Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 84 del 05 giugno 2020


Materia: Ambiente e beni ambientali

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE AMBIENTE n. 494 del 25 maggio 2020

La Valeggiana Srl. Progetto di coltivazione della cava di sabbia e ghiaia denominata "Turchetti 4 Ampliamento Nord". Comune di localizzazione: Valeggio sul Mincio (VR). Procedura per il rilascio del Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale (art. 27-bis del D.Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., art. 11 della L.R. n. 4/2016, DGR n. 568/2018). Rilascio del parere favorevole di compatibilità ambientale.

Note per la trasparenza

Con il presente atto si rilascia il parere favorevole di compatibilità ambientale per il progetto presentato dalla ditta La Valeggiana Srl., relativo alla coltivazione della cava di sabbia e ghiaia denominata "Turchetti 4 Ampliamento Nord", nel Comune di Valeggio sul Mincio (VR). Estremi dei principali documenti dell'istruttoria: istanza presentata dalla ditta La Valeggiana Srl., acquisita agli atti con protocollo regionale n. 345355 in data 02/08/2019; parere favorevole di compatibilità ambientale (n. 113) espresso dal Comitato Tecnico regionale V.I.A. in data 08/04/2020; verbale della seduta del Comitato Tecnico regionale VIA del 08/04/2020, approvato nella seduta del giorno 22/04/2020.

Il Direttore

PREMESSO che:

In data 02/08/2019 è stata presentata, per l’intervento in oggetto, dalla Ditta La Valeggiana Srl. (con sede legale in Via Isabella d’Este, n. 22 – 46100 Mantova (MN), P.IVA 00541120200), domanda per il rilascio del Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale ai sensi dell’art. 27-bis del D.Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., dell’art. 11 della L.R. n. 4/2016 e della DGR n. 568/2018, acquisita al protocollo regionale n. 345355.

Contestualmente alla domanda di VIA sono stati depositati presso la Direzione Commissioni Valutazioni - Unità Organizzativa Valutazione Impatto Ambientale (U.O. V.I.A.) della Regione Veneto, il progetto definitivo, il relativo studio di impatto ambientale, comprensivo di sintesi non tecnica (pubblicati sul sito web della Regione del Veneto: www.regione.veneto.it/web/vas-via-vinca-nuvv/via, progetto n. 46/2019).

La Direzione Commissioni Valutazioni – U.O. VIA, verificato quanto previsto dal comma 2 dell’art 27-bis del D.Lgs. 152/06 e ss.mm.ii., con nota prot. n. 361438 del 14/08/2019 ha comunicato al proponente ed agli Enti e Amministrazioni potenzialmente interessati e comunque competenti ad esprimersi sulla realizzazione e sull’esercizio del progetto, l’avvenuta pubblicazione sul sito web dell’Unita Organizzativa VIA della documentazione e degli elaborati progettuali trasmessi dal proponente, chiedendo di verificare l’adeguatezza e la completezza degli stessi, e la necessità di eventuali integrazioni.

L’argomento in questione è stato presentato durante la seduta del Comitato Tecnico regionale V.I.A. del 20/11/2019. Durante la medesima seduta è stato nominato il gruppo istruttorio incaricato dell’analisi tecnica del progetto.

Considerato che ai sensi dell’art.10, comma 3, del D.Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii. la procedura di VIA comprende le procedure di valutazione d'incidenza di cui all'articolo 5 del decreto n. 357 del 1997, il proponente, in allegato alla domanda ha presentato la Dichiarazione di non necessità di Valutazione di Incidenza con allegata “Relazione Tecnica” ai sensi della DGR n. 1400/2017.

Il proponente in data 07/10/2019 presso la Sala Toffoli di Valeggio sul Mincio (VR) ha provveduto alla presentazione al pubblico dei contenuti del progetto e dello SIA, ai sensi dell’art. 14 della L.R. 4/16 e ss.mm.ii., secondo modalità concordate con il Comune direttamente interessato dalla realizzazione dell’intervento (come da dichiarazione presentata dalla Società acquisita in data 09/10/2019 al protocollo regionale n. 434887).

