Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 20 del 05 marzo 2010


Materia: Appalti

Decreto DEL DIRIGENTE DELL' UNITA' DI PROGETTO "GENIO CIVILE" DI VERONA n. 96 del 22 febbraio 2010

Approvazione elenco preliminare delle imprese da invitare alle gare d'appalto dell'anno 2010 con il sistema della procedura ristretta semplificata.

Il Dirigente

(omissis)

Decreta

Art. 1-   È approvato l’elenco preliminare delle imprese ammesse alle gare da appaltare da questo Genio civile nell’anno 2010 col sistema della procedura ristretta semplificata, per l’esecuzione in appalto dei lavori pubblici della Categoria OG8 “opere fluviali, di difesa e di sistemazione idraulica”, come indicato nell’allegato 1 al presente decreto, di cui costituisce parte integrante.

Si precisa che l’elenco comprende n. 115 imprese.

Si precisa che l’elenco contiene le imprese ammesse ordinate in ordine alfabetico.

Art. 2- L’elenco definitivo verrà formato per sorteggio il giorno 23 febbraio 2010 come previsto nel decreto 15 dicembre 2009 n. 445. l’elenco definitivo resta riservato.

Art. 3- Le imprese inserite nell’elenco, saranno invitate a partecipare alle gare a rotazione, per gruppi, indicativamente di trenta, secondo la classificazione posseduta in relazione all’importo dei lavori e secondo l’ordine di inserimento nell’elenco definitivo. Le imprese qualificate per importo di valore inferiore al necessario (valore dei lavori a base di gara) saranno escluse dalla specifica gara, ma saranno invitate alla prima gara utile successiva, in relazione alla classifica posseduta. L’elenco non si esaurisce con il suo completo utilizzo, ma conserva validità per tutte le gare e per tutto l’anno. Pertanto una volta esaurito il primo utilizzo, si riprende dall’inizio.

Si precisa che gli importi di qualificazione saranno aumentati in sede di gara del venti per cento, come previsto dal Dpr n. 34/2000, art. 3.

Per le A.T.I. si precisa che il possesso della seconda classifica di una impresa associata sommato alla prima classifica posseduta dall’altra impresa associata qualifica l’A.T.I. per il valore di euro 774'685.

Art. 4- Le seguenti imprese sono escluse dal presente procedimento per i motivi per ciascuna indicati.

1 - Brenta Lavori srl - Via Boschi, 60 - Fontaniva (PD): pervenuta fuori termine il giorno 17/02/2010;

2 - Consorzio Nazionale Cooperative di Produzione e Lavoro Ciro Menotti Società Cooperativa per Azioni - Via Pier Traversari, 63 - Ravenna: pervenuta fuori termine il giorno 10/02/2010;

3 - ECM Impianti srl - Viale Caduti del Lavoro, 22 - Isola della Scala (VR): non in possesso OG8;

4 - Ferrari Dante - Via Dell’Artigianato, 133 - Lusia (RO): pervenuta fuori termine il 17/02/2010;

5 - I.M.A.B. Costruzioni srl - Via Principe Amedeo, 51/3 - Este (PD): pervenuta fuori termine il giorno 08/02/2010.

Art. 5-Come previsto nel citato decreto 15 dicembre 2009 n. 445, all’art. 11 l’inserimento di ogni impresa nell’elenco è fatto in forma complessiva per tutti i lavori che saranno posti in gara nel corso dell’anno 2010, a nulla rilevando che la domanda sia stata fatta solamente per alcuni dei lavori previsti.

Art. 6-Si precisa che le domande doppie sono considerate come una domanda unica, con data e protocollo della prima domanda presentata. Si precisa inoltre che per l’affidamento dei lavori rientranti nella terza classifica le imprese devono essere in possesso anche del sistema di qualità aziendale. Pertanto qualora non siano già in possesso della certificazione di qualità dovranno documentarla al momento della partecipazione alla prima gara.

Infine, si precisa che alle gare per l’affidamento di lavori fino all’importo di 619'748,40 euro sono ammesse anche le imprese della seconda classifica ancorchè prive della certificazione del sistema di qualità aziendale.

Art. 7-Poiché alcune imprese sono in possesso della attestazione SOA in scadenza nell’anno 2010, si dispone quanto segue.

Le imprese che hanno presentato l’attestazione SOA in scadenza nel corso dell’anno 2010, nella prima gara alla quale parteciperanno dopo la scadenza della validità della attestazione SOA già presentata, devono presentare la nuova attestazione SOA in corso di validità, a pena di esclusione dalla gara.

Art. 8- Si dispone la pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto del presente decreto con l’ allegato n. 1 contenente l’elenco delle imprese ammesse.

Si provvederà inoltre a chiedere la pubblicazione nel sito Internet della Direzione regionale per i lavori pubblici.

Art. 9- Il presente decreto sarà pubblicato per dieci giorni all’Albo di questo Genio civile ai sensi della legge regionale 8 maggio 1989 n. 14, articolo 1, comma 3.

Ing. Mauro Roncada


Torna indietro