Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 86 del 21 agosto 2018


Materia: Enti locali

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1193 del 14 agosto 2018

Criteri e modalità, anno 2018, per l'assegnazione di contributi ai sensi dell'art. 85, comma 1, della L.R. 30 dicembre 2016, n. 30: "Collegato alla Legge di Stabilità regionale 2017", e sue s.m.i.

Note per la trasparenza

Con questo provvedimento la Giunta stabilisce, per il corrente esercizio 2018, i criteri di assegnazione di contributi ad iniziative per lo sviluppo economico e sociale dei Comuni che costituiscono l’area del litorale veneto, proposte in forma singola o associata e promosse dalla Conferenza dei Sindaci del litorale veneto.

Il Vicepresidente Gianluca Forcolin riferisce quanto segue.

L’art. 85, comma 1, della Legge Regionale 30 dicembre 2016, n. 30: “Collegato alla Legge di Stabilità regionale 2017”, così come modificato dalla Legge regionale 26 maggio 2017, n. 13, stabilisce che la Giunta regionale disciplini i criteri e le modalità per la concessione di contributi per lo sviluppo economico e sociale dei Comuni di San Michele al Tagliamento, Caorle, Eraclea, Jesolo, Cavallino Treporti, Venezia, Chioggia, Rosolina, Porto Tolle e Porto Viro, costituenti l’area del litorale veneto.

Al comma 2, lo stesso art. 85 stabilisce altresì che tali finalità siano perseguite mediante iniziative che i Comuni citati, in forma singola o associata, ritengano di attuare per:

  • conseguire un opportuno assetto istituzionale del litorale veneto;
  • promuovere la realizzazione di opere pubbliche o di interesse pubblico;
  • sostenere attività imprenditoriali ed insediamenti produttivi atti a promuovere il turismo, la sicurezza e la promozione culturale;

mentre, al comma 3, istituisce la “Conferenza dei Sindaci del Litorale Veneto” con compiti di indirizzo e promozione delle iniziative medesime ed in merito alle quali la stessa è tenuta ad esprimere apposti pareri, quantificando in euro 20.000,00 (al comma 4) l’onere per la sua applicazione nell’esercizio 2017.

Per le finalità suddette, ed allo scopo di rendere più veloce ed efficace l’iter procedurale relativo all’approvazione dei progetti di sviluppo mediante la costituzione di un organismo di riferimento in grado di fungere da portavoce degli interessi suddetti, i Comuni interessati, coordinati dal Comune di Cavallino Treporti, hanno manifestato la volontà di costituirsi in “Associazione”, volontà concretizzatasi nella Convenzione sottoscritta presso il Comune medesimo in data 01.09.2017 da  nove dei suddetti dieci Comuni costituenti l’area del litorale veneto: San Michele al Tagliamento, Caorle, Eraclea, Jesolo, Cavallino Treporti, Chioggia, Rosolina, Porto Tolle e Porto Viro.

Con provvedimento n. 1947 del 6 dicembre 2017, la Giunta Regionale ha pertanto stabilito, per l’esercizio 2017, di destinare l’importo di cui sopra (€ 20.000,00) al funzionamento dell’allora costituenda “Associazione Conferenza dei Sindaci del Litorale Veneto”, a condizione che la medesima si configurasse, nel corso dello stesso anno 2017, con la veste giuridica di associazione riconosciuta dalla Regione del Veneto ai sensi della vigente normativa in materia e della D.G.R. n. 134 del 14.02.2017: “Registro regionale delle Persone Giuridiche di diritto privato. Aggiornamento dei criteri e delle tempistiche procedimentali relative al riconoscimento della personalità giuridica di diritto privato di Associazioni e Fondazioni. Modifica ed integrazione della modulistica correlata”, e venisse iscritta nell’apposito Registro regionale delle Persone Giuridiche di diritto privato.

Con lo stesso atto la Giunta Regionale ha altresì disposto la liquidazione dell’importo suddetto entro lo stesso esercizio e sulla base di presentazione di documentazione giustificativa di spesa, previa apposita richiesta di erogazione del medesimo da parte dell’Associazione come sopra riconosciuta.

La Regione del Veneto, anche per l'esercizio 2018 ha confermato la volontà di sostenere, nelle iniziative di sviluppo economico e sociale, i Comuni costituenti l’area del litorale veneto, stanziando a tal fine l'importo di € 100.000,00 nel capitolo di spesa n. 103300 del bilancio di previsione 2018-2020 (L.R. 29 dicembre 2017, n. 47) - Missione 18 “Relazioni con le altre autonomie territoriali e locali”, Programma 1 “Relazioni finanziarie con le altre autonomie territoriali”, Titolo 1 “Spese correnti”.

Nel mese di febbraio 2018, con atto rep. n. 802 del 09.02.2018, sottoscritto a Chioggia dai nove Comuni sopra elencati e trasmesso dal Legale Rappresentante del Comune di San Michele al Tagliamento (VE) in qualità di Coordinatore dei Sindaci del Litorale del Veneto (nota prot. n. 0010704 del 12/04/2018), è stata costituita l’Associazione denominata “Conferenza dei Sindaci del Litorale Veneto”.

L’Associazione “Conferenza dei Sindaci del Litorale Veneto”, previa apposita e documentata istanza del Legale Rappresentante della stessa del 19 luglio 2018 pervenuta alla scrivente Amministrazione in data 20 luglio 2018, ha quindi ottenuto il riconoscimento della personalità giuridica di diritto privato (Decreto del Direttore della Direzione Enti Locali e Servizi Elettorali n. 110 del 31 luglio 2018 e contestuale iscrizione nell’apposito Registro Regionale al numero d’ordine 949).

