Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 32 del 30/03/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 32 del 30/03/2018
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 32 del 30 marzo 2018


Materia: Mostre, manifestazioni e convegni

Deliberazione della Giunta Regionale n. 389 del 26 marzo 2018

Promozione dell'Editoria veneta - anno 2018. Partecipazione della Regione al Salone Internazionale del Libro di Torino e alla Fiera della piccola e media Editoria di Roma.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento la Giunta regionale autorizza la partecipazione della Regione del Veneto al Salone Internazionale del Libro di Torino e alla Fiera della piccola e media Editoria di Roma, nell’ottica della promozione delle imprese venete del settore dell’editoria.

L'Assessore Cristiano Corazzari riferisce quanto segue.

Nell’articolato panorama dell’offerta culturale nel Veneto, l’attività di promozione e di produzione dell’editoria libraria assume un ruolo importante e primario in quanto strumento efficace per la circolazione della conoscenza e per la riproposizione di aspetti importanti della società attuale e della nostra storia e identità culturale, dato che il libro - pur in una situazione che vede un sempre maggiore sviluppo e utilizzo delle nuove tecnologie informatiche - continua ad avere un ruolo fondamentale nella trasmissione dei contenuti culturali.

La Regione del Veneto, consapevole dell’importanza di sostenere l’impresa culturale editoriale,  è sempre stata attenta e  vicina al mondo della piccola e media imprenditoria attiva in tale settore.

Continua anche oggi ad esserlo, nel rispetto di quanto previsto dallo Statuto regionale e dalla Legge regionale 10 gennaio 1984, n. 5 “Disciplina dell’attività d'informazione ed editoriale della Giunta Regionale” che ha permesso negli anni di sostenere finanziariamente sia le iniziative nelle quali è stata presente con un coinvolgimento diretto in qualità di Editore o coeditore, sia quelle proposte editoriali attuate da soggetti terzi con l’obiettivo di valorizzare e diffondere la conoscenza della cultura veneta e del territorio, in una prospettiva allargata e comprendente la storia, le tradizioni e i prodotti della terra veneta.

Il sostegno della Regione del Veneto al mondo dell’imprenditoria editoriale è stato declinato in diversi modi, uno dei quali è rappresentato dalla partecipazione a importanti manifestazioni nazionali aventi come scopo la promozione del libro e della lettura. Anche per  il 2018 si intende confermare la partecipazione ad appuntamenti di promozione dell’editoria regionali e nazionali, ai quali aderire non solo con la finalità di presentare la propria attività editoriale realizzata autonomamente o in collaborazione con le Case editrici ma soprattutto per agevolare la presenza e la partecipazione diretta delle imprese venete del settore a tali manifestazioni al fine di mettere in evidenza, accanto alla presenza istituzionale della Regione, l’impresa editoriale in quanto tale.

Nel recente incontro con gli editori veneti, promosso dall’Assessorato al Territorio, Cultura e Sicurezza tenutosi lo scorso 26 febbraio 2018 presso la sede regionale di Palazzo della Regione, è emerso, tra gli altri aspetti, il sempre attuale e crescente interesse delle Case editrici ad essere presenti assieme alla Regione alle manifestazioni che rappresentano un importante momento di confronto, incontro e scambio tra pubblico ed Editori e che sono particolarmente utili proprio al sostegno di queste imprese culturali. A tal fine, sono state individuate come interessanti e valide opportunità a livello nazionale, rispettivamente: il “Salone Internazionale del Libro” che si terrà a Torino dal 10 al 14 maggio 2018 e la “Fiera della piccola e media Editoria” che si terrà a Roma dal 5 al 9 dicembre 2018. Tenuto conto altresì di quanto emerso nel corso dell’incontro e della richiesta degli editori di sostenere la loro presenza ai più importanti eventi fieristici nazionali e non solo, si propone la partecipazione regionale ai due appuntamenti succitati riservando alle imprese editoriali venete, opportunamente selezionate, uno spazio all’interno dello stand della Regione a fronte di una  loro compartecipazione finanziaria a copertura delle spese di affitto del plateatico e di allestimento dello stand.

L’intendimento è quello di ospitare  nello spazio della Regione del Veneto un certo numero di case editrici venete, fissato nel limite massimo di dieci per ciascun evento fieristico, che saranno selezionate sulla base di avvisi pubblici approvati con Decreto del Direttore della Direzione Beni, Attività Culturali e Sport.

Sotto il profilo operativo la Regione provvederà ad acquistare, previa acquisizione di una proposta da parte dei soggetti organizzatori, idonei spazi espositivi quantificati in 120 mq. allestiti presso il Salone di Torino e presso la Fiera della Piccola e media editoria di Roma, per un importo massimo a carico della Regione ed esclusa la quota di compartecipazione che sarà versata dalle imprese partecipanti, quantificato in Euro 22.500,00= per ciascuna fiera, determinando quindi in Euro 45.000,00.= l’importo massimo delle obbligazioni di spesa per la partecipazione al Salone del Libro di Torino e alla Fiera della piccola e media Editoria di Roma.

