Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 96 del 20 dicembre 2011


Materia: Sanità e igiene pubblica

Deliberazione della Giunta Regionale n. 2019 del 29 novembre 2011

Adempimenti regionali in materia di REACH (Registrazione, Valutazione, Autorizzazione e Restrizione delle sostanze chimiche). Attività di vigilanza 2011 ed organizzazione della rete informatica regionale. Impegno di spesa.

L'Assessore Luca Coletto riferisce quanto segue:

Con l'emanazione del Reg. (CE) n. 1907 del Parlamento e del Consiglio del 18/12/2006 e con le conseguenti disposizioni di attuazione dello stesso Regolamento sul piano nazionale (L. 06.04.2007 n. 64, D.M. Salute del 22/11/2007 ed Accordo Stato-Regioni-PP.AA. del 29.10.2009), è stato avviato un graduale processo per la realizzazione di un integrato sistema europeo di tutela della salute e dell'ambiente in riferimento alle sostanze chimiche, da considerare lungo la filiera della loro produzione, commercializzazione ed utilizzazione.

Entrato in vigore il 01.06.2007, il Regolamento europeo prevede, attraverso il ruolo fondamentale dell'Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) con sede ad Helsinki, un assetto istituzionale, gestionale ed organizzativo, denominato REACH, che consente di provvedere alla registrazione, alla valutazione, all'autorizzazione - ed eventuale restrizione - delle sostanze chimiche.

In ambito nazionale, con L. 06.04.2007 n. 64, è stata istituita l'Autorità nazionale competente in materia di REACH, insediata presso il Ministero della Salute, mentre, sulla base del D.M. Salute del 22/11/2007 e del successivo Accordo Stato-Regioni-PP.AA. del 29.10.2009, sono stati delineati gli organismi per attuare, nei diversi contesi regionali, le previsioni di cui al Reg. (CE) n. 1907/2006 citato.

Pertanto, sulla base delle indicazioni nazionali in materia, con DGR n. 523 del 2.3.2010, è stata individuata l'Autorità competente regionale REACH ed è stato prefigurato il sistema istituzionale, funzionale ed organizzativo, volto a garantire nel Veneto l'attuazione del Reg. (CE) n. 1907/2006.

È previsto il Gruppo Regionale REACH, con funzioni di indirizzo programmatico e di individuazione delle linee strategiche connesse al ruolo dell'Autorità competente regionale sopra citata.

Inoltre, con la steesa DGR n. 523/2010 suddetta, è prevista la costituzione del Comitato Tecnico Regionale di Coordinamento, con compiti eminentemente di operatività sul territorio e di proposta relativamente all'organizzazione a regime del sistema regionale REACH.

Tale organismo sarà costituito a conclusione del programma di formazione previsto con il "Progetto Regionale REACH ", approvato con DGR n. 3461 del 30.12.2010.

Si rileva infatti che mediante il Progetto Regionale REACH, la Regione del Veneto ha previsto un complesso di iniziative finalizzate a sostenere la realizzazione in ambito regionale degli adempimenti di cui al Reg. (CE) n. 1907/2006, attraverso l'attuazione delle 3 linee di intervento Formazione, Vigilanza e Assistenza.

La linea Formazione ha come obiettivo quello di preparare, attraverso vari livelli di formazione, il personale delle Aziende ULSS e dell'ARPAV per costituire la rete organizzativa di presidio sul territorio relativamente alle funzioni definite dal Regolamento REACH.

Completata la formazione del personale da impiegare nell'attività di vigilanza, sarà possibile disporre nell'anno 2012 di un team di ispettori preposto alla effettuazione, in via continuativa e consolidata, dell'attività di controllo REACH, che sarà svolta sulla base della annuale pianificazione nazionale.

Ciò posto, si ricorda che il "Piano Regionale Prevenzione del Veneto anni 2010-2012", approvato con DGR n. 3139 del 14.12.2010, prevede - nell'ambito del "Sistema REACH Veneto" (Progetto 2.7.9) - l'effettuazione di almeno 7 controlli presso imprese di produzione e commercializzazione di sostanze chimiche, controlli da svolgersi entro il 31.12.2011 secondo i criteri e le modalità indicati dagli organismi europei e nazionali competenti in materia.

A tal fine, con Decreto della Dirigente Regionale della Direzione Prevenzione n. 46 del 09.09.2011, sono stati nominati i componenti del nucleo di esperti per lo svolgimento dell'attività di vigilanza ed è stata affidata agli stessi l'elaborazione di una proposta di programma per poter svolgere l'attività di vigilanza REACH nell'anno 2011.

Per la linea Vigilanza è necessario pertanto provvedere allo svolgimento dei controlli 2011, approvando il documento di cui all'Allegato A - parte integrante e sostanziale della presente Deliberazione - che contiene gli elementi essenziali per l'effettuazione dell'attività di vigilanza e gli strumenti operativi da seguire da parte del personale specificamente incaricato.

