Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 113 del 23 settembre 2022


Materia: Servizi sociali

Decreto DEL DIRETTORE DELLA UNITA' ORGANIZZATIVA EDILIZIA PUBBLICA n. 64 del 23 agosto 2022

Approvazione delle risultanze istruttorie definitive e delle graduatorie dei Comuni ammessi a finanziamento ed impegno della relativa spesa complessiva di euro 296.501,98. Piani per l'eliminazione delle barriere architettoniche (PEBA) - Anno 2022. Avviso pubblico per la presentazione di istanze di cofinanziamento regionale alla redazione e alla revisione dei piani approvato con DGR 415 del 12/04/2022. (Legge 28 febbraio 1986, n. 41, articolo 32 comma 21; Legge 5 febbraio 1992, n. 104, articolo 24 comma 9; L.R. 12 luglio 2007, n. 16, articolo 8, DGR n. 415 del 12/04/2022). Debito non commerciale.

Note per la trasparenza

Il provvedimento dispone in un’unica fase l’approvazione delle risultanze istruttorie definitive e delle graduatorie dei Comuni ammessi a finanziamento ai sensi dell’Avviso pubblico approvato con DGR n. 415/2022 per la redazione o revisione del PEBA ed il relativo impegno contabile della spesa complessiva di euro 296.501,98.

Il Direttore

VISTO l’art. 8 della L.R. n. 16 del 17 luglio 2007 “Disposizioni generali in materia di barriere architettoniche”, con il quale la Giunta regionale, nell’ambito delle iniziative ed interventi promossi per garantire la fruibilità degli edifici pubblici, privati e degli spazi aperti al pubblico da parte delle persone con disabilità, è stata autorizzata ad assegnare contributi ai Comuni che redigono o revisionano i Piani di eliminazione delle barriere architettoniche (PEBA) di cui all’art. 32, comma 21 della legge n. 41 del 28 febbraio 1986 e all’art. 24, comma 9, della legge n. 104 del 5 febbraio 1992.

VISTA la deliberazione n. 415 del 12/04/2022 con la quale la Giunta regionale ha approvato un avviso pubblico volto a cofinanziare con fondi regionali la redazione e la revisione dei PEBA da parte dei Comuni del Veneto;

CONSIDERATO che con la citata DGR n. 415/2022 è stato determinato in euro 300.000,00 l'importo massimo delle obbligazioni di spesa alla cui assunzione deve provvedere con proprio atto il Direttore della Direzione Lavori Pubblici ed Edilizia - U. O. Edilizia Pubblica, entro il corrente esercizio, disponendone la copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati sul capitolo di spesa n. 061060 - "Trasferimenti alle amministrazioni pubbliche a favore degli interventi per l'eliminazione delle barriere architettoniche e per favorire la vita di relazione (L.R. 30/08/1993, n. 41 - L.R. 12/07/2007, n. 16" del bilancio di previsione 2022-2024;

VISTO il DR n. 50 del 31/05/2022 con il quale sono state approvate le risultanze istruttorie provvisorie delle istanze pervenute dai Comuni per la redazione o revisione dei PEBA ai sensi dell’Avviso pubblico approvato con DGR n. 415/2022, al fine di consentire la presentazione di eventuali osservazioni da parte degli Enti interessati;

CONSIDERATO che con il citato DR n. 50/2022 è stato stabilito che, in assenza di osservazioni, le risultanze istruttorie diventano definitive decorsi 15 giorni dalla pubblicazione sul BUR del medesimo provvedimento, avvenuta in data 03/06/2022, BUR n. 67;

RICHIAMATA la nota regionale prot. n. 250678 del 01/06/2022 con la quale è stato trasmesso a tutti i Comuni interessati il citato DR n. 50/2022;

VISTE le osservazioni presentate dai Comuni di cui all’Allegato B “Avviso PEBA 2022 – Esiti istruttori delle osservazioni pervenute in merito al DR n. 50 del 31/05/2022” al presente provvedimento, relativamente all’elenco approvato con citato DR n. 50/2022; 