La suddetta somma sarà resa disponibile  sul cap. 100643 ad oggetto “Azioni regionali per celebrazioni pubbliche, solennità civili e religiose, manifestazioni nazionali, fiere, mostre, rassegne, esposizioni, convegni e congressi, comprese le spese per provvista di impianti ed attrezzature per dette manifestazioni (L.R. 09/06/1975, n. 70)” del bilancio di previsione 2018-2020, con imputazione all’esercizio finanziario 2018 , per effetto di una variazione di bilancio richiesta con nota prot. n. 105178 del 19 marzo 2018 della Direzione Beni Attività Culturali e Sport.

Con il presente provvedimento si incarica, quindi, il Direttore della Direzione Beni Attività Culturali Sport ad acquisire la proposta per l’acquisto degli spazi presso le due fiere summenzionate e a compiere i necessari e conseguenti atti finalizzati alla presenza regionale in tali sedi, nel rispetto della vigente normativa in materia di acquisto di servizi, procedendo secondo quanto previsto dall’art. 36 comma 2, lett.a) del D. lgs. n. 50/2016, che consente l’affidamento diretto di forniture e servizi.

All’impegno della spesa complessiva di Euro 45.000,00= provvederà con propri atti, entro il corrente esercizio, il Direttore della Direzione Beni Attività Culturali e Sport, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati su detto capitolo del bilancio di previsione 2018-2020, con imputazione all’esercizio 2018.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la L.R. n. 1 del 17.04.2012;

VISTA la Legge regionale n. 47 del 29 dicembre 2017 di approvazione del Bilancio di previsione 2018-2020;

VISTA la deliberazione n. 10 del 5 gennaio 2018 di approvazione del Documento Tecnico di Accompagnamento al “Bilancio di previsione 2018-2020”;

VISTO il Decreto del Segretario Generale della Programmazione n. 1 dell’11 gennaio 2018 di approvazione del bilancio finanziario gestionale 2018-2020;

VISTA la DGR n. 81 del 26 gennaio 2018, che approva le Direttive per la gestione del Bilancio di previsione 2018/2010;

VISTO il D.lgs. n. 118/2011 modificato e integrato dal D.lgs. n. 126/2014;

VISTO il D.lgs. n.50/2016;

VISTA la Legge regionale n. 39 del 29.11.2001, “Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione”;

VISTO l’art. 2 co. 2 della Legge regionale n. 54 del 31.12.2012, come modificato dalla LR 14 del 17.05.2016;

VISTA la nota della Direzione Beni Attività culturali e Sport prot. n. 105178 del 19 marzo 2018, con la quale è stata richiesta variazione di bilancio;

VISTA la Legge regionale 9 giugno 1975 n. 70;

VISTA la Legge regionale 8 settembre 1978, n. 49;

VISTA la Legge regionale 10 gennaio 1984, n. 5;

delibera

  1. di approvare quale parte integrante e sostanziale del presente atto quanto riportato in premessa;
  2. di autorizzare la partecipazione della Regione alle manifestazioni “Salone Internazionale del Libro di Torino” che si terrà a Torino dal 10 al 14 maggio 2018 e “Fiera della piccola e media Editoria di Roma” che si terrà a Roma dal 5 al 9 dicembre 2018;
  3. di incaricare il Direttore della Direzione Beni, Attività culturali e sport a procedere all’acquisto degli spazi presso il Salone del Libro di Torino e la Fiera della Piccola e Media Editoria di Roma,  dando atto che la Direzione ha stabilito di procedere secondo quanto previsto dall’art. 36 comma 2, lett.a) del D. lgs. n. 50/2016;
  4. di determinare in Euro 45.000,00 l’importo massimo delle obbligazioni di spesa per la realizzazione delle iniziative di cui sopra, alla cui assunzione  provvederà con propri atti il Direttore della Direzione Beni Attività Culturali e Sport entro il corrente esercizio, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati sul capitolo 100643 ad oggetto "Azioni regionali per celebrazioni pubbliche, solennità civili e religiose, manifestazioni nazionali, fiere, mostre, rassegne, esposizioni, convegni e congressi, comprese le spese per provvista di impianti ed attrezzature per dette manifestazioni (L.R. 09/06/1975, n.70)” del bilancio di previsione 2018-2020, con imputazione all’esercizio finanziario 2018;
  5. di dare atto che è stata avviata con nota prot. n. 105178 del 19 marzo 2018 della Direzione Beni Attività Culturali e Sport, cui è stato assegnato il capitolo di cui al precedente punto, la procedura per la variazione di bilancio a seguito della quale il medesimo capitolo presenterà sufficiente capienza;
  6. di dare atto che la spesa di cui si prevede l’impegno con il presente atto non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. 1/2011;
  7. di incaricare il Direttore della  Direzione Beni Attività Culturali e Sport dell’esecuzione del presente atto e dell’adozione di ogni ulteriore e conseguente atto, relativo alle attività oggetto del presente provvedimento, anche determinato dal sopravvenire di eventuali aggiornamenti normativi, inclusa  la redazione e la pubblicazione degli avvisi pubblici per la selezione degli Editori che parteciperanno alle manifestazioni presso gli stand della Regione del Veneto;
  8. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.

(Il Decreto del Direttore della Direzione Beni Attività Culturali e Sport n. 95 del 28 marzo 2018, di cui al punto 7 del dispositivo, è pubblicato in parte seconda – sezione prima del seguente Bollettino, ndr)

Torna indietro