Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 101 del 09/10/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 101 del 09/10/2018
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 101 del 09 ottobre 2018


Materia: Cultura e beni culturali

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1388 del 25 settembre 2018

Approvazione di un nuovo schema di convenzione regolante i rapporti tra la Regione del Veneto e i beneficiari dei contributi del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione - FSC 2007-2013. Asse 3 "Beni Culturali e Naturali", linea di intervento 3.1 "Interventi di conservazione, fruizione dei beni culturali, messa in rete e promozione di attività ed eventi culturali".

Note per la trasparenza

Con la presente deliberazione viene approvato un nuovo schema di convenzione regolante i rapporti tra la Regione del Veneto e i beneficiari dei contributi  del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione - FSC 2007-2013. Asse 3 “Beni Culturali e Naturali” - Linea di intervento 3.1 riguardante il cronoprogramma, le modalità di attuazione degli interventi, la rendicontazione delle spese e l’erogazione dei contributi.

L'Assessore Elena Donazzan per l'Assessore Federico Caner di concerto con l'Assessore Cristiano Corazzari riferisce quanto segue.

Il CIPE con Delibera n. 166 del 21/12/2007 ha assegnato alla Regione del Veneto risorse del Fondo Aree Sottoutilizzate (FAS), successivamente denominate Fondo per lo Sviluppo e la Coesione, per un importo di Euro 608.729.000,00.

Con Deliberazione n. 1186 del 26 luglio 2011 la Giunta Regionale ha approvato la versione definitiva del Programma Attuativo Regionale del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione – PAR FSC Veneto 2007-2013 (ex PAR FAS) per un importo totale pari ad Euro 513.008.264,80, successivamente ridotto da diversi provvedimenti statali a Euro 299.669.582,81. Il Programma è suddiviso in 6 Assi prioritari, declinati in 15 linee di intervento e tra queste è individuata la linea di intervento 3.1 – “Interventi di conservazione, fruizione dei beni culturali, messa in rete e promozione di attività ed eventi culturali”.

Il Programma, in seguito ad istruttoria da parte del Ministero per lo Sviluppo Economico – Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione (MiSE – DPS) è stato presentato al Comitato Interministeriale per la Programmazione  Economica (CIPE) che ne ha preso atto con propria deliberazione n. 9 del 20/01/2012, prevedendo per gli interventi in materia di Beni Culturali la sottoscrizione di un Accordo di Programma Quadro (APQ).

La successiva Delibera CIPE n. 21 del 30/06/2014  stabiliva quale termine intermedio per le assunzione delle obbligazioni giuridicamente vincolanti (OGV) da parte dei soggetti attuatori, destinatari dei contributi, quello del 31/12/2015, con previsione della possibilità di assumere le OGV anche entro la data del 30/06/2016, con applicazione di una penale pari al 1,5% del contributo assegnato.

In seguito, la delibera CIPE n. 57 del 01/12/2016 ha stabilito che il termine di assunzione delle OGV poteva essere posticipato al 31/12/2016, salva l’applicazione di una penale pari al 3% del contributo assegnato ed ha nel contempo preso atto che il mancato rispetto dei termini finali di scadenza per l’esecuzione dei pagamenti da parte della Regione previsti dalla sopracitata delibera CIPE n. 166/2007 (31/12/2018 per gli interventi inseriti in APQ), in considerazione della loro natura ordinatoria, non avrebbe prodotto effetti in ordine alla disponibilità delle risorse.

Con DGR n. 725 del 07/06/2011 la Giunta Regionale ha individuato le strutture regionali responsabili dell’attuazione delle singole linee di intervento e, tra queste, la Direzione Beni Culturali, denominata poi Sezione Beni Culturali in base alle previsioni della DGR n. 2140 del 25/11/2013, risultava assegnataria della linea di intervento 3.1 – “Interventi di conservazione, fruizione dei beni culturali e promozione di attività ed interventi culturali”.

Con successiva DGR n. 1571 del 10/10/2016, a seguito del mutato assetto organizzativo della Regione e delle sue strutture amministrative approvato con DGR n. 802 e 803 del 27/05/2016, sono state individuate le nuove Strutture regionali Responsabili dell’Attuazione (SRA) delle singole linee di intervento del PAR FSC 2007-2013, da cui risulta che la U.O. Promozione e Valorizzazione Culturale della Direzione Beni Attività Culturali e Sport è responsabile per l’attuazione della linea di intervento 3.1 “Interventi di conservazione, fruizione dei beni culturali, messa in rete e promozione di attività ed eventi culturali”.

Con DGR n. 487 del 16/04/2013 è stato approvato il “Manuale per il Sistema di Gestione e Controllo” (Si.Ge.Co), predisposto per delineare modalità e procedure operative e organizzative, nonché il sistema dei controlli, per la corretta ed efficace realizzazione degli obiettivi previsti nel PAR.

