al succitato Allegato A dando attoche la Direzione Beni Attività Culturali e Sport procederà secondo quanto previsto dall'art. 36, comma 2, lett. a) del D.Lgs. 50/2016 ss.mm.ii;
  4. di determinare in Euro 33.000,00 l'importo massimo delle obbligazioni di spesa alla cui assunzione provvederà con propri atti il Direttore della Direzione Beni Attività Culturali e Sport, entro il corrente esercizio, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati sul capitolo 070051 "Spese per le iniziative ed attività editoriali (L.R. 10/01/1984, n. 5)" del bilancio di previsione 2018-2010, con imputazione all'esercizio 2018;
  5. di incaricare quale responsabile unico del procedimento riguardo agli affidamenti in argomento il Direttore della Direzione Beni Attività Culturali e Sport, il quale procederà con propri atti all'acquisto tramite MEPA dei prodotti editoriali indicati nell'Allegato A, inclusa la sottoscrizione dei relativi contratti;
  6. di approvare, sulla base di quanto specificato in premessa, il sostegno alle iniziative di produzione e promozione libraria descritte nell'Allegato B, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento dove sono indicate le caratteristiche particolari delle opere stesse;
  7. di determinare in Euro 7.000,00 l'importo massimo delle obbligazioni di spesa, di cui all'Allegato B, alla cui assunzione provvederà con propri atti, entro il corrente esercizio, il Direttore della Direzione Beni Attività Culturali e Sport,disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi che saranno resi disponibili sul capitolo 103247 "Spese per iniziative ed attività editoriali - trasferimenti correnti (L.R.10/01/1984, N.5)" del bilancio di previsione 2018-2020, con imputazione all'esercizio 2018;
  8. di dare atto che è stata avviata con nota prot. n. 433173 del 24 ottobre 2018 della Direzione Beni Attività Culturali e Sport, cui è stato assegnato il capitolo 103247 "Spese per iniziative ed attività editoriali - trasferimenti correnti (L.R.10/01/1984, N.5)", la procedura per la variazione di bilancio a seguito della quale il medesimo capitolo presenterà sufficiente capienza;
  9. di dare atto che la spesa di cui si prevede l'impegno con il presente provvedimento non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. 1/2011;
  10. di incaricare la Direzione Beni Attività Culturali e Sport dell'esecuzione del presente atto e dell'adozione di ogni ulteriore e conseguente atto relativo alle attività oggetto del presente provvedimento, anche determinato dal sopravvenire di eventuali aggiornamenti normativi;
  11. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi degli articoli 23, 26 e 27 del d.lgs. 14 marzo 2013, n. 33;
  12. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino ufficiale della Regione.

(seguono allegati)

1606_AllegatoA_381201.pdf
1606_AllegatoB_381201.pdf

Torna indietro