Sulla base dell'indicazione pervenuta dal Ministero della Salute con nota 7658-P del 18.02.2009, che prevede sul territorio nazionale l'installazione di 163 postazioni informatiche REACH, per l'ambito regionale veneto sono state assegnate 9 postazioni, secondo la seguente collocazione:

·         n. 1 postazione per il livello regionale;

·         n. 1 postazione da attribuire all'ARPAV;

·         n. 7 postazioni presso le Aziende ULSS rappresentative di ogni territorio provinciale.

Tenendo conto delle suddette indicazioni, attraverso l'Allegato B - parte integrante e sostanziale della presente Deliberazione - si propone la dislocazione delle postazioni informatiche, il loro numero per ciascuna sede individuata e la ripartizione numerica degli operatori che potranno accedere alle stesse postazioni in ambito regionale.

Con la dotazione informatica sopra evidenziata sarà possibile sostenere adeguatamente l'attività di vigilanza REACH in ambito regionale e nello stesso tempo potranno realizzarsi i presupposti per consentire un corretto flusso dei dati (normativi, tecnici e procedurali) provenienti dall'Autorità europea per le sostanze chimiche attraverso l'Autorità competente nazionale.

Pertanto - secondo le previsioni e le modalità di cui alla DGR n. 3461 del 30.12.2010 - con la linea Assistenza si costituirà un punto di riferimento a livello regionale finalizzato a realizzare un sistema informativo a favore delle istituzioni, delle imprese e dei cittadini interessati, per rendere effettivi gli adempimenti connessi all'attuazione del Reg. (CE) n. 1907/2006, attraverso il collegamento, l'interazione e la comunicazione tra i soggetti coinvolti.

Per la dotazione della suddetta strumentazione informatica, il Ministero della Salute ha trasferito alla Regione del Veneto l'importo di € 17.635,14, sulla base del Piano di finanziamento allegato all'Accordo Stato Regioni PP.AA. del 26.11.2009, concernente la ripartizione tra le Regioni e le PP.AA. del fondo complessivo di € 450.000,00, appositamente destinato a supportare la rete di nazionale di vigilanza tramite adeguati strumenti informatici.

Con DGR n. 2160 del 16.09.2010, l'importo suddetto di € 17.635,14 è stato iscritto nel bilancio regionale al capitolo di spesa n. 101554 anno 2010.

Ai fini dell'utilizzo della risorsa prevista per l'installazione delle postazioni informatiche in ambito regionale, si propone quindi di impegnare l'importo di € 17.635,14 sul capitolo di spesa 101554 del Bilancio regionale anno 2011 e, nell'obiettivo di provvedere all'acquisizione dell'attrezzatura informatica per l'allestimento delle suddette 9 postazioni, di incaricare l'Azienda ULSS n. 10 "Veneto Orientale" della procedura amministrativa e contabile necessaria.

La scelta di incaricare la suddetta Azienda ULSS della fornitura dell'attrezzatura è motivata dal ruolo svolto dal Dipartimento di Prevenzione - Servizio SPISAL dell'Azienda ULSS n. 10 "Veneto Orientale" che, nell'ambito del Progetto Regionale REACH di cui alla DGR n. 3461/2010 cura gli adempimenti riguardanti la linea "Assistenza" e pertanto è impegnata nella realizzazione del collegamento informatico tra l'ECHA, l'Autorità nazionale competente ed il livello istituzionale territoriale del sistema REACH.

Detta attrezzatura, per ogni postazione prevista, consiste essenzialmente in un computer specificamente dedicato con possibilità di collegamento ad Internet per permettere, attraverso il programma REACH-IT, di accedere in via riservata ai dati relativi alle sostanze contenute nelle banche dati dell'ECHA ed a tal fine l'Azienda ULSS n. 10 provvederà ad assegnare detta attrezzatura alle sedi dei Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende ULSS e del Dipartimento ARPAV indicati nel prospetto di cui all'Allegato B della presente Deliberazione.

A conclusione dell'attività formativa prevista con la linea "Formazione" del Progetto Regionale REACH (DGR n. 3461 del 30.12.2010), sarà possibile individuare i così detti "RIPE user", personale delle Aziende ULSS e dell'ARPAV competente in materia che, nel complessivo n. di 17 in ambito regionale - come indficato con nota ministeriale n. 7658-P del 18.2.2009e come conseguentemente evidenziato nell'Allegato B - potranno accedere in via esclusiva al portale RIPE (REACH Information Portal for Enforcement), predisposto dall'ECHA.

Per quest'ultimo adempimento si provvederà con successivo atto regionale.

Il relatore conclude la propria relazione e sottopone all'approvazione della Giunta Regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, incaricato dell'istruzione dell'argomento in questione ai sensi dell'art. 33, secondo comma dello Statuto, il quale dà atto che la Struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale.

VISTA la L.R. n. 39 del 29.11.2001.

VISTO il Reg. (CE) n. 1907 del Parlamento e del Consiglio del 18.12.2006.

VISTA la L. del 06.04.2007 n. 64.

VISTO il D.M. Salute del 22.11.2007 riguardante gli adempimenti previsti dal Reg. (CE) n. 1907/2006.

