Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 15 del 22/02/2016
Scarica la versione firmata del BUR n. 15 del 22/02/2016
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 15 del 22 febbraio 2016


Materia: Informazione ed editoria regionale

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1 del 12 gennaio 2016

Deliberazione della Giunta regionale n. 1260 del 7 giugno 2005 "Disposizioni in materia di coordinamento dell'attività di comunicazione e informazione della Giunta regionale". Modifiche ed integrazioni. Approvazione Social media policy.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si sottopongono all’approvazione della Giunta regionale le disposizioni in materia di coordinamento della comunicazione e di immagine coordinata regionale a parziale modifica e integrazione di quanto già stabilito con DGR n. 1260 del 7 giugno 2005. Inoltre, si propone l’approvazione di una Social media policy per l’utilizzo dei social network nella comunicazione istituzionale.

Il relatore riferisce quanto segue.

Con deliberazione n. 1260 del 7 giugno 2005 “Disposizioni in materia di coordinamento dell’attività di comunicazione e informazione della Giunta regionale “ la Giunta regionale aveva approvato le procedure concernenti il coordinamento dell'attività di comunicazione e informazione dell'Amministrazione regionale a parziale modifica ed integrazione di quanto già stabilito con D.G.R. 3276 del 31 ottobre 2003 e successiva circolare della Segreteria Generale della Programmazione datata 15 gennaio 2004, prot. n. 21412/40.05, nonché le procedure per l’utilizzo del logo regionale, nelle sue diverse declinazioni, e la procedura per l’acquisizione dello stesso da parte di Soggetti esterni.

Nel corso degli anni, le procedure di coordinamento della comunicazione istituzionale sono state implementate e perfezionate, a seguito di apposite deliberazioni della Giunta regionale e di direttive interne, soprattutto per quanto riguarda i provvedimenti afferenti mostre, convegni, pubblicità, pubbliche relazioni e rappresentanza, il cui monitoraggio, per verificare il rispetto dei limiti di spesa previsti dal D.L. 78/2010 è stato affidato alla Sezione Comunicazione e Informazione, così come la predisposizione dell’annuale Progetto di comunicazione e carattere pubblicitario adottato dalla Giunta regionale e nel quale vengono inseriti gli interventi di acquisto spazi sui media proposti dalle diverse strutture regionali e non assoggettabili per tale ragione alle limitazioni di spesa suesposte.

Tali procedure, unitamente alle disposizioni che prevedono l’obbligatorietà – ai sensi dell’art. 41 del D.lgs. 177/2005 - di rispettare, nella destinazione di somme per pubblicità, la percentuale di spesa di almeno il 50% per stampa, e di almeno il 15 % per l’emittenza radiofonica o televisiva, si ritiene debbano integrare le procedure di coordinamento della comunicazione, previste dalla citata deliberazione n. 1260 del 7 giugno 2005.

Parimenti, per quanto attiene le linee grafiche e le procedure per l’utilizzo di stemma e logotipo regionali, le stesse sono state declinate, nel corso degli anni, in una pluralità di contesti grafici: dai cartelli di cantiere, ai manifesti, dalle brochure agli automezzi acquistati con contributo regionale, etc..

Inoltre, la Giunta regionale ha approvato con appositi provvedimenti nuovi loghi regionali, come ad es. il logo “veneto grande guerra”, per eventi celebrativi del Centenario della Grande Guerra, approvato con DGR n. 920 del 18 giugno 2013, ed il logo “Mondo Novo”, approvato con DGR n. 2918 del 28.10.2014, per le iniziative attinenti sia all’Expo 2015, sia ai futuri grandi eventi.

Si pone pertanto l’esigenza di integrare, modificandola, la deliberazione n. 1260 del 2005, ed in particolare le linee guida sulla comunicazione istituzionale alla stessa allegate, come da bozza dal titolo “Comunicazione istituzionale - Linee guida e procedure” che allegata al presente provvedimento (Allegato A) ne forma parte integrante e nella quale sono indicate le procedure di coordinamento della comunicazione istituzionale e le diverse declinazioni per l’utilizzo corretto dello stemma regionale (“Immagine coordinata”) da parte delle Strutture e da parte dei Soggetti esterni per la pubblicizzazione di eventi ed iniziative dagli stessi realizzati.

