Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 122 del 20/12/2016
Scarica la versione firmata del BUR n. 122 del 20/12/2016
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 122 del 20 dicembre 2016


Materia: Organizzazione amministrativa e personale regionale

Deliberazione della Giunta Regionale n. 2027 del 06 dicembre 2016

Istituzione di Struttura di Progetto nell'ambito della Segreteria Generale della Programmazione , ai sensi dell'art. 19 della L.R. n. 54 del 31 dicembre 2012 e s.m.i.

Note per la trasparenza

Si tratta con il presente atto di creare una Struttura di Progetto che si occupi del completamento del progetto della Superstrada Pedemontana Veneta, ai sensi dell'art. 19 della L.R. n. 54 del 31 dicembre 2012 e s.m.i., nell'ipotesi di cessazione della struttura commissariale.

Il Vicepresidente Gianluca Forcolin riferisce quanto segue.

Con deliberazione n. 2045 del 23 dicembre 2015 la Giunta regionale ha dato seguito allo sviluppo del progetto di "ridefinizione dell'assetto organizzativo" delle strutture regionali, approvato con deliberazione n. 1197 del 15 settembre 2015. In particolare, è stato autorizzato l'avvio delle ulteriori due fasi di ridefinizione del modello organizzativo: l'analisi della situazione organizzativa attuale e la definizione del modello organizzativo futuro.

Nell'ambito del processo di riorganizzazione e modifica della L.R. n. 54/2012 e s.m.i., si è ritenuto di anticipare la definizione della nuova Macrostruttura con l'istituzione di cinque Aree di coordinamento generale, nella coerenza del quadro generale del nuovo disegno organizzativo, lasciando invariata l'area Sanità e Sociale in relazione alle competenze attribuite al Direttore Generale della stessa dall'art. 1, comma 4, della L.R. n. 23/2012.

La Giunta regionale con provvedimento n. 435 del 15 aprile 2016, a seguito del completamento dell'iter previsto dalla L.R. n. 54/2012 e s.m.i., ha definitivamente individuato le seguenti cinque Aree:

Area 1 - Area Sviluppo Economico

Area 2 - Area Capitale Umano e Cultura

Area 3 - Area Programmazione e Sviluppo Strategico

Area 4 - Area Tutela e Sviluppo del Territorio

Area 5 - Area Risorse Strumentali

Con deliberazione n. 515 del 19 aprile 2016, ai fini della copertura dei nuovi posti di Direttore di Area veniva conferito mandato alla Sezione Risorse Umane di pubblicare, nel sito istituzionale, apposito avviso di selezione ai sensi dell'art. 12 del Regolamento regionale n. 4 del 3 dicembre 2013.

Con deliberazioni n. 797, 798, 799 e 801 del 27 maggio 2016 e n. 859 del 7 giugno 2016 la Giunta regionale ha provveduto al conferimento degli incarichi di Direttore delle Aree sopra menzionate.

Con deliberazione n. 802 del 27 maggio 2016 sono state istituite le nuove Direzioni nell'ambito delle strutture in cui si articola l'amministrazione regionale.

Con deliberazione n. 803 del 27 maggio 2016, la Giunta regionale, in attuazione dell'art. 17 della L.R. n. 54/2012 e s.m.i., ha provveduto all'istituzione delle Unità organizzative.

Con provvedimenti adottati in data 29 giugno 2016 la Giunta regionale ha provveduto al conferimento dei relativi incarichi dirigenziali.

Per la realizzazione della "Superstrada a pedaggio Pedemontana Veneta", opera di natura strategica inserita fra le infrastrutture di preminente interesse nazionale con concorrente interesse regionale e per la quale è stato dichiarato lo stato di emergenza con scadenza al 31 dicembre 2016, con nota prot. n. 386494 del 10 ottobre 2016, il Presidente dott. Luca Zaia richiedeva al Dipartimento della Protezione Civile di avviare il procedimento per la proroga al 31.12.2018.

Stante l'imminente approssimarsi della scadenza dello stato di emergenza, per l'ipotesi in cui gli organi statali non si pronuncino in ordine alla prosecuzione della struttura commissariale, con nota prot. n. 473437 del 02 dicembre 2016, il Direttore dell'Area Tutela e Sviluppo del Territorio esponeva la necessità di provvedere all'istituzione di una Struttura di Progetto, al fine del subentro della gestione dell'opera in via ordinaria, per lo svolgimento dei compiti oggi in capo al Commissario delegato per l'emergenza determinatasi nel settore del traffico e della mobilità nel territorio delle Province di Treviso e Venezia, ing. Silvano Vernizzi, gestione commissariale che si concluderà in data 31 dicembre 2016.

L'intervento in oggetto fa parte dell'Obiettivo strategico 10.05.01 "Completare la realizzazione della Superstrada Pedemontana Veneta" di cui alla nota di aggiornamento del DEFR 2017-2019, in esame al Consiglio Regionale.

