Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 73 del 29/07/2016
Scarica la versione firmata del BUR n. 73 del 29/07/2016
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 73 del 29 luglio 2016


Materia: Commercio, fiere e mercati

Decreto DEL DIRETTORE DELLA SEZIONE COMMERCIO n. 90 del 03 giugno 2016

DDR della Sezione Commercio n. 240 del 30 dicembre 2014 "DGRV n. 1912 del 14 ottobre 2014. "Bando per il finanziamento di progetti-pilota finalizzati all'individuazione dei distretti del commercio ai sensi dell'articolo 8 della legge regionale 28 dicembre 2012, n. 50. Approvazione graduatoria e impegno di spesa". Scorrimento graduatoria e assunzione impegno di spesa (ai sensi dell'art. 56 d.lgs. 118 del 23/06/2011 e s.m.i.)

Note per la trasparenza

Il presente provvedimento dispone lo scorrimento della graduatoria approvata con decreto del Direttore della Sezione Commercio e l’impegno di spesa per la somma di euro 1.669.108,51 per il finanziamento dei progetti presentati dai Comuni nell’ambito del bando di cui alla DGR n. 1912 del 14 ottobre 2014.

Il Direttore

  • PREMESSO che la Giunta regionale con deliberazione n. 1912 del 14 ottobre 2014, per perseguire una generale finalità di sviluppo del settore commercio, riservando un ruolo di primo piano alle attività commerciali inserite nel tessuto urbano, favorendone la rigenerazione, ha approvato il“Bando per il finanziamento di progetti pilota finalizzati all’individuazione dei distretti del commercio ai sensi dell’art. 8 della legge regionale 28 dicembre 2012, n. 50” incaricando il Dirigente della Sezione Commercio dell’adozione dei provvedimenti necessari all’attuazione della deliberazione stessa, ivi compresa l’assunzione del relativo impegno di spesa;
  • RICHIAMATO il proprio decreto n. 240 del 30 dicembre 2014, con il quale veniva approvata la graduatoria delle domande ammesse a contributo per la realizzazione di n. 51 progetti ritenuti ammissibili, disponendo contestualmente il finanziamento per i progetti dal n. 1 al n. 26 fino alla concorrenza dell’importo disponibile, effettuando il relativo impegno di spesa per l’importo di euro 7.776.925,49;
  • VISTO l’articolo 14 della legge di stabilità n. 7 del 23/02/2016 che al comma 2, lett. b) destina euro 1.700.000,00 al co-finanziamento di progetti da realizzarsi nell’ambito dei distretti del commercio di cui all’art. 14 della legge regionale 28 dicembre 2012, n. 50;
  • VISTO il comma 8, del medesimo articolo 14, della legge 7/2016 il quale dispone che agli oneri quantificati in euro 1.700.000,00 per l’esercizio 2016 si fa fronte con le risorse allocate alla Missione 14 "Sviluppo economico e competitività" - Programma 02 "Commercio - reti distributive - tutela dei consumatori" - Titolo 2 "Spese in conto capitale" la cui disponibilità viene incrementata mediante le nuove entrate di cui al comma 1 allocate al Titolo 04 "Entrate in conto capitale" Tipologia 300 "Altri trasferimenti in conto capitale" del bilancio;
  • VISTO il comma 1, del predetto articolo 14, che prevede, accertata la chiusura della misura 1.2. "Fondo di rotazione dell'artigianato" del Docup obiettivo 2 - 2000-2006, approvato con decisione CE C(2004) 4593 del 19 novembre 2004, l’introito al bilancio regionale delle relative risorse;
  • VISTA la nota 3 marzo 2016 prot. n. 85663 del Direttore della Sezione Bilancio che ha comunicato, secondo quanto disposto dall’articolo 14 della legge di stabilità, i capitoli di entrata e di spesa sotto specificati, interessati dalla modifica normativa:

 

capitolo spesa

descrizione

Competenza iniz.

Capitolo entrata

descrizione

Competenza iniz.

101859

Fondo regionale per la riqualificazione delle attività commerciali – risorse regionali (art. 25 L.R. 06/04/2012, n. 13 – art. 14, L.R. 28/12/2012 n.50)”.