Con DGR n. 875 del 10/06/2014, secondo quanto previsto dalla Delibera CIPE 9/2012, è stato approvato lo schema di Accordo di Programma Quadro (APQ) in materia di Beni Culturali, sottoscritto in data 10 luglio 2014 con il Ministero per lo Sviluppo Economico e il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per l'attuazione del programma degli interventi in materia di Beni Culturali con le risorse della linea 3.1 del PAR FSC 2007 – 2013.

Con DGR n. 2047 e n. 2048 del 3/11/2014 sono stati approvati i bandi pubblici per la selezione degli interventi finanziabili con le risorse sopracitate, relativi a progetti sulla valorizzazione dei servizi culturali diffusi sul territorio, rappresentati da musei, biblioteche ed archivi e riguardanti gli edifici di interesse culturale ai sensi del D.lgs. n. 42/2004 o considerati espressione dell’architettura del ‘900, rientranti, come tali, nell’elenco indicato nell’Allegato A alle norme tecniche del PTRC (Piano Territoriale Regionale di Coordinamento) della Regione del Veneto, o comunque caratterizzati da una specifica valenza culturale per la loro qualità e per il ruolo assunto in relazione al territorio.

In esito ai predetti bandi, con DGR n. 530 e n. 531 del 21/04/2015 sono state approvate, in Allegato A, le graduatorie degli interventi ammessi a finanziamento con indicazione del contributo massimo concedibile.

Con DGR n. 698 del 14/05/2015 è stato quindi approvato lo schema di Atto Integrativo all’Accordo di Programma Quadro (APQ) in materia di beni culturali, asse 3 – linea di intervento 3.1.“Interventi di conservazione, fruizione dei beni culturali, messa in rete e promozione di attività di eventi culturali”, nel quale sono contenuti, oltre ai progetti individuati con i bandi di cui alle DGR n. 530 e n. 531/2015, anche quarantadue interventi, selezionati con procedura a regia regionale, aventi ad oggetto il recupero e la valorizzazione dei beni storici e cultuali della Prima Guerra Mondiale e quelli appartenenti al patrimonio archeologico regionale. In data 08/07/2015 è stato sottoscritto l’Atto Integrativo all’Accordo di Programma Quadro in materia di Beni Culturali.

Considerato che i rapporti tra la Regione del Veneto e i beneficiari dei contributi, devono essere regolati da una convenzione, secondo quanto previsto all’art. 54, comma 10, lettera a), e all’art. 68 comma 1 lettera d) della L.R. 27/2003, con DGR n. 2362 del 16/12/2014 è stato approvato un primo schema di convenzione regolante i rapporti tra la Regione del Veneto ed i beneficiari ammessi a contributo a valere sulle risorse FSC ed inseriti nell’APQ del 10/07/2014 e nel successivo Atto Integrativo del 08/07/2015.

Con DGR n. 1569 del 10/11/2015 è stato inoltre modificato il Manuale per il Sistema di Gestione e Controllo (SI.GE.CO.), successivamente aggiornato con Decreto del Dirigente dell’allora Sezione Affari Generali e FAS-FSC (ora Direttore della Direzione Programmazione Unitaria) n. 16 del 07/03/2016, ed è stato contestualmente approvato anche il Manuale Operativo delle Procedure del PAR FSC Veneto 2007-2013.

A seguito della disponibilità di risorse che costituiscono economie riprogrammabili nell’ambito del PAR FSC, da destinare al finanziamento di nuovi interventi in accordo con quanto disposto dall’APQ sottoscritto in data 08/07/2015 e secondo le modalità previste dal Sistema di Gestione e Controllo del PAR (SI.GE.CO.) e dal Manuale operativo delle procedure approvati con la citata DGR n. 1569/2015, con D.G.R. n. 708 del 21.05.2018 è stato approvato un avviso per l’acquisizione di notizie progettuali e di elementi conoscitivi relativi alla dimensione economico-finanziaria di interventi da selezionare con procedura a regia regionale nell’ambito del tema della Grande Guerra.

Si evidenzia inoltre che la DGR n. 1097 del 13/07/2017 ha effettuato una ricognizione dello stato degli interventi finanziati con risorse a valere sul PAR FSC 2007-2013, autorizzando l’assunzione di nuovi atti di impegno relativamente a tre interventi, segnatamente quelli proposti dal Comune di Grezzana (VR), dal Comune di Montegrotto Terme (PD) e dall’Unione Montana Spettabile Reggenza dei Sette Comuni (VI), assegnatari di contributo con la DGR n. 698/2015, che, pur non avendo rispettato gli iniziali termini per l’assunzione delle obbligazioni giuridicamente rilevanti, hanno potuto beneficiare delle risorse ottenute con la certificazione della spesa dell’intervento realizzato dal Comune di Sarmede (TV), atteso l’interesse a portare a termine le opere programmate e confermare il contributo concesso. In ordine a questi tre ultimi soggetti è sorta quindi la necessità di sottoscrivere delle nuove convenzioni.