VISTO l'Accordo Stato - Regioni - PP.AA. del 29.10.2009 sul sistema dei controlli ufficiali e relative linee di indirizzo per l'attuazione del Reg. (CE) n. 1907/2006.

VISTA la DGR n. 3139 del 14.12.2010 "Piano Regionale Prevenzione 2010-2012".

VISTA la DGR n. 3461 del 30.12.2010 "Progetto Regionale REACH".

VISTO il Piano di vigilanza REACH anno 2011, proveniente dal Ministero della Salute con nota del 5.7.2011.

VISTO il Decreto della Dirigente Regionale della Direzione Prevenzione n. 46 del 09.09.2011.

VISTO l'Accordo Stato-Regioni-PP.AA. del 26.11.2009 relativo al Piano di finanziamento da riconoscere alle Regioni e Province Autonome per la dotazione di strumentazione informatica finalizzata a sostenere il sistema nazionale REACH.

VISTA la DGR n. 2160 del 16.9.2010 mediante la quale è stato iscritto, al capitolo di spesa n. 101554 anno 2010, l'importo di € 17.635,14.

VISTA la nota del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali n. 7658-P del 18.2.2009 per l'individuazione delle postazioni informatiche sul territorio regionale.

delibera

1. di approvare l'Allegato A, parte integrante e sostanziale della presente Deliberazione, contenente gli indirizzi generali dell'attività di vigilanza regionale REACH e gli strumenti operativi per lo svolgimento della stessa nell'anno 2011.

2. Di incaricare il Gruppo di esperti nominati con Decreto della Dirigente Regionale della Direzione Prevenzione n. 46 del 9.9.2011 a sostenere l'attività di vigilanza REACH anno 2011 in ambito regionale, nel rispetto dei criteri, delle modalità operative e dei tempi evidenziati nell'Allegato A di cui al punto 1.

3. Di stabilire che, nel termine del 29.02.2012, il Gruppo di esperti di cui al punto 2. dovrà presentare una relazione illustrativa dell'attività di vigilanza regionale REACH effettuata nel 2011.

4. Di impegnare l'importo di € 17.635,14 (diciasettemilaseicentotrentacinque/14) sul capitolo di spesa n. 101554, ad oggetto: "Realizzazione del progetto "REACH - sviluppo delle modalità di controllo e prevenzione sanitaria mediante informazione e collaborazione con le imprese produttrici di sostanze pericolose" (D.M. 22/11/2007, n. 2211)" del bilancio annuale di previsione dell'esercizio finanziario corrente che presenta sufficiente disponibilità.

5. Di stabilire che l'impegno di spesa di cui al punto 4. è finalizzato all'acquisto dell'attrezzatura informatica, da destinare esclusivamente all'installazione delle 9 postazioni REACH assegnate al Veneto, nell'ambito della realizzazione del sistema nazionale di accesso alla piattaforma informatica REACH-IT.

6. Di incaricare, per quanto evidenziato in premessa, l'Azienda ULSS n. 10 "Veneto Orientale"-Dipartimento di Prevenzione, Servizio SPISAL, a provvedere, attraverso regolare procedura e nel rispetto della normativa vigente, all'acquisto e alla destinazione ad alcune Aziende ULSS e all'ARPAV dell'attrezzatura informatica secondo la dislocazione indicata nel prospetto di cui all'Allegato B della presente Deliberazione, di cui costituisce parte integrante e sostanziale, per approntare così la rete informatica regionale da attivare in connessione con l'ECHA e l'Autorità nazionale competente in materia di REACH.

7. Di dare atto che la spesa di cui si dispone l'impegno con il presente atto non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. 1/2011.

8. Di incaricare il Dirigente della Direzione Prevenzione a liquidare il predetto finanziamento con le seguenti modalità:

  • ad esecutività della presente Deliberazione, l'80% dell'importo di cui al punto 4. all'Azienda ULSS n. 10 "Veneto Orientale";
  • il restante 20% del suddetto importo a conclusione di tutte le operazioni connesse all'acquisto e alla fornitura dell'attrezzatura informatica di cui al precedente punto 6. e su presentazione

della rendicontazione economico-finanziaria delle spese sostenute - comprensive degli oneri relativi all'attività amministrativo-contabile necessaria alla realizzazione della rete informatica regionale REACH - che l'Azienda ULSS n. 10 "Veneto Orientale" presenterà nel termine del 30.06.2012.

9. Di rinviare, conclusa l'attività formativa specificamente prevista con DGR n. 3461 del 30.12.2010, a successivo Decreto della Dirigente della Direzione Prevenzione la nomina dei 17 "Ripe user", da individuare tra il personale delle Aziende ULSS e dell'ARPAV competente in materia, per l'utilizzo - in via esclusiva e solo per le finalità connesse alla realizzazione del sistema REACH - delle postazioni informatiche di cui al punto 5.

10. Di pubblicare integralmente il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto.


(seguono allegati)

2019_AllegatoA_236397.pdf
2019_AllegatoB_236397.pdf

Torna indietro