1.700.000,00

100879

Trasferimenti da Veneto Sviluppo SpA per il recupero delle risorse relative alla misura 1.2 f/di rotazione dell’artigianato del docup 2000-2006

36.700.000,00

102648

Interventi a sostegno e sviluppo delle PMI

35.000.000,00

 

  • VERIFICATO che la correlata entrata rispetto agli impegni da assumersi sul capitolo 101859 “Fondo regionale per la riqualificazione delle attività commerciali” è già stata riscossa a valere sull’accertamento n. 1569 del 1° giugno 2016 - reversale n. 13191 dell’11 maggio 2016 di euro 17.105.000,00;
  • VISTA la legge regionale 24 febbraio 2016, n. 8 “Bilancio di previsione 2016-2018” che ha disposto lo stanziamento per il 2016 di euro 1.700.000,00 sul capitolo 101859 “Fondo regionale per la riqualificazione delle attività commerciali – risorse regionali (art. 25 L.R. 06/04/2012, n. 13 – art. 14, L.R. 28/12/2012 n.50)”;
  • CONSIDERATO che le suddette risorse consentono di scorrere la graduatoria approvata con decreto del Direttore della Sezione Commercio n. 240 del 30 dicembre 2014 e di finanziare pertanto i progetti-pilota classificatisi dal progressivo numero 26 fino al progressivo numero 32, secondo gli importi corrispondenti al 70% del contributo ammesso, indicati nell’allegato A;
  • PRESO ATTO che il punto 5. del dispositivo della deliberazione n. 1912 del 2014 prevede che all’assunzione dell’impegno di spesa provvederà con propri atti il Direttore della Sezione Commercio;
  • RITENUTO pertanto di procedere all’assunzione di impegni di spesa per complessivi € 1.669.108,51 sul capitolo n. 101859 “Fondo regionale per la riqualificazione delle attività commerciali”. – Art. 002 (Contributi agli investimenti ad Amministrazioni locali) – codice P.d.C. V° livello 2.03.01.02.003 del Bilancio di previsione pluriennale 2016-2018, a favore dei seguenti Comuni nell’ annualità di seguito indicata:

 

Comune o Comune capofila

P.IVA

Contributo concesso

2016

2017

MALCESINE

00601160237

199.965,51

0

199.965,51

VICENZA

00516890241

261.125,00

0

261.125,00

BASSANO DEL GRAPPA

00168480242

273.693,00

0

273.693,00

JESOLO

00608720272

280.000,00

0

280.000,00

VALDAGNO

00404250243

172.900,00

0

172.900,00

THIENE

00170360242

242.375,00

0

242.375,00

PADOVA

00644060287

239.050,00

0

239.050,00

totale

 

 1.669.108,51

 0

 1.669.108,51

 

