Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 95 del 06/10/2017
Scarica la versione firmata del BUR n. 95 del 06/10/2017
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 95 del 06 ottobre 2017


Materia: Turismo

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1541 del 25 settembre 2017

POR FESR 2014-2020. Asse 3. Azione 3.3.4 "Sostegno alla competitività delle imprese nelle destinazioni turistiche, attraverso interventi di qualificazione dell'offerta e innovazione di prodotto/servizio, strategica ed organizzativa". Sub-azione C "Bando per l'erogazione di contributi alle imprese per investimenti innovativi nel settore ricettivo turistico". Incremento della dotazione finanziaria. Deliberazione n. 2222 del 23 dicembre 2016.

Note per la trasparenza

Si provvede ad incrementare la dotazione finanziaria del bando di cui alla DGR n. 2222 del 23 dicembre 2016, concernente l'erogazione di contributi alle imprese per investimenti innovativi nel settore ricettivo turistico con fondi POR-FESR 2014-2020.

L'Assessore Federico Caner riferisce quanto segue.

Con Comunicazione COM (2010) 2020 del 03/03/2010 la Commissione Europea ha adottato il documento “Europa 2020” che prevede una strategia per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva. In seguito, il 17 dicembre 2013 il Parlamento Europeo e il Consiglio hanno approvato il pacchetto di Regolamenti sui Fondi strutturali e di Investimento Europei (fondi SIE) per il periodo 2014-2020.

In particolare, il Regolamento (UE) n. 1303/2013 ha definito le norme comuni ai fondi SIE e il Regolamento (UE) n. 1301/2013 ha definito le norme specifiche relative al Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR).

Con Decisione C(2015) 5903 finale del 17 agosto 2015 è stato approvato il POR FESR della Regione del Veneto e la Giunta regionale ne ha preso atto con deliberazione n. 1148 del 1 settembre 2015.

La Giunta regionale, con DGR n. 1871 del 25 novembre 2016, ha individuato la Direzione Turismo quale Struttura Responsabile dell’Azione 3.3.4 “Sostegno alla competitività delle imprese nelle destinazioni turistiche, attraverso interventi di qualificazione dell’offerta e innovazione di prodotto/servizio, strategica ed organizzativa”.

In particolare, nell’ambito della qualificazione dell’offerta turistica, dell’innovazione di prodotto/servizio e dell’innovazione organizzativa, coerentemente con le aspettative della domanda turistica e del mercato, la sub-azione 3.3.4.C) del POR-FESR prevede interventi di riqualificazione delle strutture ricettive nell’ottica di innovazione e sostenibilità, mediante il sostegno alle imprese che intraprendono percorsi di ammodernamento, ristrutturazione ed innovazione delle strutture ricettive per migliorare nel complesso la qualità dell’offerta turistica delle destinazioni venete.

Per dare prima attuazione alla sopra citata azione sub c), con la deliberazione n. 2222 del 23 dicembre 2016, la Giunta regionale ha provveduto all’approvazione di un bando di selezione dei beneficiari, rivolto alle imprese che adottano percorsi di ammodernamento, innovazione e miglioramento delle strutture ricettive, dettando in modo specifico e approfondito i requisiti da possedere per poter presentare la domanda, i criteri di priorità per accedere ai benefici, la localizzazione degli interventi, le tempistiche per la presentazione delle domande, le modalità di presentazione delle stesse e la documentazione, definendo altresì le modalità per l’istruttoria e la valutazione delle domande, individuando quale struttura competente la Direzione Turismo.
Per finanziare la misura è stata messa a bando la dotazione finanziaria di € 12.000.000,00, mediante l’utilizzo dei fondi stanziati nell’ambito dell’asse 3 del POR FESR 2014-2020 sui seguenti capitoli:

- 102565 “POR FESR 2014-2020 - Asse 3 ‘Turismo’ - Quota comunitaria - Contributi agli investimenti”,
- 102566 “POR FESR 2014-2020 - Asse 3 ‘Turismo’ - Quota statale - Contributi agli investimenti”,
- 102567 “POR FESR 2014-2020 - Asse 3 ‘Turismo’ - Quota regionale - Contributi agli investimenti”.

Con successiva DGR n. 226 del 28 febbraio 2017 si è disposto di individuare AVEPA quale Organismo Intermedio, ai sensi dell'art. 123 par. 7 del Regolamento (UE) n. 1303/2013, cui affidare la gestione di parte del POR FESR 2014-2020 della Regione del Veneto, approvando con tale provvedimento anche lo schema di convenzione tra Regione del Veneto e AVEPA.
In relazione a ciò l'Autorità di Gestione - con Decreto del Direttore della Programmazione Unitaria n. 32 del 15 maggio 2017 – ha delegato AVEPA, in materia di turismo, per i bandi di cui alle DGR 2221/2016 (Sub-azione B) e 2222/2016 (Sub-Azione C) relativamente alle fasi di: gestione moduli in SIU, istruttoria delle domande di sostegno, ammissibilità del soggetto al finanziamento e impegno di spesa, verifiche amministrative e rendicontali, verifiche sul posto, liquidazione, pagamento al beneficiario.