Si rileva infine che in relazione ai soggetti beneficiari che realizzano opere pubbliche la normativa di riferimento è mutata in seguito all’entrata in vigore del D.lgs. n. 50 del 18/04/2016, successivamente modificato con D.lgs. n. 56 del 19/04/2017 e Legge n. 96 del 21/06/2017 (Codice dei Contratti Pubblici).

Ciò premesso, si tratta di approvare un nuovo schema di convenzione che recepisca le modifiche e gli aggiornamenti del quadro normativo sopra evidenziati, al fine di consentire la sottoscrizione di nuove convenzioni, per disciplinare le modalità di attuazione degli interventi, di rendicontazione delle spese e di erogazione dei contributi, con i tre soggetti indicati dalla D.G.R. n. 1097/2017 e con quelli nuovi che verranno eventualmente individuati quali assegnatari di contributi in sede di riprogrammazione delle economie nell’ambito del PAR FSC 2007-2013, come riportato nell’Allegato A, con i relativi Allegati A1, A2, A3, A4 e A5 parte integrante del presente provvedimento.

Si demanda alla Direzione Beni Attività Culturali e Sport - U.O. Promozione e Valorizzazione Culturale la sottoscrizione delle nuove convenzioni, secondo il modello approvato, autorizzando la stessa struttura ad apportare allo schema in Allegato A e ai relativi Allegati A1, A2, A3, A4 e A5 eventuali ulteriori modifiche  o integrazioni non sostanziali che si dovessero rendere necessarie.

Lo schema di convenzione si compone di n. 21 articoli che regolano le modalità attuative degli interventi al fine di assicurare la regolarità delle procedure di gestione degli stessi.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la delibera CIPE n. 166 del 21/12/2007;
VISTA la Delibera CIPE n. 9 del 11/01/2012;
VISTA la Delibera CIPE n. 21 del 30/06/2014;
VISTA la Delibera CIPE n. 57 del 01/12/2016;
VISTO il D.lgs. n. 50 del 18/04/2016 e ss modificazioni;
VISTA la L.R. n. 27/2003;
VISTA la DGR n. 725 del 7/06/2011;
VISTA la DGR n. 1186 del 26/07/2011;
VISTA la DGR n. 2140 del 25/11/2013;
VISTA la DGR n. 487 del 16/04/2013;
VISTA la DGR n. 2324 del 16/12/2013;
VISTA la DGR n. 875 del 10/06/2014;
VISTA la DGR n. 2047 del 03/11/2014;
VISTA la DGR n. 2048 del 03/11/2014;
VISTA la DGR n. 2362 del 16.12.2014;
VISTA la DGR n. 530 del 21/04/2015;
VISTA la DGR n. 531 del 21/04/2015;
VISTA la DGR n. 698 del 14/05/2015;
VISTA la DGR n. 1569 del 10/11/2015;
VISTE le DGR n. 802 e 803 del 27/05/2016;
VISTA la DGR n. 708 del 21/05/2018;
VISTO il DDR n. 16 del 07/03/2016;
VISTA la DGR n. 1571 del 10/10/2016;
VISTA la DGR n. 1097 del 13/07/2017;
VISTO l’art. 2 comma 2 della legge regionale n. 54 del 31/12/2012 e s.m.i.;

delibera

  1. di approvare quale parte integrante e sostanziale del presente atto quanto riportato in premessa;
  2. di approvare l’allegato schema di convenzione che regola i rapporti tra Regione del Veneto e i beneficiari dei finanziamenti a valere sui Fondi FSC 2007-2013 riportato nell’Allegato A, con i relativi schemi di Allegato A1, A2, A3, A4 e A5 parti integranti del presente provvedimento, riguardante il cronoprogramma, le modalità di attuazione degli interventi, la rendicontazione delle spese e l’erogazione dei contributi a valere sulle Risorse del Fondo di Sviluppo e Coesione, Asse 3 “Beni Culturali e Naturali”, linea di intervento 3.1 “Interventi di conservazione, fruizione dei beni culturali, messa in rete e promozione di attività ed eventi culturali”;
  3.  di incaricare la Direzione Beni Attività Culturali e Sport dell’esecuzione del presente atto;
  4. di demandare alla Direzione Beni Attività Culturali e Sport - U.O. Promozione e Valorizzazione Culturale la sottoscrizione delle nuove convenzioni, secondo il modello che si approva, autorizzando la stessa struttura ad apportare allo schema in Allegato A e ai relativi Allegati A1, A2, A3, A4 e A5 le eventuali ulteriori modifiche  o integrazioni non sostanziali che si dovessero rendere necessarie;
  5. di dare atto che la presente deliberazione non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
  6. di pubblicare  il presente provvedimento sul Bollettino ufficiale della Regione del Veneto.

(seguono allegati)

1388_AllegatoA0_378838.pdf
1388_AllegatoA1_378838.pdf
1388_AllegatoA2_378838.pdf
1388_AllegatoA3_378838.pdf
1388_AllegatoA4_378838.pdf
1388_AllegatoA5_378838.pdf

Torna indietro