Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 129 del 21 agosto 2020


Materia: Ambiente e beni ambientali

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE AMBIENTE n. 719 del 12 agosto 2020

DOLOMITI DERIVAZIONI SRL Impianto idroelettrico sul Rio Costa Brusada Comune di localizzazione: Borca di Cadore (BL) Procedura di V.I.A. (D.Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., L.R. n. 4/2016 e ss.mm.ii., DGR n. 1628/2015, DGR n. 568/2018). Adozione del provvedimento di VIA non favorevole.

Note per la trasparenza

Il presente provvedimento costituisce provvedimento di VIA non favorevole per il progetto presentato dalla società Dolomiti Derivazioni S.r.l. denominato "Impianto idroelettrico sul Rio Costa Brusada" localizzato nel Comune di Borca di Cadore (BL). Estremi dei principali documenti dell'istruttoria: istanza presentata dalla società Dolomiti Derivazioni S.r.l., acquisita agli atti con prot. n. 487559 del 29/11/2018; parere non favorevole di compatibilità ambientale (n.102) espresso dal Comitato Tecnico regionale V.I.A. in data 18/12/2019; verbale della seduta del Comitato Tecnico Regionale VIA del 18/12/2019 approvato nella seduta di Comitato del 15/01/2020; comunicazione alla ditta proponente, in attuazione alle disposizioni dell'art. 10 bis della Legge n. 241/1990 e ss.mm.ii., avvenuta con nota prot. n. 46298 del 30/01/2020; osservazioni in merito ai motivi ostativi all'accoglimento dell'istanza presentate dal proponente ed acquisite con prot. n. 65159 del 11/02/2020; conferma del parere non favorevole di compatibilità ambientale (n.119) espresso dal Comitato Tecnico regionale V.I.A. in data 17/06/2020; verbale della seduta del Comitato Tecnico Regionale VIA del 17/06/2020 approvato nella seduta di Comitato del 01/07/2020.

Il Direttore

PREMESSO che:

  • In data 29/11/2018 la società Dolomiti Derivazioni S.r.l., con sede legale in Via Alemagna n. 9 - 32010 Ospitale di Cadore (BL), C.F. e P. IVA 01111020259, ha presentato domanda di Valutazione d’Impatto Ambientale ai sensi del D.Lgs. 152/2006 e ss.mm.ii. e della L.R. 4/2016, acquisita con prot. n. 487559 del 29/11/2018.
  • Con nota prot. n. 7999 del 09/01/2019 la Direzione Commissioni Valutazioni – U.O. VIA ha comunicato alle amministrazioni ed agli enti interessati l’avvenuta pubblicazione della documentazione sul sito web e richiesto la verifica formale della documentazione.
  • Con nota del 18/01/2019, acquisita con prot. n. 23112 del 21/01/2019, la società Dolomiti Derivazioni S.r.l. ha comunicato alla Direzione Commissioni Valutazioni U.O. VIA la data, il luogo e l’ora della presentazione del progetto ai sensi dell’art. 14 della L.R. 4/2016. L’annuncio è stato pubblicato sul sito web della Regione Veneto.
  • Nella seduta del Comitato Tecnico Regionale VIA del 21/01/2019 è avvenuta la presentazione, da parte del proponente, del progetto in questione ed è stato nominato il gruppo istruttorio incaricato dell’esame dello stesso.
  • Con nota prot. n. 79933 del 26/02/2019 la Direzione Commissioni Valutazioni – U.O. VIA ha chiesto documentazione integrativa ai sensi del D.Lgs. 152/06 e ss.mm.ii. La società Dolomiti Derivazioni , con nota del 13/03/2019, acquisita con prot. n. 105247 del 14/03/2019, ha chiesto la proroga di 60 giorni per la presentazione della documentazione richiesta e con nota prot. 192417 del 16/05/2019 il Direttore della Direzione Commissioni Valutazioni ha comunicato che, nella seduta del Comitato Tecnico Regionale VIA del 17/04/2019, tra le “Varie ed Eventuali”, è stata approvata all’unanimità dei presenti la suddetta richiesta di proroga.
  • Con nota del 21/05/2019, acquisita con prot. n. 198452 del 22/05/2019, codesta società ha chiesto un’ulteriore proroga, vale a dire fino alla data del 26/07/2019, per la consegna della documentazione integrativa e con nota prot. 246978 del 13/06/2019 il Direttore della Direzione Commissioni Valutazioni ha comunicato che, nella seduta del Comitato Tecnico Regionale VIA del 28/05/2019, tra le “Varie ed Eventuali”, è stata approvata all’unanimità dei presenti la suddetta richiesta di proroga.
  • In data 25/07/2019 la società proponente ha presentato la suddetta documentazione integrativa, acquisita con prot. n. 333987 del 25/07/2019, prot. n. 334542 del 26/07/2019, prot. n. 334547 del 26/07/2019 e prot. n. 333993 del 25/07/2019.
  • Con nota prot n. 366689 del 21/08/2019 la Direzione Commissioni Valutazioni ha inviato al proponente la nota di avvio del procedimento amministrativo e comunicato la pubblicazione sul sito web dell’avviso al pubblico di cui all’art. 23, c.1 lett e), del D.Lgs. n. 152/06.
  • In data 07/10/2019 il Gruppo Istruttorio ha svolto un incontro tecnico con successivo sopralluogo presso le aree di intervento, con il coinvolgimento dei Comuni e degli Enti interessati.

