Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 83 del 01/10/2013
Scarica la versione firmata del BUR n. 83 del 01/10/2013
Scarica versione stampabile Decreto del Difensore civico

Bur n. 83 del 01 ottobre 2013


Materia: Designazioni, elezioni e nomine

Decreto del Difensore civico n. 3 del 10 settembre 2013

Funzioni del personale dell'Ufficio del Difensore Civico Regionale.

Il Difensore civico

Considerato che, secondo la legge istitutiva, il Difensore Civico Regionale non soggiace ad alcuna forma di controllo gerarchico e funzionale ed è perciò qualificato come autorità amministrativa indipendente;

 Ritenuto che tale prerogativa è rimarcata anche dalla normativa sul procedimento amministrativo, estendibile per quanto di ragione alle autorità indipendenti, secondo cui l’organo adottante l’atto finale non può discostarsi dalle risultanze dell’istruttoria se non adeguatamente motivando;

 Atteso che secondo la legge istitutiva il personale dell’Ufficio dipende funzionalmente dal Difensore Civico Regionale e che questi organizza l’attività secondo criteri di competenza funzionale;

 Considerato che vanno rimarcate le attribuzioni al fine del corretto esperimento dell’attività prevista sia dall’ordinamento regionale sia da quello statale il cui ritardo o inadempimento rileva sotto il profilo della omissione penale vertendosi in ambito di “ragioni di giustizia”;

 Atteso che la predetta condizione è valorizzata dall’imminente riassetto del sito web dell’Ufficio del Difensore Civico Regionale in una prospettiva di trasparenza dell’azione amministrativa e dall’accesso delle funzioni del Difensore Civico Regionale al sistema multimediale;

 visto l’art. 63, 1° comma, lett. a) Statuto Regionale del Veneto;

 viste le attribuzioni del Difensore Civico Regionale che derivano dalle seguenti leggi:  

  1. L. R. 6 giugno 1988 n. 28 “Istituzione del Difensore Civico” (funzioni di garanzia verso amministrazioni regionali e enti locali);

  2. L. R. del 23 aprile 2004 n. 11 “(Norme per il governo del territorio e in materia di paesaggio”), art. 30 (funzioni sostitutive di adempimenti urbanistici a fronte di impossibilità di operare da parte di organi consiliari e giuntali per incompatibilità dei rispettivi componenti);

  3. D. Lgs 18 agosto 2000 n. 267 (“Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali”) artt. 127 e 136 (controllo eventuale e controllo sostitutivo);

  4. L. 7 agosto 1990 n. 241 (“Legge sul procedimento amministrativo”) artt. 22 e ss., (decisioni del ricorso gerarchico improprio in materia di accesso ai documenti amministrativi o riesame);

  5. L. 15 maggio 1997 n. 127 (“Misure urgenti per lo snellimento dell’attività amministrativa e dei procedimenti di decisione e di controllo”) art. 16 (funzioni di garanzia verso Amministrazioni Periferiche dello Stato);

  6. L. 5 febbraio 1992 n. 104 (“Legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate”) art. 36 (costituzione di parte civile del Difensore Civico regionale in procedimenti penali per i reati di cui agli articoli 527 e 628 del codice penale, nonchè per i delitti non colposi contro la persona, di cui al titolo XII del libro II del codice penale, e per i reati di cui alla legge 20 febbraio 1958, n. 75);

  7. T.U. Corte dei conti (R.D. 12/07/1934 n. 1214) art. 53, comma 3°;

  8. L. 14/01/1994 n. 20, art. 1, comma 3°;

  9. art. 331 c.p.p.;

Visto il combinato disposto degli artt. 1, 2° comma, e 14, 1° e 3° comma della L. R. n. 28 del 6 giugno 1988; 

Vista  la L.  07/08/1990 n. 241 e in particolare l’art. 6, lett. e), secondo periodo; 

Visto il D.Lgs. 02/07/2010 n. 104 art. 41; 

Visto l’art. 144 c.p.c.; 

Visto l’art. 328, 1° comma, c. p.; 

Vista la sentenza della Corte Costituzionale del 25 maggio/ 6 aprile 2004 n. 112; 

Visto il parere della Avvocatura Generale dello Stato del 23/10/2001 prot. n. 116905;

Dispone le attribuzioni in appresso:

DIRIGENTE Avv. Giovanni Dalla Pria. Responsabile del procedimento. Materie trattate: tutti i rami del diritto amministrativo con particolare riguardo a: urbanistica/edilizia, appalti pubblici, contributi pubblici, tasse e tributi, controllo legittimità atti degli enti locali, funzione consultiva verso pubbliche amministrazioni, cura dei ricorsi giurisdizionali a TAR e Giudice Ordinario, rapporti con Procura della Repubblica per profili penali e Procura della Corte dei Conti per risvolti erariali correlati ai rilievi di legittimità del Difensore Civico, responsabilità del procedimento di redazione della relazione annuale a Presidenti della Camera e Senato per controllo di legittimità sugli atti delle amministrazioni periferiche dello Stato ex art. 16 L. 127/97 e del procedimento di redazione della Relazione annuale al Consiglio Regionale del Veneto ex art. 13 L.R. n. 28/1998, rapporti con Avvocatura Regionale e Avvocatura dello Stato per questioni di contenzioso e precontenzioso, funzioni sostitutive correlate a mancata adozione dei provvedimenti di equilibrio di bilancio ex art. 193 T.U.E.L. come da Circ. Min. Interno 8 marzo 2007 nFL. 5/2007 

