Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 14 del 17/02/2012
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 14 del 17 febbraio 2012


Materia: Agricoltura

Decreto DEL DIRIGENTE DELLA DIREZIONE AGROAMBIENTE n. 10 del 30 gennaio 2012

Direttiva 91/676/CEE, concernente la tutela delle acque dall'inquinamento provocato dai nitrati provenienti da fonti agricole. Dgr 29 dicembre 2011, n. 2461. Approvazione delle disposizioni attuative per la presentazione delle domande di adesione degli agricoltori alla deroga Nitrati di cui alla decisione di esecuzione della Commissione del 3 novembre 2011, n. 2011/721/UE.

Il Dirigente


Premesso che, successivamente alla presentazione formale della richiesta di deroga alla Commissione europea, trasmessa agli Uffici competenti il 29 settembre 2009, il confronto sull’ammissibilità delle proposte avanzate dalle Regioni del nord Italia è giunto a compimento, con approvazione della decisione di esecuzione della Commissione del 3 novembre 2011, n. 2011/721/UE;

Vista la decisione di esecuzione n. 2011/721/UE della Commissione Europea del 3 novembre 2011, “che concede una deroga richiesta dall’Italia con riguardo alle regioni Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto a norma della direttiva 91/676/CEE del Consiglio relativa alla protezione delle acque dall’inquinamento provocato dai nitrati provenienti da fonti agricole”, notificata con il numero C (2011) 7770, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale europea serie L n. 287 in data 4 novembre 2011;

Preso atto che, con la decisione 2011/721/UE – atto obbligatorio e vincolante con riguardo alle Regioni richiamate, da applicarsi dal 1° gennaio 2012 – si realizza la possibilità di consentire agli agricoltori che presentano apposita richiesta già nel corso del 2012 di distribuire sui terreni una maggiore quantità di effluente di allevamento, passando dalla quantità massima di azoto attualmente ammessa nelle zone vulnerabili – 170 kg/ha/anno – ad una quantità consistentemente maggiore, pari a 250 kg;

Vista la Dgr 29 dicembre 2011, n. 2461, con la quale la Giunta Regionale ha dato mandato al Dirigente della Direzione Agroambiente della definizione, con apposito decreto, dei criteri tecnici applicativi già condivisi con le Regioni interessate alla deroga, al fine di assicurarne un’attuazione uniforme nell’area della Pianura padana, anche con riguardo alle procedure operative per l’adesione degli agricoltori alla deroga;

Considerato che, a conclusione delle attività di coordinamento tra le Regioni destinatarie della decisione comunitaria in oggetto, realizzate con il supporto tecnico del Centro Ricerche Produzioni Animali di Reggio Emilia, i contenuti tecnici dei criteri applicativi della decisione comunitaria sono stati condivisi ed è stato possibile pertanto trovare uno specifico riferimento in un documento tecnico di lavoro dal titolo “Indicazioni operative per le aziende agricole che intendono chiedere la deroga nitrati”, che il CRPA ha anche sottoposto in visione ai Ministeri competenti;

Vista la Dgr 26 luglio 2011, n. 1150, con oggetto “Adempimenti regionali obbligatori in attuazione della direttiva 91/676/CEE. Approvazione della documentazione a supporto della Valutazione Strategica Ambientale prevista dalla direttiva 2001/42/CE e del Programma d’Azione regionale aggiornato”, in particolare all’allegato A, “Secondo Programma d’Azione per le zone vulnerabili ai nitrati del Veneto”, che contiene le disposizioni concernenti la disciplina dell’attività di utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento;

Vista la direttiva 91/676/CEE del Consiglio, del 12 dicembre 1991, relativa alla protezione delle acque dell’inquinamento provocato dai nitrati provenienti da fonti agricole, in particolare l’allegato III, punto 2, terzo comma;
Ritenuto necessario, al fine di consentire alle imprese agricole di poter aderire alla deroga entro il termine del 15 febbraio 2012, di dare attuazione immediata alla Decisione della Commissione Europea tramite:
• la definizione e approvazione delle disposizioni attuative, come da allegato A al presente decreto, di cui è parte integrante e sostanziale, che recepiscono le linee guida condivise con le altre Regioni di deroga e stabiliscono le modalità di accesso alla deroga per le aziende agricole della Regione del Veneto;
• l’apertura della fase di presentazione delle domande di adesione alla deroga a partire dal 1° febbraio 2012 fino al 15 febbraio 2012, come disposto dalla decisione di esecuzione della Commissione.

Dato atto che tali disposizioni attuative sono state trasmesse “in bozza” al partenariato regionale per suggerimenti ed osservazioni compatibilmente ai tempi limitati per dare attivazione amministrativa alla deroga;

Dato atto, inoltre, che le osservazioni del partenariato sono state recepite nel presente allegato A qualora compatibili con le disposizioni di decisione;

Considerata l’urgenza di fornire agli operatori del settore agricolo e, in particolare, agli allevatori ed agli utilizzatori degli effluenti zootecnici che intendono presentare richiesta di adesione alla deroga, le necessarie procedure amministrative, nonché di approvare le specifiche di carattere tecnico alle quali i beneficiari della deroga sono tenuti ad ottemperare, in conformità a quanto previsto dalla decisione UE in argomento;

Considerato quindi opportuno demandare a specifici provvedimenti:
• l’approvazione dell’elenco dei fogli catastali che compongono le cartografie del contenuto di carbonio organico, dell’individuazione dei siti salini e dell’individuazione delle aree che godono di beneficio irriguo e/o di presenza di falda ipodermica in zona vulnerabile ai nitrati di origine agricola;
• la definizione delle modalità di esecuzione dei controlli aziendali che prevedono il coinvolgimento diretto delle Amministrazioni Provinciali o di enti dalle medesime delegati;
• l’individuazione delle modalità operative dei controlli sui trasporti previsti dalla decisione di esecuzione della Commissione europea;

Decreta



1. di approvare, in esecuzione di quanto disposto dalla Dgr 29 dicembre 2011, n. 2461, il documento tecnico “Disposizioni attuative per la presentazione delle domande di adesione” – Allegato A, che costituisce parte integrante e sostanziale al presente provvedimento;

2. di approvare l’Allegato B, che costituisce parte integrante e sostanziale al presente provvedimento,
fac-simile del Modello web per la presentazione della “Richiesta di adesione alla deroga”, con cui i richiedenti si impegnano al rispetto delle condizioni di cui agli articoli 5, 6, 7 e 9 della richiamata decisione UE 2011/721/UE;

3. di disporre che il presente decreto, sia reso disponibile per i soggetti interessati con pubblicazione sul sito Internet della Giunta regionale del Veneto, al seguente indirizzo:
http://www.regione.veneto.it/Economia/Agricoltura+e+Foreste/Agricoltura/nitrati.htm.

Riccardo De Gobbi



(seguono allegati)

Allegato A_238005.pdf
Allegato B_238005.pdf

Torna indietro