CONSIDERATO che l’istanza di procedura di VIA è da intendersi incardinata nell’ambito del procedimento unico ai sensi del D.Lgs. 387/2003;

VISTA la L.R. n. 4 del 18/02/2016 “Disposizioni in materia di valutazione di impatto ambientale e di competenze in materia di autorizzazione integrata ambientale”;

VISTA la D.G.R. n. 1628/2015;

VISTA la D.G.R. n. 1400/2017;

VISTA la D.G.R. n. 568/2018;

VISTO il parere n. 102 del 18/12/2019, Allegato A al presente provvedimento, con il quale il Comitato Tecnico Regionale VIA ha espresso, all'unanimità dei presenti, parere non favorevole al rilascio del giudizio positivo di compatibilità ambientale per il progetto in oggetto;

CONSIDERATO che, nella seduta del Comitato Tecnico Regionale VIA del 15/01/2020, è stato approvato il verbale della seduta del 18/12/2019;

CONSIDERATO che la Direzione Ambiente – U.O. VIA, con nota prot. n. 46298 del 30/01/2020, ha comunicato al proponente, ai sensi dell’art. 10 bis della Legge 7 agosto 1990, n. 241 e ss.mm.ii., i motivi ostativi all’accoglimento dell’istanza;

CONSIDERATO che il proponente ha inviato le proprie osservazioni in merito con nota prot. n. 65159 del 11/02/2020;

VISTO il parere n. 119 del 17/06/2020, Allegato B al presente provvedimento, con il quale il Comitato Tecnico Regionale VIA, all'unanimità dei presenti, ha confermato il parere non favorevole al rilascio del giudizio positivo di compatibilità ambientale sul progetto in oggetto;

CONSIDERATO che il verbale della seduta del 17/06/2020 è stato approvato nella seduta del 01/07/2020;

CONSIDERATO che l’art. 10 comma 5 della L.R. n. 4/2016 prevede che il provvedimento di V.I.A. venga adottato dal dirigente responsabile della struttura regionale competente in materia di V.I.A.

decreta

  1. che le premesse formano parte integrante del presente provvedimento;
  2. di prendere atto, facendoli propri, dei pareri espressi dal Comitato Tecnico Regionale VIA, n. 102 del 18/12/2019 e n. 119 del 17/06/2020, rispettivamente Allegato A e Allegato B al presente provvedimento, di cui formano parte integrante e sostanziale, ai fini dell’adozione del provvedimento di VIA non favorevole per il progetto denominato “Impianto idroelettrico sul Rio Costa Brusada” in Comune di Borca di Cadore (BL), proposto dalla società Dolomiti Derivazioni S.r.l.;
  3. di adottare provvedimento di VIA non favorevole per il progetto denominato “Impianto idroelettrico sul Rio Costa Brusada” in Comune di Borca di Cadore (BL), proposto dalla società Dolomiti Derivazioni S.r.l. con sede legale in Via Alemagna n. 9 - 32010 Ospitale di Cadore (BL), C.F. e P. IVA 01111020259, per le motivazioni espresse dal Comitato Tecnico Regionale VIA, nei pareri n. 102 del 18/12/2019 e n. 119 del 17/06/2020, rispettivamente Allegato A e Allegato B al presente provvedimento;
  4. di trasmettere il presente provvedimento alla Provincia di Belluno ai fini dell’adozione dei relativi provvedimenti di competenza in esito all’adozione del provvedimento di VIA non favorevole;
  5. di trasmettere il presente provvedimento alla società Dolomiti Derivazioni S.r.l. con sede legale in Via Alemagna n. 9 - 32010 Ospitale di Cadore (BL), C.F. e P. IVA 01111020259 PEC: dolomitiderivazioni@pec.it nonché, di comunicare l’avvenuta adozione dello stesso alla Provincia di Belluno, al Comune di Borca di Cadore (BL), all’Area Tecnico-Scientifica della Direzione Generale dell’ARPAV, al Distretto Idrografico Alpi Orientali, alla Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per l’Area metropolitana di Venezia e le Province di Belluno, Padova e Treviso, alla Direzione Operativa – U.O. Genio Civile di Belluno, alla Direzione Operativa – U.O. Forestale Est, alla Direzione Difesa del Suolo – U.O. Supporto di Direzione, alla Direzione Commissioni Valutazioni – U.O. Commissioni VAS VINCA NUVV;
  6. di dare atto che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) oppure in via alternativa al Presidente della Repubblica, nei termini e nelle modalità previste dal Decreto Legislativo n. 104/2010;
  7. di pubblicare integralmente il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto.

Loris Tomiato

(seguono allegati)

719_Allegato_A_DDR_719_12-08-2020_426314.pdf
719_Allegato_B_DDR_719_12-08-2020_426314.pdf

Torna indietro