Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 30 del 27/03/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 30 del 27/03/2018
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 30 del 27 marzo 2018


Materia: Cultura e beni culturali

Deliberazione della Giunta Regionale n. 299 del 13 marzo 2018

Polo regionale del Veneto (PrV) del Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN). Stanziamento finanziario a favore della Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza per l'assistenza biblioteconomica alle biblioteche aderenti alla rete regionale. LR n. 50/1984, artt. 23 e 44. DGR n. 662 del 08.05.2017.

Note per la trasparenza

Con questo provvedimento si approva lo stanziamento di euro 95.000,00 per consentire alla Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza, responsabile del Coordinamento tecnico del Polo regionale del Veneto del Servizio Bibliotecario Nazionale, di prestare l’assistenza specialistica alle biblioteche aderenti alla rete regionale e di garantire i rapporti con il Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo per il 2018.

L'Assessore Cristiano Corazzari riferisce quanto segue.

La Regione del Veneto è titolare dal 1989 del Polo bibliotecario denominato “Polo regionale del Veneto” (PrV), che fa parte del Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN), la rete delle biblioteche italiane promossa nel 1984 da Stato, Regioni, Province, Comuni e Università, nella quale oggi convivono 102 Poli, di cui sono titolari enti pubblici e privati di diversa natura e a cui aderiscono complessivamente 6.270 biblioteche.

Con il Protocollo d’intesa sottoscritto dai Ministri per i Beni e le Attività Culturali, dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione e da Regioni, Province e Comuni nel 2009, SBN si è rinnovato nei principi istitutivi e nella struttura organizzativa per consentire una cooperazione bibliotecaria nazionale più allargata.

Recentemente, con DGR n. 662 del 08.5.2017, anche la Regione ha provveduto a rinnovare l’organizzazione del PrV, riconoscendo, tra le altre cose, alla Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza la titolarità della gestione del Coordinamento tecnico del PrV e sottoscrivendo a tale fine con essa una convenzione di durata triennale.

La novità dell’assegnazione alla Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza del Coordinamento tecnico, che svolge questa funzione nel PrV da quasi trent’anni in regime di convenzione con la Regione, ordinariamente annuale, si giustifica per l’attività di assistenza biblioteconomica e gestionale altamente professionale richiesta dalle 283 biblioteche aderenti alla rete regionale, presso le quali lavorano circa 1.000 bibliotecari che utilizzano simultaneamente una medesima piattaforma informatica per la catalogazione, l’iscrizione degli utenti, i prestiti librari, le consultazioni, le statistiche, la pubblicità degli eventi culturali a beneficio delle quasi 500.000 persone iscritte e di chiunque abbia la necessità di collegarsi al portale bibliografico.

Il PrV, presente in Veneto in sei province su sette, è la maggiore rete bibliotecaria sia in regione, sia in SBN, a cui partecipa con convinzione condividendo, con tutte le altre biblioteche aderenti, regole e modalità di lavoro. Puntando all’economia delle risorse e alla qualità dei dati e concorrendo all’arricchimento di un unico catalogo collettivo nazionale, in continua crescita e liberamente consultabile via internet, il Polo permette così un’offerta informativa senza eguali in Italia per tutti gli interessati.

Nell’aderire a SBN, la Regione, in quanto titolare del PrV, non dimentica tuttavia di garantire le necessarie personalizzazioni richieste dalle biblioteche ed è estremamente attenta alla qualità dell’assistenza agli operatori, di cui si occupa principalmente il Coordinamento tecnico del PrV.

Nel PrV, tutto ciò è supportato, tecnologicamente, da una piattaforma informatica di prim’ordine, che è anche la più diffusa in Italia tra quelle compatibili con SBN, grazie a una convenzione stipulata con la Regione Emilia Romagna – Istituto per i Beni Culturali nel 2006. L’offerta tecnologica complessiva è ulteriormente migliorata a inizio 2018 con l’introduzione del software di polo “SebinaNEXT”, evoluzione del predecessore “Sebina OpenLibrary”, che si affianca al portale d’accesso ai servizi bibliotecari “BinP - Biblioteche in Polo” e ai tre portali provinciali, tutti installati in server regionali a cura della Direzione ICT e Agenda Digitale, completati da una biblioteca digitale, “ReteIndaco”, da una applicazione per telefonini di ultima generazione e dalla presenza del PrV nei principali social networks.