Considerato che nei termini previsti dall’art. 27-bis, comma 3, del D.Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii. non sono pervenute dalle amministrazioni e dagli enti interessati eventuali richieste di integrazioni, verificata la completezza della documentazione presentata, con nota prot. n. 481604 del 08/11/2019, la Direzione Ambiente – U.O. VIA – ha comunicato l’avvio del procedimento, provvedendo a pubblicare su sito web l’avviso al pubblico di cui all’art. 23, c.1 lett e), del D.Lgs. n. 152/06.

Durante l’iter istruttorio sono pervenuti agli Uffici dell’U.O. V.I.A. i seguenti pareri/osservazioni, di cui all’art. 24 del D.Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., tesi a fornire elementi conoscitivi e valutativi concernenti i possibili effetti dell’intervento:

  • nota del Consorzio di Bonifica Veronese, acquisita al protocollo regionale in data 19/11/2019, n. 498536, confermata con nota acquisita l’8/04/2020, con prot. n. 149072;

  • nota di e-distribuzione SpA, acquisita al protocollo regionale in data 07/04/2020, n. 147328;

VISTA la normativa vigente in materia, statale e regionale, ed in particolare:

  • il D.Lgs. n. 152/2006 “Norme in materia ambientale”;

  • il D. Lgs. 30/05/2008, n. 117 Attuazione della direttiva 2006/21/CE relativa alla gestione dei rifiuti delle industrie estrattive e che modifica la direttiva 2004/35/CE e la D.G.R. 761 del 15/03/2010;
  • il D.P.R. 09/04/1959, n. 128 Norme di polizia delle miniere e delle cave ed il D. Lgs. 25/11/1996, n. 624 Attuazione delle direttive CEE riguardanti il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori nelle industrie estrattive;

  • la L.R. n. 4 del 18/02/2016 “Disposizioni in materia di valutazione di impatto ambientale e di competenze in materia di autorizzazione integrata ambientale”;

  • la L.R. n. 30/2016;

  • la L.R. n. 13/2018 “Norme per la disciplina dell’attività di cava”;

  • la L.R. n. 15/2018 ed in particolare l’art. 34;

  • il D.P.R. 357/1997 e la D.G.R. n. 1400/2017 relativi alla Rete Natura 2000;
  • il Piano regionale per l’attività di cava P.R.A.C. approvato con DCR n. 32 del 30.03.2018;

  • la D.G.R. n. 568/2018;

PRESO ATTO del parere favorevole del Consorzio di Bonifica Veronese acquisito al protocollo regionale con prot. n. 498536 del 19/11/2019;

CONSIDERATO che il Proponente ha presentato la dichiarazione di non necessità della procedura di valutazione di incidenza, in quanto riconducibile all’ipotesi di non necessità di valutazione di incidenza prevista dall’Allegato A della Delibera di Giunta Regionale del Veneto D.G.R. n. 1400/2017, a cui ha allegato la “Relazione di non necessità di Valutazione di Incidenza Ambientale”;

PRESO ATTO della Relazione Istruttoria Tecnica n. 11/20 del 30/03/2020, del Dott. Mauro Miolo, consulente esterno del Comitato Tecnico Regionale VIA, agli atti dell’U.O. VIA, in cui è stata verificata l’effettiva non necessità della Valutazione di Incidenza;

CONSIDERATO che, ai sensi dell’art. 11 comma 3 della L.R. 13/2018, per i progetti di cava soggetti a VIA, il Comitato Tecnico Regionale V.I.A. si esprime anche in luogo della C.T.R.A.E. per quanto attiene la normativa in materia di cave;

VISTO il parere n. 113 del 08/04/2020, Allegato A al presente provvedimento, con il quale il Comitato Tecnico regionale VIA, nella seduta del 08/04/2020, ha espresso all’unanimità dei presenti parere favorevole al rilascio:

  • del giudizio positivo di compatibilità ambientale sul progetto di ampliamento della cava di ghiaia denominata “Turchetti 4 – Ampliamento Nord” sita in Comune di Valeggio sul Mincio (VR), alla società La Valeggiana s.r.l. (con sede legale in Via Isabella d’Este 22 – 46100 Mantova (VR) C.F. e P.IVA 00541120200), subordinatamente al rispetto delle prescrizioni/condizioni ambientali indicate nel medesimo parere e con validità temporale pari alla durata stabilita dall'autorizzazione mineraria, dando atto della non necessità della procedura per la valutazione di incidenza ambientale e facendo proprie le valutazioni e le conclusioni contenute nel verbale di Istruttoria Tecnica n. 11/20 del 30/03/2020 a firma del Dott. Mauro Miolo;
  • dell’autorizzazione, ai sensi della L.R. n. 13/2018, alla coltivazione in ampliamento della cava di sabbia e ghiaia denominata “Turchetti 4 – Ampliamento Nord”, alla ditta La Valeggiana Srl., con sede legale in Via Isabella d’Este, n. 22 – 46100 Mantova (MN), con le prescrizioni minerarie indicate nel medesimo parere;