Con il presente provvedimento si propongono pertanto, per il corrente esercizio 2018, i criteri e le modalità operative per l'assegnazione dei contributi regionali in oggetto, specificati nell’Allegato A parte integrante del provvedimento stesso, disponendo di privilegiare, in armonia e in attuazione di quanto previsto dall’art. 85 della L.R. 30/2016, le iniziative tese a conseguire un opportuno assetto istituzionale del litorale veneto nonché a sostenere le attività imprenditoriali e gli insediamenti produttivi atti a promuovere il turismo, la sicurezza e la promozione culturale del litorale veneto.

I progetti, sottoposti all’approvazione della Conferenza dei Sindaci del Litorale Veneto, dovranno essere presentati alla Regione da parte dell’Associazione “Conferenza dei Sindaci del Litorale Veneto” di cui sopra.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la Legge regionale 29 novembre 2001, n. 39;

VISTO il Decreto Legislativo 23 giugno 2011, n.118;

VISTA Legge regionale 31 dicembre 2012, n. 54 l'articolo 2 co. 2 lett. f);

VISTI gli articoli 26 e 27 del Decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33.

VISTA la Legge regionale 30 dicembre 2016, n. 30, art. 85;

VISTA la Legge regionale 26 maggio 2017, n. 13;

VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 134 del 14 febbraio 2017;

VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 1947 del 06 dicembre 2017;

VISTE le Leggi regionali 29 dicembre 2017, nn. 46 e 47;

VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 10 del 05 gennaio 2018;

VISTO il Decreto del Segretario Generale della Programmazione n. 01 dell’11 gennaio 2018;

VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 81 del 26 gennaio 2018: “Direttive per la gestione del Bilancio di previsione 2018 – 2020”;

VISTI la Convenzione 01.09.2017 e l’atto rep. n. 802 del 09.02.2018 (trasmesso con nota del Coordinatore dei Sindaci del Litorale del Veneto prot. n. 0010704 del 12/04/2018 - riferimento prot. regionale n. 139092/820006 del 13.04.2018), agli atti della Direzione Enti Locali e Servizi Elettorali;

VISTA la richiesta di riconoscimento regionale dell’Associazione “Conferenza dei Sindaci del Litorale Veneto” del 19 luglio 2018, pervenuta alla Direzione Enti Locali e Servizi Elettorali  in data 20 luglio 2018, ed agli atti della Direzione medesima;

VISTO il Decreto del Direttore della Direzione Enti Locali e Servizi Elettorali n. 110 del 31 luglio 2018;

delibera

  1. di approvare, per le motivazioni in premessa indicate che qui si intendono integralmente riportate, i criteri e le modalità, anno 2018, specificati nell’Allegato A parte integrante del presente provvedimento, per l'assegnazione di contributi al soggetto ivi specificato individuato quale assegnatario dei medesimi, a favore delle iniziative che interessano l'area del litorale veneto, promosse dalla Conferenza dei Sindaci del litorale Veneto e trasmesse, come indicato nello stesso Allegato A, dall’Associazione “Conferenza dei Sindaci del Litorale Veneto”, disponendo di privilegiare, in armonia e in attuazione di quanto previsto dall’art. 85 della L.R. 30/2016 in oggetto, le iniziative tese a conseguire un opportuno assetto istituzionale del litorale veneto nonché a sostenere le attività imprenditoriali e gli insediamenti produttivi atti a promuovere il turismo, la sicurezza e la promozione culturale del litorale veneto;
  2. di determinare in € 100.000,00 l'importo massimo dell’obbligazione di spesa, alla cui assunzione provvederà, entro il corrente esercizio e con proprio atto, il Direttore responsabile della Direzione Enti Locali e Servizi Elettorali, disponendone la copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati sul capitolo n. 103300 denominato “Azioni regionali a favore della Conferenza dei Sindaci del litorale veneto – Trasferimenti correnti (art. 85, L.R. 30.12.2016, n. 30)” del Bilancio di Previsione 2018/2020 che presenta la necessaria disponibilità;
  3. di incaricare inoltre il suddetto Direttore dell’esecuzione del presente provvedimento, nonché di provvedere, con propri atti e nel rispetto dei criteri e delle modalità indicati nell’Allegato A, all’assegnazione dei contributi in oggetto, all’impegno dell’importo di cui al precedente punto 2. pari ad € 100.000,00, alla liquidazione dei contributi così assegnati ed all'eventuale revoca dei medesimi;
  4. di incaricare altresì lo stesso Direttore di cui ai precedenti punti 2. e 3. della gestione delle eventuali economie derivanti da importi liquidabili in misura minore rispetto alla somma che verrà impegnata dal medesimo con il provvedimento sopra indicato;
  5. di dare atto che la spesa che si prevede di impegnare con il provvedimento del Direttore della Direzione Enti Locali e Servizi Elettorali, non rientra né nelle tipologie soggette a limitazione ai sensi della L.R. 1/2011, né negli obiettivi del DEFR 2018/2020;
  6. di dare atto altresì che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi degli articoli 26 e 27 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33;
  7. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino ufficiale della Regione;
  8. di informare che avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso giurisdizionale avanti il Tribunale Amministrativo Regionale entro 60 giorni dall’avvenuta conoscenza ovvero, alternativamente, ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni.

(seguono allegati)

1193_AllegatoA_376740.pdf

Torna indietro