Si è quindi provveduto, con la d.g.r. n. 961 del 23 giugno 2017, ad approvare i necessari adeguamenti dei testi dei bandi relativi alle azioni sub b) e sub c) dell’ Azione 3.3.4 del POR-FESR  2014-2020, ai fini della corretta attuazione della delega garantendo idonea pubblicità ai beneficiari.
Alla data di chiusura dei termini per la presentazione delle domande relative al bando di cui alla d.g.r. 2222/2016 sono state presentate tramite la procedura SIU, n. 143 domande di sostegno da parte delle imprese.

Pertanto, con decreto n.  3 del 1.9.2017 del Dirigente dell’Area Gestione FESR di AVEPA, a seguito delle verifiche istruttorie operate da AVEPA su tutte le domande di sostegno, della valutazione della coerenza della domanda con i contenuti e gli obiettivi specifici del bando e della attribuzione del punteggio in base agli elementi di priorità e preferenza, si è proceduto:

-  all’approvazione della graduatoria regionale delle domande ammissibili;
-  all’individuazione delle domande finanziabili assumendo contestualmente il relativo impegno;
-  all’individuazione delle domande non ammissibili con le relative motivazioni sintetiche

In particolare, nell’ambito della graduatoria approvata da AVEPA e tenuto conto della disponibilità finanziaria posta a bando di euro 12.000.000,00, sono risultate finanziabili, su 104 domande ammissibili: le domande dal numero progressivo 1 al numero progressivo 55 in misura totale del contributo concesso; la domanda al numero progressivo 56 in misura parziale per euro € 61.375,69.

Ora, posto che il sostegno pubblico ad interventi infrastrutturali di riqualificazione delle imprese ricettive in ottica di innovazione e sostenibilità consente di innovare le strutture ricettive per migliorare nel complesso la qualità dell’offerta turistica delle destinazioni venete e che tale intervento è il più qualificante per il sistema della ricettività veneta ed è il più importante dal punto di vista della dotazione finanziaria del POR FESR 2014-2020 proprio per colmare il gap che si è determinato nei confronti della domanda nazionale ed internazionale, appare opportuno – anche ai fini di un miglioramento della performance finanziaria dell’ Asse 3 del POR-FESR nel suo complesso - incrementare la dotazione finanziaria, inizialmente prevista dalla deliberazione n. 2222/2016 in € 12.000.000,  di ulteriori € 7.857.159,09, importo comunicato da AVEPA e corrispondente a progetti ammessi ma al momento non finanziabili a seguito della conclusione dell’istruttoria, così da soddisfare il finanziamento di tutte le domande ammissibili poste in graduatoria.

La Direzione Programmazione Unitaria ha rilasciato il visto di conformità per il presente provvedimento.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la Decisione C(2015) 5903 final del 17/08/2015 della Commissione Europea;

VISTO il Reg. (UE) 1303/2013;

VISTE le DGR n. 1148/2015; n. 2222/2016, n. 226/2017;

VISTO il Decreto del Direttore della Programmazione Unitaria n. 32/2017;

VISTO l'art. 2 comma 2 della L.R. n. 54 del 31/12/2012;

delibera

1. di incrementare, per le motivazioni esposte in premessa, l'importo messo a bando dalla deliberazione n. 2222 del 23 dicembre 2016, relativa al POR FESR 2014-2020. Asse 3. Azione 3.3.4. Sub-azione C "Bando per l'erogazione di contributi alle imprese per investimenti innovativi nel settore ricettivo turistico" di euro 7.857.159,09;

2. di dare atto, conseguentemente, che l'importo massimo complessivo delle obbligazioni di spesa relative al bando è determinato in euro 19.857.159,09 = (diciannovemilioniottocentocinquantasettemilacentocinquantanove/09), al cui trasferimento ad AVEPA provvederà con proprio atto il Direttore della Direzione Programmazione Unitaria sui capitoli:

- 102565 "POR FESR 2014-2020 - Asse 3 'Turismo' - Quota comunitaria - Contributi agli investimenti";
- 102566 "POR FESR 2014-2020 - Asse 3 'Turismo' - Quota statale - Contributi agli investimenti"
- 102567 "POR FESR 2014-2020 - Asse 3 'Turismo' - Quota regionale - Contributi agli investimenti";

che presentano adeguata disponibilità nel bilancio di previsione 2017-2019;

3. di stabilire che rimane invariato quanto altro stabilito dalla deliberazione n. 2222 del 23 dicembre  2016;

4. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi degli articoli 26 e 27 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33;

5. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino ufficiale della Regione.

Torna indietro