STAFF 1: POSIZIONE ORGANIZZATIVA CAT. D/5 Dott. Mag. Roberto Maria Merlo de Fornasari. Responsabile dell’istruttoria. Materie trattate: tutti i rami del diritto amministrativo con particolare riguardo a: trasparenza amministrativa, diritto di accesso, semplificazione, assistenza sociale, edilizia residenziale pubblica, ordine pubblico, controllo legittimità atti amministrativi degli enti locali, funzioni sostitutive ordinarie e relative a incompatibilità in ambito di organi consiliari o giuntali riferite a provvedimenti urbanistici, disfunzioni amministrative, servizi pubblici, svolgimento di funzioni vicarie di coordinamento giuridico in caso di assenza o impedimento del Dirigente. 

STAFF 2: POSIZIONE ORGANIZZATIVA CAT D/6 Avv. Carlotta Forestan. Responsabile dell’istruttoria. Materie trattate: tutti i rami del diritto amministrativo con particolare riferimento a: sanità, servizi pubblici, disfunzioni amministrative, tasse e tributi, assistenza sociale, risarcibilità di danni a fronte di atti amministrativi illegittimi o di comportamenti contra legem; questioni afferenti i rapporti tra diritto comunitario e diritto amministrativo. 

STAFF 3: POSIZIONE ORGANIZZATIVA CAT D/2 Avv. Simonetta Vascellari. Responsabile dell’istruttoria. Materie trattate: tutti i rami del diritto amministrativo con particolare riguardo a: urbanistica/edilizia, appalti e contratti pubblici, tasse e tributi, ordine pubblico, contributi pubblici, servizi pubblici, disfunzioni amministrative, trasparenza amministrativa, controllo legittimità atti amministrativi enti locali, funzioni sostitutive, profili di risarcibilità del danno a fronte di atti amministrativi illegittimi e comportamenti contra legem, esercizio di funzioni di informatica giuridica, rapporti con Procura della Repubblica per profili penali e Procura della Corte dei conti correlati ai rilievi di legittimità del Difensore Civico, funzione consultiva verso pubbliche amministrazioni, questioni afferenti a rapporti tra diritto comunitario e diritto amministrativo. 

ISTRUTTORE DIRETTIVO CAT: D/1 Geom. Nadia Furlan. Materie: urbanistica e edilizia, servizi pubblici, istruttoria preordinata a commissariamenti presso enti locali, disfunzioni amministrative, gestione del programma di statistica giuridica. 

ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO CAT C/3 Analista Contabile Laura Papette. Materie: esecuzione dei rilievi e degli atti di controllo, contabilità pubblica, gestione istruttoria del fondo del difensore civico; rapporti con ufficio contabilità del Consiglio Regionale; adempimenti correlati a gestione albo fornitori istruttoria di istanze e ricorsi amministrativi in materia di accesso agli atti; adempimenti correlati a gestione delle Commissioni Miste Conciliative, cura adempimenti per missioni del Difensore Civico. 

COLLABORATORE AMMINISTRATIVO CAT. B/3 Sig. Stefania Grieco. Gestione Segreteria dell’Ufficio: cura protocollo in arrivo; inserimento informatico delle istanze del Dirigente; rapporti con Consiglio Regionale per funzionamento della sede; gestione contabilità per fondo del Difensore Civico,  reperimento istanze dall’archivio generale del Consiglio Regionale ed esenzione per ZTL. Profili esecutivi dei doveri di riservatezza e secretazione. 

COLLABORATORE AMMINISTRATIVO CAT. B/4 Sig. Olga Acerboni. Gestione Segreteria dell’Ufficio: cura del protocollo in uscita; adempimenti per materiale trasmissione postale; rapporti con Ufficio Economato per ritiro e rendicontazione di buoni posto. Profili esecutivi dei doveri di riservatezza e secretazione. 

ASSISTENTE AMMINISTRATIVO DEL DIFENSORE CIVICO ex art. 14, comma 2 bis L.R. 28/1988 e s.m.i.. Funzioni di segreteria particolare del Difensore Civico anche con profili di ricerca giuridica amministrativa. 

Il personale sovraindicato è tenuto al segreto d’ufficio ai sensi della legge istitutiva e ne risponde, unitamente agli obblighi procedimentali, secondo le leggi civili, penali e amministrative.

Roberto Pellegrini

Torna indietro