RICHIAMATO che le osservazioni pervenute dai Comuni sono state istruite con ricorso ai seguenti criteri: 1) rispetto dei termini stabiliti con DR 50/2022, 2) impiego esaustivo delle risorse finanziarie disponibili, 3) interpretazione delle domande nel senso legittimo più favorevole per l’ente locale, 4) garanzia dell'applicazione del bando in maniera trasparente e non discriminatoria tra i partecipanti, 5) presenza di dati amministrativi esaustivi relativi alla necessità di aggiornamento dei precedenti PEBA;

RITENUTO di dover procedere all’approvazione delle graduatorie definitive, riportate negli sotto elencati Allegati D, E ed F;

CONSIDERATO che con la sopra citata DGR n. 415/2022 è stato stabilito di riservare le risorse disponibili pari ad euro 300.000,00:

  • nella misura del 50%, pari ad euro 150.000,00, alla graduatoria A relativa alla redazione del PEBA nei Comuni ancora sprovvisti di tale strumento, di popolazione residente non superiore a 10.000 unità;
  • nella misura del 30%, pari ad euro 90.000,00, alla graduatoria B relativa alla redazione del PEBA nei Comuni ancora sprovvisti di tale strumento, di popolazione residente superiore a 10.000 unità;
  • nella misura del 20%, pari ad euro 60.000,00, alla graduatoria C relativa alla revisione di PEBA approvato il cui periodo di validità di 10 anni risulta superato;

ATTESO che con la citata DGR n. 415/2022 è stata altresì incaricato il Direttore della Direzione Lavori Pubblici e Edilizia - Unità Organizzativa Edilizia Pubblica degli ulteriori adempimenti conseguenti alla deliberazione stessa, ivi compresa l'approvazione delle graduatorie finali valide per il triennio 2022-2024;

RITENUTA congrua la formazione di cinque elenchi, da unire al presente provvedimento a formarne parte integrante, contenenti rispettivamente:

  • Allegato B “Avviso PEBA 2022 – Esiti istruttori delle osservazioni pervenute in merito al DR n. 50 del 31/05/2022”;
  • Allegato C “Avviso PEBA 2022 – Elenco definitivo di tutte le domande di contributo pervenute, unitamente alle eventuali motivazioni di non accoglimento”;
  • Allegato D “Avviso PEBA 2022 – Graduatoria A - Beneficiari ammessi a contributo, unitamente all'entità del medesimo, per la redazione del PEBA nei Comuni con popolazione residente non superiore a 10.000,00 unità”;
  • Allegato E “Avviso PEBA 2022 – Graduatoria B - Beneficiari ammessi a contributo, unitamente all'entità del medesimo, per la redazione del PEBA nei Comuni con popolazione residente superiore a 10.000,00 unità”;
  • Allegato F “Avviso PEBA 2022 – Graduatoria C - Beneficiari ammessi a contributo, unitamente all'entità del medesimo, per la revisione di PEBA già approvato”;

CONSIDERATO che i Comuni di Torreglia (PD), Ponte San Nicolò (PD) e Cerea (VR) si trovano ognuno nell’ultima posizione utile finanziabile della propria graduatoria con l’assegnazione di un contributo ridotto a causa dell’esaurimento della disponibilità finanziaria assegnata alla stessa;

VISTE le note prot. n 316681, prot. n. 316729 e prot. n. 316774 del 18/07/2022 con le quali è stata richiesta rispettivamente al Comune di Torreglia, Ponte San Nicolò e Cerea l’accettazione del contributo ridotto o l’eventuale sospensione nel rispetto delle condizioni del bando approvato con DGR n. 415/2022;

VISTA la nota prot. n 12375 del 29/07/2022, registrata a protocollo regionale n. 336918 del 01/08/2022 con la quale il Comune di Ponte San Nicolò ha comunicato l’accettazione del contributo ridotto con rinuncia all’integrazione finanziaria da parte regionale nel caso di eventuale scorrimento futuro della graduatoria;

VISTE le note prot. n 7676 del 25/07/2022 e n. 14200 del 26/07/2022, registrate a protocollo regionale rispettivamente al n. 326644 del 25/07/2022 e n. 329580 del 26/07/2022, con le quali i Comuni di Torreglia e Cerea hanno richiesto la sospensione dell’assegnazione del contributo con il mantenimento della posizione in graduatoria in attesa dell’eventuale scorrimento futuro della stessa che consenta l’assegnazione del finanziamento completo;