In tale contesto, il Coordinamento tecnico della Biblioteca Civica Bertoliana costituisce il perno di tutta l’organizzazione di polo, dovendo rispondere in tempo reale alle numerosissime richieste che giungono dai bibliotecari della rete, giustificate dalle sempre maggiori necessità e bisogni espressi dai loro utenti. Ne fornisce qualche esempio la relazione conclusiva dell’attività assicurata dal Coordinamento tecnico della Biblioteca Bertoliana nel 2017: controllo sistematico del catalogo collettivo di oltre 5.000.000 di documenti e di quasi 2.500.000 titoli, 2.105 telefonate (per una media di 7 al giorno), 8.968 messaggi di posta elettronica (per una media di 29 al giorno), decine di sopralluoghi e interventi tecnici presso le biblioteche, centinaia di ore di tutoraggi formativi e docenze in corsi di aggiornamento professionale per gli operatori, supervisione redazionale continua per i portali bibliografici, interlocuzione periodica con il Ministero. Un lavoro garantito sei giorni alla settimana da tre operatrici professioniste ed esperte, appartenenti a una cooperativa di servizi, che agiscono sotto la diretta responsabilità della Biblioteca Bertoliana, cui la Regione per questo  motivo riconosce un sostegno economico.

Concluso con tali numeri il lavoro per il 2017, serve ora garantire la sua prosecuzione per tutto l’anno in corso con una spesa che la Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza, con nota dell’11 dicembre 2017, acquisita al protocollo regionale l’ 11 dicembre 2017 con n. 515576 in cui si è dichiarata disponibile a ricoprire il ruolo di titolare del Coordinamento tecnico del Polo anche nel 2018, ha stimato in euro 95.000,00.

Per tutte le considerazioni espresse finora e per lo svolgimento delle attività sopra descritte, si propone a favore della Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza lo stanziamento complessivo di euro 95.000,00 nell’esercizio finanziario corrente.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la LR 5 settembre 1984 n. 50, e in particolare gli artt. 23 e 44;

VISTO il “Protocollo di intesa per lo sviluppo del Servizio Bibliotecario Nazionale tra Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Presidente dell’Unione Province d’Italia, Presidente dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani” del 2009;

VISTO l’art. 2 comma 2 della Legge regionale n. 54 del 31 dicembre 2012, come modificato dalla LR 14 del 17.05.2016;

VISTA la DGR n. 662 del 8 maggio 2017, che rinnova e precisa i contenuti degli organismi direttivi, consultivi e tecnici del Polo regionale del Veneto SBN e che istituisce formalmente il Coordinamento tecnico del Polo investendo la Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza per questo incarico;

VISTA la convenzione sottoscritta con l’Istituzione Pubblica Culturale Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza il 18 e 22 maggio 2017;

VISTA la nota della Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza dell’ 11.12.2017 per la gestione del Coordinamento di Polo per il 2018, acquisita al protocollo regionale l’ 11 dicembre 2017 con n. 515576;

VISTA la legge regionale di bilancio n. 47 del 29/12/2017 Bilancio di previsione 2018-2020;

VISTA la deliberazione n. 10 del 5 gennaio 2018 di approvazione del Documento Tecnico di Accompagnamento al “Bilancio di previsione 2018-2020”;

VISTO il Decreto del Segretario Generale della Programmazione n. 1 dell’11 gennaio 2018 di approvazione del bilancio finanziario gestionale 2018-2020;

VISTA la deliberazione n. 81 del 26.01.2018 che approva le Direttive per la gestione del Bilancio di previsione 2018-2020;

VISTO il D.lgs. n. 118/2011 modificato e integrato dal D.lgs. n. 126/2014;

VISTA la Legge regionale n. 39 del 29.11.2001, “Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione”;

delibera

  1. di approvare quale parte integrante e sostanziale del presente atto quanto riportato in premessa;
  2. di accogliere la disponibilità della Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza di gestire il Coordinamento tecnico del Polo regionale del Veneto SBN per il 2018;
  3. di approvare lo stanziamento di € 95.000,00 a favore a favore della Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza per l’assistenza biblioteconomica alle biblioteche aderenti alla rete regionale;
  4. di determinare in euro 95.000,00 l’importo massimo delle obbligazioni di spesa a favore della Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza, alla cui assunzione provvederà con propri atti il Direttore della Direzione Beni Attività culturali e Sport, entro il corrente esercizio, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati sul cap. 100750 del bilancio regionale di previsione 2018-2020 “Iniziative culturali in materia di musei, biblioteche e archivi promosse direttamente dalla Giunta regionale – Trasferimenti correnti (L.R. 05/09/1984, n. 50)”, con imputazione all’esercizio 2018;
  5. di dare atto che la Direzione Beni Attività Culturali e Sport, a cui è stato assegnato il capitolo di cui al precedente punto, ha attestato che il medesimo presenta sufficiente capienza;
  6. di dare atto che la spesa, di cui si prevede l’impegno con il presente atto, non è soggetta alle limitazioni di cui alla LR n. 1/2011;
  7. di incaricare la Direzione Beni Attività Culturali e Sport dell’esecuzione del presente provvedimento;
  8. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi degli articoli 26, comma 2, e 27 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33;
  9. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino ufficiale della Regione.

Torna indietro