  • ATTESO che il Bando approvato con DGR n. 1912 del 2014, prevede al punto 13 “Liquidazione e modalità di erogazione del contributo”, le seguenti condizioni:
  • una prima quota, pari al 50% del contributo concesso, a seguito di rendicontazione intermedia delle spese sostenute pari ad almeno il 60% dell’importo complessivo ammesso a contributo;
  • la restante quota a saldo a seguito di presentazione della rendicontazione finale delle spese complessive del progetto ammesso a contributo;
  • VISTA la DGR n. 1984 del 23/12/2015 che ha ridefinito il termine per la realizzazione dei progetti dal 30/06/2016 al 31/12/2016, portando la durata complessiva del programma di intervento da 18 a 24 mesi, oltre ad una eventuale proroga per un massimo di sei mesi;
  • CONSIDERATO che, ai sensi dell’articolo 14 del citato Bando, la rendicontazione finale delle spese sostenute dovrà essere presentata entro e non oltre il 60° giorno successivo alla data di scadenza del termine per la realizzazione del progetto;
  • DATO ATTO che, a seguito delle intervenute modifiche della tempistica di realizzazione degli interventi ammessi a finanziamento, la scadenza dell’obbligazione di cui al presente atto ricade nell’esercizio 2017 ovvero all’ 1/03/2017 o, in caso di proroga al 29/08/2017;
  • RICHIAMATO il principio della contabilità finanziaria di cui all’allegato 4/1 del citato Dlgs 118/2011 e s.m.i. in cui si chiarisce che “il fondo pluriennale vincolato è formato solo da entrate correnti vincolate e da entrate destinate al finanziamento di investimenti, accertate e imputate agli esercizi precedenti a quelli di imputazione delle relative spese”;
  • ATTESO che per il provvedimento in oggetto si realizzano le condizioni di cui sopra, di modo che si rende necessario l’utilizzo del fondo pluriennale vincolato a copertura dell’obbligazione assunta, imputabile all’esercizio 2017, finanziata dalle risorse del capitolo 101859;
  • PRESO ATTO della regolarità dell’istruttoria da parte dell’ufficio competente;
  • VISTA la L.R. 39/2001 “ordinamento del bilancio e della contabilità della regione”;
  • VISTO il D.Lgs. 118 del 23/06/2011, come modificato ed integrato con il D.Lgs. 126 del 10/08/2014;
  • ATTESA la compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale;
  • VISTA la l.r. 54 del 31/12/2012, “legge regionale per l’ordinamento e le attribuzioni delle strutture della giunta regionale in attuazione della legge regionale statutaria 17 aprile 2012, n. 1 “Statuto del Veneto”;
  • VISTA la legge regionale di stabilità n. 7 del 23/02/2016;
  • VISTA la legge regionale n. 8 del 28/02/2016 “Bilancio di previsione 2016 – 2018”;
  • VISTA la DGR n. 522 del 26 aprile 2016 “Direttive per la gestione del bilancio di previsione 2016 – 2018”

decreta

  1. di considerare le premesse parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di disporre il finanziamento dei progetti-pilota classificatisi dal progressivo n. 26 al progressivo n. 32 per gli importi indicati nell’Allegato A, per una somma complessiva pari ad euro 1.669.108,51;
  3. di procedere, con il presente provvedimento, all’assunzione di obbligazioni non commerciali e alla registrazione del correlato impegno di spesa per euro 1.669.108,51 sul capitolo regionale n. 101859 “Fondo regionale per la riqualificazione delle attività commerciali – risorse regionali (art. 25 L.R. 06/04/2012, n. 13 – art. 14, L.R. 28/12/2012 n.50)” – Art. 002 – codice P.d.C. V livello 2.03.01.02.003 (Contributi agli investimenti ad Amministrazioni locali) - cod. SIOPE 2.02.03.2234 – del Bilancio di previsione 2016-2018, a favore dei beneficiari e per gli importi di cui all’Allegato A, con istituzione, a copertura, del fondo pluriennale vincolato;
  4. di dare atto che la copertura finanziaria dell’obbligazione di cui al punto 3 è assicurata dall’accertamento in entrata n. 1569 del 1° giugno 2016 a valere sul capitolo di entrata 100879 relativo ad assegnazioni vincolate per le quali sono state già introitate in data 11 maggio 2016 con reversale n. 13191 le corrispondenti somme;
  5. di dare atto che l ’erogazione degli importi spettanti ai Comuni beneficiari avverrà secondo le modalità richiamate in premessa, a seguito di presentazione della rendicontazione prevista alle date 01/03/2017 e/o 29/08/2017;
  6. di dare atto che l’obbligazione di cui al presente provvedimento è giuridicamente perfezionata e scade interamente nell’esercizio 2017;
  7. di dare atto che, ai sensi art. 56, comma 6, D.Lgs. 118/2011 e s.m.i., per il presente atto, il programma dei pagamenti è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica;
  8. di dare atto che la spesa indicata al punto 3, non costituisce debito commerciale;
  9. di dare atto che la spesa di cui si prevede l'impegno con il presente provvedimento non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. n. 1/2011;
  10. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi degli articoli 26 e 27 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33;
  11. di inviare il presente provvedimento alla Sezione Ragioneria per le operazioni contabili di competenza;
  12. di dare atto che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso avanti il Tribunale Amministrativo Regionale entro 60 giorni dell’avvenuta conoscenza ovvero, alternativamente, avanti il Capo dello Stato entro 120 giorni;
  13. di pubblicare integralmente il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto.

Il Dirigente Vicario Luisa Luise

(seguono allegati)

Allegato_A_DDR_90_03-06-2016_327501.pdf

Torna indietro