CONSIDERATO che tutti i Comuni beneficiari hanno comunicato, come previsto al paragrafo 7 dell’avviso approvato con DGR 415/2022, il CUP che identifica l’iniziativa in argomento;

RITENUTO pertanto di impegnare la somma di euro 296.501,98, opportunamente distinta tra i beneficiari di cui agli Allegati D, E ed F, a valere sul capitolo di spesa 061060 "Trasferimenti alle amministrazioni pubbliche a favore degli interventi per l'eliminazione delle barriere architettoniche e per favorire la vita di relazione (L.R. 30/08/1993, n. 41 - L.R. 12/07/2007, n. 16)" del bilancio di previsione 2022-2024, esercizio finanziario 2022, secondo le specifiche e l’esigibilità contenute nell’Allegato A contabile del presente atto;

RITENUTO di concludere il procedimento di assegnazione ed impegno dei contributi in questione in forza di quanto disposto al punto 5 della citata DGR n. 415/2022;

DATO ATTO che l’obbligazione di cui al presente provvedimento è giuridicamente perfezionata;

DATO ATTO pertanto che l’obbligazione di cui trattasi, di natura non commerciale, diverrà esigibile nel corrente esercizio e che, secondo quanto disposto dalla citata DGR n. 415/22, i contributi verranno erogati a ciascun Comune beneficiario in un’unica soluzione, alla presentazione alla Regione del Veneto, entro il 31 ottobre 2022, della domanda di erogazione del contributo unitamente all'atto amministrativo di approvazione del PEBA, degli atti amministrativi di liquidazione della spesa sostenuta e dei relativi mandati di pagamento;

DATO ATTO che, ai sensi art. 56, comma 6, D.Lgs. 118/2011 e s.m.i., per il presente decreto, il programma dei pagamenti è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica;

VISTI tutti gli atti istruttori conservati presso la U.O. Edilizia Pubblica;

VISTA la DGR n. 415 del 12/04/2022;

VISTO il DR n. 50 del 31/05/2022;

VISTO il D.Lgs. n. 33/2013 e successive modifiche;

VISTO il D.Lgs. 10 agosto 2014, n. 126 integrativo e correttivo del D.Lgs. 23 giugno 2011, n. 118

VISTE le Leggi Regionali 29 novembre 2001, n. 39 e 31 dicembre 2012, n. 54;

VISTA la DGR n. 1821 del 23 dicembre 2021 di “Approvazione del documento tecnico di accompagnamento al Bilancio di previsione 2022-2024”;

VISTO il decreto del Segretario Generale della Programmazione n. 19 del 28/12/2021 di approvazione del Bilancio finanziario gestionale 2022-2024;

VISTA la LR n. 36 del 20/12/2021 di “Approvazione del Bilancio di previsione 2022-2024;

VISTE le DGR n.1702 del 09/12/2020, n. 571 del 4/05/2021, n. 715 del 8/06/2021, n 848 del 22/06/2021 e n 866 del 22/06/2021con cui la Giunta regionale definisce il nuovo assetto organizzativo e gli incarichi dirigenziali;

VISTO il Decreto del Direttore dell’Area Infrastrutture, Trasporti, Lavori Pubblici e Demanio n. 17 del 01/07/2022 con il quale sono stati individuati gli atti e i provvedimenti amministrativi di competenza della Unità Organizzativa Edilizia Pubblica confermando le disposizioni di delega già individuate con il precedente decreto del Direttore della Direzione Lavori Pubblici ed Edilizia n. 157 del 01/07/2021;