CONSIDERATO il verbale della seduta di Comitato Tecnico Regionale VIA del 08/04/2020;

CONSIDERATO che nella seduta del Comitato Tecnico regionale V.I.A. del giorno 22/04/2020 è stato approvato il verbale della seduta del 08/04/2020;

VISTI gli art. 25 e 26 del D.Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii. e, in particolare, atteso che l’art. 26 stabilisce che il provvedimento di VIA è sempre integrato nell’autorizzazione e in ogni altro titolo abilitativo alla realizzazione dei progetti sottoposti a VIA;

CONSIDERATO pertanto che ai sensi di quanto stabilito dalla D.G.R. n. 568/2018 viene demandata alla Direzione Difesa del Suolo la chiusura del procedimento amministrativo attivato dalla società La Valeggiana Srl., con il rilascio del provvedimento di compatibilità ambientale del progetto de quo e l’adozione del provvedimento autorizzatorio unico regionale;

CONSIDERATO che il provvedimento di VIA avrà una validità temporale pari alla durata dell'autorizzazione mineraria, come sarà precisato nel provvedimento autorizzativo. Decorsa l'efficacia temporale, senza che il progetto sia stato realizzato, il procedimento di V.I.A. dovrà essere reiterato, fatta salva la concessione, su istanza del proponente, di specifica proroga da parte dell’autorità competente;

decreta

  1. che le premesse formano parte integrante del presente provvedimento;

  2. di prendere atto facendolo proprio del parere espresso dal Comitato Tecnico regionale V.I.A., n. 113 del 08/04/2020, Allegato A al presente provvedimento, di cui forma parte integrante e sostanziale, ai fini del rilascio del giudizio positivo di compatibilità ambientale e dell’autorizzazione mineraria ai sensi della L.R.13/2018, sul progetto in esame, dando atto della non necessità della procedura per la valutazione di incidenza ambientale e facendo proprie le valutazioni e le conclusioni contenute nel verbale di Istruttoria Tecnica n. 11/20 del 30/03/2020 a firma del Dott. Mauro Miolo, subordinatamente al rispetto delle condizioni ambientali/prescrizioni indicate nel medesimo parere;

  3. di stabilire che, ai sensi dell’art. 11, comma 3 della L.R. n. 13/2018 il Comitato Tecnico reginale V.I.A. (di cui all'articolo 7 della L.R. n. 4/2016) si è espresso in luogo della CTRAE (di cui all'articolo 13 della L.R. n. 13/2018);

  4. di trasmettere il presente provvedimento alla Direzione Difesa del Suolo, ai fini del rilascio del provvedimento autorizzatorio unico regionale di cui all’art. 27-bis del D.Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii e della D.G.R. n. 568/2018, del progetto de quo;

  5. di dare atto che il presente provvedimento costituisce adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione Europea;

  6. di trasmettere il presente provvedimento alla società La Valeggiana s.r.l. (con sede legale in Via Isabella d’Este 22 – 46100 Mantova (VR) C.F. e P.IVA 00541120200, PEC: lavaleggiana@messaggipec.it) e di comunicare l’avvenuta adozione dello stesso alla Provincia di Verona, al Comune di Valeggio sul Mincio (VR), alla Direzione Difesa del Suolo - U.O. Geologia, alla Direzione Generale di ARPAV, al Consorzio di Bonifica Veronese;

  7. di dare atto che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) oppure in via alternativa al Presidente della Repubblica, nei termini e nelle modalità previste dal Decreto Legislativo n. 104/2010;

  8. di pubblicare integralmente il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto.

Loris Tomiato

(seguono allegati)

494_Allegato_DDR_494_25-05-2020_421233.pdf

Torna indietro