Ciò considerato, ai sensi di quanto previsto dall'art. 15 della legge regionale 17 maggio 2016, n. 14 - si ritiene di individuare, nell'ambito Segreteria Generale della Programmazione, il seguente specifico progetto:

 

SEGRETERIA GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE

STRUTTURA DI PROGETTO "SUPERSTRADA PEDEMONTANA VENETA"

Macro attività connesse alla gestione commissariale, di seguito sintetizzate:

  • attività di segreteria - protocollo - gestione della corrispondenza - registro repertorio;
  • attività di monitoraggio ambientale;
  • attività tecnica legata alla progettazione, all'esecuzione dei lavori ed alla contabilità degli stessi;
  • espropri (decreti esproprio, determinazione indennità, monitoraggio attività espropriativa,...);
  • contenziosi (rapporti con l'Avvocatura regionale e Avvocatura dello Stato in caso di contezioso);
  • attività legata alla gestione finanziaria - ragioneria - liquidazioni;
  • contrattualistica - attività c.d. "Antimafia" (contratti per forniture, servizi, noli, vendite e subappalti) - Trasparenza amministrativa;
  • attività legata ai monitoraggi, all'attuazione del c.d. Piano di Crisi e attività del Gruppo interforze - rapporti con le Prefetture.

La Struttura di Progetto sarà articolata in due Unità Organizzative, rispettivamente la UO B "SVP- RUP" e la UO B "SUPPORTO RUP. Si rinvia a successivo provvedimento relativamente alla determinazione della ulteriore dotazione di personale.

La durata sarà correlata alla realizzazione del relativo progetto. La durata del progetto viene determinata in 18 mesi, durata eventualmente prorogabile per un massimo di uguale periodo e, comunque, collegata alla definizione del progetto stesso.

Ai fini del conferimento dell'incarico di Direttore di Struttura di Progetto, si procederà alla pubblicazione di apposito avviso di selezione, ai sensi di quanto previsto dall'art. 12 del regolamento attuativo per la disciplina delle funzioni dirigenziali della Giunta regionale e delle modalità di conferimento degli incarichi approvato con deliberazione n. 804 del 27 maggio 2016.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la Legge regionale n. 54 del 31 dicembre 2012 e s.m.i.;

VISTO il Regolamento attuativo per la disciplina delle funzioni dirigenziali della Giunta regionale e delle modalità di conferimento degli incarichi approvato con deliberazione n. 804 del 27 maggio 2016;

VISTA la deliberazione della Giunta regionale n. 435 del 15 aprile 2016;

VISTA la deliberazione della Giunta regionale n. 515 del 19 aprile 2016;

VISTA la deliberazione della Giunta regionale n. 802 del 27 maggio 2016;

VISTA la deliberazione della Giunta regionale n. 803 del 27 maggio 2016;

VISTO l'art.19 della L.R. n. 54 del 31 dicembre 2012 e s.m.i.;

VISTO il progetto previsto negli atti di programmazione strategica o gestionale della Regione;

VISTA la nota prot. n. 473437 del 2 dicembre 2016 del Direttore dell'Area Tutela e Sviluppo del Territorio;

delibera

1.   di approvare le premesse quali parti integranti e sostanziali del presente provvedimento;

2.   di individuare, nell'ipotesi di cessazione della struttura commissariale, nell'ambito della Segreteria Generale della Programmazione - ai sensi di quanto previsto dall'art. 15 della legge regionale 17 maggio 2016, n. 14 - la seguente Struttura di Progetto, con decorrenza dal 1° gennaio 2017:

SEGRETERIA GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE

STRUTTURA DI PROGETTO "SUPERSTRADA PEDEMONTANA VENETA"

Macro attività connesse alla gestione commissariale, di seguito sintetizzate:

  • attività di segreteria - protocollo - gestione della corrispondenza - registro repertorio;
  • attività di monitoraggio ambientale;
  • attività tecnica legata alla progettazione, all'esecuzione dei lavori ed alla contabilità degli stessi;
  • espropri (decreti esproprio, determinazione indennità, monitoraggio attività espropriativa,...);
  • contenziosi (rapporti con l'Avvocatura regionale e Avvocatura dello Stato in caso di contezioso);
  • attività legata alla gestione finanziaria - ragioneria - liquidazioni;
  • contrattualistica - attività c.d. "Antimafia" (contratti per forniture, servizi, noli, vendite e subappalti) - Trasparenza amministrativa;
  • attività legata ai monitoraggi, all'attuazione del c.d. Piano di Crisi e attività del Gruppo interforze - rapporti con le Prefetture.

3.   di stabilire che la durata del progetto venga determinata in 18 mesi, durata eventualmente prorogabile per un massimo di uguale periodo e, comunque, collegata alla definizione del progetto;

4.   di dare atto che la Struttura di Progetto (codice 7900090000) sarà articolata in due Unità Organizzative, rispettivamente la UO B "SVP- RUP" (codice 7900090100) e la UO B "SUPPORTO RUP"(codice 7900090200).

Si rinvia a successivo provvedimento relativamente alla determinazione della ulteriore dotazione di personale;

5.   di dare atto che ai fini del conferimento dell'incarico di Direttore della Struttura di Progetto, si procederà alla pubblicazione di apposito avviso di selezione, ai sensi di quanto previsto dall'art. 12 del regolamento attuativo per la disciplina delle funzioni dirigenziali della Giunta regionale e delle modalità di conferimento degli incarichi approvato con deliberazione n. 804 del 27 maggio 2016;

6.   di incaricare la Direzione Organizzazione e Personale dell'esecuzione del presente atto;

7.   di pubblicare il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Torna indietro