decreta

  1. di approvare le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento.
  2. di approvare nel testo dell’Allegato B “Avviso PEBA 2022 – Esiti istruttori delle osservazioni pervenute in merito al DR n. 50 del 31/05/2022” l’elenco delle osservazioni presentate da alcuni Comuni, relativamente alla graduatoria provvisoria approvata con il DR n. 50 del 31/05/2022, con l’indicazione dell’eventuale motivo di esclusione e l’esito finale dell’istruttoria.
  3. di approvare nel testo dell’Allegato C “Avviso PEBA 2022 – Elenco definitivo di tutte le domande di contributo pervenute, unitamente alle eventuali motivazioni di non accoglimento” al presente provvedimento, l’elenco definitivo delle domande pervenute a seguito dell'Avviso approvato con la DGR n. 415 del 12/04/2022, con la contestuale motivazione delle eventuali esclusioni.
  4. di approvare nel testo dell’Allegato D “Avviso PEBA 2022 – Graduatoria A - Beneficiari ammessi a contributo, unitamente all'entità del medesimo, per la redazione del PEBA nei Comuni con popolazione residente non superiore a 10.000,00 unità”.
  5. di approvare nel testo dell’Allegato E “Avviso PEBA 2022 – Graduatoria B - Beneficiari ammessi a contributo, unitamente all'entità del medesimo, per la redazione del PEBA nei Comuni con popolazione residente superiore a 10.000,00 unità”, tenuto conto che al Comune di Ponte San Nicolò (PD) è stato assegnato un contributo ridotto nel limite della disponibilità finanziaria.
  6. di approvare nel testo dell’Allegato F “Avviso PEBA 2022 – Graduatoria C - Beneficiari ammessi a contributo, unitamente all'entità del medesimo, per la revisione di PEBA già approvato”.
  7. di dare atto che l’obbligazione di cui si dispone l’impegno è giuridicamente perfezionata.
  8. di impegnare la spesa secondo le specifiche e l’esigibilità contenute nell’Allegato A contabile del presente atto, del quale costituisce parte integrante e sostanziale, per le motivazioni di cui alle premesse la somma di euro 296.501,98, distinta tra i beneficiari di cui agli Allegati D, E ed F a valere sul capitolo di spesa 061060 "Trasferimenti alle amministrazioni pubbliche a favore degli interventi per l'eliminazione delle barriere architettoniche e per favorire la vita di relazione (L.R. 30/08/1993, n. 41 - L.R. 12/07/2007, n. 16)", Articolo 002 “Trasferimenti correnti a Amministrazioni Locali”, Piano dei Conti U1.04.01.02.003 “Trasferimenti correnti a Comuni”, Codice Obiettivo SFERE 12.02.3 “Promuovere l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche”, del bilancio di previsione 2022-2024, esercizio finanziario 2022, che presenta sufficiente disponibilità.
  9. di dare atto che, ai sensi dell’art. 44 e seguenti della L.R. n. 39/2001 e secondo quanto disposto dalla citata DGR n. 415/22, i contributi verranno erogati a ciascun Comune beneficiario in un’unica soluzione, alla presentazione alla Regione del Veneto, entro il 31 ottobre 2022, della domanda di erogazione del contributo unitamente all'atto amministrativo di approvazione del PEBA, degli atti amministrativi di liquidazione della spesa sostenuta e dei relativi mandati di pagamento.
  10. di attestare che il programma dei pagamenti è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica.
  11. di provvedere a comunicare agli enti beneficiari gli estremi dell’impegno di spesa di cui al presente atto, ai sensi dell’art. 56, comma 7, del D. Lgs. n. 118/2011.
  12. di attestare la regolarità amministrativa del provvedimento.
  13. di trasmettere il presente atto alla Direzione Bilancio e Ragioneria per l’apposizione del visto di regolarità contabile al fine del perfezionamento e dell’efficacia.
  14. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi degli articoli 26 e 27 del decreto legislativo n. 33/2013, e successive modifiche.
  15. di dare atto che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale o, in alternativa, ricorso straordinario al Capo dello Stato rispettivamente entro 60 e 120 giorni dalla notifica.
  16. di pubblicare il presente atto integralmente nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Luciano Macropodio

(seguono allegati)

64_AllA_DDR_64_23-08-2022_484772.pdf
64_AllB_DDR_64_23-08-2022_484772.pdf
64_AllC_DDR_64_23-08-2022_484772.pdf
64_AllD_DDR_64_23-08-2022_484772.pdf
64_AllE_DDR_64_23-08-2022_484772.pdf
64_AllF_DDR_64_23-08-2022_484772.pdf

Torna indietro