Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 82 del 22/08/2017
Scarica la versione firmata del BUR n. 82 del 22/08/2017
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 82 del 22 agosto 2017


Materia: Designazioni, elezioni e nomine

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1225 del 01 agosto 2017

Designazione di un rappresentante della Regione del Veneto nel Consiglio di amministrazione dell'Associazione Teatro Stabile del Veneto Carlo Goldoni. Legge regionale 24.01.1992, n. 9.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento la Giunta regionale designa un rappresentante nel Consiglio di amministrazione dell’Associazione Teatro Stabile del Veneto Carlo Goldoni in esito alle candidature pervenute in risposta agli avvisi n. 6 del 28 gennaio 2016 e n. 15 del 6 aprile 2017.

L'Assessore Cristiano Corazzari riferisce quanto segue.

La Legge regionale 24.01.1992, n. 9 ha definito la partecipazione della Regione del Veneto all’Associazione Teatro Stabile del Veneto Carlo Goldoni: in particolare l’art. 3 lettera h) prevede la designazione da parte della Giunta regionale di almeno due componenti del Consiglio di amministrazione e di un componente del Collegio dei revisori dei conti.

Con deliberazione n. 185 del 26 febbraio 2013 la Giunta regionale ha provveduto a designare nel Consiglio di amministrazione dell’Associazione i due rappresentanti regionali nelle persone dei signori Angelo Tabaro e Paolo Trevisi.

A seguito di comunicazione dell’avvenuto decesso del signor Paolo Trevisi, è stato pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione n. 10 del 05.02.2016 l’avviso n. 6 del 28.01.2016 per la presentazione delle nuove proposte di candidatura. Entro la data di scadenza, ovvero entro il 6.03.2016, hanno proposto la propria candidatura 9 soggetti. I risultati dell’istruttoria delle candidature pervenute sono stati approvati con Decreto del Direttore dell’allora Dipartimento Attività Culturali e Spettacolo n. 6 del 13.04.2016 dal quale si evince che su 9 candidature pervenute 7 sono ammissibili.

Con deliberazione n. 348 del 22 marzo 2017, al fine di ampliare la possibilità di scelta della Giunta regionale, sono stati riaperti i termini per la presentazione delle proposte di candidatura ai fini della designazione da parte della Giunta regionale di un rappresentante regionale nel Consiglio di amministrazione dell’Associazione Teatro Stabile del Veneto Carlo Goldoni. Nel Bollettino Ufficiale della Regione n. 37 del 14 aprile 2017 è stato pubblicato l’avviso n. 15 del 6 aprile 2017 che ha riaperto i termini di presentazione delle proposte di candidatura disponendo di far salve le candidature già avanzate, con possibilità da parte dei candidati di produrre eventuali integrazioni documentali entro il termine fissato nell’avviso stesso, ovvero entro il 15.05.2017.

Entro il termine previsto per la presentazione delle proposte hanno inviato la propria candidatura 7 soggetti.

Il direttore della U.O. Attività culturali e Spettacolo con decreto n. 358 del 5 giugno 2017 ha approvato gli esiti istruttori relativi alle proposte di candidatura presentate da cui sono risultate ammissibili tutte le proposte presentate.

Con il presente provvedimento si prende atto pertanto che le proposte di candidatura pervenute in esito all’avviso n. 6 del 28 gennaio 2016 pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione n. 10 del 5 febbraio 2016 e all’ avviso n. 15 del 6 aprile 2017 pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione n. 37 del 14 aprile 2017, sono complessivamente 14. Sulla base delle candidature ammissibili si individua nella persona di Annalisa Carrara, nata  a Rovereto (Tn)  il 13 ottobre 1955, il rappresentante regionale da designare quale componente nel Consiglio di amministrazione dell’Associazione Teatro Stabile del Veneto Carlo Goldoni.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la L.R. 24.01.1992, n. 9;

VISTA la L.R. 22.07.1997, n. 27;

VISTO l’art. 2, co. 2 della L.R. 31 dicembre 2012, n. 54, come modificato dalla L.R. 17.05.2016. n. 14;

VISTO l’avviso n. 6 del 28.01.2016 pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione n. 10 del 5 febbraio 2016;

VISTO l’avviso n. 15 del 6 aprile 2017 pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione n. 37 del 14 aprile 2017;

VISTE le proposte di candidatura presentate in risposta agli avvisi succitati;

VISTO il decreto del Direttore dell’allora Dipartimento Attività culturali e Spettacolo n. 6 del 13 aprile 2016;

VISTO il decreto del Direttore della U.O. Attività culturali e Spettacolo n. 358 del 5 giugno 2017;

Visto il D. Lgs. 8 aprile 2013, n. 39 “Disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico, a norma dell’art. 1, commi 49 e 50, della legge 6 novembre 2012, n. 190”;

DATO ATTO che l’efficacia della nomina è condizionata alla presentazione, al momento dell’accettazione dell’incarico, della dichiarazione di insussistenza delle cause di inconferibilità ed incompatibilità previste dal D.Lgs. 8 aprile 2013, n. 39;

delibera

  1. di dare atto che le premesse fanno parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di prendere atto delle proposte di candidatura ammissibili ai fini della designazione di un rappresentante regionale nel Consiglio di Amministrazione dell’Associazione Teatro Stabile del Veneto Carlo Goldoni;
  3. di designare quale rappresentante regionale nel Consiglio di amministrazione dell’Associazione Teatro Stabile del Veneto Carlo Goldoni la signora: Annalisa Carrara, nata  a Rovereto (Tn)  il 13 ottobre 1955;  
  4. di condizionare l’efficacia della suddetta designazione alla presentazione, al momento dell’accettazione dell’incarico, della dichiarazione di insussistenza delle cause di inconferibilità ed incompatibilità previste dal D.Lgs. 8 aprile 2013, n. 39;
  5. di dare atto che la presente deliberazione non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
  6. di incaricare la Direzione Beni Attività culturali e Sport dell’esecuzione del presente provvedimento;
  7. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino ufficiale della Regione.

Torna indietro