Inoltre, in ragione dell’evoluzione che caratterizza le nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione e che ha comportato l’utilizzo generalizzato di una molteplicità di strumenti e linguaggi comunicativi, cui la stessa Pubblica Amministrazione, nell’era del web 2.0, è chiamata ad adeguarsi per ridurre il possibile divario tra Istituzione e cittadini, appare innegabile che l’utilizzo dei social network consenta a cittadini, Enti, Imprese, Istituzioni pubbliche e private, la possibilità di costruire nuove forme di dialogo, di condividere informazioni, contenuti e spazi per lo scambio di conoscenze e opinioni.

Si ritiene che anche la Giunta regionale, che già in alcuni siti utilizza lo strumento dei social network, possa dotarsi, per la propria comunicazione istituzionale, di tale strumento comunicativo, in modo da offrire un servizio alla collettività, potenziando l’informazione sulla propria attività amministrativa, sulle iniziative istituzionali, su bandi, concorsi, avvisi eventi, notizie, etc, in modo tempestivo e puntuale, con un conseguente riscontro da parte degli interessati ed un positivo ritorno di immagine per l’Ente nel suo complesso e per il suo territorio.

Naturalmente l’utilizzo ai fini istituzionali dei social media - Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Vimeo, Flickr – proprio perché interessa l’Istituzione regionale, abbisogna di una gestione ponderata, con la chiara individuazione della struttura deputata ad amministrare e aggiornare i canali istituzionali, con la previsione delle tipologie di notizie che potranno essere divulgate attraverso i canali, e delle tutele da assumere per evitare la diffusione di contenuti polemici, o la violazione della privacy, o altro.

A tal fine si propone all’approvazione la Social media policy che in bozza viene allegata al presente provvedimento a farne parte integrante (Allegato B) recante le linee guida sulla gestione dei social media da utilizzare ai fini istituzionali.

La Social media policy di cui sopra sarà inserita nel sito web della Giunta regionale, all’indirizzo
www.regione.veneto.it/web/social-media-policy e, quindi, consultabile da chiunque ne abbia interesse.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

Udito il relatore, il quale dà atto che la struttura proponente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale;

VISTA la Legge 7 giugno 2000, n. 150;

VISTA la L.R. 7.1.2011 n. 1, artt. 12 e 15;

VISTA la DGR n. 1260 del 7 giugno 2005;

VISTA la DGR n. 987 del 5/6/2012;

VISTA la DGR n. 1058 del 11 agosto 2015;

VISTO il Decreto Legislativo 30 dicembre 2010, n. 235;

VISTO il Decreto Legislativo 7 marzo 2005, n. 82;

VISTA la Direttiva del Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione n. 8 del 26 novembre 2009.

delibera

1.   Di modificare, integrandola, per le motivazioni di cui alle premesse del presente provvedimento, la deliberazione della Giunta regionale n. 1260 del 7 giugno 2005 e di approvare contestualmente le nuove Linee guida per la comunicazione istituzionale, come da come da bozza dal titolo“Comunicazione istituzionale - Linee guida e procedure” che allegata al presente provvedimento (Allegato A) ne forma parte integrante.

2.   Di confermare, per quanto non espressamente modificato con il presente atto, la deliberazionen. 1260 del 2005.

3.   Di approvare l’utilizzo, nell’ambito del sito istituzionale e per le motivazioni di cui alle premesse del presente provvedimento, dei social media Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Vimeo, Flickr – secondo la Social media policy, che allegata al presente provvedimento (Allegato B) ne forma parte integrante.

4.   Di incaricare il Direttore della Sezione Comunicazione e Informazione dell'esecuzione del presente provvedimento.

5.   Di dare atto che la presente deliberazione non comporta spesa a carico del bilancio regionale.

6.   Di disporre la pubblicazione del presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Allegato A (omissis)

 

(L'Allegato A è consultabile nel sito internet della Giunta regionale scaricando il documento "Guida all'uso del Logo regionale - Linee guida"  al seguente link: http://www.regione.veneto.it/web/comunicazione-e-informazione/marchio-regionale ndr)

(seguono allegati)

1_AllegatoB_315282.pdf

Torna indietro